Vai al contenuto

Pubblicità

Serse

Mi presento: io e la depressione

Recommended Posts

Ciao a tutti, è la prima volta che pubblico un post su questo forum e volevo approfittarne per presentarmi e conoscere i membri che ne fanno parte. Ho 28 anni compiuti da poco, vivo a Latina ma vengo da un'altra regione italiana. Soffro di ansia e depressione dall'adolescenza, periodo nel quale ho iniziato ad assumere farmaci antidepressivi. Ho smesso di assumere i farmaci intorno ai sedici anni per poi riprendere verso i ventuno a causa di una recidiva durata tre anni. Curarmi mi ha permesso di riprendere in mano la mia vita e a conseguire da poco una laurea magistrale. Adesso, però, sto riattraversando un momento difficile perché, per quanto io provi ad inserirmi nel mondo del lavoro (e ci provo davvero, credetemi) e ad uscire dalla condizione di passività e dipendenza finanziaria, non riesco a trovare alcun impiego. Forse pago lo scotto della presenza di tre anni, sul curriculum, di inattività prima dell'iscrizione all'università, provocati dallo stato ansioso-depressivo nel quale ero ripiombato. Forse pago la scelta di studi troppo poco spendibili o, forse, sbaglio qualcosa e non capisco cosa. Nei fatti, per trovare un qualsiasi lavoro, paradossalmente anche ad i neolaureati, si richiedono anni di esperienza che non ho. Mi sento molto demotivato, a volte non vorrei alzarmi dal letto, non mi va più di fare sport, di uscire (oltretutto non è un bello spendere, senza un'entrata) e qualsiasi tentativo reiterato di trovare lavoro mi sembra l'ennesima perdita di tempo. Direte, beh, se il problema è la mancanza di esperienza-perché nessuno vuole assumerti senza esperienza-fai uno stage non retribuito. Ecco: persino questa ipotesi è impraticabile. Gli stage ormai devono essere tutti retribuiti, per legge, salvo che siano tirocini parte di un percorso formativo (chi ha 5000 euro per un Master?). Geniale, vero? Persino l'idea di riscrivermi all'università per tornare ad essere parte di un percorso formativo mi sembra controproducente perché rischierei di sottrarre possibilità all'eventualità di lavori a tempo pieno, perdendo ulteriormente tempo e anni di esperienza. Mi sembra tutto un circolo vizioso senza uscita. Sono stanco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Ciao! Ti faccio un grosso in bocca al lupo, l'ansia e depressione purtroppo può compromettere la propria vita.

Io ho sofferto di ansia e depressione e ho assunto pillole diazepam, una medicina efficace per la gestione di crisi acute, attacchi d'ansia e attacchi di panico. Poi da qualche anno lo sto prendendo su www.pharmacy-weightloss.net , quando ho bisogno di rilassarmi. Mi rilassa, mi fa stare bene e non influisce affatto sul mio lavoro

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.



×

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.