Pubblicità

Counselor. Votare NO per difendere la salute psichica di tutti

0
condivisioni

on . Postato in Editoriale | Letto 36884 volte

4.9375 1 1 1 1 1 Votazione 4.94 (16 Voti)

E' fondamentale, entro il prossimo 25 ottobre, partecipare e votare NO all'indagine preliminare indetta dall'UNI sulla figura del Counselor.

Counselor. Votare NO per difendere la salute psichica di tuttiLa consulenza psicologica non è una professione ma è una competenza ed in quanto tale deve essere effettuata da soggetti che svolgano una professione regolamentata dalla Legge e dallo Stato come lo sono gli psicologi e non da chi, con un corso privato di tre anni (quando va bene) si arroga il diritto di "entrare" nella psiche dei pazienti/clienti senza averne le competenze e senza che nessuno le abbia certificate con un Corso di Laurea, un Esame di Stato e l'iscrizione ad un Ordine professionale.

In questi giorni l'Ente Italiano di Normazione, UNI, ha lanciato una consultazione pubblica preliminare per verificare la possibilità/necessità di regolamentare la professione di Counselor in Italia.

Poiché il voto è aperto a tutti i cittadini è importante che tutti votino NO, per la difesa della salute di tutti i cittadini. Affrettatevi perché c'è tempo solo fino al 25 ottobre!

Votare è semplice:

  1. Accedi al link dell’UNI cliccando qui
  2. Alla domanda “Ritieni che il progetto rispecchi i bisogni del mercato di riferimento?" scegli la risposta NO fra le tre proposte
  3. Alla richiesta di motivazione scrivi: "la figura del Counselor/Consulente è confusiva e si sovrappone alle Professioni Ordinate".

L'UNI è l'ente che gestisce la normazione per la definizione delle nuove professioni non regolamentate ai sensi della legge 4/2013 e punta a riconoscere una nuova professione chiamata "Counselor" utilizzando la metodologia prevista in questi casi, attraverso una "inchiesta pubblica" preliminare su questa intenzione, aperta a tutti i cittadini, dove ogni partecipante vale un voto. La domanda che viene posta è "ritieni che il progetto rispecchi i bisogni del mercato di riferimento?" (come se la salute potesse essere un mercato!).

Counselor è l'equivalente di Consulente avendo la medesima radice etimologica ed è facile comprendere come l'utilizzo di una terminologia inglese abbia un evidente effetto confusivo.

Il "counseling" (ovvero l’attività consulenziale) è una competenza e non una professione. Ogni professione fa consulenza nel suo campo, dagli avvocati ai medici, agli infermieri, ai promotori finanziari: non si comprende su cosa dovrebbe fare consulenza questo nuovo professionista.

Il Counselor/Consulente si qualifica come professione di aiuto e certamente chi chiede una Consulenza/Counseling sta chiedendo aiuto e consiglio.

Pubblicità

Se voglio predisporre la mia dichiarazione dei redditi chiedo la consulenza/aiuto ad un Commercialista o a un Ragioniere. Se litigo con il mio vicino, prima di partire con una denuncia o una causa, chiedo una consulenza legale. Prima di far un intervento chirurgico chiedo una consulenza (il termine utilizzato in medicina è consulto) ad un Medico Specialista. Se devo acquistare un appartamento chiedo la consulenza ad un Notaio e ad un Architetto. E così via.

In Italia ed in Europa esistono professioni “ordinate”, regolamentate con legge, e professioni non regolamentate. È alquanto evidente che una Consulenza/Counseling in un ambito professionale regolamentato dalla legge può essere efficacemente effettuato solo da un Professionista abilitato.

Se io chiedo una consulenza/counseling “legale” devo rivolgermi, obbligatoriamente, ad un avvocato. Allo stesso modo, se chiedo una consulenza psicologica, debbo rivolgermi allo Psicologo che è il professionista abilitato a fornirmela e quindi non si capisce a cosa serva una figura come quella del Counselor.

Counselor/Consulente in relazione a cosa? In risposta al bisogno d'aiuto dell'utente? In risposta al suo disagio psicologico? In risposta alla sua richiesta di benessere e di crescita personale? A tutte queste domande e/o bisogni risponde efficacemente la figura dello Psicologo, normata dalla Legge a tutela dei cittadini e a protezione della loro salute.

Per tutti questi motivi è necessario VOTARE NO.
VOTARE NO perché si tratta di una proposta confusiva sulle competenze e responsabilità professionali e che non aiuta i cittadini.

Poiché il voto è aperto a tutti i cittadini è importante che tutti votino NO, anche per la difesa della salute di tutti.

Lo ripetiamo, votare è semplice:

  • Accedi al link dell’UNI cliccando qui
  • Alla domanda “Ritieni che il progetto rispecchi i bisogni del mercato di riferimento?" scegli la risposta NO fra le tre proposte
  • Alla richiesta di motivazione scrivi: "la figura del Counselor/Consulente è confusiva e si sovrappone alle Professioni Ordinate".

Votate e invitate a votare tutti. Colleghi e Cittadini. Tutti hanno diritto al voto.

DIFENDIAMO LE PROFESSIONI ORDINATE, LA SALUTE E GLI INTERESSI DEI CITTADINI CHE HANNO DIRITTO A PRESTAZIONI PROFESSIONALI GARANTITE DAGLI ORDINI.

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

Tags: counselor consulenza psicologica

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Morte del padre senza emozioni…

 bianca, 54 anni     Buongiorno Dottori, da qualche settimana è morto mio padre di 81 anni dopo una breve malattia. Non ho mai avuto un b...

Il mio fidanzato mi umilia [1…

Ragazza991, 19 anni         Buonasera,   sono fidanzata da due anni, e ormai è da un anno o poco più che ogni volta che gl...

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Cherofobia

Il termine cherofobia deriva dal greco chairo “rallegrarsi” e phobia “paura”. La cherofobia o "edonofobia",  può essere definita come l’avversione patologi...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Frigidità

Con il termine frigidità si fa riferimento ad una bassa libido, o assenza di desiderio sessuale nelle donne, caratterizzata da una carenza o incapacità permanen...

News Letters

0
condivisioni