Pubblicità

Perché le persone con ADHD sono sempre in ritardo?

0
condivisioni

on . Postato in Benessere e Salute | Letto 4657 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (3 Voti)

Il ritardo cronico può essere uno dei sintomi più fastidiosi dell’ADHD (Disturbo da deficit di attenzione/iperattività), sia per chi soffre di tale disturbo sia per chi ha a che fare con loro

Ritardo ADHDMa perché l’ADHD  è così spesso associato con l'essere in ritardo?

Coloro che hanno l'ADHD esercita un controllo meno consapevole sulla propria attenzione, così concentrano primariamente su tutto ciò che è interessante e stimolante nel momento presente.
In altre parole, queste persone sono carenti in funzioni come la pianificazione del futuro o la gratificazione ritardata.

Ciò li induce ad essere spesso in ritardo.

- Poiché queste persone sono molto più assorbite da qualsiasi cosa catturi la loro attenzione nel presente, non sono brave a mettersi "al di fuori" del tempo e capire quanto tempo impiegheranno a fare determinate cose.
 
- L’ADHD non è un semplice "deficit attentivo", nel senso che non si riferisce solamente all’incapacità di regolare l'attenzione.

Per le persone con ADHD può essere difficile prestare attenzione alle cose, ma può anche essere difficile ricordarsi di smettere di prestarvi attenzione una volta che si è impegnati.
Questa "iperfocalizzazione” può portare a rimanere concentrati su un'attività, anche quando si dovrebbe distogliere l’attenzione da essa e passare oltre.

- Essere coinvolto negli impulsi del qui ed ora rende più facile perdere la cognizione del tempo.

- Nel pianificare le attività chi ha questo disturbo tende a pensare in termini generali, saltando i dettagli. Se non si valuta bene tutto ciò che viene coinvolto nel fare qualcosa, c’è un’alta probabilità di sottovalutare la quantità di tempo necessario per farlo.

Pubblicità

- Le persone con ADHD sono spesso procrastinatori, non iniziano a fare una cosa fino a quando non arrivano a sentirne l’urgenza. E se si inizia qualcosa in ritardo, molto probabilmente si finirà in ritardo, sconvolgendo il programma delle cose da fare in seguito.

- Con l’ADHD si tende ad essere impazienti e molto avversi alla noia. Di conseguenza, non è gradito aspettare o ad esempio prendere dei posti in anticipo, per cui si potrebbe cercare di arrivare agli eventi in orario, con la conseguenza prevedibile che in realtà si finisce per essere in ritardo.
 
- Poiché queste persone hanno scarse abilità di pianificazione è probabile che non pensino alle cose da fare fino a quando non sono veramente imminenti.

Quindi, se avete l’ADHD, la tendenza a concentrarvi su qualsiasi cosa catturi la vostra attenzione nel presente, il vostro “talento” nel procrastinare e il vostro fallimento frequente nel pianificare le cose in anticipo, fanno in modo che siate spesso in ritardo.

La buona notizia è che una volta che siete a conoscenza di queste tendenze, è possibile adottare delle misure di prevenzione

Può risultare utile tutto ciò che vi aiuti ad "esternalizzare" la vostra capacità di pianificare: allarmi, liste, programmi, ecc.
Questi strumenti possono agire come promemoria quando è il momento di passare alla prossima cosa da fare.

Se vi state chiedendo "perché sono sempre in ritardo?" provate ad usare l’elenco sopraindicato dei modi in cui i sintomi dell’ADHD possono impedire la puntualità, come punto di partenza per capire in che modo il disturbo può essere la causa del vostro ritardo.

Se avete una vita di ritardo cronico alle spalle, potete captare le cause che sono alla base del vostro essere ritardatari e adottare metodi utili per diventare più puntuali. Meglio tardi che mai!


Tratto da Psychcentral

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Sara D’Annibale)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: ADHD attenzione tempo ritardo pianificazione gratificazione ritardata deficit attentivo iperfocalizzazione procrastinare

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

News Letters

0
condivisioni