Pubblicità

Essere pessimista può portare dei benefici?

0
condivisioni

on . Postato in Benessere e Salute | Letto 217 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

Essere ottimisti raccoglie una serie di benefici positivi, tra cui una migliore salute e benessere. Ma che dire delle persone che tendono a vedere il bicchiere mezzo vuoto anzichè mezzo pieno? Essere pessimista è sempre una cosa così brutta?

Essere pessimista può portare dei beneficiQuante volte abbiamo sentito dire che qualcosa di grande accadrà finchè crederemo che sia possibile?

Dai libri di psicologia, ai seminari e blog di auto-aiuto, vi è un grande clamore che circonda i vantaggi del pensiero positivo.

E ci sono certamente alcune prove dietro di esso - un gran numero di lavori suggerisce che essere ottimisti raccoglie una serie di benefici positivi, tra cui una migliore salute e benessere.

Ma che dire delle persone che tendono a vedere il bicchiere mezzo vuoto anzichè mezzo pieno? Essere pessimista è sempre una cosa così brutta?

In realtà, le ultime ricerche suggeriscono che alcune forme di pessimismo potrebbero portare a dei benefici. Il pessimismo non riguarda solo il pensiero negativo.

Mentre gli ottimisti si aspettano che, risultati positivi, avverranno il più delle volte, i pessimisti si aspettano che i risultati negativi siano più probabili.

Esiste un particolare tipo di pessimista, denominato il “pessimista difensivo”, che porta il pensiero negativo ad un livello completamente nuovo ed in realtà lo utilizza come mezzo per raggiungere i propri obiettivi.

La ricerca ha dimostrato che questo modo di pensare non solo può aiutarli ad avere successo, ma anche portare dei frutti piuttosto inaspettati.

Tuttavia, l'altra forma principale di pessimismo, che implica semplicemente incolparsi dei risultati negativi, ha effetti meno positivi.

Performance e senso di sicurezza

Come funzione esattamente il pessimismo difensivo e quali benefici ci si può aspettare da esso?

Pubblicità

I ricercatori suggeriscono che il pessimismo difensivo è una strategia che le persone che sono ansiose usano per aiutarsi a gestire la loro ansia, il che potrebbe altrimenti farli desiderare di correre nella direzione opposta del loro obiettivo piuttosto che perseguirlo.

Il fattore cruciale è che avere basse aspettative sull'esito di un particolare piano o situazione – come aspettarsi che non si sarà assunti dopo un colloquio di lavoro - e quindi immaginare i dettagli di tutto ciò che potrebbe andare storto rende questi scenari peggiori della realtà.

Questo dà al pessimista difensivo un piano d'azione per assicurarsi che qualsiasi disavventura immaginata non accada realmente.

I benefici del pessimismo difensivo si estendono anche alle performance. Uno studio mostra che questo ha tutto a che fare con l'umore negativo. Quando è richiesto di essere di buon umore, i pessimisti difensivi hanno avuto una performance negativa su una serie di compiti inerenti i puzzle di parole.

Tuttavia, quando sono stati influenzati ad avere un cattivo umore, essendo istruiti ad immaginare come uno scenario potrebbe determinare esiti negativi, si sono comportati significativamente meglio.

Questo suggerisce che sfruttano il loro stato d'animo negativo per motivarsi a fare meglio. Il pessimismo può anche essere più vantaggioso dell'ottimismo in situazioni in cui si stanno aspettando notizie su un risultato e non c'è possibilità di influenzare il risultato.

Gli ottimisti, quando il risultato non è buono come sperano, sperimentano una maggiore delusione ed uno stato d'animo negativo rispetto ai pessimisti.

Stranamente, questo tipo di pessimismo può persino aiutare a rafforzare la fiducia. In uno studio che seguiva gli studenti durante i loro anni universitari, quelli che erano pessimisti difensivi sperimentavano livelli significativamente più alti di autostima rispetto ad altri studenti ansiosi.

In realtà, la loro autostima è salita quasi ai livelli degli ottimisti nei quattro anni di studio. Ciò potrebbe essere dovuto all'aumento della fiducia dei pessimisti difensivi nell'anticipare ed evitare con successo i risultati negativi che immaginavano.

Salute fisica

La strategia del pessimismo difensivo di essere preparati a prevenire esiti negativi può anche avere dei benefici per la salute molto reali. Sebbene questi individui si preoccupino di più di ammalarsi durante il focolaio di una malattia infettiva rispetto agli ottimisti, sono anche più propensi ad intraprendere azioni preventive.

Ad esempio, potrebbero lavarsi spesso le mani e cercare prontamente assistenza medica quando si manifestano sintomi insoliti.

Pubblicità

Quando i pessimisti diventano malati cronici, la loro visione negativa del futuro può essere più realistica ed incoraggiare tipi di comportamenti che gli operatori sanitari raccomandano per gestire la loro malattia.

I ricercatori hanno condotto uno studio con due gruppi di persone - quelli con malattia infiammatoria intestinale e artrite – ed è stato chiesto loro di valutare la loro salute futura su una scala semplice che varia da “povera” ad “eccellente”.

Poiché sia l'artrite che la malattia infiammatoria intestinale sono condizioni di salute a lungo termine che spesso peggiorano nel tempo, non ci si aspetterebbe che le persone pensino che la loro salute migliorerebbe molto in futuro.

Tuttavia, coloro che erano ottimisti valutavano ancora la loro salute come migliorabile in futuro, mentre i pessimisti vedevano la loro salute peggiorare in futuro.

Questo punto di vista può indurre i pessimisti ad impegnarsi nei tipi di strategie di coping necessarie per gestire sintomi come il dolore.

Detto questo, tale beneficio può essere meglio realizzato quando c'è almeno un certo ottimismo sul fatto che tali strategie funzioneranno effettivamente.

La differenza fondamentale che separa i pessimisti difensivi da altri individui che pensano in modo negativo - come quelli che sono semplicemente ansiosi o depressi - è il modo in cui affrontano le cose.

Mentre le persone tendono ad usare l'evitamento per affrontare i problemi previsti quando si sentono ansiosi o depressi, i pessimisti difensivi usano le loro aspettative negative per motivarsi a prendere provvedimenti attivi per sentirsi preparati e avere più controllo sui risultati.

Quindi essere un pessimista non è necessariamente negativo, anche se puoi irritare gli altri.

In definitiva, è quello che si fa con il pessimismo che conta!

 

A cura della Dottoressa Giorgia Lauro

 

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

Tags: pessimista pessimismo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. ...

News Letters

0
condivisioni