Vai al contenuto

Pubblicità

ChiaraBaggins

disgusto verso l'atto sessuale

Recommended Posts

ciao tesorii !

volevo chiedere una cosa...

io ho sempre provato disgusto verso l'atto sessuale, all'inizio di tutto provo lo schifo se penso anche solamente all'organo genitale maschile e femminile..

poi mi piace e va bhè, però a pensarci mi fa veramente schifo anche se sto con l'uomo che amo, all'inizio del rapporto cerco di nn pensare a cosa materalmente stia accadendo altrimenti provo una sorta di blocco..

ma perchè ?

cos'è che non è andato nel mio sviluppo sessuale ?

è sempre stato così, ma in questo particolare periodo mi pesa di più anche perchè sto con un ragazzo che mi ama e mi dispiace provare certe cose con lui...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


ciao Chiaretta, ben tornata innanzitutto.

Nuovo ragazzo che ti ama? ma brava!!!!!

Venendo all'argomento, sai una volta la mia psicologa mi ha detto che molto del nostro vivere la sessualità dipende dalla prima volta, da come abbiamo vissuto la prima volta (che non è intesa necessariamente l'atto sessuale in sè per sè, ma come primo approccio verso il sesso con un partner).

Pensa alla tua prima esperienza, magari ne viene fuori qualcosa!

ti abbraccio!

Giusy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciao Chiaretta, ben tornata innanzitutto.

Nuovo ragazzo che ti ama? ma brava!!!!!

Venendo all'argomento, sai una volta la mia psicologa mi ha detto che molto del nostro vivere la sessualità dipende dalla prima volta, da come abbiamo vissuto la prima volta (che non è intesa necessariamente l'atto sessuale in sè per sè, ma come primo approccio verso il sesso con un partner).

Pensa alla tua prima esperienza, magari ne viene fuori qualcosa!

ti abbraccio!

Giusy

grazie tesoro,

sai ci ho pensato e alla fine facevo le cose con cercello, il problema è che ero troppo immatura e qualcosa può avermi scioccata, ma all' inizio a me piaceva anche solo pensare all'organo genitale mio o dell'altro..

da quando ho raggiunto la maturità ed ho continuato le mie esperienze sessuali ho notato questa cosa...

non saprei proprio che voglia dire...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scusami se sono diretta, ma disgusto in che senso Chiara? Cioè voglio dire come fai a fare l'amore se provi disgusto?

Comunque può essere che il fatto che tu sia stata immatura nel fare sesso le prime volte adesso ti abbia portato a una specie di freno interno, (o forse sto parlando di me)!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

guarda..

per dirti, nel momento in cui le mutande vengono tolte e si sta per iniziare il rapporto a me fa schifo nel vero senso della parola, provo uno schifo al sol pensare al suo organo genitale ed il mio e provo ancora più schifo se penso all'atto sessuale..

però poi quando inizia l'atto mi piace e come :Love::Party::p::boxing::21::spiteful::=@::8):

di motivazioni ce ne possono essere tante, il mio potrebbe anche essere una paura o un rifiuto alla mia sessualità per chissà che losca motivazione..

porca paletta la cosa è preoccupante dal punto di vista del mio inconcio..

difatti più volte mi è capitato di nn riuscire ad avere il rapporto perchè pensavo troppo a questo..

poi va bhè, dipende sempre da chi ho sopra insomma.. :eek::;):

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciao tesorii !

volevo chiedere una cosa...

io ho sempre provato disgusto verso l'atto sessuale, all'inizio di tutto provo lo schifo se penso anche solamente all'organo genitale maschile e femminile..

poi mi piace e va bhè, però a pensarci mi fa veramente schifo anche se sto con l'uomo che amo, all'inizio del rapporto cerco di nn pensare a cosa materalmente stia accadendo altrimenti provo una sorta di blocco..

ma perchè ?

cos'è che non è andato nel mio sviluppo sessuale ?

è sempre stato così, ma in questo particolare periodo mi pesa di più anche perchè sto con un ragazzo che mi ama e mi dispiace provare certe cose con lui...

CIAO CHIARETTA

La mia sarà una risposta semi-seria

Anche io provo disgusto a mangiare troppo

a fare sesso se non mi va

a lavorare se non mi va

con questo non ho detto che non mi piace in assoluto mangiare, vivere la mia sessualità e a lavorare....

voglio dire che va rispettato lo stato d'animo che attraversiamo in quel dato momento della vita o della giornata.

Non credo che Tu possa rifiutare il sesso.....

magari non lo vivi bene

perchè ti rievoca le tue esperienze giovanili traumatiche ed in parte infelice come tu ci narrasti...

credo che Tu debba lasciarti fluire senza volere dominare il corpo con la mente...

Io l'altro giorno facevo una salita in bici discretamente faticosa e la mia mente

continuava a ripetere le frasi :

Come si chiama il noto cuoco Giapponese incompreso genio della cucina ? SONASEGA SUSUGHI

Come si chiama la più grande prostituta Giapponese : SUDO MAGODO

......................................... non sto scherzando

Voglio dire che l'ossessione della salita che non posso rifiutare per amore mi condizionava con la mente.....

Insomma Tu il sesso non lo rifiuti ma inconsciamente sei portata a condizionarti negativamente per pararti e prepararti da eventuali eventi interiori negativi....OSSIA LA TUA RISPOSTA MENTALE E' : TE L'AVEVO DETTO...CHE IL SESSO NON VA BENE

UNA SORTA DI ALIBI MENTALE PROPEDEUTICO PER PREPARARTI AL PEGGIO?......... KILOSA (noto alimentarista Giapponese)

TUO UGO DALLE VETTE

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cara chiara, sono in sintonia con nello e giusy. io credo che la tua esperienza forse anche precoce abbia influenzato negativamente da come vivi la tua sessualita' adesso. poi nn dimenticare le tante brutte cose che hai vissuto

con quel cesso ma se hai un rapporto soddisfacente (dopo lo schifo che provi) credo che questa sensazione passera'!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

probabilmente avete ragione, ma mi è difficile non pensarci..

però è bruttissimo..

forse pechè adesso sò dire *NO* al contrario di quando ero più piccola lasciandomi così fare tutto..

comunque posso dire che esperienze traumatiche sessuali le continuo ad avere ancora adesso, ma in quei casi non riesco a dire *NO*..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
probabilmente avete ragione, ma mi è difficile non pensarci..

però è bruttissimo..

forse pechè adesso sò dire *NO* al contrario di quando ero più piccola lasciandomi così fare tutto..

comunque posso dire che esperienze traumatiche sessuali le continuo ad avere ancora adesso, ma in quei casi non riesco a dire *NO*..

Ciao Chiara, io credo che forse dovresti prima di tutto capire perchè, nonostante tu continui ad avere esperienze traumatiche non riesci a dire no... magari è proprio a quel da quel "No" che dovresti partire.

:angry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Chiara, io credo che forse dovresti prima di tutto capire perchè, nonostante tu continui ad avere esperienze traumatiche non riesci a dire no... magari è proprio a quel da quel "No" che dovresti partire.

:angry:

diciamo che soccombe la paura..

rieco a girarci attorno, ma nn riesco a dire No..

vi faccio un'esempio ricorrente..

al villaggio turistico dove lavoravo un giorno sono andata a letto con un ragazzo che era violento sia fuori che dentro al letto..

per quanto io ero scioccata e impaurita { il ragazzo mi piaceva molto } non riuscire a dire *A. basta così*, ma al massimo dicevo *A. ! ! stai calmo ! tranquillo !* e anche se durava poco le mie parole avevano effetto..

dopo un pò che dicevo così ho lasciato fare e il rapporto si è concluso e ci siamo addormentati..

.. posso dirvi che quell'esperienza che poi ho fatto ricapitare un'altra volta e lui era ubriachissimo non ubriaco, ad una ragazzina di 18 anni ha fatto *sconvolgere*..

la mattina dopo e il giorno dopo ancora ero contenta perchè attorno vi era una situazione un pò strana, ma già dal terzo giorno ho iniziato a pensare, tutte quelle emozioni positive e negative { che rifiutavo di sentirmele addosso } che avevo provato sono venute a galla e ho avuto paura..

questo è successo quando mi ha detto definitivamente che voleva chiudere con me, ma io fino a quando non sono partita ho cercato di non avvicinarmici più in quanto lui ci riprovava con me, ho usato come scudo per non tornare con lui il mio attuale ragazzo..

in quel caso alla fine ho detto *No* in qualche modo..

non sò se mi sono spiegata bene e soprattutto se l'esempio che ho fatto è capibile da come l'ho scritto.. ma spero abbiate capito -_-

ah.. comunque posso averlo descritto strano, ma lui non è uno stupratore !

.. è qualcosa di disgustoso.. ti dice brutte cose a letto e non è una bella e brava persona...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma sei forzata nell'atto sessuale oppure ti piacciono i tipi che usano la forza cioe' i duri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lui nn era un cosiddetto *duro*, ma c'è una storia attorno e poi io nn lo sò fino a quando nn sono a letto con loro..

poi se è una persona qualsiasi e ci torno assieme è per paura...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×