Pubblicità

La regolazione delle emozioni

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 1005 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La regolazione delle emozioniLo studio psicologico delle emozioni ha mostrato che, se adeguatamente regolate, esse favoriscono, piuttosto che ostacolare, le decisioni e le azioni umane, migliorando l’interazione sociale e il benessere individuale.

Il volume – qui presentato in una nuova edizione rivista e aggiornata – descrive i processi cognitivi, neuro-psicologici e psicosociali attraverso cui gli individui pervengono a gestire le proprie emozioni per far fronte alle domande dell’ambiente in modo flessibile e adattivo, e illustra le conseguenze della regolazione delle emozioni in riferimento ai diversi ambiti della vita.

INDICE DEL VOLUME

Introduzione, di O. Matarazzo e V.L. Zammuner. - I. La regolazione delle emozioni: un processo multiforme, di N.H. Frijda. - II. L’azione impulsiva: gli impulsi emozionali e il loro controllo, di N.H. Frijda, K.R. Ridderinkhof e E. Rietveld. - III. I fondamenti neurofunzionali della regolazione delle emozioni, di D. Grossi e L. Trojano. - IV. La regolazione cognitiva delle emozioni: il «reappraisal», di O. Matarazzo. - V. La regolazione delle emozioni nell’infanzia, di A. Cigala. - VI. La regolazione emotiva nel ciclo di vita: la prospettiva evolutiva, di L. Barone. - VII. Ruminazione e regolazione delle emozioni, di A. Curci e T. Lanciano. - VIII. Regolazione delle emozioni e salute, di L. Bonfiglioli e P.E. Ricci Bitti. - Glossario. - Riferimenti bibliografici. - Indice analitico.

Autore

Olimpia Matarazzo insegna Psicologia del pensiero e Psicologia delle emozioni nel Corso di Laurea Magistrale «Psicologia dei processi cognitivi» della Seconda Università degli Studi di Napoli.

Vanda Lucia Zammuner insegna Il questionario nella ricerca e nelle applicazioni, Tecniche dell’intervista e del questionario e Le emozioni nei contesti organizzativi nella Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova. Con il Mulino ha pubblicato: «Tecniche dell’intervista e del questionario» (1998) e «I focus group» (2003).

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia di perdere i propri cari…

Rita, 22     Salve, parlo a nome del mio fidanzato che non sa che sto scrivendo qui. ...

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

News Letters

0
condivisioni