Vai al contenuto

Pubblicità

ruben2013

Membri
  • Numero contenuti

    49
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su ruben2013

  • Rank
    Utente attivo

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. ruben2013

    Ho capito la bibbia

    Se ipotizzassimo che il Dio descritto nella Bibbia é il prodotto della MENTE UMANA, tutte le caratteristiche che gli sono imputate sono il riflesso della Finitezza Umana, ma contemporaneamente della sua Ricchezza creativa. La Bibbia é uno dei molteplici scritti che l'Umanità ha realizzato per dare Forma a ciò che forma non ha, In effetti il passaggio centrale del Esodo é la frase con cui risponde il Divino a Mosé quando gli chiede come deve chiamarlo per trasmetterlo al popolo Eletto é: COLUI CHE È !!! La Bibbia descrive la fragilità Umana nel tentativo di seguire Il sacro Buonsenso piuttosto che lasciarsi Trascinare dalle Passioni coinvolgenti , ma allo stesso tempo questo Divino cerca di correggere il tiro in termini di Punizioni, quando si rende conto che Usare il bastone crea Servi vili piuttosto che Esseri Umani Liberi. Se la La Leggete con questa chiave di lettura essa descrive la relazione complessa e contraddittoria che si svolge tra famigliari, Cittadini, Governi. Il Nuovo testamento é un tentativo di Mutare il paradigma e Considerare Essere Umano più Responsabile delle sue Azioni , ma allo stesso tempo dargli dei Nuovi strumenti per Conoscersi in Profondità se costui/ei lo vuole veramente!! Come in seguito l'Essere Umano abbia nella libero Arbitrio Usato alcuni passaggi del libro per proprio Tornaconto é la nostra Storia Secolarizzata, che ci piaccia oppure No !! se avete qualche ?? leggete i passaggi che vi danno scandalizzano di più e poi leggete l'Interpretazione che né fanno http://www.ocarm.org/it/lectio-divina questo archivio dei podcast prodotti dal programma Uomini&profeti trasmesso su RAI3, quindi non sospetto di Clericalismo https://bottegadinazareth.com/2017/12/10/larchivio-dei-podcast-della-serie-leggere-la-bibbia-di-uomini-e-profeti-memoria-feconda-di-una-operazione-culturale-coraggiosa-e-gemma-dalle-molte-facce-preziosa-e-gratuita/ Se avete bisogno altre fonti specificatemi su tema specifico.
  2. ruben2013

    Sto al limite...

    salve Tony--es: Leggendo attentamente il tuo racconto, ho impressione che la Storia sentimentale con questa "Amica" NON sia realmente ciò che cerchi in questo periodo della tua esistenza, piuttosto una motivazione dall'esterno per deciderti a Trasferti all' Estero. Ora percepisco che tu stesso ti sia reso conto da solo quale sia il Tuo vero Obiettivo, crearti una nuova realtà in Germania; il fatto che Lei volesse trasferirsi temporaneamente per Studiare lassù era per tè una Occasione da cogliere al volo ; come simbolicamente prendere <2 Piccioni con 1a Fava>. Poi ti sei reso conto Tu stesso che non si poteva forzare la permanenza in Germania con la scusa della relazione sentimentale. Le rotture sentimentali tra 2 persone dopo 5 anni di convivenza sono da trattare come 1 LUTTO anche se i personaggi della relazione sono ancora viventi, il Rapporto di equilibrio che li legava si é frammentato e ciascuno deve sforzarsi di Ricostruire la Propria Fiducia nel Prossimo al Livello sentimentale dentro sé stesso. Ciò come tu stesso descrivi é complesso e comporta a volte un ripiego su una terza persona ( Tu in questo caso) oppure il tentativo di ritornare a ritentare come se una magia cancellasse tutto che a causato la Frammentazione, ciò che é successo tra lei e il suo ex. Usando una metafora edile, la Frammentazione é composta da mattoni affettivi con cui la relazione fu costruita, pur cambiando di posto ai mattoni senza rivedere il progetto nel suo insieme , il cemento che teneva insieme la relazione non tiene più attaccati questi mattoni tra loro. Io Posso suggerirti una Lettura che descrive le fasi che attraversa colui/lei che deve affrontare un lutto una relazione affettiva, Realizzare questo Lavoro potrebbe permetterti di Mettere tutte le Tue energie su cosa Tu vuoi realizzare in Germania. Se dovessi rincontrarla sapresti come relazionarti Emapaticamente con lei . cioè staccarti/vi da un coinvolgimento distruttivo per entrambi, pur manifestando una corretta compassione e non 1a mera pietà verso la sua situazione sentimentale. La morte e il morire Kübler-Ross, Elisabeth Traduttore: C. Di Zoppola Editore: Cittadella Collana: Psicoguide Edizione: 13 Anno edizione: 2005 In commercio dal: 1 gennaio 2013 Pagine: 328 p. EAN: 9788830802476
  3. salve Animo se la questione sorge da l "paziente che si reca per farsi curare perché si é convinto di avere disturbo risponderei come prima : Ovviamente se si ci si reca dal medico alfine di trovare un disturbo assente e ci viene detto che siamo sani , ma nonostante ciò si resta delusi e si insiste lo stesso a perseguire alla ricerca di un disturbo allora quello é Il Problema da risolvere. L'Iatrogena allora ce la si crea da soli. se l'Assenza di ascolto arriva dal "Medico" da cui ci aspettiamo un sostegno che non arriva forse: Lo possiamo intuire a volte dal modo di sfuggire da parte del medico a determinate richieste che gli poniamo all'interno della terapia, perché forse non li ha risolti Lui/Lei nella propria vita , per cui non ha Empatia sufficiente per Comprendere il nostro disagio reale, come ci sentiamo , ma resta alla superficie del disturbo. Oppure non ha l'interesse o la Determinazione per dirci che stiamo agendo in maniera iatrogena e spingerci ad indirizzare questa Immaginazione verso attività che la catalizzino verso azioni concrete e non puramente idealistiche. passare dal Vorrei al Faccio
  4. salve Animo; Mi fa piacere che queste Riflessioni possano venire in aiuto a qualcuno, anche solo per fare ordine nei pensieri. Tu stesso hai dato la Risposta più ovvia a questi tuoi interrogativi. Se uno sta bene con sé stesso sul piano fisico che senso a recarsi dal medico ? La stessa cosa vale se uno intende andare dallo psicoterapeuta. Ovviamente se si ci si reca dal medico alfine di trovare un disturbo assente e ci viene detto che siamo sani , ma nonostante ciò si resta delusi e si insiste lo stesso a perseguire alla ricerca di un disturbo allora quello é Il Problema da risolvere. L'Iatrogena allora ce la si crea da soli. Il testo é chiaro, ed esprime la volontà di andare oltre apparenze e i luoghi comuni. Se vuoi scrivere dei testi più elaborati o ricchi di contenuto, ti suggerisco di intitolarlo con sintesi del messaggio che vuoi trasmettere, in seguito costruisci testo come se scrivessi un'articolo di cronaca o la sceneggiatura di CSI luogo evento personaggi e il loro profilo caratteriale fatti accaduti Tue considerazioni personali in corsivo fonti bibliografiche o cinematografiche Annotati in che forum l'hai scritto e prima rispondere alle riflessioni che lo commentano rileggiti attentamente le Tue e a che aspetto specifico ti rispondono. Ciò renderà il testo interessante da leggere e più facile da difendere e saprai come rispondere ai commenti di altri utenti senza cadere in contraddizione. Io faccio così per gestire la mia corrispondenza su questi Forum, La Responsabilità delle proprie parole e la valenza morale delle proprie riflessioni sull' esistenza di altre persone che chiedono consiglio é maggiore che una chiacchiera da bar, ma non determinante quanto quella dello psicoterapeuta o medico curante. a presto Animo da Ruben13
  5. salve Andrea Maggi; ESSERE DIRETTO E DETERMINATO comporta delle responsabilità e delle conseguenze sulle Relazioni che intratteniamo con il Prossimo che a molti posso dare fastidio. Potresti visionare questi film con prospettiva critica sul tema realtà soggettiva di ciascuno di noi e come la vede altro. Ricomincio da capo (Groundhog Day - con Bill Murray) cambiare altro ·The truman show(USA 1998 - Peter Weir) idea artificiosa di sé e La volontà andare oltre Matrix (USA1999) scritto e diretto dai fratelli Andy e Larry Wachowski ciò che sembra non é · Departures (Giappone 2008 - Yojiro Takita) prendersi cura di sé e dell' Altro PER CUI È OPPORTUNO PONDERARNE FARE O RIFIUTARE FARE QUALCOSA PER QUALCUNO SECONDO A CHI SI PARLA. MEGLIO CHIARIRE I TERMINI DEGLI ACCORDI PRIMA DI ACCETTARE O RIFIUTARE DI FARE QUALCOSA PER QUALCUNO !! FARE L'ALTRUISTA PER SEDARE LA NOSTRA PSEUDO COSCIENZA CRISTIANA NON SERVE AIUTO NE AL BISOGNOSO E NEMMENO A NOI ! esempio L?altruista non deve sostituirsi all' Assistito ma Ascoltarlo, assisterlo , correggerlo se gli manca di rispetto, in sintesi non Farlo per compensare mancanze passate ma perché quello che fa lo fa crescere interiormente e l'assistito può divenire inconsciamente il tuo Maestro di Vita e viceversa. Questa é la Filosofia che porto avanti in qualità di Volontario al 95% da 3 anni a questa parte. 5 INTERROGATI SU COSA TI SPINGE INTERIORMENTE A RICERCA QUESTA TIPOLOGIA DI SOGGETTI, VIENE CHIAMATA COAZIONE A RIPETERE , significa che Inconsciamente cerchi un conflitto per confermare tue convinzioni. Piuttosto cerca nel tuo vissuto o nella tua cerchia famigliare indizi che ti hanno portato a confrontarti con questo tipo di persone. Confidati in seguito con questa cugina che studia Psicologa sulle riflessioni che questa ricerca a prodotto. Leggendo o ascoltandolo su "Alta Voce-rairadiotre" il romanzo " uno,nessuno,centomila di Pirandello puoi avere un rapido esempio di come gli altri e noi stessi siamo composti da molteplici personalità che entrano in scena senza coordinarsi tra loro e ci fanno apparire pazzi o geni secondo le circostante, per cui quelli che recitano la parte dei Guru poi dopo ci appaiono ordinari ( non sono Unitari, ma Legione) .
  6. ruben2013

    Problemi di adolescenza

    Salve ;Chiara 1231123 , UnderSans, Arab-Italian; Ho colto occasione leggendo i vostri racconti e le condivisioni sulla difficoltà di essere Ascoltati dalle persone che ci circondano e che volte crediamo preposte a farlo. Purtroppo ciò non é Automatico & scontato ! Molti fattori esterni che caratterizzano l'esistenza frenetica che viviamo in questo 21 esimo secolo, ma che ci trasciniamo inconsciamente da almeno 3-4 secoli senza averli quanto meno individuati per ciò che sono. RICORDO DI SÈ SCELTA NOSTRE SPECIFICHE PRIORITÀ ESISTENZIALI ( perché siamo qui e non altrove) CONOSCENZA APPROFONDITA DEL NOSTRO FUNZIONAMENTO FSIOLOGICO E PSICHICO CIÒ CHE VENGO A SAPERE MI SERVE PER RAGGIUNGERE IL MIO SCOPO O ME ALLONTANA A partire dalla mia esperienza personale che perdura da ormai 47 anni, cottradistinta da molteplici scelte, errori, ritorni sulle proprie scelte, tradimenti di carattere emotivo subiti e fatti senza premeditazione. Confermo che non é facile trovare e costruire insieme delle Amicizie e mantenerle nel tempo; ovviamente esistono delle conoscenze di carattere studentesco, professionale che in determinate condizioni posso divenire Amicizie, ma ciò dipende dalla volontà e dalla capacità di entrambi interlocutori di Volerla costruire su basi solide o solamente per interesse temporaneo. Vi potrei dire molto altro, ma preferisco darvi qualche lettura che tratta anche solo parzialmente di queste tematiche, Il Lavoro di codificazione a partire dal proprio vissuto sta a voi farlo. Ogni Esistenza segue un sentiero diverso, per cui non si possono fare ricette universali, ciò non significa che alcune risposte possano funzionare per molte casistiche , visto che meccanismi che ci fanno funzionare solo simili. 1 dedicate del tempo libero per leggere questo romanzo: LA PROFEZIA DI CELESTINO, ed Il corbaccio,1993, potreste trovarlo anche in biblioteca. se volete la versione mp3,andate sul sito LIBER LIBER 3 consulate senza etichettarvi questo sito su un modo di descrivere i modi con cui funziona la nostra Psiche, .http://www.ilmondodellapsicologia.com/blog/wordpress/index.php/tag/isolamento-dellaffetto/ 3b : leggete o ascoltate con attenzione e riflettete su cosa vuole dirci la Mitologia aldilà del aspetto epico, piuttosto sulla descrizione dell'Animo Umano; la bibliografia é immensa, le versioni Audio potete cercare sul sito "otto della sera"/radiodue/ c'era una volta il mito/ trasmesso nel 2012 ma ancora in archivio. 4 MA COSTA MOLTA ENERGIA PER MANTERNERE QUESTA CONDIZIONE IN UNA REALTÀ ESTERIORE CHE SI CONSOLIDA SULLE APPARENZE !! 4 leggete ciò che ho scritto nella discussione " io sono isolata" aperta da Sarabff o altre discussoni ove appare ruben13 Scoprirete di non essere soli, ma che riguarda una moltitudine di persone, é un tema di società
  7. ruben2013

    Mi sento isolata

    Salve; vorrei informare utente che si chiama "Rivoluzione della specie": per rivoluzionare qualcosa , prima bisogna conoscerla in profondità e impegnarsi a comunarda al prossimo con la maggior chiarezza possibile. per cui impegnati ascrivere correttamente sul piano ortografico, é importante se si vuole ottenere l'Autorevolezza necessaria a dare consigli che vorremmo che siano seguiti, Se si desidera modificare il proprio comportamento dall'interno é valido lavorare ASSIEME a psicologo, ma il progetto deve venire da Tè, lui ti da delle dritte quando sei ?? Non é importante il tipo di Attività che metti in piedi ! Ma il progetto che la Sorregge, che gli dà senso e diviene la Bussola quando ti sembra che gli eventi/ conversazioni che vi accadono prendono una direzione opposta. I contributi esterni sia che siano verbali, economici,termini di tempo , sono funzionali unicamente se possono arricchire il progetto che hai in mente, se no é blablabla..allora é meglio restare a casa a guardare tv. Studia pure quello che ti ha proposto <Rivoluzione della specie> ma se chiedi a chi vuole aiutarti a realizzare il tuo progetto di raccogliere informazioni o a studiare determinato argomento, ciò ti consente di Trovare 1 vero Amico, perché lo coinvolgi e gli dai importanza, oppure hai la verifica immediata che é solo curiosità sterile! da parte Tua se riesci a dare forma al tuo Progetto, gli spunti su cui studiare sono Infiniti, non ti basterebbe studiare 1000 anni per sapere Tutto ! Le Buone Risposte stanno dentro di Tè e nel saper leggere tra le righe di qualsiasi messaggio ricevi dal prossimo. Quindi Studiare come funzioniamo é 1a delle Materie di studio Fondamentali da cui Partire Io faccio cosi da ormai 5 anni; sbaglio ancora diverse cose e ogni tanto mi ?? su cosa sto facendo, ma la Bussola del Progetto che ho in mente mi indica costantemente la direzione da prendere. Anche se non dovessi fare tempo a realizzarla completamente, Mi direi che ho usato questa esistenza per qualcosa di significativo.
  8. Salve Anna93; in genere lascio più tempo per riflettere, perché sovente altri utenti danno suggerimenti altrettanto validi. Vedo che Tu stessa inizi a Intravvedere l'utilità di un supporto esterno di carattere professionale che ti accompagni in questo periodo transitorio. Il fatto che Tu stessa ti interroghi é 1 Primo passo Importante sul cammino dell'Autonomia Affettiva; che non significa isolarsi dal Mondo , ma piuttosto vederlo per quello che é. Alla guida del tuo percorso Interiore ci Puoi stare Solo Tu ! Il terapeuta, mediatore, psicologo che sia é come il Maestro conducente per ottenere la Licenza di guida di un veicolo..ti assiste e a volte frena al tuo posto, ma resti Tu al volante. Non hai preso in considerazione anche solo ipoteticamente, che questa tua ansia di vederlo, possa averlo indotto ad allontanarsi da Te, può essere che non riesca a reggere la pressione di una vicinanza così intensa sul piano affettivo ? Questa non é una critica al tuo modo di essere, piuttosto una pista di riflessione sulla quantità di Aspettative che hai riposto su di Lui ! secondo Te lui é capace di assumersi tutte queste richieste di responsabilità tutte insieme tuttora ? Riflettici sopra a lungo e se fai capo a un terapeuta . parlane con lui. Un terapeuta uomo potrebbe aiutarti a veder con una prospettiva diversa la realtà come noi "uomini" percepiamo il mondo al femminile e le paure che incontro suscita in noi. a presto ruben2013
  9. SEI COMPLETAMENTE PERVASA NELL'AMORE FUSIONALE Ciò di per sé non é né brutto e nemmeno stupido ! il disagio che descrivi sembra dato dal fatto che Lui non ne sia altrettanto pervaso e ciò Accentua la tua sofferenza interiore. Noi Tutti di entrambi i genere soffiamo immensamente della separazione dal ventre materno ( ciò lo abbiamo inciso nella carne come lo stato Perfetto di Fusione con il Tutto) e adottiamo tantissimi stratagemmi per lenire il dolore causato da quella separazione . A volte incontriamo delle persone particolari con qui riusciamo a ritrovare una sensazione simile a quello stato paradisiaco, ma non sempre si riesce a trasformare quella situazione in una relazione sentimentale stabile. L'altro da noi può non percepire lo stato affettivo eccezionale con la medesima intensità, aver artificiosamente modificato le informazioni su sé stesso per timore di perderci o con la veniale intenzione di sfruttare la nostra vulnerabilità affettiva per proprio tornaconto. Per un certo periodo che solo Tu interiormente puoi determinare, STAI nella sofferenza con il proposito di sviscerare tutte le Emozioni che provi e scoprire cosa ci stava di doloroso per averlo riempito con l'idea, il corpo, il suo Essere, di questo ragazzo; se lo ritieni utile fai capo a un terapeuta che ti Accompagni in questo doloroso viaggio dentro Tè Stessa, ma sei Tu a Starci e Tu a decidere il tempo e l'intensità, non si può fare a tempo pieno, lo vedi da té quanta energia ti assorbe solo a condividerlo e se scavi avrai bisogno di moltissima più energia emotiva ( non quella somministrabile con cibo). Ti scrivo tutto questo perché ci sono passato anch'io , non per una ragazza, ma per la voglia fare altro della mia esistenza a dispetto dell'opinione altrui, persino l'opzione suicidaria é entrata in conto, ma in seguito la scartai perché non risolveva il dilemma ! Mi sembra che anche per Te ci siano altre soluzioni alla condizione attuale. ESSERE SÈ STESSI E VITALE ! MA COSTA MOLTA ENERGIA PER MANTERNERE QUESTA CONDIZIONE IN UNA REALTÀ ESTERIORE CHE SI CONSOLIDA SULLE APPARENZE !!
  10. salve Animo; ho letto attentamente la tua risposta e posso cercare di risponderti in questi termini, a partire dalla mia esperienza psicoterapeutica. Certamente si tratta di empatia, ma bisogna costantemente rammentare che il terapeuta aldifuori della vita professionale svolge dei ruoli sociali come noi tutti e non sempre li risolve tutti solo perché é Psicologo, Semplicemente a più strumenti Teorici per gestire lo stress e vedere certe sue dinamiche prima che lo sovrastino, ma anche lui/lei prova emozioni. Quando sei travolto dalle emozioni sovente ti manca la calma per ragionarci sopra da solo. Non affermo che Tu faccia questo ! Ti volevo solo fare l'esempio di chi va da Psicoterapeuta per accontentare altra persona e non perché crede che gli possa essere utile. Meglio cosi ! Lo capisci a volte dal modo di sfuggire a determinati discorsi all'interno della terapia, perché forse non li ha risolti Lui/Lei nella propria vita affettiva. Mi scuso anch'io se ti ho risposto solo adesso ! Ma in fondo si tratta di discussioni aperte & come quelle personali, necessitano di tempo per rifletterci sopra, Anzi + tempo , perché saranno lette e rielaborate da soggetti che non ci "conoscono" nel nostro vivere quotidiano e quindi non sanno cosa facciamo tra 1a condivisione e altra.
  11. salve Animo; ogni azione svolta comporta dei rischi e delle conseguenze, esse posso apparirci negative o positive a seconda del nostro stato animo e condizione sociale in cui ci troviamo (lavoro,salute, ,amicizie,relazioni affettive) L'empatia con il terapeuta a partire dalla ia esperienza personale é un'elemento prettamente positivo per Aprirsi e scandagliare là dove abbiamo Paura di vederci chiaro ! Bisogna che chiarisci cosa significa Empatia per Té ? Evidentemente se intraprendi un lavoro così in profondità senza prima aver deciso anche solo parzialmente di farlo, corri il rischio di restare in superficie e parlare in 3a persona e ciò porterà il terapeuta a rispondere agli interrogativi di questa 3a persona e non hai tuoi reali bisogni ! I danni effettivi non sono realmente gravi se restate alla superficie delle tue reali problematiche, semmai Tu potresti Identificarti eccessivamente alle vicissitudini del personaggio che descrivi al terapista e Dimenticare i Tuoi. Ciò che viene chiamato Transfert , esemplificando Alessandro Manzoni che vive come se fosse il Renzo dei <Promessi sposi> Piuttosto che interromperla bruscamente, esporre al terapista la nostra perplessità sul reale beneficio del trattamento, se mostra interesse unicamente al borsello, proporre una pausa e richiedere delle consultazioni di prova presso altri terapisti di Scuole di Pensiero diverse dal nostro e iniziare parlando di Noi e dei nostri reali bisogni interiori e non di quelli che altri o una parte di noi ci ha/hanno suggerito !! Se hai bisogno una dritta sono qui, notte Animo !
  12. salve G.Angela; vale la pena secondo te proseguire una relazione sentimentale "sana" con questi presupposti ? ti chiede aiuto solo per ciò che gli viene comodo e non desidera impegnarsi sulle faccende più spinose che caratterizzano una relazione di coppia, , che non possono limitarsi alla relazione prettamente sessuale ? Non si può passare 24/24 della propria esistenza unicamente a svolgere quella funzione pur con tutta la fantasia erotica di questo mondo ! Le perversioni sessuali di cui si sente parlare oggigiorno lo dimostrano. Non ti suggerisco di troncare la relazione amicale, ma valuta accuratamente con il Cuore e con la Ragione se vale la pena di vivere nuovamente questo tipo di relazione. Interrogati ( senza necessità di chiedere consenso altrui) perché vorresti Tornare a vivere quello stato emotivo, cosa manca nella tua esistenza attuale per Riempirla di Conflittualità fine a sé stessa. Forse non si tratta di quel Autolesionismo che Lorenzo aveva ammesso che non esistesse nel suo rapporto con Borderline ? Sono unicamente delle piste di riflessione e non ho la competenza professionale che vi rassicuri sul suo valore terapeutico sotto il profilo stentatamente medico. Piuttosto parlarne con la figura professionale con cui hai portato avanti la terapia da te menzionata in precedenza. Chiedo a Lorenzo e agl'altri partecipanti al questo specifico Forum se vogliono aiutare Lorenzo e Angela e di conseguenza sé stessi di cercare dentro sé stessi come faccio ancora Io tuttora le nostre Risposte, quelle che scaturiscono da una profonda riflessione su come siamo arrivati a essere ciò che siamo & non come La Nostra disgrazia ma una Nostra Volontà prenatale di raggiungere un preciso obiettivo che ancora oggi non ci é chiaro ma vale la pena di scoprirlo. "Forse" e in maniera involontaria abbiamo stretto una relazione con queste persone per vedere delle cose di Noi che in una vita di coppia convenzionale non avremmo visto o solo dopo 30-40 anni di convivenza ?? Il libro proposto espone in modo romanzesco l'avventura di un soggetto timoroso di vivere delle esperienze di coppia che si imbatte in un percorso iniziatico che gli indica quali strade percorrere per affrontare le sue difficoltà con altro sesso e con tutto il genere umano in generale. Non risolve tutto ma comincia a rendersi conto della contraddittorietà tra il suo scopo esistenziale e le paure che lo frenano.
  13. Brava Lis; vedi Riri che a chieder si trovano persone che hanno vissuto la tua stesa situazione e posso darti una dritta su come controbattere il tuo superiore senza apparire tu la colpevole.!! Trovare lati positivi nel capoufficio significa ribaltare la situazione a tuo vantaggio. Fare ciò che ti appassiona di + e lasciare scartoffie noiose alla preferita del capo, collaborare con altri colleghi reciprocamente e non per il loro comodo,dare&avere; Eseguire letteralmente ciò che ti viene richiesto, se non sono soddisfatti della qualità attribuirla all'attrezzatura malfunzionante ! = giragli la frittata nel loro piatto e che se la sbrighino ! Questo libro Parla della maniera con cui alcune persone usano altre per sentirsi più forti !
  14. salve Riri; da come lo descrivi dettagliatamente , le considerazioni di Ste sull'atmosfera che vige nel tuo ambiente lavorative sono pessime, direi un marcato MOBBING. Sarebbe utile che tu possa verificare se viene fatto per eliminare la tua postazione sotto un profilo strettamente finanziario adottando la motivazione della ristrutturazione e spingendoti ad andartene "volontariamente" o una strategia personale del capo ufficio di rimpiazzarti con figura femminile più manipolabile , questo spiegherebbe certi favoritismi non supportati da necessità imprenditoriali (se no lo cambiavano anche a te lo schermo dopo 2 giorni) In entrambe i casi:_ lavora metodicamente per non dargli modo di giustificare il suo atteggiamento con calo di reddittività Apprendi tutto quello che ti possa essere utile per valorizzarti verso nuovo datore di lavoro nella stessa azienda o un'altra. Rispondi al suo disinteresse con la stessa moneta , ignora o esegui "Letteralmente" le sue richieste se si dimostrano sproporzionate o fuori luogo ,notificale per iscritto o tramite registrazioni che potrai usare come prova del Mobbing che stai subendo. Messo a confronto con la sua Contraddittorietà e utilizzo abusivo del suo potere, reagirà mettendosi allo scoperto e moltiplicando le prove della sua incapacità di mediare. Forse non ti impedira di perdere impiego, ma salvaguarderà la Tua Autostima e di conseguenza la Tua salute Psicofisica. dedicati del tempo libero per leggere questo romanzo: LA PROFEZIA DI CELESTINO, ed Il corbaccio,1993, potresti trovarlo anche in biblioteca. se vuoi la versione mp3,vai sul sito LIBER LIBER Tieni duro ! È lui quello fragile dentro, non Tu ! che chiedi aiuto ruben13
  15. Salve a Tutti ; ho letto attentamente le vostre testimonianze e in particolare modo quella di Guest Angela. Prendersi cura del proprio equilibrio psicofisico é Fondamentale !! Conoscere in modo approfondito ma non maniacale sé stessi é benefico conoscere altrettanto bene il/la proprio partner é benefico per entrambi e per la coppia nel suo insieme La relazione affettiva con il/la partner deve basarsi su la fiducia e aut-aiuto reciproci e non sul compensare unicamente le proprie carenze affettive cercando di colmarle tramite l'altro Per cui é corretto separarsi per certo un periodo da un soggetto borderline per ristabilire il proprio equilibrio, poi però come avere voi stessi descritto ci sentiamo "vuoti" perché abbiamo colmato i nostri vuoti affettivi con questa intensa conflittualità. Io frequentai una borderline in qualità amichevole ( non era la mia partner) e la ospitai a casa mia per certo periodo durante una sua fase di "separazione" da suo marito da cui si divorziò consensualmente un anno dopo. ebbi più volte occasione di osservare i suoi cambiamenti di umore e decisionali e il suo comportamento verso suo marito ( che in un primo tempo chiese la separazione) Inoltre seguiva un percorso introspettivo di carattere religioso, ma la comunità di appartenenza dovette allontanarla per certo periodo dalle funzioni per motivazioni di carattere medico). In breve capisco i partner che hanno avuto a che veder con queste forme disturbo mentale e la loro scelta di rompere fino a quando si presentassero delle minime garanzie di guarigione o quantomeno gestione sostenibile degli eccessi del disagio. Guest Angela é una prova tangibile che questo può aver luogo e che sovente questi disagi sono il risultato di ripetute delusioni affettive da più fronti che intaccano la capacità razionale di contenere le passioni che esistono in ciascuno di noi. Cercare di reprimerle le Alimenta invece che attenuarle. Conviverci come parte della nostra complessità e esplorare la loro origine traumatica a partire dal qui ed ora a ritroso con l'assistenza di un buon Terapeuta (che ha fatto lo stesso su sé stesso prima di occuparsi degli altri)e 1 buon percorso di Individuazione. Attualmente svolgo un'attività di Volontario presso un centro diurno per persone affette da demenze senili e ho sovente occasione di confrontarmi anche se in maniera lieve con persone mal-orientate o contraddittorie sul piano razionale o affettivo per cui capisco l'importanza del Lavoro terapeutico svolto da coloro che hanno riconosciuto a sé stessi l'esistenza di questa forma di disturbo e volontà di conviverci pacificamente. Noi Tutti esseri Umani di entrambi i generi siamo affetti da forme attenuate dall'educazione famigliare e comunitaria(stato,scuola,lavoro) che in ambito psicologico vengono chiamati Meccanismi di Difesa vi propongo di consultare la bibliografia a proposito del funzionamento dei meccanismi senza incollarveli/glieli adesso come si fa con l'oroscopo ! sono solo atteggiamenti di difesa che noi esseri umani adottiamo per difenderci dalla sensazione del NonSenso o che Proiettiamo sul prossimo perché non corrisponde a come ce l'eravamo immaginato. Abitualmente utilizziamo 1-3 strategie che consideriamo vincenti ma se falliscono adottiamo quella che funziona tra le altre 6-9 a nostra disposizione. vi suggerisco di leggere il breve racconto di pirandello intitolato "uno,nessuno,centomila" che descrive un soggetto dubbioso su la sua identità e che riflette su come lo vedono gli altri famigliari e conoscenti e come Lui si vedeva prima di porsi ? Potreste visionare questi film con prospettiva critica sul tema disagio e la realtà soggettiva di ciascuno di noi e come la vede altro. Ricomincio da capo (Groundhog Day - con Bill Murray) cambiare altro ·The truman show(USA 1998 - Peter Weir) idea artificiosa di sé eLa volontà andare oltre Matrix (USA1999) scritto e diretto dai fratelli Andy e Larry Wachowski ciò che sembra non é · Departures (Giappone 2008 - Yojiro Takita) prendersi cura di sé e dell' Altro
×

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.