Pubblicità

Condividere i ricordi. Psicoterapia cognitiva e funzioni della memoria

on . Postato in Libri e riviste | Letto 456 volte

condividere i ricordiIncentrato sulla relazione tra condivisione dei ricordi, funzioni della memoria e psicoterapia cognitiva, questo volume propone una sintesi delle più recenti acquisizioni psicologiche, neurologiche e neuropsicologiche sulle funzioni e disfunzioni della memoria, per poi esaminare la pratica clinica della psicoterapia cognitiva delle memorie problematiche con e senza ipnosi.

La condivisione dei ricordi è un processo essenziale di ogni psicoterapia. Ma quali sono gli effetti della condivisione psicoterapeutica dei ricordi? Qual è il valore delle memorie condivise? In che modo si possono rimodulare le memorie e i significati individuali?

In questo volume, centrato sulla relazione tra condivisione dei ricordi, funzioni della memoria e psicoterapia cognitiva, il discorso comincia con una sintesi delle più recenti acquisizioni psicologiche, neurologiche e neuropsicologiche sulle funzioni e disfunzioni della memoria, per poi esaminare la pratica clinica della psicoterapia cognitiva delle memorie problematiche.

I ricordi d’amore e di disamore vissuti nella vita e raccontati in psicoterapia malgrado i sintomi dissociativi, la ricostruzione della storia di attaccamento che si effettua in psicoterapia cognitivo-sociale, la gestione dei ricordi difficili con l’aiuto della mindfulness, la memoria dei sogni e la sua utilizzazione cognitivista e l’eccesso di memoria nello stalking sono alcuni tra gli argomenti trattati con ampiezza di approfondimento.

Inoltre, nel libro si descrive accuratamente il modo in cui ricordano i depressi, i fobici, coloro che soffrono di disturbi alimentari, gli ossessivi e i soggetti con disturbi di personalità, delineando come sia possibile ristrutturare, in psicoterapia cognitiva, le funzioni della memoria dei diversi pazienti, specie quando essa comporta problemi, difficoltà o alterazioni per difetto o per eccesso.

 

 

Gli autori:

Francesco Aquilar, psicologo e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, è presidente dell’Associazione Italiana di Psicoterapia Cognitiva e Sociale (AIPCOS, Napoli), vice-presidente della European Association for Negotiation and Mediation (EANAM, Bruxelles), didatta della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (SITCC) e docente presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-comportamentale CRP di Roma. Tra i suoi numerosi volumi pubblicati per i nostri tipi: Riconoscere le emozioni, Parlare per capirsi. Strumenti di psicoterapia cognitiva per una comunicazione funzionale e Parlare d’amore. Psicologia e psicoterapia cognitiva delle relazioni intime.

Maria Pia Pugliese, psicologa, psicodiagnosta, specialista in psicoterapia cognitiva e comportamentale, è supervisore dell’Associazione Italiana di Psicoterapia Cognitiva e Sociale (AIPCOS, Napoli), socio ordinario della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (SITCC) e docente presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-comportamentale CRP di Roma. Ha pubblicato per i nostri tipi (con F. Aquilar): Psicoterapia cognitiva della depressione. Le diverse forme di depressione e i possibili interventi terapeutici.

 

Francesco Aquilar, Maria Pia Pugliese (a cura di)
Condividere i ricordi. Psicoterapia cognitiva e funzioni della memoria
Pagine: 256
Prezzo: € 32,00
Prezzo E-book € 21,99
Collana: Psicoterapie

ISBN:9788891751447

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 



 

Tags: psicoterapia ricordi

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra l’esperienza vissuta e l’atto del...

Le parole della Psicologia

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, immagini, ricordi e fantasie connessi...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente, “passaggio all’ atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’in...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

News Letters