Pubblicità

E' possibile vivere senza avere rapporti sessuali? Commentiamo il sondaggio

0
condivisioni

on . Postato in Editoriale | Letto 801 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

a cura della redazione



Abbiamo provato a chiedere ai nostri visitatori quale potesse essere la loro opinione e la loro percezione su di un tema che ci sembra molto importante: E' possibile vivere senza avere rapporti sessuali?

La risposta che è arrivata dal web è stata decisamente rilevante.

E' possibile vivere senza avere rapporti sessuali?

No, assolutamente

22 % 22.95 % (347)

No, ma potrebbe accadere

26 % 26.59 % (402)

Si, se la situazione non consente di averne

24 % 24.60 % (372)

Si, se il sesso non è interessante

4 % 4.10 % (62)

Si, se c'è un motivo religioso o morale

7 % 7.14 % (108)

Si, se il partner non li desidera

2 % 2.31 % (35)

Si, senza particolari motivi

12 % 12.30 % (186)


Sono stati registrate oltre 1500 risposte e sono stati inseriti on line ben 27 commenti da parte dei navigatori del web.

I risultati ottenuti da tale sondaggio si sono distribuiti in maniera sostanzialmente equa , quasi il 50% dei visitatori ha infatti sostenuto l'idea che sia impossibile fare a meno del sesso.. anche se un buon 26,59% prevede che ciò possa comunque accadere.

Per il restante 50% dei partecipanti al sondaggio è possibile vivere senza avere rapporti sessuali e questo per svariati motivi. Circa il 25% di questa fetta pensa infatti che ciò possa accadere nel caso in cui intervengano fattori esterni ad ostacolarne il normale svolgimento, il 7,14% ne prevede la possibilità fondamentalmente per cause religiose o morali, mentre per il 4.10% sembra essere importante la “qualità” dell'attività sessuale che altrimenti potrebbe mancare.

Solo una piccolissima percentuale, il 2,31%, pensa che un'astinenza da tale attività sia riconducibile a una resistenza da parte del partner. Infine per il restante 12% si può fare a meno del sesso senza che vi siano particolari motivazioni.

Il linea generale parrebbe quindi che la maggioranza di coloro i quali hanno partecipato al sondaggio preveda la possibilità di poter condurre una vita priva di rapporti sessuali e una buona metà di tale popolazione ne è convinta.

Il nostro sondaggio, che ovviamente si preoccupa principalmente di estrapolare delle tendenze rispetto a certi modi di vedere la sessualità, senza avere pretese scientifiche, sembra comunque evidenziare una certa discrepanza tra la percezione che noi abbiamo della sfera sessuale nella nostra mente e il modo in cui affrontiamo questa parte della nostra vita nel concreto.

Il sesso è infatti un elemento estremamente importante nell'esistenza di ciascuno, da un certo momento della nostra crescita in poi ci accompagna e contribuisce al nostro benessere e al nostro equilibrio psico-fisico, e quando questa parte del nostro mondo non viene vissuta con tranquillità o presenta delle difficoltà nel suo svolgersi, i problemi che emergono sono diversi, disturbi di tipo fisico finiscono infatti col provocare e mescolarsi con disturbi di tipo psicologico e viceversa. Stupisce quindi che, nonostante questo dato di fatto, il senso comune possa suggerire l'idea di un' esistenza normale pur se privata della sua sessualità... questa convinzione è reale o rispecchia solo una difficoltà di base che abbiamo nel rapportarci a questo aspetto della nostra umanità? sottovalutare o minimizzare l'importanza del sesso ci aiuta ad esorcizzare la paura che abbiamo di non riuscire a dominare o gestire al meglio quest'area della nostra vita in fondo così irrimediabilmente connessa alla nostra esistenza?

È una domanda che ci siamo posti e che ora rivolgiamo a voi.. se lo desiderate inserite on line un vostro commento...


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

non riesco a capire e passo le…

Luca, 47 anni Buongiorno a tutti Ho 47 anni e sono un docente di ruolo (solo da due anni). Ho faticato tutta la vita per avere una posizione come questa e ...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Insonnia

L'insonnia è un disturbo caratterizzato dall'incapacità di prendere sonno, nonostante ce ne sia il reale bisogno fisiologico. ...

Ansia

L’ansia è una sensazione soggettiva caratterizzata da un senso spiacevole di apprensione e preoccupazione spesso accompagnata da sintomi fisici di tipo autonomi...

News Letters

0
condivisioni