Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.156 - 22.4.2004

0
condivisioni

on . Postato in News libri e riviste | Letto 240 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • Prendersi cura di un bambino piccolo. Dall'empatia alle cure terapeutiche
  • Il posto giusto per me. Storie di integrazione professionale di persone con disabilità
  • Il colloquio motivazionale. Preparare la persona al cambiamento
  • Il medico di fronte al miracolo
  • Il grande libro dei genitori. Un manuale per il ciclo di vita della famiglia
  • Freud, psicoanalisi e simbolismo
  • Ritrovare il futuro. Per una lettura psicoanalitica dell'adolescenza
  • La psicologia della Gestalt nella cultura tedesca dal 1890 al 1967.
  • Sognare un figlio. L’esperienza interiore della maternità
  • Il sonno del bambino. Come garantire ai vostri figli notti senza problemi e senza paure
  • Psicologia ed etica del lavoro e delle organizzazioni

Geneviève Appell e Anna Tardos (a cura di)
Prendersi cura di un bambino piccolo. Dall'empatia alle cure terapeutiche
2004,pagine: 200, ISBN 88-7946-607-0
Prezzo: € 15,50
Editore: Erickson

In questi ultimi decenni, clinici e ricercatori hanno tentato di capire l’impatto del “prendersi cura” sulla costruzione psichica del bambino piccolo. Quali elementi sono rilevanti nell’atteggiamento della madre, del padre e del neonato, affinché quest’ultimo cresca e divenga un adulto? Quali fattori intervengono, nella complessità delle loro interazioni, senza dimenticare l’ambiente e/o le persone che prodigano le cure in sostituzione dei genitori? A questi temi è stato dedicato il Convegno Europeo di Budapest organizzato dall’Istituto Emmi Pikler nel 1996, le cui relazioni sono state raccolte in questo volume.
Nei primi capitoli si sottolinea l’importanza di un’osservazione accurata del bambino in tutta la sua complessità. Quando ci si prende cura di un bambino, osservare non significa registrare puntualmente la presenza dell’uno o dell’altro fenomeno, ma piuttosto rivolgere continuamente l’attenzione al bambino stesso, per capire quello che esprime e adattarsi il più possibile a lui.
Nella seconda parte si prende in considerazione l’importanza del rapporto con l’adulto per acquisire la capacità di gestire le proprie emozioni e il proprio processo di individuazione, mentre gli ultimi capitoli lasciano spazio a un tema fondamentale: la cura professionale. Forse per la prima volta gli autori non contrappongono cura materna e professionale, ma riflettono sui punti di contatto e le differenze.


Michele Venni
Il posto giusto per me. Storie di integrazione professionale di persone con disabilità
2004, pagine:144, ISBN 88-7946-606-2
Prezzo: € 13,00
Editore: Erickson

La società offre a tutti i cittadini percorsi formativi diversi, perché ognuno possa realizzarsi e dare il massimo di sé nella collettività. Ci sono corsi per ingegneri, per medici, per avvocati. Ci sono corsi per parrucchieri, motoristi, grafici.
Ma anche il disabile ha bisogno, a volte, di un percorso formativo specifico, che lo aiuti a entrare nel mondo del lavoro. A occuparsi di questo è il Nucleo di integrazione lavorativa, attraverso un percorso che cerca di scoprire le capacità e le risorse del diversabile, per prepararlo alle mansioni adatte a lui. Un servizio che collabora con i datori di lavoro, per arrivare a un collocamento mirato, che soddisfi le esigenze del disabile, ma anche quelle dell’azienda.
Questo volume narra le storie di alcune persone diversamente abili che, con l’aiuto di un nucleo di integrazione lavorativa, sono riuscite trovare un posto di lavoro. Storie che dimostrano inequivocabilmente che una persona diversamente abile è a pieno titolo un uomo, soprattutto un uomo, con i suoi limiti e le sue risorse, come tutti.


William R. Miller e Stephen Rollnick
Il colloquio motivazionale. Preparare la persona al cambiamento
2004, pagine: 450, ISBN 88-7946-608-9
Prezzo: € 22,50
Editore: Erickson

Il colloquio motivazionale è un approccio basato sulle evidenze empiriche che si è dimostrato efficace per aiutare a superare l’ambivalenza tipica che frena le persone nel realizzare i cambiamenti desiderati. Dieci anni dopo la pubblicazione della traduzione dall’inglese, il colloquio motivazionale si è diffuso in tutto il mondo fino a divenire il sistema di primaria rilevanza nel trattamento dei comportamenti di dipendenza.
La nuova edizione è totalmente innovativa e aggiornata: presenta in modo chiaro e operativo i principi fondamentali e mostra i risultati delle applicazioni anche a contesti diversi da quelli classici di dipendenza.
Il colloquio motivazionale ha come punto di forza il metodo, semplice, sperimentale e efficace: descrive cosa fare e come fare, e illustra in dettaglio il processo che porta ad apprendere il colloquio motivazionale.
Il libro si rivolge a chi opera nel settore dell’alcolismo e delle dipendenze, ma anche agli studenti di psicologia e agli operatori che utilizzano il colloquio come strumento nella relazione d’aiuto.


Associazione Medici Cattolici Italiani (A.M.C.I.)
Il medico di fronte al miracolo
2004, pagine: 80, ISBN 88-215-5060-5
Prezzo: € 6.00
Editore: San Paolo

Che cos’è il miracolo? Sono accaduti, accadono veramente i miracoli? C’è una spiegazione scientifica al fatto prodigioso? Il vaglio della medicina, o della psicologia o di ogni altra scienza, è indispensabile e basta alla sua definizione? E, soprattutto, dove e come il «fatto» accaduto intercetta le esigenze e le ragioni della fede?
Cacciari, Tettamanzi, Ravasi, Anzani, Theiller, cercano una risposta in questo volume nel contesto di questo appassionato dibattito che non accenna a scomparire dalla riflessione dell’uomo contemporaneo. Il volume raccoglie i contributi delle relazioni tenutesi al convegno promosso a Milano dall’Associazione Medici Cattolici Italiani.


Zattoni Mariateresa, Gillini Gilberto
Il grande libro dei genitori. Un manuale per il ciclo di vita della famiglia
2004, pagine: 312, ISBN 88-215-5092-3
Prezzo: € 18.00
Editore: San Paolo

La nascita, la scelta di essere genitori, il bambino dai 2 ai 5 anni, le piste educative in età scolare, i nonni come risorsa, le emozioni, le relazioni familiari e di gruppo, la famiglia e l’adozione, l’adolescenza nella relazione affettiva e sessuale, i genitori separati, il sistema “famiglia”: un vero grande manuale per la vita familiare insostituibile e prezioso. Gli autori, forti della loro grande esperienza, presentano il ciclo completo della vita familiare attraverso un metodo originale: il filo rosso che prospetta al lettore l’argomento del capitolo; la situazione così come comunemente si presenta; le difficoltà e i rischi di quella particolare fase della vita familiare; la lettera impossibile scritta dai protagonisti.


Petocz Agnes
Freud, psicoanalisi e simbolismo
2004, Collana: Psicoanalisi contemporanea: Sviluppi e prospettive, Pagine: 320, ISBN : 88-464-5171-6
Prezzo: € 25,00
Editore: Franco Angeli

La ricerca di Agnes Petocz nasce dal testo freudiano, ma la sua prospettiva e i suoi sviluppi saranno una vera sorpresa per il lettore. L'autrice estrae dagli scritti di Freud i fondamenti di una teoria generale del simbolismo, ma respinge quegli aspetti della visione ristretta che sono errati dal punto di vista concettuale e che hanno lasciato la teoria sul simbolismo aperta ad un facile rigetto.
Un rigoroso lavoro di coerentizzazione della teoria del simbolismo implica la rinuncia all'inconscio come "sistema" separato, e la critica dell'inconscio come "linguaggio".
L'autrice poi, nella seconda parte del libro, muovendo questa volta le sue critiche alla psicologia contemporanea che ha ignorato il simbolo come non pertinente all'indagine scientifica, dimostra che la teoria freudiana del simbolismo è, fino ad oggi, l'unica in grado di soddisfare i requisiti logici e psicologici di una teoria scientifica del simbolo.
Agnes Petocz, impegnata da anni nel dibattito sul "significato della scienza e la scienza del significato", rivendica per la psicoanalisi la competenza sul significato, demistificando il ruolo della domanda ermeneutica che pure, come dimostrerà, non è in contrasto con un approccio deterministico adeguatamente inteso, bensì complementare ad esso.
Il libro è congegnato con la struttura di una ricerca scientifica. Alla fine di ogni sezione, l'autrice disegna uno schema. I tre schemi, quello della teoria unificata, quello dei vincoli logici e quello dei requisiti psicologici, sono le mappe della sua lunga e argomentata dimostrazione.


Senzolo Graziano
Ritrovare il futuro. Per una lettura psicoanalitica dell'adolescenza
2004, Collana: Clinica psicoanalitica dei legami sociali - coordinata da Maria Teresa Maiocchi
Pagine: 224, ISBN : 88-464-5257-7
Prezzo: € 18,50
Editore: Franco Angeli

Questo testo si propone di offrire al lettore, per la prima volta in maniera organica, una lettura dell'adolescenza da una prospettiva di psicoanalisi strutturale. La caratteristica fondamentale di questo approccio è di porre l'accento più che sull'aspetto cronologico-evolutivo dell'adolescenza su quello logico, cioè sul valore soggettivo che l'evento della trasformazione somatica e del mutamento di statuto sociale rivestono per l'adolescente.
In questo senso il volume affronta in maniera approfondita la categoria di "separazione" che la lettura psicoanalitica dell'adolescenza, di qualsiasi orientamento essa sia, ha sempre individuato come una nozione chiave per descrivere il movimento soggettivo essenziale dell'adolescente. La separazione è vista però in questo caso in senso strutturale, alla luce dell'opposizione dialettica con la nozione di alienazione. La tesi di fondo è, infatti, che non si possa rendere conto adeguatamente di cosa sia la separazione in adolescenza se non la si mette in connessione con la dimensione dell'alienazione, intesa come la determinazione fondamentale che il soggetto riceve per il fatto di essere incluso in uno specifico contesto linguistico, simbolico, sociale, culturale.
Cogliere i portati essenziali di questa determinazione significa, tra l'altro, fare della teoria strutturale dell'adolescenza un'occasione per indagare quale sia nell'attualità la specificità di questa determinazione e dunque provare a spiegare la natura sempre più "indefinita" dell'adolescenza odierna.
Alla parte teorica segue un'ampia trattazione nella quale vengono affrontate in dettaglio le problematiche cliniche dell'adolescenza come il suicidio, le dipendenze, le psicosi, le condotte devianti, le depressioni, e l'insuccesso scolastico. Questa sezione - che include anche materiale clinico esemplificativo - è realizzata mettendo a confronto sulle diverse tematiche i principali contributi forniti dalla letteratura. Ciò rende la trattazione una sorta di dialogo a distanza coi diversi orientamenti che la rende particolarmente utile a quanti desiderano avere una panoramica dei diversi approcci alle questioni cliniche di fondo con cui è confrontato l'operatore che lavora, a vario livello, con gli adolescenti.
Nella parte conclusiva trova poi spazio un'elaborazione dedicata alle difficoltà di trattamento clinico, quelle difficoltà che continuano a rappresentare un banco di prova della psicoanalisi nell'approccio alla psicopatologia adolescenziale e che da sempre l'hanno obbligata ad uscire dalla rigidità degli standard - su cui aveva cercato di fondare il valore stesso del dispositivo di intervento - spingendola a più riprese ad interrogarsi sul proprio statuto e sul senso della propria pratica.


Ash Mitchell G.
La psicologia della Gestalt nella cultura tedesca dal 1890 al 1967
2004, Collana: Storia della psicologia - diretta da Marcello Cesa-Bianchi, Nino Dazzi, Erminio Gius
Pagine: 544, ISBN : 88-464-5205-4
Prezzo: € 35,00
Editore: Franco Angeli

Vincitore del 'Morris D. Forkosch Prize' come miglior libro nel campo della storia intellettuale, questo libro è senza dubbio il lavoro più autorevole sulla storia della psicologia della Gestalt prodotto negli ultimi decenni.
Basandosi sullo studio delle fonti primarie, inclusi materiali d'archivio in questa sede citati per la prima volta, e al tempo stesso arricchendo la trattazione con riferimenti bibliografici agli studi più recenti sull'argomento, Ash mette in luce la genesi e gli sviluppi della Teoria della Gestalt calandoli nel loro contesto istituzionale, scientifico e filosofico, ed evidenziandone le valenze ideologiche, politiche e sociali. E nell'analizzare approfonditamente anche i modi in cui il germe teorico della Gestalt venne recepito, sviluppato e rielaborato nel corso del primo '900, Ash sfida e di fatto supera le tradizionali dicotomie che hanno dominato in proposito la storia della scienza, dalla contrapposizione moderno/antimoderno a quella razionale/irrazionale o quella tra pensiero democratico e ideale proto-nazista.
Tutto, come sempre, è più complesso, ed è piacevole scoprire, seguendo il dipanarsi del discorso di Ash, sempre elegante e tuttavia semplice e lineare, l'immagine ricca e sofisticata di una teoria che ha fortemente segnato la storia della psicologia, della scienza e della cultura in generale, del secolo appena trascorso.


Monique Bydlowski
Sognare un figlio. L’esperienza interiore della maternità
2004, Collana Sentieri della mente, pagine: 176, ISBN 88-8342-261-9
Prezzo: € 14.00
Editore: Pendragon - Bologna

Quest’opera propone un punto di vista nuovo sulla maternità, intesa non come un processo fisiologico pianificabile, ma come un’avventura vitale e un’esperienza unica per ogni donna. Attraverso esempi presi dalla vita clinica, il saggio risponde a molti interrogativi sul mistero della maternità. La nascita di un bambino rimane, nonostante tutti i progressi scientifici, un’avventura fuori dalle regole, tessuta nella trama della vita di ciascuna donna. Un libro dedicato alle future mamme e alle donne che hanno avuto gravidanze difficili o drammatiche, ma che si rivolge anche ai medici, ai ricercatori e a chi si interessa di psicopatologia perinatale.


Hélène de Leersnyder
Il sonno del bambino. Come garantire ai vostri figli notti senza problemi e senza paure
2003, Collana Sentieri della mente, pagine 188, ISBN 88-8342-213-9
Prezzo: € 15.00
Editore: Pendragon

Lo scopo principale di questo saggio è quello di spiegare a genitori e "addetti ai lavori" come affrontare i problemi del sonno che molti bambini manifestano nelle diverse età evolutive. Il volume, diviso in due parti, descrive minuziosamente i preparativi per l’addormentamento, i "rituali del coricarsi", i disturbi del sonno che i bambini possono manifestare nel corso della loro crescita e gli eventuali rimedi e trattamenti da applicare. Il maggior pregio dell’opera risiede indubbiamente nell’analisi accurata e profonda di casi clinici reali, analisi che ci porta a scoprire i disagi che i bambini - non essendo in grado di esprimerli a parole - fanno emergere attraverso disturbi nell’addormentamento. Andando al di là della mera esperienza pediatrica e addentrandosi con successo nel terreno della psicoanalisi, Hélène de Leersnyder riesce a mostrarci l’importanza di prestare attenzione non solo al corpo, ma anche e soprattutto alla mente dei nostri figli: aiutarli a mantenere un animo sereno è il miglior metodo che noi adulti abbiamo per assicurare loro sonni tranquilli.


Carlo Lazzari
Psicologia ed etica del lavoro e delle organizzazioni
2004, Collana: Scaffale Aperto/Sociologia, Pagine: 156. ISBN: 88-8358-601-8
Prezzo: € 18
Editore: Armando

L'opera analizza gli aspetti teorici e pratici che si legano alla psicologia e all'etica del lavoro e delle organizzazioni. L'Autore si sofferma su temi che nella vita organizzativa sono di grande attualità, quali: le relazioni aziendali e i motivi di conflitto; il mobbing; l'etica e le ingiustizie in azienda; la gestione dei conflitti organizzativi; il miglioramento del rapporto con il cliente ecc.

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Insicurezza e bassa autostima …

Lau, 26     Buongiorno, fin da quando ero piccola ho sempre avuto una scarsa autostima e questo mi ha portato sicuramente ad essere sempre indeci...

Area Professionale

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Le parole della Psicologia

La Sindrome di Stendhal

Patologia  psicosomatica, caratterizzata  da un senso di malessere diffuso provato di fronte alla visione di opere d’arte di straordinaria bellezza. ...

Imago

Termine, introdotto da Jung, che designa il prototipo inconscio elaborato a partire dalle prime relazioni intersoggettive, reali o fantasmatiche, con cui il sog...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

News Letters

0
condivisioni