Pubblicità

I benefici della meditazione nella riduzione dello stress

0
condivisioni

on . Postato in Benessere e Salute | Letto 460 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (3 Voti)

Un nuovo studio, pubblicato su Frontiers in Psychology, ha scoperto che la meditazione a lungo termine può indurre cambiamenti fisiologici permanenti riducendo lo stress.

I benefici della meditazione nella riduzione dello stressMolti studi hanno dimostrato che la meditazione può ridurre lo stress. Eppure la maggior parte delle ricerche si è basata su misurazioni soggettive dello stress, come i self-report.

Poca ricerca ha quantificato quanta meditazione può ridurre lo stress. Una nuova ricerca condotta dalla U.S. Army Research Laboratory e dall'University of North Texas ha cercato di indagare questo aspetto più nel dettaglio.

I ricercatori hanno trascorso un anno a sviluppare una nuova strategia di misurazione dello stress. La tecnica utilizza le irregolarità del battito cardiaco per valutare i livelli di stress nel cervello.

Lo studio, pubblicato su Frontiers in Psychology, ha scoperto che la meditazione a lungo termine può indurre cambiamenti fisiologici permanenti.

La meditazione può alterare il modo in cui il corpo risponde allo stress. Monitorare i cambiamenti nel cervello può essere difficile. Lo studio ha utilizzato un nuovo metodo, la tecnica della subordinazione dinamica (Dynamic Sybordination Technique, DST), per elaborare questi piccoli cambiamenti.

La tecnica di subordinazione dinamica usa i ritmi cardiaci per misurare i livelli di stress nel cervello e nel sistema nervoso. Un normale battito cardiaco presenta lievi irregolarità.

Pubblicità

I cambiamenti cardiaci che si riscontrano sono spesso dovuti all'input da parte del sistema nervoso.

Dal punto di vista anatomico, il nodo seno-atriale è spesso chiamato il “pacemaker del cuore” perché regola il battito cardiaco. È controllato da due sistemi nel corpo:

il sistema nervoso simpatico, che si attiva durante lo stress. Fa sì che il nodo seno-atriale si accenda più velocemente;

il sistema nervoso parasimatico, che calma il corpo e può attivarsi durante la meditazione. Fa cioè rallentare il nodo sinusale.

Gli impulsi concorrenti di questi sistemi causano le lievi irregolarità nel battito cardiaco di una persona.

I ricercatori hanno misurato il livello di variazione nei battiti del cuore prima e durante la meditazione nel tentativo di rispondere alla domanda: la meditazione può cambiare il cervello?

Per fare questo, i ricercatori hanno utilizzato la tecnica di subordinazione dinamica per confrontare due forme di meditazione.

Nella meditazione Tai Chi i partecipanti respiravano spontaneamente mentre scandivano movimenti in sintonia con la respirazione.

Nella pratica del Kundalini Yoga i partecipanti hanno eseguito una sequenza di esercizi di respirazione mentre restavano seduti a gambe incrociate.

Entrambi i tipi di meditazione hanno dimostrato di ridurre lo stress nel corpo. I ricercatori hanno scoperto che il Kundalini Yoga offriva maggiori riduzioni dello stress.

La respirazione strutturata nel Kundalini Yoga può contribuire alle differenze tra le forme di meditazione.

Pubblicità

La meditazione a lungo termine in entrambe le forme ha reso permanenti le riduzioni dello stress. Coloro che praticano la meditazione nel lungo periodo presentano anche miglioramenti nella funzione esecutiva.

Questi cambiamenti potrebbero aiutare una persona ad affrontare meglio i fattori di stress esterni. L'esercito spera di usare la meditazione per ridurre lo stress post-traumatico nei soldati.

Lo studio sottolinea inoltre che sono necessarie ulteriori ricerche sulla meditazione e lo stress. Per ora, i dati supportano l'idea che il sollievo dallo stress legato alla meditazione è legato ai cambiamenti fisiologici.

Diversi approcci alla terapia incorporano elementi di consapevolezza o meditazione.

Un esempio è la terapia cognitiva basata sulla consapevolezza (Mindfulness), in quanto mira ad aumentare la consapevolezza come un modo per cambiare il comportamento e rendere meno frequenti i pensieri dannosi.

 

A cura della Dottoressa Giorgia Lauro

 

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

 

Tags: stress meditazione

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famil...

Autostima? [161290462495]

    Buonasera! vi scrivo perche' alla soglia dei 50 anni mi rendo conto di non aver mai portato a termine i molti progetti professionali e pers...

Genitori separati [16127752256…

Lalli, 57 anni     Buongiorno, spiego in breve la mia situazione, sono divorziata e convivo con mio figlio ed il mio compagno da 5 anni, il mio ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

NPS (New Psychoactive Substanc…

Le nuove sostanze stupefacenti sono un fenomeno allarmante per la salute pubblica.  Il termine NPS, acronimo di “New Psychoactive Substances”, è stato pro...

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’avversione p...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

News Letters

0
condivisioni