Pubblicità

Comportamenti individuali e professionalità dello psicologo

0
condivisioni

on . Postato in Editoriale | Letto 309 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (7 Voti)

In questi giorni è stata riportata dai media la notizia di una inchiesta con arresti e denunce relativa a situazioni di affido di minori in cui sono coinvolti numerosi professionisti tra cui alcuni Psicologi e Psicoterapeuti

Comportamenti individuali e professionalità dello psicologoNoi psicologi italiani siamo tutti molto turbati e bene ha fatto il Presidente del CNOP Giardina a dare un importante segno di presenza istituzionale.
Ciò detto, vanno ricordate alcune cose.

1. Siamo turbati per dei fatti che emergono gravemente dalla lettura dei giornali.
Nelle more di essere turbati dai fatti sanciti da tre gradi di giudizio e sentenze certe.
Fino ad allora, il nostro Stato di Diritto ci imporrebbe di fluttuare nella presunzione di innocenza.

2. L'eventuale responsabilità giudiziaria è, comunque, sempre personale.
La comunità professionale degli psicologi ha fatto sempre bene tutto quello che doveva fare.
Si è data Codici, Carte, Linee Guida, Protocolli e Regolamenti e ha posto sempre la massima attenzione al trattamento dei Minori in ambito forense.
Ci sono colleghi che hanno speso una vita professionale su questo. Penso al professore Gulotta che, in ogni sede, ha sempre posto come questione preminente i modi di ascolto dei minori in ambito forense.
Ma, in ogni comunità professionale estesa (gli psicologi italiani sono più di centomila), potrà sempre esserci una singola e personale condotta 'criminale'.

3. Gli psicologi non hanno un Ordine nazionale, solo un Consiglio Nazionale dei Presidenti degli Ordini Regionali.
Funzione e Procedura disciplinari sono accreditati solo all'Ordine Regionale competente per l'iscritto reo.
Ma, quando è in corso un'azione giudiziaria, è facoltativo (D. L. 75 e D. L. 118 del 2017) ma opportuno che l'azione giudiziaria sospenda quella disciplinare perché sarebbe troppo rischioso prendere provvedimenti disciplinari mentre si stanno ancora accertando i fatti.

4. Dopo decenni di consolidato esercizio professionale, non credo che una eventuale singola condotta criminale possa fare montare pregiudizi nei nostri confronti.

Pubblicità

Dobbiamo credere di più nella solidità di quello che abbiamo costruito.

Altri fatti di cronaca hanno riguardato, per esempio, un Ospedale in mano alla Camorra, per non parlare degli imbrattamenti corruttivi di tante altre figure professionali.
Ma nessuno pensa che siano così tutti gli Ospedali e tutti i professionisti delle categorie imbrattate.

Quindi, su questo, mi sento abbastanza tranquillo.

Poi, su 60 milioni di italiani, potrà sempre esserci qualche ignorantone che inciampa nel pregiudizio o, peggio, qualche soggetto interessato a strumentalizzare.
Ma questo è ineludibile, fa parte dell'infinita possibilità dei mondi e un problema senza soluzione non è un problema.

 

A cura di Catello Parmentola

 

Guarda il comunicato del Consiglio Nazionale degli Ordini degli Psicologi (CNOP).

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Area Professionale

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nascita alla vecchiaia, con informazioni che ci aiutano a cogliere l'organizzazione di personalità del soggetto, le sue difese, il suo trauma. ...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spiega ed approfondisce gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani Articolo 25 Lo psi...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spiega ed approfondisce gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani Articolo 24 Lo psicologo, nella fase iniziale de...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

News Letters

0
condivisioni