Pubblicità

Il posto del panico, il tempo dell'angoscia, di Maurizio Montanari

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 430 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il terapeuta apre la porta del suo studio e si ritrova di fronte un uomo angosciato. L'angoscia è molto spesso dovuta ad una perdita, ad una separazione, ad un'aspirazione mancata, ad una rottura.

ilpostodelpanicoIdeali che sfumano, ambizioni lavorative mai raggiunte, mariti che chiedono la separazione, fidanzate che ti lasciano senza un'apparente motivo; sono questi gli elementi scatenanti che provocano l'insorgenza dell'angoscia, di un'angoscia che non riesci più a contenere e che sfuma nell'insorgenza di patologie come gli attacchi di panico, depressioni, disturbi alimentari.

I legami socialiche non reggono più sono la forza scatenante di un'angoscia, a volte, persistente ed invalidante. Il libro delinea proprio l'aspetto importante delle conseguenze di tali traumi.

Dopo un'attenta analisi dei numerosi casi clinici, l'autore introduce, ripercorrendo la strada introdotta da Freud, i concetti di angoscia, di panico, di anoressia e bulimia.

Il testo termina con un invasione nel mondo delle popolazione "primitive" che non sono esenti dal disagio presente nel mondo occidentale pur vivendo in un ambito sociale differente.

Il testo è ricco di spunti, di facile lettura anche per i non "addetti ai lavori".

 

Autore: Maurizio Montanari
Pagine 184, 2006
Editore: Del Cerro

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è i...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

News Letters

0
condivisioni