Pubblicità

Introduzione all'Esame di Stato per Psicologi

0
condivisioni

on . Postato in Esame di Stato (Eds) | Letto 993 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

PSN Esame di statoL'Esame di Stato è l’Esame pubblico per cui lo Stato valuta l’idoneità all’abilitazione professionale di un laureato. Per molte professioni, tra cui lo Psicologo, è necessario superare un Esame di Stato. Il superamento dell’Esame di Stato permette di iscriversi nell’Albo, che riporta l’elenco di tutti i cittadini abilitati formalmente ad esercitare una specifica professione. Gli iscritti all'Albo costituiscono l'Ordine Professionale.

Senza l’iscrizione all’Albo non si è Psicologi ma solo laureati in Psicologia. Sono ammessi all’Esame di Stato coloro che sono laureati in Psicologia e hanno effettuato il tirocinio pratico.

Gli ordini professionali hanno due sezioni diverse, a seconda del diverso livello del titolo conseguito:

SEZIONE A, cui si accede, previo esame di stato col titolo di Laurea Specialistica nella classe 58/S Psicologia (3+2), ovvero la Laurea secondo l’Ordinamento previgente (Vecchio Ordinamento), ovvero la Laurea Magistrale (DPR 270/04) e un tirocinio della durata di un anno.
SEZIONE B, cui si accede, previo Esame di Stato, con la Laurea nella classe 34 - Scienze e Tecniche Psicologiche (3 anni) e sei mesi di tirocinio, che da diritto al titolo di Psicologo Junior.

Gli Esami di Stato vengono indetti con un’Ordinanza ministeriale ed hanno luogo con cadenza semestrale (di solito a Maggio ed a Novembre). Le date di inizio degli Esami di Stato e le scadenze di presentazione delle domande di ammissione a detti esami sono uguali in tutta Italia. E’ possibile iscriversi all’Esame di Stato in qualsiasi sede universitaria, anche diversa da quella in cui si è conseguita la Laurea.
Ci sono tre tipi di Esami di Stato, a seconda del diverso titolo conseguito:

1. Esame V.O. (Laurea quinquennale): fino alle sessioni di Esame di Stato di abilitazione professionale dell'anno 2011 (d.l. 225 del 29/12/2010) svolgono tre prove (due scritte: una generale ed una applicativa; una orale).
2. EdS N.O. Sezione A (“3+2”): quattro prove (tre scritte: una generale, una applicativa ed una progettuale; una orale).
3. EdS N.O. Sezione B (3 anni): simile all’A, ma con prove più “ridotte” a livello di complessità.

I punteggi degli elaborati sono calcolati in questo modo: 50 punti per ciascuna prova scritta e altri 50 per l'orale. Pertanto il punteggio del Nuovo Ordinamento, avendo tre prove scritte ed una orale, è espresso in /200, il punteggio del Vecchio Ordinamento, che ha una prova scritta in meno, è espresso in /150. Per superare l'Esame di Stato, è necessario raggiungere almeno la sufficienza (30 punti) in ciascuna delle prove, pertanto se un candidato non raggiunge 30 punti anche in una sola delle prove, non supera l'esame.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: Esame di Stato eds

0
condivisioni

Guarda anche...

Ricerche e Contributi

I test psicologici

Una rassegna dei principali Test psicologici disponibili in Italia. Ovviamente non ci sono tutti i reattivi ma abbiamo cercato di selezionare i principali o quelli maggiormente utilizzati. Tecniche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

Oggetto

“Lo sviluppo delle relazioni oggettuali è un processo mediante il quale la dipendenza infantile dall’oggetto cede a poco a poco il passo ad una dipendenza matur...

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

News Letters

0
condivisioni