Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Cosa mi aspetto da un bravo psicoterapeuta?

on . Postato in Il lavoro della psicologia | Letto 6858 volte

Le caratteristiche che devono avere dei validi psicoterapeuti abilitati, per una psicoterapia di successo.

bravo psicoterapeutaSe non siete nel campo della Psicologia, è difficile sapere cosa dovreste aspettarvi da uno psicoterapeuta.

Dopo tutto, sceglierne uno valido è diverso dal cercare un chirurgo, o un chiropratico, o un dermatologo.

La psicoterapia è un processo unico, in cui voi diventate altamente vulnerabili. Infatti, potreste condividere con il vostro psicoterapeuta cose che non avete mai condiviso con nessuno.

Quindi, come potete sapere se il vostro terapeuta, o uno che state considerando, è veramente un bravo professionista?

Si è già detto che, fondamentalmente, sono cinque i tratti di un bravo terapeuta. Egli deve essere:

  • empatico;
  • professionale;
  • capace di ascoltare ed osservare
  • completamente presente;
  • seguito dal suo psicoterapeuta.

Abbiamo provato a cercare, fra le diverse forme di psicoterapia oggi dispobili, i cinque segnali concreti e comuni che vi rivelano se siete in cura da un professionista realmente qualificato.

1.    I bravi psicoterapeuti collaborano con voi.

Piuttosto che dirvi quali sono i vostri obiettivi o cosa dovreste fare, il vostro psicoterapeuta lavora con voi per identificarli.

Riprendendo uno degli esempi forniti dalla psicologa Rachel L. Hutt, un buon terapeuta non dice ad un giovane che ha bisogno di tornare a scuola. Al contrario, egli lavora con il suo cliente per capire se frequentare e completare la scuola è veramente il suo obiettivo attuale, o se è necessario per poter raggiugere le aspirazioni future.

Il Dr. John Duffy, psicologo clinico, esperto di Parenting Coach, afferma, inoltre, che i professionisti più qualificati lavorano con voi per escogitare, da subito, un piano ragionevole ed il lasso di tempo necessario, in base ai vostri interessi.

Pubblicità

In altre parole, il vostro psicoterapeuta potrebbe dire, ad esempio: “Entro un mese, dovrebbe vedere i suoi sintomi di ansia diminuire considerevolmente. Nel giro di 3-4 mesi, avrai imparato a maneggiare gli strumenti per gestirla in modo efficace”.

Il Dr. Duffy ha sottolineato anche il fatto che i bravi psicoterapeuti, spesso, usano scale per misurare i vostri progressi, come: “Se la tua depressione è a 5 ora, come possiamo abbassarla a 4 o 4.5 entro breve tempo?”.


2.    I bravi psicoterapeuti non agiscono o parlano come se ne sapessero più di voi.

Al contrario, essi offrono “nuove abilità ed aiutano i clienti a pensare a se stessi che li usano”, ha detto la Dr. essa Hutt, direttrice del Parenting Services e del Young Adult Program al CBT/DBT Associates in New York City.

La studiosa, poi, ha fatto questo esempio: “Diciamo che volete lasciare il vostro lavoro. Uno psicoterapeuta che pensa di saperne più di voi vi dice ‘Penso che sia una cattiva idea lasciare il suo lavoro. È troppo impulsivo. Non potrebbe più mantenersi. Ha bisogno di pensarci’.

Al contrario, un buon terapeuta dovrebbe: comprendere i problemi che state avendo a lavoro; aiutarvi a pensare a diverse soluzioni, le quali includono anche l’opzione di lasciarlo; aiutarvi a fare la scelta più adeguata per voi”.

Il cliente, alla fine, è l’unico che sa cosa è meglio per lui/lei, ma potrebbe aver bisogno di un po’ di aiuto per arrivarvi”, ha concluso la Dr. essa Hutt.


3.    I bravi psicoterapeuti vi sostengono e vi sfidano.

In altre parole, essi vi vengono incontro nella vostra situazione, ma, allo stesso tempo, vi sfidano a provare compiti difficili per raggiungere i vostri obiettivi.
I bravi psicoterapeuti, infatti, riconoscono che esporre i loro clienti a situazioni che provocano ansia potrebbe essere troppo difficile, così lo fanno gradualmente. Allo stesso tempo, però, essi li incoraggiano a provare anche attività sempre più impegnative.

Un buon psicoterapeuta “sottolineerà le lacune tra cosa dite e fate e vi sfiderà gentilmente per aiutarvi a crescere”, ha spiegato la Dr. essa Susan Orenstein, psicologa abilitata, fondatrice e direttrice della Orenstein Solutions in Cary, N.C.


4.    Un bravo psicoterapeuta è tranquillo e si comporta in modo adeguato.

Sempre secondo la Dr. essa Orenstein, un “buon psicoterapeuta è a suo agio nella sua condizione e non ne viene sopraffatto [o innervosito] facilmente”.

I bravi terapeuti accettano le critiche e gestiscono in modo efficace il conflitto o il silenzio, che possono crearsi nella relazione. Si sentono “come un’ancora nella stanza”.


5.    Un buon psicoterapeuta ha a cuore il vostro migliore interesse.

Ciò vuol dire che, se non state facendo progressi nei vostri obiettivi di trattamento, il vostro psicoterapeuta parlerà con voi di questo, ha spiegato la Dr. essa Elizabeth Penela, psicologa specializzata nel trattamento dei bambini con Ansia e Disturbi dell’Umore al Pediatric Psychology Associates in Coral Springs and Weston, Fla. “O, perlomeno, essi faranno delle ipotesi riguardo questo arresto: vi parleranno degli ostacoli che state incontrando, insieme alle possibili soluzioni, anche se quest’ultime potrebbero comprendere l’opzione di rivolgersi ad un altro professionista”.

I bravi psicoterapeuti, inoltre, vi indicheranno quando è tempo di andare avanti”, ha continuato la Dr. essa Penela. Ovvero, potrebbero parlare con voi di questo, quando avete fatto dei progressi ed avete raggiunto i vostri obiettivi. 

In definitiva, è importante per voi fidarvi del vostro psicoterapeuta e sentirvi a vostro agio con lui/lei.

A volte, questo vuol dire che vedrete un po’ di psicoterapeuti prima di trovare quello giusto per voi.

Per favore, non scoraggiatevi. Continuate a cercare. Ne vale la pena. La psicoterapia è veramente rigeneratrice!   
           

 

Fonte: PsychCentral.com

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Alice Fusella)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

Tags: psicoterapia psicoterapeuta

Guarda anche...

Per saperne di più

La tecnica dell'EMDR

Desensibilizzazione e rielaborazione del ricordo traumatico La desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari (Eye Movement Desensitization Reprocessing), meglio nota come EMDR,...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

News Letters