Pubblicità

Il Filo rosso dell'amore, di Alessandro Costantini

on . Postato in Libri e riviste | Letto 423 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Leggere il libro di Alessandro Costantini è decisamente una esperienza unica.

ilfilorossodellamoreLa prima particolarità da sottolineare è il modo come il libro è scritto: da un lato la personale storia affettiva dell'autore, dall'altro l'analisi professionale degli accadimenti e la loro analisi psicologica. Sono, in buona sostanza, due libri in uno che possono essere letti insieme ma anche separatamente.

Una parte, intima, profonda, sofferta e coinvolgente dove il lettore si sente prendere per mano e trasportare, di peso, all'interno della storia d'amore di Alessandro.

Il lettore apprende, pagina dopo pagina, del suo nascere, delle ansie che muove, delle difese, dei contrasti, delle fughe ed infine, del suo cedere ad una esperienza definita unica ed irripetibile.

Così come unico ed irripetibile è il successivo svolgersi del racconto: la gioia, la felicità dell'attesa di un figlio, la perdita della compagna e della sua creatura, il crollo dei sogni, della vita, dell'esistere ed infine il lento e progressivo recupero volto a difendere sè stesso ed il ricordo della donna amata.

L'altra parte, quella razionale, professionale, concreta che aiuta a comprendere i meccanismi di crescita e di sviluppo dell'innamorarsi, dello stabilire relazioni, della distruttività delle stesse se non gestite adeguatamente, dell'abbandonarsi ad esse quando finalmente abbiamo accettato l'idea che le sottende e la nostra psiche si lascia andare al piacere che ne deriva o alle sofferenze che, a volte emergono.

Ma anche l'analisi del dolore, dell'abbandono, della depressione che nasce dal perdere tutto dopo aver cullato l'illusione di aver raggiunto la meta.
Ed infine il recupero, la necessità di rinascere e di trovare nuovi spunti che aiutino il nostro rinascere e facciano riemergere le nostre forze distrutte o disperse.

Un libro profondo, significativo, umano, che si legge di un fiato, sia nella parte intimistica, dove l'autore si mette completamente a nudo svelando le sue più profonde inquietudini, sia nella parte tecnica, dove la competenza professionale emerge ma non è (e non potrebbe essere diversamente) disgiunta dal vissuto che lo ha coinvolto e quasi travolto.
Personalmente non posso non definirlo un libro ... bello.

Consiglio vivamente di leggerlo, di approfondirlo, di viverlo intimamente per ripercorrere, insieme all'autore, le tappe del suo viaggio d'amore, inseguendo quel filo rosso che lega tutte le vicende, dalla nascita alla morte.

 

Il Filo rosso dell'amore. Innamoramento, perdita, rinascita
di Alessandro Costantini

2006, pagine: 232, ISBN: 88-7946-904-5, Prezzo: € 15,80
Editore: Centro Studi Erickson

 

(recensione a cura di Luigi Di Giuseppe)

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Dubbi esistenziali (1516216943…

Cristian,15     Ho 15 anni e sono il ragazzo più insicuro che abbia mai incontrato: tutti mi sembrano così sicuri di se, senza nessun dubbio sull...

depressione (1517481411312)

ivan, 21     Salve, scrivo dopo aver letto vari articoli sulla pagina ed aver riscontrato molte cose in comune con la depressione, ...

Ansia, depressione, paura (151…

klava, 20     Salve, mi chiamo Claudia, sono una studentessa universitaria. Ultimamente sto rivivendo un circolo vizioso dato (credo) dall'ansia ...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Imprinting

L'imprinting è una forma di apprendimento precoce secondo la quale i neonati, nel periodo immediatamente successivo alla nascita, vengono condizionati dal primo...

News Letters