Pubblicità

Lo humor è benefico ma c'è un eccezione

0
condivisioni

on . Postato in Benessere e Salute | Letto 285 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Lo humor potrebbe essere la migliore medicina, non lo è invece quando è una donna a farlo.

Humor

Il Washington Post pubblicò un articolo di Jena McGregor che descrisse un possibile errore nell'uso dello humor sul posto di lavoro quando c'è una donna come capo.

L'articolo descrisse uno studio di Jon Evans su "Journal of Applied Psychology" in cui si testò la percezione dei partecipanti che osservarono uomini e donne nelle parti di ipotetici manager commerciali con un copione a volte humor a volte ordinario. I risultati mostrarono che l'uomo che faceva dello humor era valutato meglio rispetto all'uomo che non faceva humor. Per quanto riguarda la donna valeva il contrario, quella che faceva dello humor veniva valutata peggio rispetto alla donna che non faceva dello humor. Nonostante questo studio fu effettuato in un contesto artificiale sperimentale, i risultati sono sconfortanti per le donne che sperano di creare un clima leggero al lavoro con lo humor.

I ricercatori suggeriscono che l'uso dello humor nel posto di lavoro potrebbe essere deleterio se fatto da leader donne per via degli stereotipi della società. Lo studio evidenzia che le tecniche di miglioramento dell'umore sul posto di lavoro non hanno successo sempre ma dipende da chi le utilizza. E' sempre stato un dogma scientifico per molte decadi, il fatto che il divertimento e lo humor diminuissero il rischio di stress-lavoro-correlato. La Psiconeuroimmunologia ha mostrato come la relazione tra emozione, mente e corpo abbia effetti profondi sul sistema immunitario ed in generale sulla salute.

Esempi di effetti di stress sulla salute includono l'aumento nella produzione di ormoni come il cortisolo e l'epinefrina che aumentano la pressione sanguigna, battito cardiaco ed influenzano le funzioni cerebrali. Molti autori hanno evidenziato come rischi di disturbi cardiaci, formazione di coaguli di sangue, mal di testa e condizioni autoimmuni siano dovute ad esposizioni allo stress. Il posto di lavoro è un ambiente tipicamente stressante per molte persone. Lee S.Berk ha pubblicato molti studi sull'influenza dello humor nell'asse ipotalamica-ipofisi che regola gli ormoni ed il sistema nervoso simpatico che regola la risposta autonoma alla minaccia. La risata diminuisce i livelli di cortisolo ed epinefrina e aumenta l'attività nella dopamina che regola le regioni del cervello coinvolte nei sistemi di ricompensa.

Anche lo humor è stato mostrato aumentare la produzione di anticorpi ed endorfine che proteggono il sistema immunitario ed il sistema naturale di controllo del dolore. Una buon numero di ricerche sono state pubblicate sugli effetti della risata, nello specifico sul sistema nervoso. Una review di Wild e colleghi ha riassunto le ricerche che hanno provato a localizzare la fonte della risata nel cervello ed ipotizzare che l'espressione della risata sembri dipendere da due vie neurali parzialmente indipendenti. La prima via è rappresentata da un sistema involontario o guidato dalle emozioni, che coinvolge il sistema limbico tra cui l'amigdala, le aree talamiche, ipotalamiche e subtalamiche ed il tronco encefalico dorsale e tegmentale. Questo circuito limbico profondo nel cervello è responsabile della produzione delle emozioni.

Pubblicità

La seconda via è un sistema volontario che origina nei lobi frontali, nelle aree dell'opercolo premotorio/frontale, e proietta alla corteccia motoria ed ai tratti piramidali che trasportano le informazioni motorie al tronco encefalico ventrale. La risposta del ridere sembra essere organizzata da un centro di coordinamento della risata nei punti superiori dorsali. Questa via potrebbe avere un ruolo evolutivo come il tronco encefalico ha un ruolo nell'allerta e nell'attenzione. Uno studio recente di Fujiwara ha scoperto che ascoltare una registrazione preparata di risate per 20 minuti dopo aver avuto esperienze di stress quotidiano è stato associato con diminuzione nelle misure della variabilità dei battiti cardiaci, riflettendo la reattività del sistema nervoso autonomo.

Nell'esperimento era presente anche una condizione di controllo in cui i partecipanti restavano seduti per 20 minuti. Ascoltare una risata aumenta l'intensità del sistema nervoso parasimpatico, la sua attivazione ha l'effetto di indurre un senso di relax ed è l'opposto della risposta di attivazione della decisione di "lotta o fuga" del sistema nervoso simpatetico. Gli autori sottolineano come le risate ascoltate abbiano le potenzialità di diminuire gli effetti e le percezioni fisiologiche dello stress nell'ambiente occupazionale. Lo humor e le risate sono risaputi avere effetti benefici sull'umore e sul senso di benessere. Chiunque può attestare che la risata fa stare bene. Il nostro umore è migliore e noi sentiamo che il mondo è un posto più bello quando noi ridiamo.

Ovviamente non tutti i tipi di humor sono ammissibili in un posto di lavoro: le battute che umiliano gli altri, le ironie sulla sofferenza altrui, gli stereotipi, la denigrazione altrui o il far sentire gli altri a disagio sono tutti comportamenti evitabili (e sinceramente ho i miei dubbi nel considerarli parte dello humor), specialmente se fatti dal capo. Ma il più efficace dei tipi di humor, l'autoironia, è lo humor che solleva più il morale, lo humor che accentua l'assurdo è invece quello che innesca più velocemente una risata, entrambi possono avere effetti reali psicologici che migliorano l'umore e diminuiscono lo stress. Lo humor in aggiunta è stato mostrato diminuire l'ansia ed aumentare la partecipazione e la motivazione. Il posto di lavoro è spesso causa di stress. La mitigazione dello stress è importante per un senso di benessere e funzionamento mentale ottimale.

L'uso costruttivo dello humor sembra essere una vittoria sia per il capo sia per i lavoratori, ma gli studi della ricerca di Evans discussa nell'articolo del Washington Post suggeriscono che niente è semplice quando si parla di relazioni ed interazioni umane. Gli stereotipi e le percezioni di genere nel posto di lavoro possono degradare l'uso dello humor come strumento potenzialmente terapeutico  se non è usato con attenzione. L'importanza dello studio di Evans è di sottolineare che lo humor sul posto di lavoro è benefico solo in un contesto ideale. C'è però da migliorare la percezione della società sullo humor fatto dalle donne a capo di una azienda: dovrebbe avere effetti benefici, invece potrebbe essere una minaccia sia nella minor valutazione come leader donne sia nel benessere dei lavoratori che non si sentirebbero a proprio agio con una donna leader che fa humor.

Riferimenti Bibliografici:

  • McGregor, J., (2019): “Funny may hurt women at work" in "The Washington Post";
  • Savage BM, Lujan HL, Thipparthi RR, DiCarlo SE, (2017): "Humor, laughter, learning, and health! A brief review" in "Advances in Physiology Education";
  • Berk LS, Tan SA, Fry WF, Napier BJ, Lee JW, Hubbard RW, Lewis JE, Eby WC, (1989): "Neuroendocrine and stress hormone changes during mirthful laughter" in "American Journal of Medicine Science";
  • Wild B, Rodden FA, Grodd W, Ruch W., (2003): "Neural correlates of laughter and humour" in "Brain";
  • Fujiwara Y, Okamura H., (2018): "Hearing laughter improves the recovery process of the autonomic nervous system after a stress-loading task: a randomized controlled trial" in "BioPsychoSocial Medicine";
  • Evans, J.B., Slaughter J.E., Ellis, A.P.J., Rivin, J.M., (2019): "Gender and the evaluation of humor at work" in "Journal of Applied Psychology".

 

 

A cura del Dottor Claudio Manna

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: stress risata stress lavoro correlato genere humor benessere e salute

0
condivisioni

Guarda anche...

Per saperne di più

La tecnica dell'EMDR

Desensibilizzazione e rielaborazione del ricordo traumatico La desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari (Eye Movement Desensitization Reprocessing), meglio nota come EMDR,...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Insonnia

L'insonnia è un disturbo caratterizzato dall'incapacità di prendere sonno, nonostante ce ne sia il reale bisogno fisiologico. ...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. ...

Abulia

abulia deriva Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. L'abulia si riferisce sia ad un disturbo dell’a...

News Letters

0
condivisioni