Pubblicità

Il benessere emozionale in chiave psicobiologica

0
condivisioni

on . Postato in Benessere e Salute | Letto 3827 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

LE EMOZIoni positive e negative hanno un ruolo modulatorio sul benessere psicofisico

benessere psicofisicoSe è abbastanza comprensibile che alla maggior parte delle persone non faccia piacere provare emozioni negative (anche se sono utili per garantire reattività nelle situazioni di pericolo) vi è anche chi, viceversa, si sottrae più o meno consapevolmente alla possibilità di sperimentare emozioni positive (senso di appagamento, tranquillità, gioia, felicità, ecc.).

In queste persone prevalgono i timori di perdere il controllo, la preoccupazione di rendersi vulnerabili e dover attivare uno stato di allerta per far fronte a (ingiustificate) paure di pericoli o minacce che potrebbero verificarsi.

Altri ancora associano le emozioni positive a superficialità, ingenuità, irresponsabilità, o addirittura vi è una convinzione inconscia di non meritare il benessere che può derivare dal lasciarsi andare a godere quanto di piacevole può capitare. La comunicazione di queste persone è caratterizzata da frequenti “se”, “ma”, “però”.. e tendono a problematicizzare qualsiasi soluzione venga loro prospettata. Tale condizione determina uno stato di malessere a cui è difficile far fronte data la volontà di auto boicottaggio (più o meno inconsapevole) ed acquisire piena consapevolezza di tali meccanismi è solo il primo passo verso un percorso di maggior benessere.

Le emozioni positive hanno sicuramente un ruolo decisivo nella percezione della qualità della vita, è dunque fondamentale “saperle” provare. La tendenza a interpretare in chiave negativa i propri vissuti deriva da contenuti e forme di pensiero per lo più appresi (impotenza appresa). Allo stesso modo, modificando schemi comportamentali e di pensiero, è possibile l’apprendimento di una positività emozionale.

Diversi studi (Tugade, Fredrickson e Barrett, 2004) hanno evidenziato che le persone caratterizzate da una maggiore emotività positiva (un approccio proattivo alla vita, dinamismo, curiosità, apertura a nuove esperienze, senso dell’humor, rilassamento, ecc.) hanno una maggiore capacità di fronteggiare situazioni stressanti, e riprendersi più velocemente da malattie organiche.

Tuttavia, non tutte le emozioni positive hanno le stesse potenzialità sul benessere psicofisico. Una ricerca statunitense (UCLA’s Cousins Center for Psychoneuroimmunology), durata dieci anni, ha messo in evidenza l’influenza sui geni degli stati psicologici caratterizzati da positività emozionale.
Sono state considerate due “concezioni” di benessere: quella derivante da una determinazione personale forte al conseguimento nel tempo della “felicità” ritenuta una naturale finalità della vita e la “felicità” concepita, invece, come appagamento immediato (quasi compulsivo) dell’azione umana.
Nel primo caso i risultati biologici dello studio hanno evidenziato una forte espressione di anticorpi e geni antivirali; nel secondo caso ( quello di ricerca del benessere immediato) i geni sono caratterizzati da bassa espressione antivirale e forte espressione infiammatoria, praticamente una risposta genica negativa analoga all'influenza sui geni data dai vissuti stressanti, come in studi precedenti.

Tali risultati suggeriscono che gli effetti biologici positivi non derivano dal perseguire e ottenere appagamenti immediati (pur scaturenti da emozioni positive) bensì da tutto uno stile di vita improntato alla positività emozionale e da una concezione di felicità come condizione naturale della vita.
Ebbene, una volta acquisita la consapevolezza che i nostri stili comportamentali e di pensiero non soddisfano la nostra “sete di benessere” dovremo apportare significativi cambiamenti.

 

(a cura del Dottor Giovanni Madeddu)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: felicità gioia pericolo tranquillità benessere emozionale chiave psicobiologica benessere psicofisico emozioni positive emozioni negative appagamento timori minacce emotività positiva effetti biologici sete di benessere

0
condivisioni

Guarda anche...

Benessere e Salute

Stabilire confini personali

I confini personali sono limiti che mettiamo per proteggere la nostra integrità, la nostra energia, la nostra salute, le nostre relazioni, i nostri propositi, le nostre opinioni e credenze, in una...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Consulenza [1599577765688]

Bice84, 36 anni Salve, volevo chiederle un'informazione riguardo alcuni comportamenti di mio marito. ...

Area Professionale

Disfunzioni sessuali dopo la s…

L'11 giugno 2019 l'European Medicines Agency (EMA) ha formalmente dichiarato di riconoscere la disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction, PSS...

Considerazioni teoriche sulla …

In letteratura sono presenti diverse teorie sulle cause sottostanti l'abuso e la violenza domestica. Queste includono teorie psicologiche che considerano i trat...

La relazione gene-ambiente nel…

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofr...

Le parole della Psicologia

Solipsismo

Il solipsismo (dal latino "solus", solo ed "ipse", stesso, quindi "solo se stesso") è un attaccamento patologico al proprio corpo di tipo autistico o narcisisti...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Disturbo Schizotipico di Perso…

L'individuo con Disturbo Schizotipico di Personalità presenta tratti di stranezza, eccentricità, così come un marcato e persistente isolamento sociale. Il dist...

News Letters

0
condivisioni