Pubblicità

Collaborare con l'inevitabile

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 375 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I conflitti, strade per crescere

COLLABORARE INEVITABILEChe cos’è un conflitto? Quando nasce? Perché? È inevitabile? Si può agire su di esso o solo subirlo? Ho scelto il tema dei conflitti perché, in tutti gli studi e lavori svolti, e nella mia esperienza personale, ho constatato che era un denominatore comune.

Inoltre, mi sono accorta che quello che sempre cercavo e mettevo in rilievo con il mio lavoro, era la risposta al conflitto che in quei contesti veniva messa in atto.

Nella vita si apprende soprattutto attraverso il dolore e il conflitto. Il libro è diviso in tre sezioni: i conflitti con se stessi, con gli altri e con l’anima.

Da questi percorsi emerge la possibilità di utilizzare il cambiamento come possibile soluzione del coflitto: il nostro sistema lo prevede, quindi la nostra vita può prendere un’altra strada. Oggi, in tal senso, viviamo un momento molto entusiasmante.

Le scoperte, di cui ci hanno reso partecipi le neuroscienze, insieme al sapere filosofico in particolare, ci offrono prospettive e soluzioni nuove, che integrate, offrono una visione globale del cammino dell’uomo.

Un viaggio nella psiche e nell’anima. Una scrittura colta, intensa, ma docile ed amabile, che ti ammalia e ti appaga.

Mariagrazia scava in maniera dirompente il nostro pensiero, analizza ogni fase della nostra crescita, ci pone davanti a un mare, un oceano, in cui immergere le nostre paure, dubbi, certezze e incertezze, per poi farle riemergere, cariche di vite, più volte vissute.

 

Recensioni:

Sebastiano Somma, Attore:

Quest’opera è soprattutto una irrinunciabile opportunità per ridare forza e significato a parole spesso dimenticate o accantonate come cuore, emozioni, sentimenti, relazione, identità, responsabilità, dovere, perdono, altruismo e, come dice l’autrice, collaborazione: imparare a collaborare con noi stessi e con gli altri per riconoscere che esistiamo e per dare un giusto senso alla nostra vita terrena, come il libro di Mariagrazia può insegnarci a fare.

Luciano Garofano, Gen. ex comandante del RIS, Docente universitario di Scienze Forensi:

Questo libro si può leggere in tanti modi, a me ha fatto riflettere la triplice prospettiva del conflitto, una ferita attraverso cui può entrare nuova luce.

Fabio Fanfani, Titolare dell’Istituto Ricerche Cliniche Prof. Manfredo Fanfani, Firenze:

Nel tuo scrivere c’è la magia della lettura che suscita un’emozione naturale e controllata che scivola sul binario di due pensieri: quello immediato che ‘leggi’ e quello che meditato in parallelo, ‘scrivi’ nella tua mente.

 

Acquista libro su Amazon

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: conflitto interiore conflitto sociale,

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la filosofia etica legata alla ricerca...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Resilienza

Quando parliamo di resilienza ci riferiamo alla quella capacità di far fronte in modo positivo a degli eventi traumatici riorganizzando positivamente la ...

News Letters

0
condivisioni