Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.163 - 10.6.2004

on . Postato in News libri e riviste | Letto 270 volte

  • Doppia diagnosi. Tra tossicodipendenza e psicopatologia
  • Il monolinguismo dell'altro
  • Indizi di colloquio
  • Clinica dell'origine. Il bambino tra medicina e psicoanalisi
  • Identità virtuali. Comunicazione mediata da computer e processi di costruzione dell'identità personale
  • La sfida tra sviluppo e ritardo mentale. Una ricerca dell'Opera Don Guanella sul divenire adulto della persona disabile
  • Il bilancio di competenze. Nuovi sviluppi
  • Convivere con l'ansia
  • Il bilancio di competenze
  • I miti dell'alimentazione. Crusca, cibi light, vitamina C, macrobiotica e altre leggende bocciate dalla scienza
  • Quando l'amicizia fa male. Cosa fare quando gli amici ci feriscono, ci tradiscono o ci abbandonano
  • Essere leader
  • Teoritest. Teoria ed esercizi per le prove di ammissione all'Università

Rigliano Paolo
Doppia diagnosi. Tra tossicodipendenza e psicopatologia
2004, Collana : Psicologia clinica e Psicoterapia, Pagine: 296 ISBN : 887-3
Prezzo: € 22,50
Editore: Raffaello Cortina - Milano

Si tende sempre più a vedere ogni tossicomane come un soggetto portatore al tempo stesso di un disturbo di rilevanza psichiatrica. In undici capitoli che affrontano le differenti forme di tossicodipendenza, l’autore prende in esame la definizione e il trattamento delle condizioni di “doppia diagnosi” e fornisce un’analisi dettagliata del rapporto tra i singoli disturbi psichiatrici e tutte le sostanze più pericolose, dall’alcol alle anfetamine, dalla cocaina all’eroina. Sviluppando una critica della visione corrente, il volume si rivolge a psicologi e psichiatri, che sempre più spesso affrontano pazienti con forme di dipendenza, agli operatori delle comunità terapeutiche, agli operatori sociali impegnati nel supporto ai giovani.

Paolo Rigliano, psichiatra e psicoterapeuta, dirige una struttura psichiatrica territoriale dell’ospedale “San Carlo” di Milano. Ha pubblicato “Famiglia, schizofrenia, violenza” (Roma 1988), “Nonostante il proibizionismo” (Milano 1995), “Indipendenze” (Torino 1998).


Derrida Jacques
Il monolinguismo dell'altro
2004, Collana : Jacques Derrida - opere scelte, Pagine : 120 ISBN : 890-3
Prezzo : € 14,50
Editore: Raffaello Cortina - Milano

Il problema dell’identità culturale è affrontato in questo libro attraverso la questione della lingua, e della lingua materna: nella sua unicità e insostituibilità, essa non ci appartiene mai. In una sorta di autobiografia intellettuale, Derrida racconta il rapporto con la propria lingua, il francese, come lingua dell’altro, prendendo le distanze sia dallo sradicamento e dalla perdita di memoria legati all’idea di una lingua globale sia dalla follia della difesa a oltranza delle lingue locali come salvaguardia dell’identità pura di un popolo. Le lingue sono piuttosto il luogo di un’apertura all’altro che impedisce a ogni discorso di farsi totalitario.

Jacques Derrida è una delle figure di maggior spicco della filosofia contemporanea. Nelle edizioni Cortina ha pubblicato, tra gli altri, “Stati canaglia” (2003).

 

Montesarchio Gianni , Grassi Rossano , Marzella Eleonora , Venuleo Claudia
Indizi di colloquio
2004, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 192, ISBN : 88-464-5557-6
Prezzo: € 18,00
Editore: Franco Angeli

Questo libro si evince, nel senso che il suo tema si "estrae" dal segno grafico di Lello Esposito esposto in copertina e dalla poesia di Giorgio Caproni che titola il titolo.
"Smettetela di tormentarvi./Se volete incontrarmi,/cercatemi dove non mi trovo./Non so indicarvi altro luogo"
Abbiamo provveduto ad incorniciare un nuovo capitolo sul sentiero della narrazione, provando a dare senso alla ricerca che si compie grazie al relazionare, al narrare, al raccontare, all'ascoltare al fine di estrarre "INDIZI" per poter partendo da questi, relazionare, narrare, raccontare, ascoltare e via di seguito.
Chiede, perciò, il libro che avete tra le mani, di essere trattato come un "INDIZIO" e come tale di essere accolto quale punto di partenza verso la possibilità, di costruire lo spazio per un "COLLOQUIO".

Gianni Montesarchio è professore all'Università di Roma "La Sapienza" ed ha la cattedra di "Teoria e tecniche del colloquio psicologico alla Facoltà di Psicologia. Condirettore della Scuola quadriennale di specializzazione in psicoterapia di gruppo, psicologo clinico e psicoterapeuta, si occupa di gruppi, setting e di modelli narrativi. Presso i nostri tipi ha pubblicato: Dal teatro della spontaneità allo psicodramma classico (1989, 2a ed.); Fabula rasa. Dalla favola interpretata alla favola narrata (2001, 2a ed.); Colloquio in corso (2002); Quattro crediti di colloquio (2003, 2a ed.), e con R. Dominici, Il danno psichico. Mobbing, bulling e wrongful life: uno strumento psicologico e legale per le nuove perizie e gli interventi preventivi nelle organizzazioni.
R ossano Grassi è dottorando di ricerca in Psicologia clinica, Scienze pedagogiche, Università di Lecce; cultore della Materia presso la Cattedra di Teoria e tecniche del colloquio psicologico, Facoltà di Psicologia1, Università di Roma "La Sapienza"; psicologo clinico e psicoterapeuta, gruppoanalista.
Eleonora Martella è cultore della Materia presso la Cattedra di Teoria e tecniche del colloquio psicologico, Facoltà di Psicologia1, Università di Roma, Università di Roma "La Sapienza"; psicologa clinica, psicoterapeuta, gruppoanalista responsabile di gestione del Corso biennale "Formazione Formatori" presso la Società di Consulenza e Formazione Alea 96.
Claudia Venuleo è dottore di ricerca in Processi di socializzazione, comunicazione e interazione, Facoltà di Psicologia2, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"; psicologa clinica, psicoterapeuta, gruppoanalista.

Ansermet François
Clinica dell'origine. Il bambino tra medicina e psicoanalisi
2004, Collana: Teoria e clinica psicoanalitica del Campo freudiano, Pagine: 224, ISBN : 88-464-5333-6
Prezzo: € 20,00
Editore: Franco Angeli

Il bambino, piuttosto che all'originario, rimanda a una dimensione inabbordabile che la psicoanalisi, con Jacques Lacan, definisce come il reale , che resta cioè fuori simbolizzazione.
Nella pratica clinica con i bambini, s'incontra spesso l'evidenza di questo reale, impossibile da sopportare, che si dispiega entro due poli. Da un lato, la paura di fronte alla questione della propria origine: diverse situazioni come la rianimazione neonatale, l'abbandono o l'autismo possono enfatizzare l'effetto paralizzante che è implicato in ogni nuova vita; dall'altro, la fascinazione per un destino definito in anticipo, per una morte già inscritta e presente nel soggetto fin dal momento della sua nascita: una simile consapevolezza, come dimostrano la clinica del traumatismo, lo sviluppo di bambini affetti da malformazione, il fenomeno psicosomatico, il tentativo di suicidio o l'anoressia, può portare a un allontanamento dalla vita.
Tuttavia, l'apertura del reale comporta, paradossalmente, un potenziale creativo che rende possibile al bambino inventare risposte che disorganizzano e al tempo stesso riorganizzano ciò che lo precede, in un modo ogni volta unico. Facendo dell'esperienza del reale il principio di una possibile libertà, lo psicoanalista impegnato nel campo della clinica infantile deve saper diventare un "praticante dell'imprevedibile": una simile scommessa permette, al confine tra medicina e psicoanalisi, l'approccio a fenomeni che, per struttura, non sempre si lasciano convocare da una pratica della parola.

François Ansermet , psicoanalista, membro dell'École européenne de psychanalyse e della New Lacanian School, è professore ordinario di psichiatria del bambino e dell'adolescente a Losanna, dove si dedica allo studio dei possibili collegamenti tra la psicoanalisi e la pediatria e, in particolare, la medicina perinatale.


Tosoni Simone
Identità virtuali. Comunicazione mediata da computer e processi di costruzione dell'identità personale
2004, Collana: La cultura della comunicazione, Pagine: 256, ISBN : 88-464-5582-7 Prezzo: € 20,50
Editore: Franco Angeli

Il problema dell'identità personale in rete costituisce uno dei temi centrali della riflessione sull'impatto sociale delle tecnologie telematiche, come pure degli immaginari digitali che ne hanno accompagnato la diffusione. A essere celebrata, è la nascita di una nuova cultura telematica in grado di liberare il soggetto dal corpo e dai segni che questo porta inscritti. Internet darebbe così vita all'utopia di uno spazio sociale dove età, gender ed etnia risulterebbero infinitamente riscrivibili, permettendo al soggetto di sperimentare forme postmoderne di identità fluida e multipla.
Il volume propone una ricostruzione storica e critica degli inquadramenti sociologici e psicosociologici al tema dell'identità in rete, con particolare attenzione ai punti di contatto, alle consonanze e alle disconnessioni tra la ricerca accademica e gli immaginari telematici costruiti da discorsi sociali di origine diversa (giornalistico, massmediatico, pubblicitario, ma anche tipico di specifiche subculture cyber).
A completare una ricognizione che spazia dal primo prendere forma dell'attenzione per l'identità in rete, fino alla presa di distanza nei confronti di posizioni tecnoutopiche tipica della riflessione contemporanea, vengono presentati i processi di costruzione dell'identità osservati con metodologie etnografiche in un MUD italiano (Lumen et Umbra). Si tratta di un esempio delle text based virtual realities gli ambienti virtuali in cui la ricerca ha maggiormente creduto di poter riconoscere il valore decostruttivo e liberatorio della comunicazione mediata da computer. In tal modo, oltre a rivolgersi a studenti e ricercatori che si occupano di nuovi media, identità ed etnografia di rete, Identità Virtuali propone anche a un pubblico non specialista uno sguardo sull'affascinante mondo dei giochi di ruolo presenti in Internet fin dai tardi anni Settanta.

Simone Tosoni ha conseguito il dottorato di ricerca in Sociologia e metodologia della ricerca sociale all'Università Cattolica di Milano, dove insegna Teorie e tecniche dei nuovi media e Sociologia dei processi culturali. Si occupa del rapporto tra media, cultura e società, e in particolare della tematiche connesse ai processi di costruzione dell'identità.


Ruggerini Ciro , Solmi Angela , Neviani Vittoria , Guaraldi Gian Paolo
La sfida tra sviluppo e ritardo mentale. Una ricerca dell'Opera Don Guanella sul divenire adulto della persona disabile
2004, Collana: Psicologia sociale, Pagine: 160, ISBN : 88-464-5453-7
Prezzo: € 16,00
Editore: Franco Angeli

Le persone disabili raggiungono comunemente l'età adulta e anche quella del pensionamento.
Ben lontano dall'essere eterni bambini, i disabili crescono con le stesse aspettative di tutti ma con la particolarità di non poter definire e progettare, in assenza di aiuti adeguati, un proprio specifico progetto di vita.
Molti ostacoli si frappongono al dispiegamento di questa identità: ostacoli posti dall'ecotipo - insieme di concezioni culturali che informano l'ambiente di vita e regolano l'offerta di effettive opportunità di sviluppo - oppure dall'organizzazione socio-sanitaria quando non è in grado di applicare una medicina generale e specialistica appositamente modulata per le caratteristiche del disabile.
I dati della ricerca di questo libro - ricerca scientifica unica nel suo genere per ampiezza e profondità - si possono sintetizzare nella constatazione che l'itinerario di sviluppo di queste persone è fortemente dipendente, nell'arco intero della vita, da fattori di protezione o di vulnerabilità aggiuntiva.
Tali fattori possono essere connessi alla soddisfazione di bisogni esistenziali come l'amicizia, al trattamento efficace di Disabilità giustapposte o di Disturbi Mentali incidentalmente presenti.
Questa constatazione sollecita grande responsabilità e apre, allo stesso tempo, grandi speranze: il cittadino disabile ha un destino che egli stesso può scrivere in ogni fase dell'arco della vita insieme alla sua famiglia e alla organizzazione socio-sanitaria che si prende cura di lui. Perché ben poco di questo destino è già determinato da vincoli biologici non modificabili.

Ciro Ruggerini , neuropsichiatra infantile e psichiatra, è titolare del Modulo di Psicopatologia dello Sviluppo e dell'Apprendimento dell'Unità Operativa di Psichiatria dell'Azienda Policlinico di Modena, membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana per lo Studio del Ritardo Mentale, professore a contratto dell'Università di Modena e Reggio Emilia e autore di 130 pubblicazioni su temi di psichiatria infantile e adolescenziale.
Angela Solmi , neuropsichiatra infantile, è dottore di ricerca presso l'Università di Modena e Reggio Emilia.
Vittoria Neviani , neuropsichiatra infantile, è dottore di Ricerca presso l'Università di Modena e Reggio Emilia, ed è associate editor della rivista Research in Developmental Disabilities
Gian Paolo Guaraldi , professore ordinario di Psichiatria dell'Università di Modena e Reggio Emilia, direttore della Scuola di Specializzazione di Psichiatria, è autore di 350 pubblicazioni su temi di psichiatria infantile e adolescenziale e ha curato insieme a C. Ruggerini una monografia di saggi (n. 3 e 4, 2002) sulla Continuità e discontinuità tra Disturbi Mentali del bambino e dell'adulto.


Ruffini Carla , Sarchielli Vincenzo
Il bilancio di competenze. Nuovi sviluppi
2003, Collana: Politiche del lavoro/Studi e ricerche, Pagine: 208, ISBN: 88-464-3135-9
Prezzo: € 17,00
Editore: Franco Angeli

"Bilancio di competenze" è una locuzione sempre più frequentemente evocata nella formazione e nei servizi per l'impiego.
La sua associazione (non di rado impropria) con alcune parole-chiave emergenti (certificazione; riconoscimento dei crediti; validazione delle acquisizioni professionali) ha contribuito in maniera determinante alla rapida ed ampia diffusione di pratiche anche molto diverse tra loro, che pure dichiarano tutte di ispirarsi al "modello" francese.
Dopo l'orientamento e il career counseling, nuovi ambiti di intervento sono coinvolti nell'utilizzo di questa metodologia: le imprese e la pubblica amministrazione, per la questione della mobilità e dello sviluppo professionale del personale; i servizi per l'impiego, anche per rendere più efficaci i servizi di preselezione e di incontro domanda/offerta; la formazione (formazione iniziale, apprendistato, formazione tecnica superiore, formazione continua), per il riconoscimento dei crediti in ingresso e per la personalizzazione e l'individualizzazione dei percorsi.
A partire da un chiarimento oggi ineludibile anche per i responsabili dei servizi per l'impiego e delle politiche formative ("che cosa fa di un'azione di consulenza un bilancio di competenze") il volume contiene indicazioni e materiali di supporto per operatori e consulenti, tra i quali un nuovo catalogo ragionato degli strumenti. Altri contributi presentano prototipi di intervento per i nuovi ambiti indicati (l'incontro domanda/offerta; la formazione professionale), e proposte di innovazione relative alla gestione del rapporto di consulenza e alla formazione e supervisione degli operatori.

Carla Ruffini , esperta di formazione, orientamento professionale e career counseling. Da anni opera con Studio Méta & associati nell'ambito della ricerca, consulenza e formazione per lo sviluppo delle risorse umane. Ha seguito fin dalle origini la sperimentazione del bilancio di competenze nel contesto italiano nell'ambito dei servizi per il lavoro.
Vincenzo Sarchielli , psicologo, partner di Studio Méta & associati. Da tempo si interessa dei temi e delle metodologie inerenti la valutazione e la valorizzazione delle persone nelle imprese, nella pubblica amministrazione e nei servizi per il lavoro. Svolge attività di career counseling e di analisi psicodiagnostica in ambito clinico e nelle organizzazioni.


Richter Horst-Eberhard
Convivere con l'ansia
2004, pagine: 279
Prezzo: € 8,20
Editore Bompiani

Ansia, angoscia, paura, sono altrettanti nomi che esprimono una caratteristica di cui si colora la vita umana, quella individuale e non meno quella collettiva; una realtà talvolta accettata, altre volte rimossa; fattore di regressione oppure di progresso; fardello frenante oppure motore di intraprendenza. Tutte queste sfaccettature sono presentate in questo libro in una esemplare casistica individuale e famigliare dal medico e psicoanalista Richter, specialista in questo campo di ricerca e sperimentazione. L'ansia è componente concreta delle società competitive, si potrebbe dire un parassita che vive indifferentemente su chi perde e su chi vince, su chi si rode per il sentirsi "mancato", e su chi essendo "arrivato" teme di fallire. Ma è anche una molla per l'ansia morale di chi, di fronte a tante innegabili minacce di catastrofe, ha sì il timore e anche seria paura per le sorti del mondo, ma ne trae motivo per opporsi alle forze distruttive e proporre alternative.Si tratta di un'ampia tematica che l'autore presenta in forma piana e concreta, ma anche con appassionata partecipazione, in occasione del suo congedo dall'incarico trentennale di primario della Clinica Psicosomatica dell'Università di Gießen.

Horst-Eberhard Richter, medico e psicoanalista, è nato a Berlino nel 1923 e ha un'esperienza scientifica quarantennale come ricercatore. Dal 1962 al 1992 è stato responsabile del Centro Universitario di Medicina Psicosomatica e della relativa Clinica di Gießen nell'Assia. Il suo nome è legato soprattutto a studi e ricerche sull'ambiente famigliare dei bambini e degli adolescenti sofferenti di turbe psichiche. Tra le sue numerose opere, ricordiamo: Eltern, Kind und Neurose (1963; Genitori, Fliglio e Nevrosi, 1975); Patient Familie (1970); Fluchten oder Standhalten (1976).


Selvatici Alessandra , D'Angelo Maria Grazia
Il bilancio di competenze
2003, Collana: Politiche del lavoro/Studi e ricerche, Pagine: 240, ISBN: 88-464-1341-5
Prezzo: € 17,50
Editore: Franco Angeli

In un mercato del lavoro complesso e in continua evoluzione il bilancio di competenze può costituire un utile strumento per i lavoratori e per le imprese.
Il riconoscimento delle competenze sviluppate nell'esperienza lavorativa può aiutare le persone nell'elaborazione di un progetto di sviluppo professionale o nella gestione di una fase di transizione occupazionale.
Per le imprese può costituire uno strumento efficace per la valorizzazione delle risorse umane.
Il volume, realizzato sulla base di una sperimentazione promossa dalla Regione Emilia Romagna presso il servizio di orientamento "Polaris" della Provincia di Reggio Emilia, si rivolge a quanti operano nel settore con l'intento di fornire un contributo alla trasferibilità di un modello che, nato e consolidatosi in Francia, rappresenta un'azione innovativa di grande interesse nel contesto italiano, anche alla luce dei cambiamenti in atto all'interno dei servizi per il lavoro.
L'uguale importanza attribuita nel testo all'approfondimento degli aspetti teorico-concettuali, all'analisi degli aspetti istituzionali e organizzativi nonché alla gestione operativa di un percorso di bilancio di competenze, fanno in questo volume uno strumento completo e fruibile, a diversi livelli, da decisori istituzionali, responsabili di servizi per il lavoro, operatori di orientamento, responsabili aziendali di risorse umane, studenti universitari.

Maria Grazia D'Angelo è consulente del Centro risorse europeo per l'orientamento. Esperta di formazione, progettazione e ricerca nel campo dell'orientamento, ha collaborato, come autrice, a diverse pubblicazioni sul tema.
Alessandra Selvatici , psicologa del lavoro, è partner di Studio Méta & Associati di Bologna, dove svolge attività di consulenza, formazione e ricerca nel campo dell'orientamento e della formazione degli adulti, con un interesse specifico all'analisi della competenza professionale.
Anna Maria Bagnacani , psicologa e psicosocioanalista, fa parte di C.O.R.A. e dell'associazione Ariele di Milano. Collabora con varie strutture di formazione e di orientamento, fra cui Polaris, dove ha sperimentato il bilancio di competenze.
Marta Consolini è responsabile per l'orientamento della Regione Emilia-Romagna e coordinatrice del Centro risorse europeo per l'orientamento. È autrice di numerosi contributi e di interventi a livello nazionale ed europeo sulla progettazione di servizi di informazione e di orientamento.
Silvana Romiti , esperta nella progettazione e gestione di interventi di orientamento e reinserimento lavorativo per adulti, ha coordinato la sperimentazione del bilancio di competenze a Polaris, centro di orientamento della Provincia di Reggio Emilia.
Carla Ruffini , esperta di orientamento e consulenza di carriera, è consulente di strutture pubbliche e private, tra cui Studio Méta & Associati di Bologna e Polaris di Reggio Emilia, con cui ha realizzato la sperimentazione del bilancio di competenze.
Vincenzo Sarchielli , psicologo, partner di Studio Méta & Associati di Bologna, si occupa delle problematiche inerenti l'analisi psicodiagnostica e psicometrica in ambito clinico e industriale.


Carlo Cannella - Giovanni Carrada
I miti dell'alimentazione. Crusca, cibi light, vitamina C, macrobiotica e altre leggende bocciate dalla scienza
1999, pagine: 128 ISBN 88-502-0513-9
Prezzo: € 7,50
Editore: TEA

È vero che la vitamina C sconfigge il raffreddore, che il caffè fa male, che la frutta va mangiata con la buccia e che la mozzarella è leggera? Assolutamente no, è tutto falso. Eppure questi sono solo alcuni dei falsi miti, tanto diffusi quanto sbagliati, che ci fanno mangiare male. Lo scopo di questo libro, scritto con rigore scientifico, è proprio quello di sfatare i luoghi comuni, consentendoci una più corretta e, perché no?, piacevole alimentazione (lo sapevate che il cioccolato non fa venire i brufoli?). Dagli specialisti di Superquark un’«antologia ragionata» sulle false credenze a tavola, per mangiare quello che ci piace in santa pace.

Carlo Cannella, ordinario di Scienza dell'alimentazione all'Università «La Sapienza» di Roma, è stato, tra l'altro, segretario generale della Società Italiana di Nutrizione Umana. Ha collaborato alla rubrica «Scienza in cucina» della trasmissione televisiva Superquark.
Giovanni Carrada, biologo e divulgatore scientifico, nonché coautore e caporedattore di Superquark, collabora a numerosi periodici e quotidiani, tra cui La Stampa, Le Scienze e Scienze e Vita.


Jan Yager
Quando l'amicizia fa male. Cosa fare quando gli amici ci feriscono, ci tradiscono o ci abbandonano
2004, pagine: 244, ISBN 88-502-0456-6
Prezzo: € 8.00
Editore: TEA

A chi non è capitato di essere deluso da un amico? Sia che si tratti di un semplice, seppur inspiegabile, allontanamento, sia che si tratti di un vero e proprio tradimento, la crisi o la fine di un’amicizia può essere fonte di un grande dolore, che, al di là della tristezza per l’accaduto, può influenzare negativamente la vita di tutti i giorni, compromettere il rendimento sul lavoro o a scuola o addirittura rovinare un rapporto di coppia. Con questo libro Jan Yager, esperta internazionalmente riconosciuta nel campo delle relazioni umane, ha voluto offrire un aiuto concreto per affrontare e risolvere i problemi che possono insorgere quando abbiamo a che fare con amici che ci feriscono, ci tradiscono o ci respingono. Una guida di grande ricchezza che, tra l’altro, descrive e analizza 21 tipi di amici potenzialmente negativi: il fedifrago, il traditore, l’egoista, il bugiardo, il pettegolo, il criticone, la sanguisuga, la «fotocopia»…
Jan Yager, sociologa americana, ha dedicato la maggior parte delle sue ricerche al tema dell’amicizia. È autrice di diversi libri sulle relazioni umane e tiene numerosi seminari sull’argomento negli Stati Uniti.

Jan Yager, sociologa americana, ha dedicato la maggior parte delle sue ricerche al tema dell'amicizia. È autrice di diversi libri sulle relazioni umane e tiene numerosi seminari sull'argomento negli Stati Uniti.


D. Goleman R. E. Boyatzis A. Mc Kee
Essere leader
2002, Pagine: 352, ISBN: 17002267
Prezzo: € 9.00
Editore: Rizzoli

Per diventare un vero leader non bastano l'intelligenza e la bravura, non servel'autoritarismo. Il compito fondamentale dei leader è innescare sentimenti positivi nelle persone che li circondano, coinvolgere i collaboratori, farsi stimare. L'essenza primaria della leadership, pertanto, è di natura emozionale.
Ma un leader non è soltanto il manager in senso stretto. A scuola come in famiglia, in politica come nello sport, nel volontariato, in vacanza, nelle attività associazionistiche come in un gruppo di amici e perfino nel rapporto di coppia, chiunque può "essere leader". E deve trovare in se stesso la flessibilità, la creatività, la fantasia che servono a tenere desta l'attenzione degli altri e portare a termine con successo un progetto.
Un libro per conoscere le qualità emotive che fanno un vero leader e imparare a svilupparle, in ogni campo della vita.

Daniel Goleman è uno dei più apprezzati consulenti e conferenzieri a livello mondiale. Le sue opere: Intelligenza emotiva, Menzogna, autoinganno, illusione, La forza della meditazione e Lo spirito creativo, tutti best seller internazionali.
Richard E. Boyatzis è professore e direttore del Dipartimento di Comportamento organizzativo alla Scuola di Management della Case Western Reserve University.
Annie McKee insegna presso l'Università della Pennsylvania e svolge un'intensa attività di consulenza nel campo organizzativo.


Teoritest. Teoria ed esercizi per le prove di ammissione all'Università
Volume 1. Aree Economica, Giuridica, Psicologica, Politica, Scienza delle Arti, Moda, Musica e Spettacolo.
2004, Pagine: 352, Codice ISBN: 88-483-0424-9
Prezzo: € 22,00
Editore: Alpha Test

Il volume fornisce tutte le conoscenze necessarie per rispondere correttamente alle domande dei test, consentendo al lettore lo studio e la comprensione mirata di tutti gli argomenti oggetto d’esame: logica verbale, numerica e spaziale, attitudine logico-matematica, capacità di ragionamento, cultura generale, test della personalità.
La parte teorica è completata da centinaia di esercizi risolti e commentati, tratti dalle prove ufficiali degli ultimi anni e, in parte, appositamente sviluppati tenendo conto delle ultime direttive legislative e ministeriali.
Il libro è arricchito da preziose informazioni sulla natura dei test con quesiti a risposta multipla (modalità di formulazione, correzione e valutazione, criteri nell’attribuzione di valore alle singole domande ecc.) e da utili suggerimenti pratici su come affrontare con successo la prova di ammissione (uso ragionato del tempo a disposizione, strategie risolutive, gestione delle domande di cui non si conosce la risposta ecc.).
Il volume è frutto dell’esperienza editoriale e didattica di Alpha Test, da oltre 15 anni la più importante società in Italia specializzata nel preparare gli studenti ai test di ammissione universitari.
La chiarezza dell’impostazione didattica, la completezza nell’esposizione e nel numero degli argomenti trattati, l’aggiornamento dei programmi e degli esercizi proposti spiegano il successo che la collana TestUniversitari riscuote ogni anno tra gli studenti: l’opera vanta i maggiori riconoscimenti del settore e rappresenta un modello che molti hanno tentato di imitare.

Carlo Tabacchi, Massimiliano Bianchini, Renato Sironi e Vincenzo Pavoni sono tra i massimi esperti in Italia nel campo dei test utilizzati per l’accesso ai corsi di studio a numero programmato. Fanno parte del corpo docente Alpha Test e da anni insegnano ai corsi di preparazione ai test universitari che si svolgono nelle principali città italiane.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la gest...

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

News Letters