Vai al contenuto

Pubblicità

Recommended Posts

Buonasera a tutti,

QUalcuno di voi sarebbe in grado di riferirmi la differenza tra risonanza emotiva e controtransfert all'interno di una relazione di aiuto, considereando il pensiero psicodinamico nella sua generalità? Sapreste fornirmi anche alcune fonti ? Grazie per l'attenzione.

F.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Ciao, io ho letto da fonti molto attendibili, diversi libri di psicologia e psicoanalisi, che il fenomeno del controtransfert si presenta sempre e comunque in un setting, ma anche nella vita quotidiana. Poichè il controtransfert è, per cosi' dire, la reazione emotiva che viene suscitata nel terapeuta dagli "input" emotivi dell'interlocutore/paziente, e ciò avviene sempre perchè come immagini è inevitabile.

Te l'ho spiegato in parole povere. La risonanza emotiva mi è completamente nuova, mi documentero'. 

Mauro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.



×

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.