Pubblicità

La folla delinquente

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 1353 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La folla delinqu1

È merito di Scipio Sighele e della scuola criminologica italiana l’avere richiamato l’attenzione sulla psicologia delle folle nelle manifestazioni antisociali e delittuose.Proprio ne La folla delinquente (Torino 1891) l’autore illustra il fenomeno della suggestione collettiva e i suoi effetti.

«Il problema dunque va posto in questo modo: è temibile – e se sì, in qual grado è temibile – colui che in mezzo all’impeto d’una folla ha commesso un reato? Quest’uomo, cioè, tolto dall’ambiente esaltato e irritato in cui si trovava, liberato dalle mille suggestioni che lo spingevano al delitto, e ricondotto al suo stato normale, presenterà ancora un pericolo per la società? È possibile che anche un individuo onesto si lasci trascinar dalla folla a commettere il male quasi in un accesso di pazzia momentanea che, una volta cessato, non lascia più traccia e non può dar quindi diritto ad alcuna reazione penale? Per rispondere adeguatamente, bisognerebbe sapere, e non solo in teoria, ma in ogni singolo caso speciale, qual sia la forza suggestiva della folla, quale la sua potenza di pervertimento sull’individuo; bisognerebbe sapere se realmente essa possiede questo fascino terribile e strano di convertire in un assassino l’uomo saldamente pietoso. Può farlo la folla questo miracolo?»

Sighele studia le leggi della psicologia collettiva e l’influenza di Lombroso lo portava a evidenziare la tipologia antropologica. Cerca di scoprire le leggi capaci di spiegare il comportamento delle masse e dei piccoli gruppi (anche delle coppie); comunque la tesi di fondo dell’analisi da lui condotta cercava di dimostrare come la folla viva una situazione in cui le emozioni si intensificano, ma il ragionamento si semplifica: per questo essa è una creatura intrinsecamente labile e pericolosa, oltre che intellettualmente mediocre.

«Da una moltitudine» scrive l’attento osservatore della nuova realtà, «voi temete sempre, sperate di rado.».

Il cuore dell’opera di Sighele era costituito da un’analisi delle dinamiche di imitazione, suggestione e “fermentazione psichica” che caratterizzano, allora come oggi, le situazioni di folla.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: società folla manifestazioni antisociali delitto pazzia miracolo Lombroso fermentazione psichica

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Richiesta di sessione di terap…

Daniele C., 24 anni     Ciao, sono un ragazzo di 24. Ho dei problemi a gestire rabbia e nervosismo e la cosa ha un effetto negativo su di me e ...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

News Letters

0
condivisioni