Pubblicità

Nella pelle del bambino. Figura materna e costruzione del sé

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 1074 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

copertina nella pelle del bambino v001 sitoTutti abbiamo un ricordo legato alla nostra mamma, per alcuni sono bei ricordi mentre per altri rappresentano ferite insanabili e fratture profonde nella propria identità. Molti pazienti anche se adulti cercano ancora risposte alle domande sul motivo per cui la loro madre abbia potuto picchiarli, o umiliarli, o ignorarli, o farli sentire costantemente sbagliati.

In questo libro ho voluto, attraverso queste esperienze, far comprendere i meccanismi profondi, inconsci, emotivi, che determinano l’esperienza di figli non amati o amati nel modo sbagliato, ne ho delineato alcuni schemi operativi che si trasmettono per generazioni, ed ho anche cercato di far comprendere che una madre talvolta ripropone l’unico modello di madre che ha conosciuto.

Il quadro d’insieme che emerge è quello di un rapporto che segna non solo l’infanzia, ma determina fortemente la personalità adulta ed il modo di rapportarsi con il mondo esterno, in un contesto complessivo che ha poco a che fare con l’istinto.

Perché essere genitori non è facile, ma se si conoscono i meccanismi che prendono vita nella diade materna, probabilmente è possibile evitare alcuni errori, pur consapevoli che la perfezione non esiste.

Il rapporto con la propria madre rappresenta l’esperienza che determina la personalità di ciascun individuo, influenza il modo di pensare, di comportarsi, di vivere e sentire le emozioni. In questo libro ho voluto centrare l’attenzione su questa diade relazionale, per rendere più chiari alcuni dei processi psico-emotivi che in essa prendono vita e che contribuiranno a determinare l’essere umano adulto del futuro, con le sue risorse e con le sue fragilità.

Attraverso alcune specifiche “tipologie di madri”, ed arricchendo il testo con frammenti di testimonianze, ho intrapreso questo viaggio nella relazione materna focalizzando l’attenzione sui messaggi emotivi trasmessi attraverso determinati comportamenti, e su come questi messaggi possano influire su una personalità in formazione. E così fra madri che amano troppo e madri aggressive, fra madri svalutanti e madri che crescono da sole i propri figli, si delinea la struttura di una relazione che è legata non tanto all’istinto quanto piuttosto a schemi comunicativi e relazionali appresi, che si trasmettono e si ripetono.

Non esiste un manuale del perfetto genitore, ma sicuramente conoscere l’effetto che ha sull’altro uno schiaffo o una parola fuori posto, aiuta a crescere i figli con maggiore attenzione al loro mondo emotivo.

A CHI è RIVOLTO

Il libro si rivolge a tutti coloro che vogliono aprire una finestra sul complesso mondo della maternità, per capirne i meccanismi e le implicazioni; a donne in attesa che hanno voglia di capire cosa le aspetta; a figli che soffrono per esperienze infantili traumatizzanti, per trovare alcune risposte alle loro tante domande sui motivi che hanno spinto la propria madre a determinate azioni.

L'Autore

Amati Maria, psicologa e psicoterapeuta familiare ad indirizzo Sistemico-Relazionale, svolge attività psicoterapeutica per problemi della famiglia, della coppia, del singolo; impegnata da tre anni in una collaborazione con un asilo nido realizzando incontri con i genitori sulle tematiche dell’infanzia e della crescita, e fornendo un servizio di consulenza individuale e di coppia. Ha lavorato anche con adolescenti. Si occupa inoltre di disturbi alimentari collaborando con una nutrizionista in programmi di sostegno al percorso di dimagrimento.

A breve avvierà un programma di sostegno post-natale con incontri tematici e consulenza domiciliare per neomadri. Ha già pubblicato un libro dal titolo Favole per crescere in versione digitale, nel quale affronto specifiche tematiche dello sviluppo infantile attraverso l’utilizzo di favole ideate da lei stessa.

 

Nella pelle del bambino. Figura materna e costruzione del sé

Maria Amati

Editore: Psiconline
Collana: Punti di vista
Anno edizione: 2019
In commercio dal: novembre 2019
Pagine: 112 p.
EAN: 9788899566265
Prezzo: € 14.00

 

 

 

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

Tags: bambino rapporto madre-bambino

0
condivisioni

Guarda anche...

Sessuologia

Ruolo di genere: teorie e sviluppo

Come si sviluppano le differenze di genere durante gli anni dell'infanzia e quali linee teoriche sono state proposte sulla base dello sviluppo del ruolo di genere? Un articolo per saperne di più....

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Gambling

Il gambling, o gioco d’azzardo patologico (GAP), è un disturbo del comportamento caratterizzato dalla continua perdita del controllo in situazioni di gioco. Ess...

Akinetopsia

L'akinetopsia o achinetopsia è un deficit selettivo della percezione visiva del movimento. I pazienti con questo deficit riferiscono di vedere gli oggetti in...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

News Letters

0
condivisioni