Pubblicità

La psicologia forense

0
condivisioni

on . Postato in Vita da Psicologo | Letto 1087 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale.

la psicologia forenseLa professione dello psicologo sta trovando una crescente rappresentanza nei sistemi di giustizia civile e penale.

I ruoli degli psicologi in questi ambiti sono piuttosto ampi e includono attività come la fornitura di servizi di valutazione e trattamento, la ricerca ed il servizio di personale esperto in tribunale.

Gli psicologi sono impegnati praticamente in tutta la gamma di impostazioni del sistema di giustizia penale, compresi polizia, tribunali, prigioni e servizi di libertà vigilata, e lavorano con trasgressori, vittime e personale di giustizia criminale.

Dal punto di vista civile, gli psicologi sono coinvolti in aree quali l'impegno civile, le competenze civili e altre questioni civili come la custodia dei figli, lesioni personali e via dicendo.

Il loro background nei processi di valutazione ha permesso agli psicologi di contribuire allo sviluppo di metodi di valutazione progettati per affrontare questioni di legge, come la capacità di affrontare un processo, la competenza civile, il rischio per se stessi o gli altri e la custodia dei figli.

Questo lavoro ha portato ad un miglioramento tra i metodi per la valutazione di questi e altri problemi legali.

In modo simile, gli psicologi possono sviluppare modelli di trattamento per le popolazioni forensi.

Definire la psicologia forense

Definire la psicologia forense non è un compito semplice. Alcuni hanno usato il termine in senso lato per comprendere qualsiasi psicologo interessato a questioni legati.

Pubblicità

Le linee guida per gli psicologi forensi emanate dal Committee on Ethical Guideline for Forensic Psychologist (1991), definisce la psicologia forense per riferirsi a “tutte le forme di condotta psicologica professionale quando agiscono, con una conoscenza certa, come esperto psicologico su problemi esplicitamente psicologici, in assistenza diretta a tribunali, parti di procedimenti giudiziari, strutture penali di medicina legale e agenzie amministrative, giudiziarie e legislative che agiscono in qualità di giudice”.

Questa definizione includerebbe, ad esempio, gli psicologi sociali la cui ricerca si concentra sul processo decisionale della giuria o sul comportamento di testimoni oculari.

Tuttavia, la maggior parte degli psicologi definisce l'area in modo più ristretto, riferendosi a psicologi clinici impegnati nella pratica clinica all'interno del sistema legale.

L'assessment nella pratica forense

La valutazione forense nel contesto penale si concentra su questioni legali come la competenza, la responsabilità penale e la valutazione del rischio.

Si sviluppa in due aree, valutazione del rischio e competenza per sostenere un processo; queste aree illustrano solo alcuni degli svariati progressi che si stanno verificando nell'area della valutazione forense.

Sono state sollevate molte preoccupazioni sul fatto che gli psicologi, o altri professionisti della salute mentale, possano “prevedere” la violenza futura.

La ricerca attuale mostra che le previsioni di violenza sono significativamente più accurate del caso, anche se permangono preoccupazioni sul numero ancora elevato di previsioni errate, in particolare errori nel detenere individui che non sarebbero effettivamente violenti se rilasciati.

La migliore qualità delle previsione può essere attribuita in parte allo sviluppo di misure attuariali, che si basano su dati di valutazione specifici, di solito di natura statica o storica, che sono stati dimostrati empiricamente come predizione della violenza futura.

Forniscono coerenza nelle valutazioni cliniche e sono più affidabili e validi degli approcci di giudizio clinico non strutturato.

La psicopatia, un costrutto psicologico basato sul lavoro pioneristico dello psicologo canadese Robert Hare, è emersa come uno dei migliori singoli predittori di recidiva criminale ed è molto utile nella valutazione forense della violenza futura.

La psicopatia è un disturbo di personalità caratterizzato da sintomi che includono: superficialità, grandiosità, disonestà, scarso senso di rimorso, assenza di empatia, impulsività, aggressività, irresponsabilità, comportamento antisociale in giovane età che si tramuta in comportamento psicopatico in età adulta.

Circa il 25% dei maschi adulti presenti in carcere può essere considerato uno psicopatico.

La Psychopathy Checklist-Revised (PCL-R), sviluppata da Hare, è una scala per la valutazione del psicopatia focalizzata su specifici item che indagano i sintomi maggiori della psicopatia.

Gli item sono valutati sulla base di una revisione della storia, le informazioni del caso e un'intervista se possibile.

Il PCL-R costituisce una componente importante di molte misure di valutazione del rischio.

Nell'ultimo decennio sono stati introdotti dei nuovi approcci valutativi che si basano su una valutazione funzionale della capacità di un imputato, abbinata alle richieste contestualizzate del caso.

Nonostante sia fondamentale una valutazione dello stato mentale di un imputato, ora è generalmente riconosciuto che non è sufficiente come metodo di valutazione della competenza.

Pubblicità

Piuttosto, le informazioni sullo stato mentale devono essere correlate alle specifiche richieste del caso.

Pertanto, un imputato può essere psicotico e può comunque essere ritenuto competente a sostenere un processo se i sintomi non compromettono la capacità funzionale dell'imputato di consultarsi con il proprio avvocato e partecipare razionalmente al processo legale.

Nell'area civile, gli psicologi forensi vengono spesso chiamati ad esprimere il loro parere in situazioni di divorzio in cui sono coinvolti bambini.

Ovviamente, questo rimarca una caratteristica di estrema sensibilità e responsabilità per gli psicologi. La valutazione di dinamiche familiari in cui è presente negligenza, abuso domestico e/o abuso sessuale, rendono infatii la valutazione molto complessa.

In questo, come in altre aree dell'attività forense, è essenziale una formazione specialistica oltre alla formazione clinica di base.

Altre questioni civili, includono la valutazione della competenza dei pazienti impegnati civilmente a consentire il trattamento o la ricerca, nonché la valutazione delle lesioni personali nei casi di azione civile.

 

A cura della Dottoressa Giorgia Lauro

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

Tags: ctu ctp psicologia forense

0
condivisioni

Guarda anche...

Per saperne di più

I disturbi del sonno

I disturbi del sonno sono piuttosto diffusi e possono affliggere persone di qualsiasi età e di frequente alla base vi sono motivazioni di non facile soluzione. di Silvia Parisi I disturbi del sonno...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

Desiderio

Tra Freud e Lacan: Dalla ricerca dell’Altro al Desiderio dell’Altro. Il desiderio, dal latino desiderĭu(m), “desiderare”, fa riferimento ad un moto intenso d...

News Letters

0
condivisioni