Pubblicità

Come si evitano le cattive abitudini?

0
condivisioni

on . Postato in Benessere e Salute | Letto 2687 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

Abitudini mentali, consumistiche o comportamentali: idee e azioni per eliminarle

abitudiniTi preoccupi troppo? Compri ma spendi troppo? Dici troppe bugie? Mangi alimenti ricchi di calorie quando vorresti perdere peso? Vivi la tua vita su Facebook? Ti mangi le unghie? Rimandi il dovere?
Il problema delle abitudini è in cima alla lista delle priorità che la maggior parte della gente vorrebbe correggere.

Cosa fa dell’abitudine un problema?

E 'semplice: l'abitudine si verifica automaticamente e comporta conseguenze negative.
Il grado del suo danno varia. Alcune abitudini possono determinare conseguenze irrilevanti, altre invece possono provocare gravi danni fisici oppure altre ancora rappresentano le conseguenze dello stress o dell’ansia, ma tutte si possono ridurre o eliminare.

Abitudini mentali, Consumistiche e Comportamentali

Il problema delle abitudini potrebbe dividersi in tre categorie:
1) le abitudini mentali, come ad esempio il preoccuparsi eccessivamente di qualcosa;
2) le abitudini di consumo, come ad esempio il mangiare troppo;
3) le abitudini comportamentali, come il mangiarsi le unghie.
Le differenti categorie suggeriscono rimedi altrettanto diversi.

Qual è la tua peggior abitudine?

Abitudini della Mente

Un'abitudine della mente rappresenta la ripetizione automatica di convinzioni e pensieri che portano a problemi emotivi e comportamentali. Ad esempio, alcuni ansie si basano su finzioni che portano ad esagerare i rischi e le minacce che la maggior parte delle persone considererebbero, invece, eventi non pericolosi.

Un esempio? Hai paura che gli stranieri ti rifiutano. Hai paura di andare a delle riunioni sociali dove si possono incontrare degli sconosciuti, per questo le eviti quando è possibile. Trascorri la maggior parte del tuo tempo da solo.
Come la maggior parte delle abitudini negative della mente, le ansie fittizie si possono correggere. Essi si basano su situazioni che evocano timori a loro volta infondati. Se si affronta ciò che si teme, la paura non tornerà più; si ha meno probabilità di diventare ansiosi per qualcosa che non provoca più timore. Quindi, se si ha paura di essere rifiutati nelle situazioni sociali, bisognerebbe esporsi quotidianamente ad esse.

Addirittura, si può anche stare in ansia perché si è troppo ansiosi: si tratta di una situazione in cui è presente un "doppio guaio". Ti senti in ansia per una situazione e in ansia perché sei ansioso. Accettando l'ansia per l'ansia di una situazione, ti puoi sentire sicuramente più calmo.

Abitudini di consumo

E 'difficile resistere agli impulsi consumistici: vuoi perdere peso ma vedi una porzione di patatine fritte. Dici che ne mangerai solo una ma poi, quasi come in uno stato di trance, ti abbuffi. Fumi o bevi troppo e vuoi smettere. Te lo prometti e poi dura solo un giorno.
Sicuramente si deve mangiare per vivere, ma non c'è bisogno di mangiare cibi grassi che, in un certo senso, sono come la nicotina e l’alcol.

Pubblicità

Non devi divorare le patatine fritte come se non avessi altra soluzione migliore. Quando degli snack invitanti sono davanti ai tuoi occhi o hai voglia di un alimento ricco di grassi, esiste una prima linea di difesa o strategia di coping facilmente adottabile: fai qualcosa di costruttivo per mantenere la mente impegnata. Questa è la tecnica della procrastinazione: rimanda l'esecuzione della tua peggiore abitudine, magari riempiendo il tempo che passa con un’altra attività.

Le distrazioni sono a tuo vantaggio perché oltre a causare la procrastinazione, distraggono dall'abitudine che si vorrebbe evitare.
Ti sei sentito diverso quando hai visto l'orologio e lo scorrere del tempo rispetto a quando hai occupato quest’ultimo con un’attività? Hai scoperto qualcosa di interessante che puoi utilizzare per calmare un tuo vizio?

Abitudini di comportamento

I vizi comportamentali possono essere controproducenti, soprattutto quando causano un’impressione negativa sugli sconosciuti: ad esempio masticare la matita, mordersi il labbro, tamburellare con le dita o fare vocalizzi ("Sai", "Umm"..).
La consapevolezza e l’esecuzione di azioni competitive sono antisettici per le abitudini comportamentali, analizziamoli separatamente.

"Vedere per credere"
I Video Feedback possono essere una grande fonte di informazione, perché potete osservare voi stessi in un filmato, notando i manierismi e le abitudini che dovrebbero essere eliminati. L'auto-monitoraggio è un altro ottimo metodo: prestare attenzione a quello che fai e quando lo fai.

“Abitudine controcorrente”

Pianificare ed eseguire un’abitudine in alternativa a quella di interesse. Ad esempio, al posto di tamburellare con le dita della mano sulla gamba quando ti senti impaziente, adotta una risposta diversa, magari piega le dita insieme. Questa tecnica di ipercorrezione, definita anche come “la tecnica dell’atteggiamento facile”, necessita la ricerca di un semplice atteggiamento da adottare in sostituzione all’abitudine divenuta problematica.

Un ultima cosa da sottolineare, ma non la meno importante: non bisogna perdere di vista il fatto che un vizio, un desiderio o un abitudine che ci stimolano non sono le uniche cose che si verificano nella vostra vita quotidiana. Cosa sta succedendo che è anche più rilevante?
Il cambiamento di un’abitudine fastidiosa si colloca in un contesto più ampio, il contesto della vita!

 

Tratto da Psychology Today

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Benedetta Marrone)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: ansia paura problema cattive abitudini abitudini mentali abitudini consumistiche abitudini comportamentali conseguenze negative ripetizione automatica strategia di coping tecnica della procrastinazione abitudine controcorrente tecnica dell'atteggiamento facile ipercorrezione

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Perdere le persone importanti …

  Crazy, 48 anni Buonasera, chiedo come si fa ad accettare prima la perdita di un marito e dopo poco quella di un fratello. {loadposition pub3} &n...

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Percezione

Tradizionalmente, gli psicologi hanno distinto il modo nel quale noi riceviamo le informazioni dal mondo esterno in due fasi separate: Sensazione: riguarda i...

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

Disforia

Il termine viene utilizzato in psichiatria per indicare un'alterazione dell'umore in senso depressivo, caratterizzato da sentimenti spiacevoli, quali tristezza...

News Letters

0
condivisioni