Pubblicità

La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Con #MeToo non siamo più vittime

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Il #MeToo è un’occasione per riflettere su se stesse e su tutte le volte che ognuna di noi è stata molestata, si è sentita invasa e non ha avuto la forza o la capacità di reagire, ha ricevuto un trattamento indegno dell’essere umano che è. Non ha nulla a che fare, tutto questo, con il “corteggiamento”, con il desiderio reciproco e, per dirla tutta, nemmeno con il “provarci” in modo spontaneo e senza pretese di colleghi, amici, sconosciuti.

Dottoressa Valeria Bianchi Mian

Con #MeToo non siamo più vittimeCon #MeToo non siamo più vittime” dichiara l’attrice (e regista) Asia Argento a un seminario sul ruolo delle donne nei media. E si commuove.

La sua commozione al Parlamento di Bruxelles il 7 marzo scorso è stata accolta con un applauso e io, in tutta sincerità, sono con lei. Mi sento vicina a questa quasi mia coetanea, una donna che, a distanza di tanti anni, ha avuto la voglia e la forza, il coraggio e magari anche lo sghiribizzo, o quel che sia, di indicare al mondo il volto e il nome dell’uomo che, per deformazione viziosa del proprio mestiere, in passato aveva abusato di lei e di molte altre ragazze.

Dagli antichi roghi alle bolge mediatiche. Me Too

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Potere degli uomini e potere delle donne. Potere, anche, di un sistema che utilizza la manipolazione del pensiero, come paradossale antidoto alla capacità di pensiero critico, al fine di meglio utilizzare le emozioni e quindi le scelte dei singoli soggetti.

Dottoressa Simonetta Putti

dagli antichi roghi alle bolge mediatiche Me TooLe vicende partite dal cosiddetto scandalo Harvey Weinstein hanno imperversato, negli ultimi mesi, sui media di ogni tipo. La connessione con #MeToo ha amplificato a dismisura il fenomeno[1].

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere le emozioni e gli stati d’animo altrui e di non importunare quando non desiderato

Dottoressa Simona Adelaide Martini

usare l'intelligenza emotiva per comprendere gli altri

Comprendere gli esseri umani è intelligenzacomprendere se stessi è saggezza.” 
- Lao Tse -

Il termine Intelligenza Emotiva è stato formulato da Daniel Goleman, noto psicologo statunitense per identificare uno specifico tipo di intelligenza legato all’uso corretto delle emozioni. Secondo Goleman, questo tipo di intelligenza risulta determinante nel raggiungimento di successi personali e professionali.

Qual è il limite tra corteggiamento e abuso sessuale?

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Il rischio di costruire una generazione neutra

Dott. Sergio Stagnitta

limite fra corteggiamento e abuso sessualeMi sono sempre domandato quale sia il contributo che la psicologia può dare nel descrivere i fenomeni, i comportamenti e le credenze radicate nella nostra società? Certamente ci sono tantissimi contributi, uno però, a mio avviso, spicca su tutti: contrastare la naturale tendenza della nostra mente emotiva a spostarsi da un polo all’altro della dimensione psichica.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

News Letters