Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

E' possibile vivere senza avere rapporti sessuali? Commentiamo il sondaggio

on . Postato in Editoriale | Letto 443 volte

a cura della redazione



Abbiamo provato a chiedere ai nostri visitatori quale potesse essere la loro opinione e la loro percezione su di un tema che ci sembra molto importante: E' possibile vivere senza avere rapporti sessuali?

La risposta che è arrivata dal web è stata decisamente rilevante.

E' possibile vivere senza avere rapporti sessuali?

No, assolutamente

22 % 22.95 % (347)

No, ma potrebbe accadere

26 % 26.59 % (402)

Si, se la situazione non consente di averne

24 % 24.60 % (372)

Si, se il sesso non è interessante

4 % 4.10 % (62)

Si, se c'è un motivo religioso o morale

7 % 7.14 % (108)

Si, se il partner non li desidera

2 % 2.31 % (35)

Si, senza particolari motivi

12 % 12.30 % (186)


Sono stati registrate oltre 1500 risposte e sono stati inseriti on line ben 27 commenti da parte dei navigatori del web.

I risultati ottenuti da tale sondaggio si sono distribuiti in maniera sostanzialmente equa , quasi il 50% dei visitatori ha infatti sostenuto l'idea che sia impossibile fare a meno del sesso.. anche se un buon 26,59% prevede che ciò possa comunque accadere.

Per il restante 50% dei partecipanti al sondaggio è possibile vivere senza avere rapporti sessuali e questo per svariati motivi. Circa il 25% di questa fetta pensa infatti che ciò possa accadere nel caso in cui intervengano fattori esterni ad ostacolarne il normale svolgimento, il 7,14% ne prevede la possibilità fondamentalmente per cause religiose o morali, mentre per il 4.10% sembra essere importante la “qualità” dell'attività sessuale che altrimenti potrebbe mancare.

Solo una piccolissima percentuale, il 2,31%, pensa che un'astinenza da tale attività sia riconducibile a una resistenza da parte del partner. Infine per il restante 12% si può fare a meno del sesso senza che vi siano particolari motivazioni.

Il linea generale parrebbe quindi che la maggioranza di coloro i quali hanno partecipato al sondaggio preveda la possibilità di poter condurre una vita priva di rapporti sessuali e una buona metà di tale popolazione ne è convinta.

Il nostro sondaggio, che ovviamente si preoccupa principalmente di estrapolare delle tendenze rispetto a certi modi di vedere la sessualità, senza avere pretese scientifiche, sembra comunque evidenziare una certa discrepanza tra la percezione che noi abbiamo della sfera sessuale nella nostra mente e il modo in cui affrontiamo questa parte della nostra vita nel concreto.

Il sesso è infatti un elemento estremamente importante nell'esistenza di ciascuno, da un certo momento della nostra crescita in poi ci accompagna e contribuisce al nostro benessere e al nostro equilibrio psico-fisico, e quando questa parte del nostro mondo non viene vissuta con tranquillità o presenta delle difficoltà nel suo svolgersi, i problemi che emergono sono diversi, disturbi di tipo fisico finiscono infatti col provocare e mescolarsi con disturbi di tipo psicologico e viceversa. Stupisce quindi che, nonostante questo dato di fatto, il senso comune possa suggerire l'idea di un' esistenza normale pur se privata della sua sessualità... questa convinzione è reale o rispecchia solo una difficoltà di base che abbiamo nel rapportarci a questo aspetto della nostra umanità? sottovalutare o minimizzare l'importanza del sesso ci aiuta ad esorcizzare la paura che abbiamo di non riuscire a dominare o gestire al meglio quest'area della nostra vita in fondo così irrimediabilmente connessa alla nostra esistenza?

È una domanda che ci siamo posti e che ora rivolgiamo a voi.. se lo desiderate inserite on line un vostro commento...


Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

Desiderio

Tra Freud e Lacan: Dalla ricerca dell’Altro al Desiderio dell’Altro. Il desiderio, dal latino desiderĭu(m), “desiderare”, fa riferimento ad un moto intenso d...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

News Letters