Vai al contenuto


"PROGETTI DI PSICOLOGIA. Scuola, professione, Esame di Stato" - Un libro fondamentale per sostenere l'Esame di Stato o per avviare la professione!www.libridipsicologia.it
Foto

bimba di 2 anni e mi respinge sempre!


  • Per cortesia connettiti per rispondere
5 risposte a questa discussione

#1 kris76

kris76

    Nuovo utente

  • Membri
  • Stelletta
  • 1 messaggi

Inviato 16 11 2010 - 22:14

Ciao a tutti, sono un po demoralizzato.
Premetto che mia figlia e' una piccola "attila", ha un carattere fortissimo, quando viene sculacciata o sgridata si ARRABBIA e o ti grida contro, o batte i piedi e si arrabbia,
il piu delle volte non gli diamo le sberle forti, ma solo il fatto di sgridarla la fa imbestialire!

In questo periodo mia moglie e' a casa per cassa integrazione e quindi passa parecchio tempo con nostra figlia, se la porta in giro fa il pisolino insieme....
mangiano spesso insieme, fanno merenda...etc.....
Io lavoro tutto il giorno.
So per assodato che il rapporto tra padre-figlio e madre-figlio e' molto diverso.....

Ma ormai da oltre 2 mesi mia figlia si rifiuta di darmi un BACIO con un categorico "NO, vai via!" o fuga.....
ogni qualvolta io arrivi a casa da lavoro, oppure sia gia a casa a lavorare, oppure lei con la mamma vada via.....

E' sempre un "NO!.
I baci devo prendermeli con la "forza", afferrandola e giocandoci un pochino, mentre 'e distratta la sbaciucchio per qualche minuto, finche si arrabbia e comincia ad urlare.....NO, VIA!

Tra l'altro mia miglie mi ha detto che spesso quando sono in giro mi chiama e mi cerca insistentemente....poi quando arriva a casa e mi vede....gli chiedo un BACIO......
mi dice:

"NO VAI VIA!!".....

ho provato a ignorarla per ore....far finta che non esistesse (con immensa fatica) per qualche ora, NULLA...
a essere meno accondiscendente, un po' piu rigido, NULLA...

Oggi e' stata una giornata bella e tranquilla a lavoro....sono tornato a casa, bacio alla moglie, bacio alla figlia......NO VAI VIA!
giuro....la giornata si e' capovolta!
tra l'altro, l ho ignorata dopo il NO e ho chiaccherato con mia moglie di come sia andata la mia e la sua giornata....mentre la bimba chiamava insistentemente l'attenzione di mia moglie urlando, frignando, chiedendo, mentre a me "ringhiava"(diciamo)

Chi mi sa dare qualche consiglio?

#2 tex-

tex-

    always fair

  • Membri
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7844 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:ord -las
  • Interests:screwing

Inviato 17 11 2010 - 02:14

i figli specialmente di tenera eta' nn si sculacciano
e nn si deve mostrare loro un volto da dittatore
(nei loro occhi)che mette paura ed intimorisce.


un consiglio, leggi un libro oppure vai sulla rete su' come allevare i figli
di una certa eta'!!

il mio commento e' basato su' esperienza e nn perche'
vorrei essere cattivo nei tuoi confronti.
MGR

#3 digi79

digi79

    Membro Senior assiduo

  • Membri
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17878 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Italia

Inviato 17 11 2010 - 09:54

beh anche io Kris senza voler insegnare nulla, credo che ci siano delle cose un pò strane nel vostro rapporto, da uan aprte la prendi con forza per sbaciucchiarla, dall'altra poi la ignori, non vedo la via di mezzo!
Innanzitutto l'affetto non si dimostra solo con i baci, dunque se lei non li vuole io comincerei con il rispettare questo suo principio, facendo l'indifferente verso questa cosa in particolare, non prendendomela come fosse qualcosa di personale! Però continuerei a tenere in considerazione la bambina, per esempio chiedendole cosa ha fatto durante la giornata, facendo qualche attività ludica con lei. Se ti cerca durante il giorno è chiaro che per lei sei un punto di riferimento, probabilmente non siete riusciti a trovare il punto di incontro!
Mio marito lavora fuori e viee a casa un week end ogni due, mio figlio (che ora ha 7 anni ma è stato sempre uguale) ogni volta che deve tornare è in agitazione, durante la settimana non fa che ripetermi che non vede l'ora di vederlo, poi quando arriva suo padre diventa freddo e distaccato e ci vuole un pò affinchè ricominci a prendere confidenza! Ora io credo che se lui gli chiedesse subito di dimostrargli quanto gli è mancato, con gesti affettuosi, invece di accontentarlo (facendo tra l'altro ciò di cui avrebbe infinita voglia anche lui) si ritrarrebbe, quasi a dire " tu non ci sei mai poi quando arrivi pretendi di ottenere tutto il mio affetto"?
Bisogona aver pazienza e non sentire mai questi comportamenti come cose personali ma semplici reazioni di bambini che non hanno altro modo di esprimere un certo disagio!
l'indifferenza la lascerei ai momenti in cui fa i capricci, evitando così che lei per attirare la vostra attenzione (anche a costo di prendersi delle sberle) instauri questo mecanismo! Al contrario cercherei di premiarla quando fa delle cose che vi sembrano positive, rispettando soprattutto i suoi tempi e i suoi spazi.
Se la situazione non è gestibile, non è un male chiedere aiuto a un esperto, anzi io credo che sia un modo per mettersi in discussione !
Buona fortuna.
Il programma del principio del piacere: diventar felici, non può essere adempiuto; tuttavia non dobbiamo, non possiamo desistere dagli sforzi di approssimarne l'adempimento.
S. Freud

#4 mio

mio

    buon momento a tutti

  • Membri
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12155 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 17 11 2010 - 10:08

CITAZIONE(kris76 @ 16 11 2010, 22:14 ) <{POST_SNAPBACK}>
Ciao a tutti, sono un po demoralizzato.
Premetto che mia figlia e' una piccola "attila", ha un carattere fortissimo, quando viene sculacciata o sgridata si ARRABBIA e o ti grida contro, o batte i piedi e si arrabbia,
il piu delle volte non gli diamo le sberle forti, ma solo il fatto di sgridarla la fa imbestialire!

In questo periodo mia moglie e' a casa per cassa integrazione e quindi passa parecchio tempo con nostra figlia, se la porta in giro fa il pisolino insieme....
mangiano spesso insieme, fanno merenda...etc.....
Io lavoro tutto il giorno.
So per assodato che il rapporto tra padre-figlio e madre-figlio e' molto diverso.....

Ma ormai da oltre 2 mesi mia figlia si rifiuta di darmi un BACIO con un categorico "NO, vai via!" o fuga.....
ogni qualvolta io arrivi a casa da lavoro, oppure sia gia a casa a lavorare, oppure lei con la mamma vada via.....

E' sempre un "NO!.
I baci devo prendermeli con la "forza", afferrandola e giocandoci un pochino, mentre 'e distratta la sbaciucchio per qualche minuto, finche si arrabbia e comincia ad urlare.....NO, VIA!

Tra l'altro mia miglie mi ha detto che spesso quando sono in giro mi chiama e mi cerca insistentemente....poi quando arriva a casa e mi vede....gli chiedo un BACIO......
mi dice:

"NO VAI VIA!!".....

ho provato a ignorarla per ore....far finta che non esistesse (con immensa fatica) per qualche ora, NULLA...
a essere meno accondiscendente, un po' piu rigido, NULLA...

Oggi e' stata una giornata bella e tranquilla a lavoro....sono tornato a casa, bacio alla moglie, bacio alla figlia......NO VAI VIA!
giuro....la giornata si e' capovolta!
tra l'altro, l ho ignorata dopo il NO e ho chiaccherato con mia moglie di come sia andata la mia e la sua giornata....mentre la bimba chiamava insistentemente l'attenzione di mia moglie urlando, frignando, chiedendo, mentre a me "ringhiava"(diciamo)

Chi mi sa dare qualche consiglio?


giochi con lei??
la metti al centro delle attenzioni?

io non la costringerei a darti i baci ne farei l'offeso, così dai importanza al brutto comportamento....
piuttosto mi comporterei normalmente non ammettendo però comportamenti isterici , ovviamente progressivamente, del tipo che se vai sul divano mentre lei magari guarda un cartone e righia, la avvisi poi spegni la tele o ti metti qualcosa per te, punendola in questo modo , naturalmente per 5/10 minuti....

l'unica cosa che posso dirti (io ho due figlie) che non le ho mai sculacciate e sono lo stesso due soldati quando le chiedo le cose, con me sono molto affettuose ma non credo dipenda da quello anche se mincacciare con il dolore fisico un bambino di due anni era una cosa adatta all'ignoranza dei secoli scorsi.....credo che ora dobbiamo imparare a far diversamente.
ciao
mio
e ricordate

L'amore è il fondamento del mondo.
Dove c'è amore c'è pace.
Dove c'è egoismo c'è miseria e sofferenza.
Imparate da Madre Natura, che dà sé stessa anche quando viene devastata dall'uomo.
Fate soltanto azioni buone e considerate gli altri come figli della Madre Divina"


#5 lux59

lux59

    Utente attivo

  • Membri
  • Stelletta
  • 59 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:como

Inviato 17 11 2010 - 10:38

secondo me è gelosa della mamma la vuole solo per se, e quando vede che la baci si arrabbia, prova ad ignorarla quando torni, nel senso non obbligarla a baciarti.
meglio essere odiati per ciò che siamo
che amati per la maschera che portiamo.....

meglio bevitore famoso....
che alcolista anonimo!!!"

#6 Impa

Impa

    Membro assiduo

  • Membri
  • StellettaStelletta
  • 1107 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 17 11 2010 - 11:29

Kris, tua figlia ha due anni, è nel periodo della ribellione, dei no, della ricerca della propria autonomia. E' normale che faccia così. Ti sfida, vuole vedere fino a che punto può arrivare, cosa succede se si comporta in un certo modo.
Io ho un figlio di 8 anni e un altro di 2, il piccolo si comporta proprio come tua figlia e lo stesso ha fatto il grande. Il mio atteggiamento è questo: niente sculacciate (non servono a un tubo!), punizioni tipo stai seduto e non ti muovi finché non hai capito lo sbaglio (col grande ormai non serve più, il piccolo, al momento, lo lascio seduto a riflettere con me - perchè non lo lascio mai da solo durante le punizioni - al massimo per due minuti, perchè di più sarebbero troppi alla sua età, l'importante è che capisca che la mamma è arrabbiata per il tal comportamento e che non deve più accadere), quando il piccolo mi rifiuta lo accontento: sei arrabbiato perchè ti ho sgridato e mi mandi via? Bene, me ne vado, ma tu quella cosa non la fai più lo stesso. Tempo fa mi faceva anche le sceneggiate buttandosi per terra a piangere, io non mi scomponevo e gli dicevo: "Così non risolvi niente, il no rimane no!". Vedendo che non funzionava, le sceneggiate si sono risolte nel giro di un paio di settimane, forse anche meno. E ti assicuro che non l'ho mai picchiato.
Quando ti rifiuta al tuo rientro dal lavoro, invece, potrebbe essere una punizione nei tuoi confronti per averla "abbandonata" durante il giorno. I bambini lo fanno, l'importante è continuare ad essere affettuosi con loro, senza però costringerli a baciarci, giocare con loro non appena si può, trovarsi un momento esclusivo, tipo dargli al pappa o metterla a nanna, perchè si possa sentire rassicurata dalla tua presenza nonostante di giorno tu non ci sia. Vedrai che, vedendo che in ogni caso può contare sul tuo rientro a casa e sul tuo amore per lei, le passerà non appena sarà abbastanza grande da capire che il papà sparisce non perchè non la vuole, ma perchè è costretto ad andare a lavorare.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi