Pubblicità

La Mente estetica che cos’è il bello e perché la nostra mente lo apprezza

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 302 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giuseppe Polipo, Edizioni Psiconline, 2009, € 20,00, pag. 124 a colori

Il testo di Giuseppe Polipo, Edizioni Psicoline, si presenta come un breve saggio che descrive, ripercorre e analizza teorie, opinioni e tecniche sulla percezione estetica integrandole in una visione multidisciplinare.

“La mente estetica” descrive la percezione del bello come espressione della somma tra unicità biologica e riferimenti personali e sociali, proprio questi ultimi sembrano i maggiori responsabili dei cambiamenti, patologici, dei modelli di bellezza definiti dall’autore “impossibili per chiunque”. Sono affrontati con tono di denuncia, non solo gli attuali criteri estetici dettati dai media ma anche l’utilizzo incondizionato e incosciente della chirurgia estetica pur ammettendo il suo ruolo scientifico decisivo e la sua utilità alle più disparate condizioni umane.

Il testo si fa promulgatore del passaggio da una buona esistenza a una bella esistenza, riscoprendo le antiche e fondamentali regole del percepire estetico, sono proprio l’equilibrio e l’armonia (psico-fisica-esistenziale) i capisaldi del libro. Partendo da una consapevolezza biologica, attraverso i capitoli si costituisce un percorso immaginario che evolve il lettore a una concezione estetica arricchita e profonda che sa di spirituale, capace di creare una reale e duratura congiunzione tra l’idea di bellezza generica e quella riferita al sé.

Caratteristica di spicco è la capacità dell’autore di rendere istantaneamente fruibile la realtà pratica di concetti non sempre comprensibili ai non addetti ai lavori, se pur in taluni frangenti la semplificazione non permette il percorso inverso. Il testo grazie alla leggerezza e alla semplicità di stile è adatto a un’ampia fascia di lettori, oltre che fonte di arricchimenti per i comuni mortali è indicato come introduzione a uno studio o come fattore che motiva qualsiasi tipo di professionista.

 Recensione a cura di Carmela Mainiero

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la gest...

Dismorfismo corporeo

L’interesse sociale nei confronti del Disturbo di Dismorfismo Corporeo (BDD) è cresciuto solo recentemente nonostante sia stato documentato per la prima volta n...

News Letters

0
condivisioni