Pubblicità

Linguaggio e psicanalisi - linguistica e inconscio

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 888 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il testo puo' essere definito un excursus su vari giudizi che illustri esperti hanno dato sul rapporto tra linguaggio e psicanalisi,quindi fra linguaggio e inconscio.

513q2zY346L

Abbiamo pareri importanti quali quelli di Freud , Saussure , Pichon , Lacan ,tanto importanti quanto contrastanti.

Michel Arrive',autore del libro,pone in rilievo il problema mostrando i loro punti di vista e illustrando le loro tesi su vari problemi : l'inconscio è strutturato come un linguaggio? Quali sono le differenze tra un linguista ed uno psicanalista? E quali altre differenze passano tra linguaggio e linguistica?

Questi sono i temi "scottanti"a cui l'autore cerca di dare una risposta ; lavoro estremamente ambizioso,per sua stessa ammissione,essendo un argomento complesso a cui è molto difficile trovare una risposta. Il testo è diviso in tre parti :

"FILIERA PRIMA",divisa a sua volta in due capitoli :

- il primo é un saggio di rilettura fatta dall’autore Arrivè all' opera di Saussure:
"Course de linguistique gènèrale";

- il secondo capitolo invece riguarda l'analisi di Lacan sugli scritti di Saussure.


"FILIERA SECONDA", invece è ripartita in tre capitoli:

-il primo riguarda le teorie linguistiche di Damourette e Pichon,il quale fanno una
profonda analisi su aspetti della grammatica francese (persona grammaticale,negazione)
e sul rapporto, tra inconscio e linguaggio;

-il secondo capitolo riguarda invece un importante e profonda relazione tra il pensiero
lacaniano e quello di Damourette-Pichon;

-il terzo e ultimo capitolo è volto alla considerazione di due punti molto importanti
della dottrina Damourette-Pichon ( sisemia/ metalinguaggio)


"PROBLEMI", diviso in quattro capitoli:

-il primo parla delle ambiguità linguistiche,tema affrontato confrontando vari
polimorfismi lessicali della lingua francese,latina ed altre;

-nel secondo,si parte da due racconti di sogni per affrontare le opinioni di Lacan e
Freud sul binomio sogno-linguaggio;

-il terzo capitolo tratta la critica di Pichon sullo stile linguistico di Lacan ;

-l’ultimo capitolo infine è un’analisi dello stile dello scrittore Jarry messo a
confronto con quello di Lacan .

L’ opera,un lavoro molto impegnativo di analisi, risulta in alcuni tratti di facile lettura,dato il tono colloquiale usato dall'autore; altre parti invece,quando il discorso affronta temi piu’gravosi e articolati , meritano una profonda ed attenta lettura per essere compresi ed apprezzati appieno.

Si faccia molta attenzione specialmente alla parte dedicata alle analisi grammaticali francesi trattate da Damourette e dal nipote Pichon,contenuta in "Filiera seconda", decisamente la parte piu’ardua di tutto il testo. Comunque, per chi è amante del genere,per chi è esperto in materia o,perché no, per chi vuole solo arricchire il proprio panorama culturale,questo libro di Arrivè è decisamente imperdibile.

 

Michel Arrivè, prima edizione Novembre 2005, 389 pagine, 25 euro

 

A cura di Chiara Spessotto

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Percezione

Tradizionalmente, gli psicologi hanno distinto il modo nel quale noi riceviamo le informazioni dal mondo esterno in due fasi separate: Sensazione: riguarda i...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

News Letters

0
condivisioni