Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.159 - 13.5.2004

on . Postato in News libri e riviste | Letto 284 volte

  • Master on line“Mobbing e Bullyng: due facce della stessa medaglia”
  • Master on line in Psicologia Forense ed Assicurativa
  • Master on line in Psicodiagnosi Computerizzata
  • La comunicazione come antidoto ai conflitti. Dalle relazioni interpersonali alle dinamiche macrosociali
  • Gruppi pluralistici
  • Essere insieme
  • Mediare e prevenire nella scuola. Da un progetto europeo un modello progettuale per la prevenzione del disagio
  • Tipologia psicologica
  • Mamma, dimmi che sono bella! Come aiutare le figlie ad amare se stesse e il loro corpo
  • Psicologia. Viaggio al centro dell'inconscio
  • Abitare l'assenza. Scritti sullo spazio-tempo nelle psicosi e nell'autismo infantile
  • Freud e il problema delle origini
  • Lettura e ritardo mentale. Curriculi, programmi e strategie d'intervento
  • Polidipendenze. L'assunzione multipla di sostanze in una prospettiva interdisciplinare di clinica integrata
  • Il bilancio di competenze. Prospettive di approfondimento
  • Testage - Psicologia: Scienze e tecniche psicologiche. Guida ai test per l'ammissione ai corsi di laurea

A cura del Dott. Vincenzo Paolillo
Master on line“Mobbing e Bullyng: due facce della stessa medaglia”
Prezzo: € 125.00 + IVA
Editore: Elform

Con il patrocinio scientifico della Società Italia di Medicina Psicosomatica (SIMP) e dall’Associazione Psicoterapeuti della SIMP (APSIMP), nonché con la collaborazione del Centro Anti-Mobbing di Palermo
Direzione del Master a cura del Dott. V. Paolillo
I l Master ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti l’acquisizione degli strumenti pratici per conoscere, approfondire e arginare gli effetti devastanti dello stress, del mobbing e del bullying.
Iil Master è aperto a tutti. Gli psicologi interessati potranno ricevere in aggiunta un software di psicodiagnosi specifico per la diagnosi del mobbing, del copying, del burnout e del bullying, con una piccola aggiunta sul prezzo. Gli studenti ammessi potranno iscriversi a prezzo ridotto.


a cura del Dott. V. Paolillo
Master on line in Psicologia Forense ed Assicurativa
Prezzo : € 400+ IVA
Editore: Elform

Con il patrocinio scientifico della Società Italia di Medicina Psicosomatica (SIMP) e dall’Associazione Psicoterapeuti della SIMP (APSIMP)
Direzione del Master a cura del Dott. V. Paolillo
Il Master ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti l’acquisizione degli strumenti pratici per svolgere il ruolo di “C.T.P.” (Consulente Tecnico di Parte) o di “C.T.U.” (Consulente Tecnico d’Ufficio).
Il Master si rivolge a psicologi, psicoterapeuti e studenti interessati. Gli studenti ammessi potranno iscriversi a prezzo ridotto.



a cura del Dott. V. Paolillo
Master on line in Psicodiagnosi Computerizzata
Prezzo: € 500 + IVA
Editore: Elform

Con il patrocinio scientifico della Società Italia di Medicina Psicosomatica (SIMP) e dall’Associazione Psicoterapeuti della SIMP (APSIMP)
Direzione del Master a cura del Dott. V. Paolillo
Il Master ha l’obiettivo di formare i partecipanti su tutte le più attuali metodiche psicodiagnostiche informatizzate, mettendoli in grado a fine corso di saper utilizzare un CD che verrà messo a loro disposizione, comprendente i test di maggiore interesse per gli psicologi.
Il Master si rivolge a psicologi, psicoterapeuti e studenti interessati. Gli studenti ammessi potranno iscriversi a prezzo ridotto. Il cd contenente i test è riservato esclusivamente agli psicologi iscritti all’albo.


Enrico Cheli (a cura)
La comunicazione come antidoto ai conflitti. Dalle relazioni interpersonali alle dinamiche macrosociali
2003, Collana: Interazioni, Pagine: 416, ISBN: 88-87239-21-5
Prezzo: € 19,50
Editore: Punto di Fuga

Atti del convegno interdisciplinare sulle politiche e le metodologie di prevenzione dei conflitti (Arezzo 17-18 maggio 2002, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Siena).
E' possibile prevenire le guerre? Come si possono disinnescare i focolai del terrorismo internazionale? Per quali motivi una divergenza di vedute o di interessi degenera in litigio, scontro, violenza? A chi possono rivolgersi due coniugi che vorrebbero separarsi pacificamente ma non ci riescono? Ci sono alternative ai tribunali nella risoluzione delle controversie commerciali?
Questo libro affronta temi di grande attualità e si propone di fare il punto della situazione in merito alle conoscenze teoriche, alle ricerche e alle tecniche ed esperienze operative sulla dinamica dei conflitti e sulle possibilità di prevenzione, mediazione, risoluzione pacifica degli stessi.
Come anticipa il titolo, il presupposto di fondo è che i conflitti degenerano e diventano distruttivi anche a causa di chiusure comunicative e di difficoltà nelle relazioni e pertanto aumentando le occasioni di comunicazione e migliorandone la qualità si può contribuire a gestirli in modo non distruttivo.
Grazie ai contributi delle scienze umane e sociali oggi si conoscono abbastanza a fondo le cause e le dinamiche dei conflitti e siamo anche in grado, in certa misura, di trasformare i circoli viziosi in circoli virtuosi, cioè di trasformare uno scontro distruttivo in un confronto costruttivo, con impagabili ricadute positive sulla qualità della vita e sulla sicurezza del pianeta.



Giusti Edoardo - Nardini Maria Cristina
Gruppi pluralistici
2004, Collana: Psicoterapia e counseling, Pagine: 303, ISBN: 88-8124-418-7
Prezzo: € 20
Editore: Sovera Multimedia

Tramite un gruppo analitico il partecipante entra in un campo terapeutico speciale che, attivo al di fuori di lui, purtuttavia lo compenetra profondamente. Un gruppo che è pertante in grado di "curare" una malattia che a suo tempo era stata dererminata da un altro, precedente, campo patogeno.


Giusti Edoardo - Pitrone Anna
Essere insieme
2004, Collana: Psicoterapia & Counseling, ISBN: 88-8124-402-0 Pagine: 240
Prezzo: € 22
Editore: Sovera Multimedia

Ci si considera insieme quando si percorre l'alchimia dell'attrazione del "Ti amo ma non ti conosco" superando la delusione di "Ti conosco e non ti amo" per procedere oltrei i miti in un felice Ti conosco e ti amo" verso un progetto dialettico condiviso tra esclusività e libertà. "Non posso vivere senza di te". La coppia diventa così un'arte piacevole e paradossale per risolvere in due... nuovi problemi che da soli non avremo!

.


Savina Pinna, Margherita Spissu, Giovanni Spissu (a cura di)
Mediare e prevenire nella scuola. Da un progetto europeo un modello progettuale per la prevenzione del disagio
2003, Collana: Interazioni, Pagine: 96, ISBN: 88-87239-22-3
Prezzo: €13,50
Editore: Punto di Fuga

La famiglia e la scuola sono certamente luoghi di socializzazione per eccellenza, luoghi di crescita e di formazione primari per la personalità degli adolescenti. La famiglia e la scuola, però, sono anche luoghi di conflitto, o meglio, luoghi in cui - per via delle relazioni complesse che intercorrono fra i diversi attori che le compongono - si manifestano spesso situazioni di conflittualità: tra i ragazzi, tra i ragazzi e i genitori, tra i ragazzi e gli insegnanti, tra le famiglie e l'istituzione scolastica, tra i docenti. Partendo dal presupposto che il conflitto è insito nell'individuo, e perciò ineluttabile, il nodo sta nel costruire un modello educativo che consideri prioritario l'orientamento verso una "gestione positiva del conflitto" e nell'avviare un processo di mediazione familiare e scolastica che conduca gli alunni, gli insegnanti, i genitori a un modo nuovo di affrontare e gestire il conflitto, così da trasformarlo in confronto costruttivo, evitando disagi, disorientamenti, manifestazioni di violenza. "Mediare e prevenire nella scuola" è un testo utile alle comunità scolastiche e alla famiglia, e si propone quale valido supporto per sviluppare, a partire dalla scuola materna, un modello di intervento fondato sui processi di mediazione che consenta di agevolare, attraverso la prevenzione, i processi di sviluppo della personalità degli adolescenti, evitando così disagi, disorientamenti, manifestazioni di violenza.



Marie-Louise von Franz
Tipologia psicologica
2004, pagine: 128
Prezzo: € 7,50
Editore: RED

Perchè il matematico non vede chi spasima per lui e l'intuitivo ha le calze bucate? Come dice la stessa M.L. von Franz, così va la coscienza: una gamba lunga, l'altra corta...
Sulla "funzione inferiore", quella cioè che nelle dinamiche della psiche risulta essere la componente meno differenziata, si appunta in questo saggio l'attenzione di Marie-Louise von Franz.
L'equilibrio psicologico di una persona dipende difatti dall'armonia (spesso assai difficile da ottenere...) di quelle che c.G. Jung ha chiamato le "funzioni della coscienza": pensiero e sentimento, intuizione e sensazione, modalità attraverso le quali l'individuo percepisce ed entra in relazione con essa.
Marie-Louise von Franz è tra i principali esponenti della psicologia analitica. Significative in particolare le sue ricerche sul patrimonio fiabesco popolare, sulle visioni mistiche, sul sacro.


Stephanie Pierson - Phyllis Cohen
Mamma, dimmi che sono bella! Come aiutare le figlie ad amare se stesse e il loro corpo
2004, Pagine: 224
Prezzo: € 13.50
Editore: Corbaccio

Come madri di ragazze dai tredici ai diciannove anni ci proponiamo di aiutarvi ad aiutare vostra figlia in tutti i problemi relativi all'immagine di sé nell'adolescenza. Dall'aspetto fisico al peso, dalla perfezione estetica da rivista patinata alla chirurgia plastica, dal mangiare disordinato ai disturbi alimentari, dalle palestre al trucco, dalle ansie alla depressione, dalle relazioni virtuali al sesso, dall'ombelico nudo al piercing, dai numeri sulla bilancia a quelli sulla pagella.
Per questo abbiamo scritto un libro pratico, talmente pratico da non poter essere non solo letto ma anche usato: come guida, come bussola, come mappa stradale.


Psicologia. Viaggio al centro dell'inconscio

2004, Collana: Atlanti del Sapere, ISBN: 8844028492
Prezzo: € 6,50
Editore: Demetra

Una guida ricca e dettagliata alla scoperta di una disciplina affascinante e complessa, dalle origini fino alle teorie più moderne. Una lettura utile, semplice e mai banale per tutti quelli che vogliono saperne di più sui perché del comportamento umano, il funzionamento della mente e dell'emotività e i diversi approcci della psicoterapia.


Resnik Salomon , Levis Enrico , Nissim Simona , Pagliarani Maria
Abitare l'assenza. Scritti sullo spazio-tempo nelle psicosi e nell'autismo infantile
2004,Collana: Psicoanalisi contemporanea: Sviluppi e prospettive, ISBN : 88-464-5252-6, Pagine: 164
Prezzo: € 18,00
Editore: Franco Angeli

Abitare significa ben di più che avere un tetto sulla testa e uno spazio a disposizione. Significa sperimentare spazi esistenziali privilegiati rispondenti al bisogno fondamentale dell'uomo di punti d'incontro e di scambi fecondi. A partire dai misteriosi movimenti che - agli inizi della vita - fondono madre e bambino, il piccolo ha la possibilità, a poco a poco, di abitare il proprio corpo e di sentirsi "a casa" nel mondo di cui è parte, inventando modi personali di sentire ed elaborare l'assenza, e di confrontarsi con il desiderio dell'oggetto assente.
Il bambino psicotico ed autistico - in una sostanziale indistinzione tra persone e cose - ci introduce invece in un mondo disabitato, fatto di algida desolazione, spesso quasi inaccessibile per la difficoltà del bambino a comunicare in termini simbolici. Salomon Resnik - l'analista argentino noto per il suo interesse per le problematiche del corpo e della psicosi - riesce a avvicinarci ad esperienze esemplari di tali patologie, e ad aprire una strada al trattamento dei bambini psicotici.
Gli scritti qui raccolti - nella loro dimensione poetica non disgiunta da un profondo rigore metodologico - rappresentano una primizia dello stile di lavoro di Resnik, rimasto sovente patrimonio esclusivo di ambiti seminariali: primo tra tutti quello dei Seminari veneziani, da lui tenuti da più di vent'anni con regolarità, assieme a colleghi e collaboratori, che firmano con lui il presente volume.
Il libro - ripensamento unitario, anche se a più voci - costituisce una messa a punto significativa di alcuni dei suoi concetti più originali, quali il territorio autistico e l'espansione, in capitoli teorici inframezzati da descrizioni cliniche dettagliate. Una pluridecennale esperienza - che mette a frutto una grande capacità empatica nella valorizzazione degli aspetti sensoriali del rapporto con gli oggetti - dà corpo e spessore a quelle zone di confine che fanno comunicare il mentale con la realtà che ci circonda, ed organizza così un campo di ricerca appassionata ed appassionante di trasformazioni vive, che pescano nelle profondità del nostro essere.

Salomon Resnik , psichiatra e psicoanalista, membro didatta dell'International Psychoanalytical Association, formatosi dapprima a Buenos Aires quindi a Londra, vive a Parigi e Venezia. Qui tiene i Seminari veneziani. Tra i suoi molti libri, ricordiamo Persona e psicosi (Einaudi), Il teatro del sogno , Spazio mentale , Sul fantastico , Glaciazioni (tutti editi da Bollati Boringhieri). Per FrancoAngeli ha curato L'avventura estetica. Prospettive sull'arte.
Enrico Levis , psichiatra e psicoterapeuta, vive a Venezia, dove - attorno a Resnik - dirige il CISPP, Centro Internazionale Studi Psicodinamici della Personalità, presso cui si tengono i Seminari veneziani . Insegna psicologia dello sviluppo all'Università Ca' Foscari di Venezia, ed è docente alla Scuola di psicoterapia della COIRAG e alla Scuola del Centro Studi M.Harris. Ha curato presso Bollati Boringhieri Forme di vita, forme di conoscenza. Un percorso fra psicoanalisi e cultura .
Simona Nissim , neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta, membro candidato della Società Psicoanalitica Italiana, vive a Pisa. E' responsabile della Scuola quadriennale di psicoterapia psicoanalitica per bambini adolescenti e famiglie, modello Tavistock del Centro Studi M.Harris di Firenze. Fa parte del Comitato scientifico del CISPP di Venezia.
Maria Pagliarani , psicologa e psicoanalista, membro ordinario della Société Suisse de Psychanalyse, vive a Vacallo, Svizzera. Fa parte del Comitato scientifico del CISPP di Venezia


Balestriere Lina
Freud e il problema delle origini
2004, Collana: Le vie della psicoanalisi, ISBN : 88-464-5338-7, Pagine: 272
Prezzo: € 26,00
Editore: Franco Angeli

"Freud ci ha insegnato che le questioni più cliniche possono dispiegarsi in psicoanalisi soltanto sul piano più astratto, quello della metapsicologia. Fedele a questa lezione, l'autrice riprende i fili della concezione delle origini sparsi lungo tutta l'opera freudiana. In tal modo ella ci consente di cogliere, in statu nascendi , i processi di differenziazione che costituiscono lo psichismo grazie al legame con l'Altro. Giacché l'origine, così come Freud la propone, non è mai Una. Essa è posta nel gioco molteplice di differenze fondamentali, che circoscrivono il campo d'azione dei concetti: la "madre", il "padre", l'"io", che denominano modalità originarie del rapporto con l'Altro. Rintracciare queste modalità originarie è indispensabile ai nostri giorni, poiché la nevrosi contemporanea problematizza non solo il "padre", come si dice assai di frequente, ma più ampiamente i modi di costituzione dell'essere in relazione, tanto nelle loro potenzialità simboliche quanto nei loro effetti alienanti." (Dalla 2a edizione francese)
L'operazione presentata in questo volume, più precisamente, consiste nel tentativo di mostrare come nell'opera freudiana, sia dal punto di vista dello svolgimento storico-concettuale che nei termini di eredità teorica, sia presente una problematizzazione delle origini dello psichismo, che sollecita immediatamente l'interesse di chiunque si accosti al campo dei fenomeni psichici, a prescindere dal tipo di orientamento, psicologico o psicopatologico, teorico o clinico.
Dopo la desacralizzazione dell'origine dell'Uomo da parte di Darwin, Freud procede ad un'analoga operazione riguardo allo psichismo umano, e, come la Balestriere dimostra, anche nel senso della desacralizzazione, o smitizzazione, della Tesi dell'Origine Unica di tale psichismo. L'intreccio dei rimandi (teoria-clinica, mito-riflessione scientifica, esperienza-astrazione metapsicologica, ontogenesi-filogenesi, per citarne alcuni) che l'autrice espone su questo tema costituisce una trama, o meglio uno spazio epistemico ove trovano posto nozioni definite e linee di sviluppo concettuale, altrimenti separate da confini arbitrari e da derive storiche. I tre vettori che caratterizzano questo spazio - l'asse materno, quello paterno e quello personale - fungono da guida alla descrizione di una origine che non solo è molteplice quanto al punto di partenza, ma anche riguardo alle caratteristiche metapsicologiche, cioè economiche, dinamiche e topiche. La molteplicità concerne anche la temporalità, che in psicoanalisi assume la peculiare forma della Nachträglichkeit (posteriorità), dell'azione congiunta di un "prima" e un "dopo", con l'intervallo di una latenza, nella costituzione di strutture, processi e significati psichici.
Tutto l'insieme teorico, ricostruito e proposto in questo volume, costituisce poi una implicita attestazione della specificità della funzione dello psicoanalista, "operatore" del trattamento con funzioni di attivazione dei processi di differenziazione alla base di ogni possibile elaborazione.

Lina Balestriere è italiana e vive a Bruxelles. Psicologa e psicoanalista, membro della École Belge de Psychanalyse, oltre all'attività clinica privata, svolge attività di formazione presso il Centre de Formation à la Clinique Psychanalytique dell'Università Cattolica di Lovanio e dirige il Servizio di Salute Mentale Le Chien Vert a Bruxelles.


Fedeli Daniele , Meazzini Paolo
Lettura e ritardo mentale. Curriculi, programmi e strategie d'intervento
2004, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo
ISBN : 88-464-5355-7
Pagine: 208
Prezzo: € 20,00
Editore: Franco Angeli

L'insegnamento delle abilità di lettura agli allievi con ritardo mentale rappresenta una sfida particolarmente significativa in ambito educativo e riabilitativo. I limiti cognitivi e linguistici di questi allievi, infatti, ostacolano spesso in maniera determinante la padronanza dei prerequisiti e delle competenze di riconoscimento e di comprensione del segno scritto.
Tuttavia, la presenza di questi deficit (ampiamente discussi nel corso del primo capitolo del volume) non deve assolutamente portare né l'operatore né tantomeno l'insegnante alla conclusione che, sic stantibus rebus , ben poco ci sia da fare in tale settore. Al contrario! Sono infatti disponibili numerosi curricoli e programmi riabilitativi adeguati a gradi diversi di disabilità cognitiva.
L'obiettivo di Lettura e ritardo mentale consiste proprio nel fornire una panoramica, il più possibile completa ed aggiornata dei curricoli e dei programmi attualmente disponibili per insegnare le abilità di lettura ad allievi con ritardo mentale.
Questi strumenti possono essere ricondotti a due metodologie fondamentali. Da un lato, i curricoli di lettura strumentale, attraverso i quali si insegnano le abilità (analisi visiva e fonetica, fusione dei fonemi, ecc.) necessarie a decifrare e comprendere qualsiasi tipo di brano. Dall'altro lato, i programmi funzionali, mediante i quali si insegna, soprattutto ad allievi con disabilità medio-gravi, a riconoscere alcune parole o simboli con elevato valore ecologico, ossia utili per una minima capacità di vita autonoma nella comunità.
Oltre a presentare schede di lavoro e ad illustrare gli esercizi attraverso cui portare l'allievo a padroneggiare le abilità di lettura, nel volume vengono presentati i dati sull'efficacia di ogni proposta operativa, attenendosi ad un principio di fondo: non si tratta di far vincere il metodo preferito da ciascun operatore, quanto aiutare l'allievo con disabilità a vincere la sua sfida nei confronti della lettura.

Daniele Fedeli insegna Psicologia delle disabilità presso il Corso di Laurea in Educatore Professionale, Università degli Studi di Udine. È ricercatore presso la medesima università, nel settore dell'handicap cognitivo e della psicopatologia in età evolutiva, e autore di circa 40 articoli e di alcuni libri, tra i quali Apprendimento intenzionale e formazione degli audiolesi, Lo sviluppo socio-affettivo nella persona con disabilità cognitiva ed Handicap e tempo libero.
Paolo Meazzini insegna psicologia dell'apprendimento e della personalità presso la Facoltà di Scienze della Formazione (Università di Udine). È stato visiting professor ed ha tenuto conferenze presso numerose università europee ed americane. Direttore di Psicologia e scuola , è citato nell' International Encyclopedia of Psychology ed in Who's Who in Italy . È autore di circa 230 articoli e di 30 libri. Per i nostri tipi ricordiamo, nella stessa collana, La lettura prima, guida all'analisi e al trattamento dei pre-requisiti della lettura (2002) e La lettura negata ovvero la dislessia ed i suoi miti. Guida al trattamento degli errori e delle difficoltà di lettura in cattivi lettori (2002) .

Pinamonti Henry , Rossin Raffaella
Polidipendenze. L'assunzione multipla di sostanze in una prospettiva interdisciplinare di clinica integrata
2004, Collana: Dipendenze - coordinata da Massimo Clerici, Pagine: 368, ISBN : 88-464-5435-9
Prezzo: € 27,50
Editore: Franco Angeli

Il volume affronta un tema finora mai trattato in modo organico: la complessità della presa in cura del poliassuntore di sostanze psicotrope nel momento in cui questi si rivolge ai servizi per le dipendenze, pubblici o privati.
I modelli di trattamento ancora oggi prevalenti sono organizzati per monoconsumatori come gli eroinomani, i cocainomani o gli alcolisti. Tuttavia, nel panorama attuale, il poliabuso e la polidipendenza riguardano ormai la maggioranza dei casi e non è infrequente che rimandino anche ad una comorbilità psichiatrica. Una risposta piuttosto comune evita una presa in carico "complessiva" occupandosi solo della sostanza predominante e senza approfondire il significato diagnostico dell'assunzione multipla. Essa, però, se colta nella sua interezza, si configura come una sindrome che racchiude problematiche complesse; è quindi fondamentale una sua corretta individuazione, per cogliere la realtà dell'utente, pianificare l'intervento e scegliere gli strumenti terapeutici più idonei.
Partendo da queste premesse, il testo evidenzia gli interrogativi ancora aperti che gli operatori incontrano più frequentemente, con l'intento di sistematizzare al meglio le conoscenze acquisite nella prassi clinica e di strutturare un metodo di valutazione per l'impostazione di un trattamento realmente interdisciplinare ed efficace.
L'originalità del volume consiste nella proposta di uno specifico modello diagnostico dell'assunzione multipla e nell'individuazione di alcuni strumenti d'intervento, sia individuali sia di gruppo, specifici per la realtà operativa dei servizi e verificati attraverso le ricerche del progetto "Caleidoscopio".
Il testo, che si rivolge quindi a psicologi, psicoterapeuti, psichiatri e in generale operatori dell'ambito delle tossico e alcoldipendenze, propone infine nella sua parte conclusiva una riflessione sul tipo di servizio più opportuno per adolescenti e giovani poliabusatori.

Henry Pinamonti, è psicologo psicoterapeuta, coordinatore clinico CAD, Centro Accoglienza e trattamento per le Dipendenze di Milano.
M. Raffaella Rossin , è psicologa psicoterapeuta, responsabile dell'Unità Operativa Alcologia della Asl Città di Milano.


Di Fabio Annamaria , Majer Vincenzo
Il bilancio di competenze. Prospettive di approfondimento
2004, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 144, ISBN : 88-464-5236-4
Prezzo: € 13,00
Editore: Franco Angeli

Il libro nasce in occasione del convegno internazionale organizzato dal Dipartimento di Psicologia dell'Università degli Studi di Firenze in collaborazione con il Comune di Firenze e la partecipazione degli Enti Locali di riferimento (Regione toscana e Amministrazione provinciale di Firenze) sul tema Bilancio di competenze: prospettive teoriche e risvolti applicativi organizzato nel Salone de' Dugento del Comune di Firenze l'11 e il 12 ottobre 2002.L'iniziativa si è originata, come del resto il testo in questione, con l'intento di far crescere nel nostro paese la sensibilità, sia del livello politico che del livello tecnico-specialistico, verso una pratica di bilancio impostata in modo scientificamente corretto.
Si è configurata una fisionomia di bilancio di competenze complessa e differenziata in relazione a target diversi di fruitori, con precise competenze richieste all'operatore all'interno di un quadro di consulenza specialistica. Ad una visione più circoscritta dell'intervento, che lo poneva in afferenza soltanto con problematiche connesse alla ricerca del lavoro, si è progressivamente contrapposta in Italia una visione di bilancio di competenze anche al servizio di coloro che già posseggono un impiego, come occasione di riflessione propositiva e attivazione motivazionale per scelte ed evoluzioni personali/professionali congruenti ad un piano di realizzazione ed espressione costruttiva di sé.
Il bilancio come occasione di stimolo per consolidare scelte ed evoluzioni di carriera diventa allora una ricomposizione di polarità ed un continuum di possibilità offerte alla persona nella prospettiva del Life Long Learning.
Il testo sceglie intenzionalmente di non configurarsi in senso stretto come atti del convegno ma di raccogliere i contributi scientifici sull'argomento, per alimentare in questa fase di costruzione e di negoziazioni di significati, il piano della riflessione teorico-operativa e delle linee guida da scegliere, proponendosi di costituire un caleidoscopio di punti di vista e di prospettive di lettura in grado di consentire l'espressione delle varie angolazioni presenti nella realtà internazionale.

Annamaria Di Fabio insegna Psicologia dell'orientamento professionale nel Corso di laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni e Psicologia dell'orientamento scolastico e professionale nel Corso di laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione presso l'Università degli Studi di Firenze.
Vincenzo Majer è professore ordinario di Psicologia delle organizzazioni, presidente del Corso di laurea in Scienze e Tecniche di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso l'Università degli Studi di Firenze, editor della rivista Risorsa Uomo.

Testage - Psicologia: Scienze e tecniche psicologiche. Guida ai test per l'ammissione ai corsi di laurea a numero chiuso. Prove di ammissione e metodologia di risoluzione - Test ufficiali svolti e commentati
2003, pagine: 320
Prezzo: € 15,00
Editore: Simone

Attualmente in Italia sono presenti nell'ambito della laurea in Scienze e tecniche psicologiche percorsi universitari assai differenziati, quali ad esempio:
Counseling e salute mentale;
Lavoro e organizzazioni;
Psicologia cognitiva applicata;
Valutazione, sostegno e riabilitazione nell'adulto e nell'anziano;
Valutazione, sostegno e riabilitazione in età dello sviluppo;
Psicologia del marketing e della pubblicità;
È stato definito uno standard comune, ovviamente per la classe delle Scienze e tecniche psicologiche che giustifica il valore comune dei differenti titoli, seguendo un modello unitario in sequenza (tre anni per la laurea, più due per la laurea specialistica) con un titolo al termine dei tre anni che assicuri la padronanza di contenuti scientifici generali e specifiche conoscenze professionali e che risponda da subito alle attese del sistema occupazionale. Il titolo di secondo livello, invece (laurea specialistica nella classe Psicologia, di durata biennale) deve assicurare una conoscenza specialistica e professionale tale da permettere un'effettiva autonomia professionale. Al termine di tali percorsi, sono previsti master universitari anche di livelli crescenti, finalizzati ad approfondire le conoscenze professionali per l'acquisizione di competenze mediante la pratica professionale guidata.



 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Il Problem Solving

Il termine inglese problem solving indica il processo cognitivo messo in atto per analizzare la situazione problemica ed escogitare una soluzione. E’ un'attivit...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

News Letters