Pubblicità

Jawad dallo psicologo

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 682 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Jawad dallo psicologo I colloqui fra uno psicologo e un ragazzo fuggito dalla guerra e dalla disperazione.

Il problema dei migranti non si risolverebbe una volta per tutte se tutti diventassimo migranti? Per evitare di mettere radici in qualche posto particolare, affratellandosi così con tutti gli ospiti che via via ci ospiteranno e ospiteremo?

Si potrebbe così fare in modo che gli estranei che arrivano da altri mondi invece di correre il rischio di diventare nostri parassiti ed essere “rigettati” immunitariamente, trovino a ospitarli altri ospiti (nel doppio senso di ospiti-ospitati), con la probabilità che non vinca l’istinto della guerra e si inventi finalmente un mondo di pace.

L'autore:

Francesco Campione è docente di Psicologia Clinica dell’Università di Bologna e coordina il “Servizio di Aiuto Psicologico nelle situazioni di crisi”, presso il Dipartimento di Psicologia. È presidente dell’Associazione Culturale “Rivivere” e coordina il “Progetto Rivivere”, un servizio di assistenza psicosociale gratuita per le persone in lutto, in collaborazione con l’Università di Bologna e la Fondazione Isabella Seragnoli.

 

Francesco Campione
Jawad dallo psicologo
2017, Pagine: 60
EAN: 9788849155372
Prezzo: € 12,00
Editore: CLUEB

 

Acquista il libro su Amazon

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: psicologo disperazione migranti

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Distacco dai genitori (1526380…

Alice, 25     Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che lavora. Ho un fidanzato e per fine anno vorremmo andare a convivere. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

News Letters

0
condivisioni