Pubblicità

La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Con #MeToo non siamo più vittime

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Il #MeToo è un’occasione per riflettere su se stesse e su tutte le volte che ognuna di noi è stata molestata, si è sentita invasa e non ha avuto la forza o la capacità di reagire, ha ricevuto un trattamento indegno dell’essere umano che è. Non ha nulla a che fare, tutto questo, con il “corteggiamento”, con il desiderio reciproco e, per dirla tutta, nemmeno con il “provarci” in modo spontaneo e senza pretese di colleghi, amici, sconosciuti.

Dottoressa Valeria Bianchi Mian

Con #MeToo non siamo più vittimeCon #MeToo non siamo più vittime” dichiara l’attrice (e regista) Asia Argento a un seminario sul ruolo delle donne nei media. E si commuove.

La sua commozione al Parlamento di Bruxelles il 7 marzo scorso è stata accolta con un applauso e io, in tutta sincerità, sono con lei. Mi sento vicina a questa quasi mia coetanea, una donna che, a distanza di tanti anni, ha avuto la voglia e la forza, il coraggio e magari anche lo sghiribizzo, o quel che sia, di indicare al mondo il volto e il nome dell’uomo che, per deformazione viziosa del proprio mestiere, in passato aveva abusato di lei e di molte altre ragazze.

Dagli antichi roghi alle bolge mediatiche. Me Too

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Potere degli uomini e potere delle donne. Potere, anche, di un sistema che utilizza la manipolazione del pensiero, come paradossale antidoto alla capacità di pensiero critico, al fine di meglio utilizzare le emozioni e quindi le scelte dei singoli soggetti.

Dottoressa Simonetta Putti

Le vicende partite dal cosiddetto scandalo Harvey Weinstein hanno imperversato, negli ultimi mesi, sui media di ogni tipo. La connessione con #MeToo ha amplificato a dismisura il fenomeno[1].

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere le emozioni e gli stati d’animo altrui e di non importunare quando non desiderato

Dottoressa Simona Adelaide Martini

usare l'intelligenza emotiva per comprendere gli altri

Comprendere gli esseri umani è intelligenzacomprendere se stessi è saggezza.” 
- Lao Tse -

Il termine Intelligenza Emotiva è stato formulato da Daniel Goleman, noto psicologo statunitense per identificare uno specifico tipo di intelligenza legato all’uso corretto delle emozioni. Secondo Goleman, questo tipo di intelligenza risulta determinante nel raggiungimento di successi personali e professionali.

Qual è il limite tra corteggiamento e abuso sessuale?

on . Postato in La relazione ferita: il labile confine fra corteggiamento e molestia

Il rischio di costruire una generazione neutra

Dott. Sergio Stagnitta

limite fra corteggiamento e abuso sessualeMi sono sempre domandato quale sia il contributo che la psicologia può dare nel descrivere i fenomeni, i comportamenti e le credenze radicate nella nostra società? Certamente ci sono tantissimi contributi, uno però, a mio avviso, spicca su tutti: contrastare la naturale tendenza della nostra mente emotiva a spostarsi da un polo all’altro della dimensione psichica.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, forme, odor...

Sexting

Il termine "sexting" letteralmente deriva dalla fusione di due parole inglesi "sex" (sesso) e "texting" (inviare messaggi). Il "sesso virtuale", traduzione ita...

News Letters