Pubblicità

Silvietta76

Mi manca mia madre

4 risposte in questa discussione

Ho 39 anni, e due anni fa ho perso mia madre. È morta durante un intervento.  L'intervento era rischioso e le sue condizioni generali precarie ma questo intervento avrebbe potuto cambiare la sua vita eliminando il problema all' aorta che metteva a rischio la sua vita ogni gg. Abbiamo girato per un anno per trovare la struttura è il dott che la volesse operare. È morta. È entrata sorridendo doveva durare un ora ... Io non lo so come si fa a superare una cosa così. Una parte di me è morta con lei. A volte penso : sono già due anni , nel frattempo ho avuto un bimbo , ma io sono sempre lì su quella panchina del sotterraneo dell'ospedale ad aspettare che esce ... A volte mi sento sfiancata dal dolore continuo e sordo. Mi vedo invecchiata di 100 anni. Che gli raccontò a mio figlio quando sarà grande. A volte prendo il telefono , quanto mi mancano le ma chiacchierate, la sua voce il suo conforto e il coraggio che sapeva darmi. Come si fa a pensare che sarà così per sempre la mia vita . Vado avanti per inerzia e per il bimbo ma sono stanca sono arrabbiata sono disinteressata alla vita. Come si fa a ritrovare un equilibrio e a resistere a questo pugnale che mi sento nel petto? Silvia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Ciao,

mi dispiace per tua madre...non ho idea di come si possa elaborare un lutto in modo da non soffrirne più e, francamente, non credo nemmeno sia possibile ma, l'unica cosa che volevo scriverti, era di rendere onore all'esistenza di tua madre che ti ha dato la vita e la possibilità di darne a tua volta, come hai fatto, e cercare di farti forza andando avanti nel modo migliore possibile per le persone che ti sono accanto e per te stessa.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Silvietta, mi ha toccato molto leggere la tua storia perché tanto simile alla mia e per questo posso capire ciò che provi. 

Anch'io ho perso la mia adorata mamma in seguito ad un intervento. Doveva durare 6 ore, ne è durato 13 e io da quel giorno non le ho più parlato. É entrata sorridendo e ci ha salutati con un "Ci vediamo più tardi". Quel "più tardi" dura ancora ora, ed è passato un anno. Ho 36 anni e il mese successivo alla sua morte sono rimasta incinta. 

Ora ho un bimbo meraviglioso ma è come se la mia felicità non fosse completa. Mi manca tantissimo, avrei voluto che almeno una volta avesse potuto tenere in braccio questo suo primo nipote. 

I momenti di sconforto sono tanti , ma ti dico che nonostante tutto dobbiamo farci forza, lo dobbiamo a lei e soprattutto ai nostri figli perché è attraverso loro che l'amore delle nostre mamme continua a vivere.

Ti abbraccio. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti mi inserisco anche io per ricordare mia madre è il dolore che sto provando a distanza di tre anni. La storia di Silvietta mi ha toccato molto...e sappi che ti sono vicino e capisco perfettamente come ti senti!

Anche mia madre è morta a seguito di un intervento.Il suo era un tumore al cervello.L'intervento era andato bene ma dopo un giorno sono arrivate le complicanze e nuovi interventi...dopo sei mesi circa di ricovero non ce l ha fatta...ci ha lasciato... Il tutto contemporaneamente alla mia di mio padre.Anche lui cancro ...entrambi in ospedale e io e mia sorella che facevamo i turni vivendo praticamente in ospedale! Papà ce l ha fatta, ha tanti problemi di salute ma la malattia principale, il cancro, non ha avuto il sopravvento...almeno per lui!

Tutto ciò ha destabilizzato tutti e tre e la morte di mia madre ha lasciato un vuoto incolmabile!

Soffro, sto male e mi manca...ci manca da morire!

In più la sofferenza di mio padre per la perdita della moglie ci distrugge...Lo sentiamo la sera baciare la foto della moglie prima di andare a dormire!Lo vediamo baciare la foto sulla lapide... e il nostro dolore non ha mai fine... ed è doppio...

ci facciamo forza ognuno per l altro...ma stiamo male.Con mio padre ne parliamo di meno...ma io e mia sorella ne parliamo e ci diciamo che dobbiamo andare avanti per lui...oltre che per noi ...perché mamma soffre a vederci piangere...

Ma puntualmente stiamo male e ci ricordiamo i buoni propositi!

La sua morte ci ha cambiato tutta la vita...io 30 anni mia sorella 25... vediamo i nostri coetanei fare progetti sul futuro...noi invece viviamo per il presente, non progettiamo perché non sembra avere senso, visto che la vita può cambiarti davvero in un attimo cosa ci è successo...Ci interessa poco del futuro o dei progetti L importante è superare la giornata...

Per non parlare dello stato di ansia e di paura che ci mette lo stato di salute di papa!

Mia sorella dice sempre: se succede non lo racconto!

Non mi prolungo ulteriormente...dico solo che mamma ci manchi tanto e che non potevamo avere mamma migliore ...Avremmo soltanto averti voluto ancora con noi..

Non dimenticherò mai:

1) quando mi dicevi: tu non sai quanto ti amo

2) quando mentre dormivo la mattina venivi in camera mi davi un bacio e mi accarezzavi la faccia

3) quando io dicevo voglio morire e tu: non dirlo nemmeno per scherzo, non ci pensi al dolore che mi daresti?

4) tutti gli insegnamenti che ci hai dato e le tue frasi che ora io e mia sorella ci ripetiamo in ogni occasione

Mamma ti amo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora