Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

I test psicologici

on . Postato in Ricerche e Contributi | Letto 11584 volte

Una rassegna dei principali Test psicologici disponibili in Italia. Ovviamente non ci sono tutti i reattivi ma abbiamo cercato di selezionare i principali o quelli maggiormente utilizzati.

test psicologici

Tecniche Proiettive

Le tecniche proiettive si basano sulla teoria della proiezione, che, pur differenziandosi nei vari Autori (ad es. Freud, Murray, Bellak, ecc.) definisce e spiega un fenomeno psichico dinamico che costringe una persona ad esprimere le proprie pulsioni interne su oggetti o altre persone della realtà esterna.

Sono dunque un metodo di indagine della personalità che pone il soggetto di fronte ad una situazione ambigua a cui egli risponderà secondo il significato che questa situazione ha per lui. E’ facile comprendere come i test proiettivi, per la loro complessità, richiedano una grande esperienza e differiscano gli uni dagli altri sia per il materiale utilizzato che per i loro obiettivi e i principi su cui si basano.

I test che qui vengono presentati sono raggruppabili a seconda di come lo stimolo viene strutturato.

Nei metodi costitutivi (S.I.S., Rorschach, ecc.) il paziente deve assegnare una struttura (reale o immaginaria) ad un materiale non strutturato o strutturato solo parzialmente; questi metodi hanno indubbiamente una migliore validità diagnostica ma lo psicologo o lo psicoterapeuta che li interpreta deve avere una formazione precisa per il loro uso.

Nei metodi costruttivi (Reattivo di Wartegg, Test del Villaggio, ecc.) il paziente, avvalendosi di un materiale definito per forma e per grandezza, deve costruire un modello che abbia un significato compiuto. L’interpretazione si basa sul fatto che questo significato esprime i bisogni della personalità del soggetto.

I metodi interpretativi (TAT, Favole della Duss, PFS, ecc.) sono costituiti da stimoli che il paziente deve elaborare, dando loro un significato che deve esprimere un continuum passato-presente-futuro, e che pertanto svela i suoi bisogni e carenze. L’interpretazione si basa su paradigmi sistematici.

Test di Appercezione Tematica (TAT)

    Tipo: Test proiettivo
    Forma: Serie di 20 tavole figurativo-situazionali ad interpretazione libera
    Destinatari: Adolescenza - età adulta
    Tempo di
    somministrazione: 50’ circa

Dopo il Rorshach, il TAT rappresenta il test proiettivo più utilizzato nella rilevazione di emozioni, sentimenti, complessi e conflitti della personalità. Lo strumento permette infatti di rilevare vissuti emotivo-affettivi profondi e processi cognitivi, fornendo una analisi globale dell’intera personalità. Il soggetto è invitato a interpretare una figura (il test completo prevede la presentazione di 20 tavole figurative, ma solitamente vengono somministrate solo le prime dieci) inventandoci sopra una storia, cercando di immaginare il prima e il dopo; in tal modo la persona proietta se stessa nella situazione rappresentata, identificandosi con i personaggi raffigurati.

Test di Rorschach

    Tipo : Test proiettivo
    Forma: Serie di 10 tavole figurative a interpretazione libera
    Destinatari: Età evolutiva - preadolescenza - adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: 50’ circa

E’ uno dei metodi di tipo proiettivo più usati nella psicodiagnostica. Permette di conoscere le linee fondamentali del carattere del soggetto, di evidenziare l’esistenza di turbamenti dell’affettività e come questi possano interferire con il comportamento e sviluppo mentale, nonchè di apprezzarne l’intelligenza da un punto di vista qualitativo.

Il soggetto ha il compito di dire che cosa vede in dieci tavole che recano macchie d’inchiostro, la cui forma è irregolare in modo da permettere svariate interpretazioni.

L’interpretazione delle risposte date si rifà ad ipotesi sulle forze interne ed i meccanismi di controllo che spingono il soggetto a fornire determinate verbalizzazioni sul contenuto delle tavole.

Tavole parallele al test di Rorschach

    Tipo Test proiettivo
    Forma: Serie di 10 tavole figurative ad interpretazione libera
    Destinatari: Età evolutiva - preadolescenza - adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: 50’ circa

Il principio che sottende il concetto di tavole " parallele" al test precedente è che esse debbano proporre al soggetto una serie di stimoli percettivi ed emotivi con connotati analoghi a quelli determinati dalla somministrazione delle tavole del Rorschach. Infatti, le tavole parallele risultano indispensabili qualora si debba ripetere, per svariati motivi, il succitato test sullo stesso soggetto.

Somatic Inkblot Series (SIS)

    Tipo: Test proiettivo
    Forma: Serie di 10 tavole figurative ad interpretazione libera
    Destinatari: Adolescenza - età adulta
    Tempo di somministrazione: 40’ circa

Come il test di Rorschach, anche il SIS è un test proiettivo basato sulla interpretazione di tavole che rappresentano stimoli visivi ambigui, volti in questo caso a suscitare le percezioni somatiche dei soggetti, per cui tale strumento offre un aiuto diagnostico per la valutazione della autopercezione del corpo. In questo senso può essere usato per valutare la presenza di disturbi somatici e reazioni di conversione, disfunzioni sessuali come anche patologie psicotiche in cui compaiono alterazioni della percezione corporea e angoscia di morte.

Test di Induzione Psico-Erotica (TIPE)

    Tipo: Test proiettivo
    Forma: Serie di otto tavole figurative-situazionali ad interpretazione libera
    Destinatari: Età evolutiva - preadolescenza - adolescenza - età adulta
    Tempo di somministrazione: 40’ circa

Questo test si propone di indagare l’immaginario erotico del soggetto, sollecitandone la proiezione attraverso la presentazione di alcune tavole su cui sono disegnate persone in varie situazioni ma non specificamente sessuali. L’immaginario erotico così sollecitato può essere utilizzato nelle terapie brevi con pazienti che presentano disturbi sessuali di vario genere ed il test è considerato anche un valido sussidio terapeutico nei riguardi della caduta del desiderio sessuale ("anoressia sessuale").

CAT Test di Appercezione Tematica per Bambini.

    Tipo : Test proiettivo
    Forma : Serie di dieci tavole figurative
    Destinatari : Età evolutiva
    Tempo di somministrazione :30’ circa

Lo scopo di questo test è di aiutare a comprendere i rapporti esistenti tra il fanciullo, i personaggi e le tendenze più importanti della sua vita . le immagini mirano ad ottenere delle risposte ai problemi di nutrizione e orali in genere,ad esplorare la rivalità esistente tra fratelli e sorelle, a spiegare l’atteggiamento del fanciullo circa i suoi familiari ed il modo in cui li percepisce.

Inoltre, cerca di scoprire i fantasmi del bambino rispetto all’aggressività, al modo con cui il mondo degli adulti lo accetta, ai timori di restare solo.

Il Disegno della Figura Umana

    Tipo : Test proiettivo
    Forma : Disegno su foglio bianco
    Destinatari : Età evolutiva
    Tempo di somministrazione : 20’ circa

Oltre a rilevare approssimativamente lo sviluppo intellettuale dei soggetti nell’arco dell’età evolutiva, il disegno della figura umana mette in evidenza anche eventuali problemi di personalità.

Si chiede semplicemente al soggetto di disegnare prima una figura di uomo,poi di donna ed infine di fare il proprio autoritratto. Il disegno della donna viene considerato come una forma parallela del disegno della figura d’uomo ed il risultato ricavato da questo secondo disegno viene sommato con quello del disegno dell’uomo, ottenendo così una diagnosi più sicura. Il disegno di sè permette di ricavare invece alcune informazioni sulla personalità del soggetto che ha eseguito il disegno.

Il Reattivo dell’Albero

    Tipo : Test proiettivo
    Forma : Disegno su foglio bianco
    Destinatari : Età evolutiva
    Tempo di somministrazione : 20’ circa

Il test costituisce uno strumento che mira alla conoscenza globale della personalità, della quale coglie strati evolutivi diversi, potenzialità e realizzazioni.

L’istruzione standard da dare ai soggetti è quella di disegnare un albero da frutto come meglio uno può su un foglio bianco. L’istruzione può, però, essere variata a seconda delle circostanze e dei fini che uno desidera raggiungere.

Questionari di personalità

Le difficoltà, i disadattamenti e i problemi della personalità possono essere oggetto di indagine attraverso tecniche oggettive, in particolare questionari, che pongono al soggetto richieste verbali alle quali egli deve dare una risposta confacente al suo pensiero.

I questionari di personalità sono costituiti da un set di item che descrivono sintomi o tipi di comportamento: il soggetto rivela i propri sintomi o quale comportamento utilizza in circostanze determinate.

In questa sezione sono presentati questionari di personalità che possono essere raggruppati, a seconda del fine a cui tende il loro utilizzo, in due categorie.

I questionari che indagano specifiche patologie della personalità (MMPI-2, EWI, MPI, ecc.) valutano una serie di sintomi o comportamenti necessari alla psicodiagnosi. L’ambito di utilizzo principe di questi strumenti è quello dell’assessment di personalità clinico e psichiatrico. Fra i test presentati , segnaliamo l’MMPI -2 e il CBA (batteria per un assessment cognitivo-comportamentale completo, ideata da un gruppo di psicologi italiani pensando alla pratica clinico-terapeutica).

Vi sono poi i questionari che permettono una indagine ampia sulla struttura della personalità del bambino e dell’adolescente (ESPQ, ecc.). Il loro utilizzo è in ambito clinico come in quello più quotidiano del counselling familiare e scolastico.

Inventario Multifasico della Personalità Minnesota 2 (MMPI 2)

    Tipo : Test di personalità
    Forma : Questionario multirisposta (carta/matita)
    Autosomministrazione (Vers. computerizzata)
    Destinatari : Adolescenti e adulti
    Tempo di somministrazione: 1 h e 30’ circa

L’MMPI 2 è un test ad ampio spettro costituito per valutare le maggiori caratteristiche strutturali di personalità e i disordini di tipo emotivo. Grazie alla facilità di somministrazione questo strumento si è rivelato di grande aiuto nella formulazione di diagnosi psichiatriche e psicologiche e nel determinare la gravità del disturbo psicopatologico riscontrato nel soggetto. Si è inoltre dimostrato utile ai fini del controllo terapeutico per la valutazione degli effetti di una terapia o altri eventuali mutamenti insorti successivamente.

Il test è strutturato come un questionario e comprende 567 domande a doppia alternativa di risposta (vero/falso). Consta di 6 scale di validità ed offre una gamma di ben 10 scale cliniche di base che coprono le tradizionali categorie psicopatologiche di riferimento (isteria, ipocondria, depressione,schizofrenia, paranoia, psicoastenia, introversione sociale, maniacalità, etc....), 12 scale addizionali che facilitano l’interpretazione delle scale di base e approfondiscono la natura dei vari disturbi (includendo ulteriori categorie quali: alcoolismo, tossicodipendenza, disagio coniugale, disturbo da stress post-traumatico, etc....) e 15 scale di contenuto, che permettono di descrivere e predire diverse variabili di personalità (tra cui: ansia, ossessività, rabbia, bassa autostima, problemi familiari, difficoltà di lavoro, indicatori di trattamento psicoterapeutico...).

Adjective Check List (ACL)

    Tipo: Inventario di personalità
    Forma: Serie di aggettivi autodescrittivi a scelta libera (carta/matita)
    Autosomministrazione (versione computerizzata)
    Destinatari: Preadolescenza - adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: 15’ circa

E’ un test agile e di rapida compilazione che fornisce la possibilità di avere dati addizionali sulla personalità del soggetto. E’ costituito da 300 aggettivi comunemente usati per descrivere gli attributi di una persona ed è diretto a far emergere una descrizione di sè da parte del soggetto in termini di autopercezione delle proprie caratteristiche e aspetti peculiari della personalità. Fornisce inoltre informazioni sulla presenza dei principali bisogni di cui il soggetto è portatore nonchè sul livello di autostima, una serie di dati relativi alla elaborazione interna dei vissuti di tipo transazionale e di rapporto con le figure genitoriali internalizzate ed infine una misura dell’integrazione tra le dimensioni dell’originalità e dell’intelligenza del soggetto. Solitamente usato in maniera complementare con altri tests (MMPI 2, 16 PF, MBTI) per l’approfondimento della personalità.

Sexuality Evaluation Schedule Assessment Monitoring (SESAMO)

    Tipo : Questionario sessuo-relazionale
    Forma: Domande con risposta a scelta multipla predeterminata (carta/matita)
    Autosomministrazione (vers. computerizzata)
    Destinatari: Adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: 50’ circa

E’ un questionario in due versioni (uomini e donne), che rileva la componente sessuo-relazionale del soggetto attraverso una approfondita analisi dei vissuti e dell’immaginario sessuale. E’ suddiviso in 3 sezioni che valutano l’aspetto sessuo-relazionale del soggetto in generale, nella situazione di coppia o in quella di single e fornisce un esauriente materiale informativo indispensabile nella determinazione di procedure terapeutiche di disturbi psico-sessuali.

Cognitive Behavioural Assessment (CBA)

    Tipo: Intervista - assessment di personalità
    Forma: Domande a scelta multipla predeterminata (carta/matita)
    Destinatari: Età adulta
    Tempo di somministrazione: 50’ circa

Nella pratica clinica l’assessment iniziale è finalizzato alla raccolta di tutti i dati necessari per identificare appropriate modalità di intervento psicologico ai disturbi riferiti dal soggetto. La batteria è composta da 10 schede, ciascuna comprendente degli items omogenei che vanno a sondare uno specifico aspetto del soggetto (nello specifico, le schede iniziali valutano la sua storia personale, mentre quelle successive si incentrano sulla rilevazione di aspetti quali: ansia, depressione, somatizzazioni, disturbi ossessivo-compulsivi,disadattamento sociale, etc..). Il questionario, quindi, raccoglie ed elabora tali informazioni inserendole in una valutazione a largo spettro della storia passata e recente del soggetto e facendole confluire in un profilo generale di personalità.

16 Personality Factors (16 PF)

    Tipo: Test di personalità
    Forma: Questionario con domande a scelta multipla (carta/matita)
    Autosomministrazione (versione computerizzata)
    Destinatari: Adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: 30 ‘ circa.

E’ un questionario di facile compilazione costituito da 105 domande a scelta multipla predeterminata. Ha lo scopo di fornire una descrizione della personalità attraverso "tratti" o fattori distinti che comprendono aspetti temperamentali del soggetto, abilità, attitudini, ed offre un quadro sintetico delle caratteristiche di personalità e delle possibili relazioni tra i diversi tratti individuati . Può essere usato in forma combinata con l’MMPI 2 per ottenere un quadro esauriente della personalità del soggetto.

Myers-Briggs Tipe Indicator (MBTI)

    Tipo: Test di personalità
    Forma: Questionario con domande a scelta multipla (carta/matita)
    Autosomministrazione (versione computerizzata)
    Destinatari: Adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: 30’ circa.

E’ basato sulla teoria dei tipi di C.G.Jung ed è incentrato su alcune differenze "basali" tra le persone- consistenti in un diverso modo di interagire con l’ambiente, di percepire, di emettere giudizi e dell’integrazione tra questi aspetti- che producono altrettanti tipi o stili personali di comportamento.

E’ di facile compilazione ed è composto da 166 domande a scelta multipla predeterminata.

Spesso usato in combinazione con altri tests (MMPI 2, ACL, 16PF) è utile per un ulteriore approfondimento di alcuni aspetti di personalità.

Eating Disorders Inventory (EDI 2)

    Tipo: Test di personalità (specifico per disturbi della condotta alimentare)
    Forma: Inventario clinico con domande a scelta multipla (carta/matita)
    Destinatari: Preadolescenza - adolescenza - età adulta
    Tempo di somministrazione: 30’ circa.

E’ uno strumento utilizzato particolarmente nell’autovalutazione di sintomi comunemente associati a disturbi della condotta alimentare quali anoressia e bulimia nervose; può fornire utili informazioni per la comprensione del paziente, per il trattamento da adottare e sul procedere della valutazione.

E’ costituito da una serie di domande in forma di questionario misto (a scelta semplice e multipla).

Somministrato in più periodi successivi fornisce indicazioni sul grado di risposta al trattamento terapeutico.

High School Personality Questionnaire forma A (H.S.P.Q.)

    Tipo : Test di personalità
    Forma : Questionario
    Destinatari : Adolescenti
    Tempo di somministrazione : 30’ circa

Questionario per la valutazione dei tratti di personalità in soggetti adolescenti. Importante anche da un punto di vista dell’orientamento scolastico e professionale .A livello pedagogico il questionario può servire come strumento per misurare il profitto anche in aspetti dell’educazione del carattere e della formazione della personalità che potrebbero essere cambiati con l’educazione, come inoltre migliorare la collaborazione tra genitori e insegnanti e fra genitori e clinici in quanto si guadagnerebbe in chiarezza di comprensione ed obiettività di giudizio.

Test di valori e atteggiamenti

Il metodo più logico per conoscere il comportamento tipico di una persona, i suoi valori o i rapporti che ha con i vari membri della propria famiglia, consiste nell’osservare questa persona in occasioni diverse. Dal momento che ciò non è possibile in fase diagnostica o di selezione, sono stati elaborati dei questionari che tendono a valutare i valori dell’individuo o i rapporti familiari. I test che vengono qui presentati mirano a vari scopi.

Analisi dei rapporti esistenti in una famiglia (FRT, PARI): la maggior parte delle persone che lavora nel campo della salute mentale non vede il paziente come individuo isolato, ma come membro di una famiglia, e i suoi problemi pertanto non vengono considerati in funzione della sua personalità, ma come parte di queste dinamiche familiari; questi strumenti tendono a fornire un quadro integrato dei sentimenti e dei rapporti che intercorrono tra i vari membri di una famiglia.

Analisi dei valori di un individuo: strumenti come il SIV e il PVA servono soprattutto a conoscere meglio una persona a scopo di counselling cloinico, scolastico o professionale.

Valutazione degli atteggiamenti : questionari come il Bem Sex Role Inventory o il MACH IV permettono di spiegare il significato di comportamenti individuali e collettivi; si tratta, quindi, di strumenti particolarmente interessanti per la ricerca sul comportamento sociale o per interventi di tipo clinico.

Bem Sex Role Inventory

    Tipo: Test di valori e atteggiamenti
    Forma: Inventario con domande-definizioni (carta/matita)
    Destinatari: Adolescenza - età adulta
    Tempo di somministrazione: 20’ circa

Questo strumento, rapido e non impegnativo ( è composto da 60 items), fornisce valutazioni sulla mascolinità e femminilità del soggetto, non considerandole però come caratteristiche contrapposte ma variamente correlate. Per tali motivi il "Bem" supera alcuni dei principali limiti propri delle tradizionali scale di questo tipo e fornisce due punteggi di scala, uno per la mascolinità e l’altro per la femminilità del soggetto; può inoltre essere di aiuto nella valutazione della distanza tra Io reale e Io ideale del soggetto e del vissuto interno circa la propria desiderabilità sociale.

Family Relations Test (F.R.T.)

    Tipo : Test di valori e atteggiamenti
    Forma : Figure di cartone
    Destinatari : Età evolutiva-anziani
    Tempo di somministrazione : 30’ circa

Il Test F.R.T. é stato progettato con l’intento di fornire un quadro integrato dei sentimenti che il paziente e gli altri membri della famiglia richiedono e nutrono l’uno verso l’altro.

Vi è una versione del test per i sentimenti dei figli verso i loro genitori e fratelli, un’altra per i sentimenti che gli individui e le coppie ricordano della loro famiglia di origine, ed infine un’ultima per le coppie con lo scopo di indagare i sentimenti degli individui sposati verso il proprio coniuge ed i figli.

Il materiale consiste in venti figure di cartone, che rappresentano persone di varie età, forme e misure, sufficientemente stereotipate, in modo da rappresentare i componenti di una famiglia qualunque, ed abbastanza vaghe, in modo da permettere al soggetto di scegliere tra loro il proprio circolo familiare.

Parental Attitude Research Instrument (P.A.R.I.)

    Tipo: Test di valori-atteggiamenti
    Forma: Questionario
    Destinatari: Età adulta
    Tempo di somministrazione: 45 ’ circa.

Il PARI si pone come strumento inteso ad accertare obbiettivamente l’effetto patogeno degli atteggiamenti dei genitori riguardo ai figli. Il test è composto da 23 scale, di 5 item ciascuna, per un totale di 115 item, che nel questionario sono disposti ciclicamente. I soggetti esprimono la loro opinione scegliendo una delle quattro alternative proposte per ciascun item (da " accordo completo" a "disaccordo completo").

Survey of Interpersonal Values (S.I.V.)

    Tipo: Test di valori-atteggiamenti
    Forma: Questionario
    Destinatari: Preadolescenza- Adolescenza- Età adulta- Anziani
    Tempo di somministrazione: 40 ’ circa.

Il S.I.V. è un questionario a scelta ternaria forzata, per la diagnosi delle principali dimensioni dei valori che predispongono l’individuo nei suoi atteggiamenti e comportamenti interpersonali. Questo reattivo può essere quindi utilizzato ai fini psicodiagnostici per selezione (di lavoratori in azienda), orientamento scolastico-professionale e consultazione psicologico-clinica (misurazione della personalità del soggetto posto in situazioni concrete).

Lo strumento si vale di materiale-stimolo verbale articolato in 30 item, ciascuno dei quali è composto di una terna di brevi frasi indicanti situazioni di natura diversa. Complessivamente dunque, le situazioni presentate sono 90 ed il compito del soggetto è di scegliere tra l’alternativa preferita e quella meno preferita.

Test di Efficienza Intellettiva

E’ esperienza comune che la conoscenza del livello di sviluppo dell’intelligenza nei bambini e negli adulti fornisce molte informazioni sulla loro personalità. La conoscenza di tale livello è infatti indispensabile per comprendere le difficoltà di adattamento pedagogico, familiare o sociale di certi soggetti e per comprendere meglio il significato di alcune patologie. E’ inoltre fondamentale conoscere le capacità mentali dell’individuo a svolgere un’attività orientativa, sia in campo scolastico che di lavoro, così come per prevenire disagi e stress.

Pubblicità


Tali metodi di indagine non verbali sono necessari per una corretta valutazione della funzione cognitivo-intellettuale affrancata da influenze culturali e linguistiche. Si tratta inoltre di metodi "globali" che mettono l’accento principalmente sull’intelligenza generale ed esprimono i risultati in un numero (età mentale, quoziente di sviluppo, quoziente intellettuale).

Tra i test di efficienza intellettiva: Matrici Progressive di Raven, Cubi di Kohs, Test G, Test Analitico dell’Intelligenza , Test Mosaico di Gille, etc.....

Matrici Progressive di Raven

    Tipo: Test di efficienza intellettiva
    Forma: Presentazione di serie diverse di tavole figurative da completare
    Destinatari: Età evolutiva - preadolescenza - adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: 40 ’ circa.

Sono state elaborate per poter esaminare la massima ampiezza delle abilità mentali e per essere applicabili a persone di ogni età indipendentemente dal livello di cultura. Il soggetto viene invitato a scegliere ,fra quattro disegni, quello che completa il modello presentato; il test richiede che il soggetto analizzi, costruisca ed integri fra loro una serie di concetti. I risultati ottenuti da questo test dipendono meno dal fattore educativo di quanto non avvenga per altri test simili, ciò che lo caratterizza come uno strumento di elezione per la misura dell’efficienza intellettiva.

Test Analitico dell’Intelligenza

    Tipo: Test di efficienza intellettiva
    Forma: Riordinamento di figure, serie numeriche, frasi , completamento di figure, disegni,
    prova di analogie.
    Destinatari: Età evolutiva e preadolescenza
    Tempo di somministrazione: 45’ circa.

Il test misura il grado di intelligenza dei soggetti dai 10 ai 14 anni, attraverso problemi che richiedono il meno possibile l’utilizzazione del linguaggio. Lo scopo è di permettere la valutazione degli aspetti qualitativi dell’intelligenza, distinguendo quelli analitici da quelli inventivi.

Test dei Cubi di Kohs

    Tipo: Test di efficienza intellettiva
    Forma: Performance di ricostruzione di disegni con cubi colorati.
    Destinatari: Età evolutiva-preadolescenza- adolescenza-età adulta
    Tempo di somministrazione: 45’ circa

Il test si presta molto bene all’esame dell’intelligenza ed è particolarmente indicato per selezionare individualmente soggetti ben dotati e creativi. Nell’ambito clinico i cubi si sono rivelati ottima misura del deterioramento mentale, della percezione spaziale e dei disturbi intellettivi in seguito a lesioni cerebrali.

Il "disegno con cubi", ossia la riproduzione di figure eseguita con cubetti colorati ,implica la capacità di osservazione di forme, e il successo nella riproduzione e la velocità di esecuzione dipendono dalla capacità di analizzare un tutto nelle varie parti che lo compongono.

I disegni sono disposti secondo un ordine di difficoltà crescente ; le difficoltà crescono all’aumentare del numero dei cubi da collocare.

Test Mosaico di Gille

    Tipo: Test di efficienza intellettiva
    Forma : Tavole figurate
    Destinatari : Età evolutiva
    Tempo di somministrazione : 30’ circa

Il test del mosaico è un test di sviluppo mentale,il cui obiettivo è quello di valutare, in maniera collettiva, l’efficienza di un certo numero di meccanismi intellettuali che debbono normalmente essere presenti nell’età dai 6 ai 12 anni . Questo strumento serve quindi soprattutto, nell’ambito scolastico, per costituire classi effettivamente omogeneeo per fare il punto circa le possibilità di riuscita di un bambino nello studio.

Scale di sviluppo

In tale sezione rientrano i reattivi preposti alla misura dell’intelligenza attraverso la rilevazione del Q.I. (quoziente di intelligenza); tali reattivi sono anche chiamati "scale di efficienza cognitiva".

Sotto questa denominazione sono inclusi anche altri test che vengono comunemente definiti con il termine "scale" senza altra caratterizzazione, intendendo con ciò materiali compositi costituiti da più sottoscale capaci di valutare ciascuna un certo aspetto. I singoli punteggi parziali sono poi solitamente integrabili in un punteggio unico.

Le scale sono composite anche dal punto di vista degli stimoli-item utilizzati per l’assessment, avvalendosi esse di oggetti manipolabili, item figurali e item verbali.

Tra le scale di sviluppo, dunque, si distinguono le scale di efficienza cognitiva ( Wechsler, Stanford-Binet/terman-Merrill, N.E.M.I.); le scale di sviluppo psicometrico (Brunet-Lezine e Oseretzky) e scale di maturità sociale (Hurtig-Zazzo).

Wechsler Adult Intelligence Scale ( WAIS)

    Tipo: Test di intelligenza
    Forma: Domande su argomenti di cultura generale, prove di memoria, di ragionamento, di abilità
    cognitive specifiche
    (versione computerizzata)
    Destinatari: Adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: 1h e 20’ circa.

E’ lo strumento diagnostico più usato nella valutazione dell’intelligenza attraverso la determinazione del "quoziente di intelligenza" (Q.I.) e fornisce una misura del deterioramento mentale del soggetto così come l’individuazione del tipo di intelligenza prevalente (pratica o verbale), oltre a rilevare eventuali carenze di base. Il test si compone di prove che saggiano, tra l’altro, la cultura, la memoria, il ragionamento aritmetico del soggetto, così come la velocità di riconoscimento di patterns figurativi, la capacità di ricostruirli manualmente e logicamente; si ottengono così due punteggi distinti (Q.I. verbale e Q.I. di performance) che confluiscono poi nella determinazione del Q.I. totale del soggetto. La somministrazione del test Wais si estende dall’età adolescenziale a quella senile.

Scala di intelligenza Stanford-Binet Forma L-M

    Tipo: Scale di sviluppo
    Forma : Prove di capacità discriminative e di memoria
    Destinatari : Infanzia-età evolutiva-preadolescenza-adolescenza-età adulta.
    Tempo di somministrazione : 45’ circa

La Scala costituisce storicamente il primo strumento di misura dello sviluppo intellettivo. La scala misura un tutto , il cui risultato dipende: 1) dall’intelligenza pura e semplice , 2) da acquisizioni extrascolastiche che possono avvenire prima dell’età scolastica, 3) da acquisizioni scolastiche che avvengono a epoche fisse, 4) da acquisizioni relative al linguaggio e al vocabolario che sono contemporaneamente scolastiche ed extrascolastiche ,potendo dipendere in parte dalla scuola e in parte dall’ambiente familiare.

Test Neuropsicologici

L’incidenza dei disturbi psicologici nel comportamento è più ampia di quanto si ritenga e -mediante tecniche avanzate- è possibile scoprire che nolte delle deviazioni comportamentali funzionali hanno invece origine o componenti neurologiche. Sebbene il comportamento neuropsicologico sia il prodotto finale di complicate componenti biochimiche , neurofisiologiche e psicologiche, le relazioni tra i vari fattori sono qualcosa di più che un caso fortuito. I legami, tra loro, presentano un grado elevato di schematizzazione, che assicura la adeguatezza e la continuità dell’espressione comportamentale nell’ambito individuale e che permette quindi la costruzione di strumenti standardizzati come stimolo.

I test di questa sezione costituiscono dunque degli stimoli controllati. In una situazione di esame, il soggetto si trova a dover affrontare una serie di stimoli prestabiliti, i quali limitano la sua possibilità di scelta e di estensione della risposta. Sia che si tratti di problemi semplici o di problemi complessi, questi vengono posti in forma specifica e pertanto richiedono determinati tipi di reazione, che indicano i deficit presenti.

In questa sezione sono presentati strumenti di aiuto per la diagnosi o il trattamento dell’afasia (AAT,Esame del linguaggio-II,ecc.),della dislessia, della demenza (MODA), dei disturbi della memoria ("Rey, RBMT),o della percezione visiva.

Reattivi di Memoria di Rey

    Tipo: Test neuropsicologico
    Forma: Performance di rendimento mnestico - prove di memoria visiva
    Destinatari: Età evolutiva - preadolescenza - adolescenza - età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: ............

E’ suddiviso in due prove che rilevano il modo di funzionare della memoria e le sue eventuali carenze. La prima prova (profilo di rendimento mnestico) è formata da 7 subtest che permettono di osservare nel soggetto gli effetti di una serie di attività, che vanno dalla percezione visivo-verbale alla evocazione differita, dal riconoscimento uditivo ai processi di inibizione retroattiva. La seconda prova (figure complesse) è incentrato sulla riproduzione a memoria di figure geometriche complesse e interessano i processi di strutturazione percettiva, attenzione, ritenzione a breve termine.

Test di Memoria Comportamentale Rivermead (RBMT)

    Tipo: Test neuropsicologico
    Forma: Performance di rendimento mnestico
    Destinatari: Età adulta - anziani
    Tempo di somministrazione: ................

Questo test è strutturato in modo da evidenziare deficit di memoria nel quotidiano (p.es. nei pazienti cerebrolesi) e permettere eventuali verifiche di tali deficit in seguito a trattamenti terapeutici. Inoltre, lo strumento può costituire un aiuto nella individuazione di specifiche aree per il trattamento ed ha il vantaggio di essere facile da capire e da utilizzare, permettendo di formulare un giudizio minimamente influenzato da variabili anagrafiche (età,scolarità.sesso).

Test per l’orientamento professionale e scolastico

Uno degli obiettivi principali della testistica, intorno agli anni ‘60, è stato quello di permettere una migliore individuazione delle capacità individuali ed un loro corretto utilizzo ("l’uomo giusto al posto giusto") ed è perciò che sono stati realizzati vari tipi di test che avevano come scopo principale l’individuazione delle aree di interesse del soggetto e le sue capacità di riuscita in ambito scolastico e\o lavorativo.

Pubblicità


Questo gruppo comprende alcuni test specifici ma, per il medesimo scopo, vengono utilizzati anche reattivi di personalità e di valutazione degli atteggiamenti.

Il principale reattivo per l’orientamento professionale è l’IIP di Kuder ma molto utilizzato si rivela essere anche il 16 PF - Forma C (vedi).

Inventario degli interessi professionali di Kuder

    Tipo: Test per l’orientamento professionale
    Forma: Intervista sulle preferenze professionali (carta/matita)
    Destinatari: Adolescenti - età adulta
    Tempo di somministrazione: 20’ circa.

Consente di stabilire l’orientamento lavorativo ottimale per il soggetto in base alla rilevazione di preferenze per un certo numero di professioni e si dimostra utile, quindi, nel caso di giovani che presentano dubbi o insicurezze circa le scelte professionali più idonee e consone alle proprie caratteristiche di personalità, ma anche in adulti insoddisfatti della propria attività lavorativa che desiderino individuare nuove aree per la propria crescita professionale.

 

Dottoressa Linda D'Eusanio - Dottor Fernando Maddalena
Psicologi Psicoterapeuti 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

Tags: test psicologici test proiettivi test carta e matita

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un og...

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

News Letters