Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.178 - 14.10.2004

on . Postato in News libri e riviste | Letto 270 volte

  • Scavi di donna. Tra psicologia e narrazione: la scoperta di un'identità femminile
  • Mente e comportamento. Trattato italiano di psicoterapia cognitivo-comportamentale
  • Psicologia del quotidiano. Vocabolario essenziale per vivere meglio
  • La psicosi nella cura dell'anoressia-bulimia. Una sfida clinica
  • Dal vuoto al pensiero. L'anoressia dal vertice psicoanalitico
  • Lavorare con i bambini e i genitori nel processo di separazione e divorzio
  • Il disegno del bambino in difficoltà. Guida all'interpretazione dei test della figura umana, della famiglia, dell'albero e della casa
  • Il meglio di sé. Come sviluppare le proprie potenzialità con il lifecoaching
  • Il pubblico nelle tue mani. Tecniche ed abilità per tenere con successo discorsi e presentazioni
  • Narrazione e identità. Aspetti cognitivi e interpersonali
  • Come dire di no
  • Psicologia economica della vita quotidiana
  • Le fiabe
  • Sentire le parole
  • No drugs no future. Le droghe nell'età dell'ansia sociale

Ada Fonzi
Scavi di donna. Tra psicologia e narrazione: la scoperta di un'identità femminile
2003, Collana: Saggi Giunti, Pagine: 108
Prezzo: € 12,50
Editore: Giunti

Una giovane donna in carriera, con un divorzio alle spalle e un'adolescenza tormentata, durante il viaggio di lavoro nel Sud subisce una sorta di metamorfosi. I profumi, i colori, gli odori, il calore di una terra a lei sconosciuta la inducono, in un susseguirsi di incontri in cui si alternano sogno e realtà, a prendere coscienza dei suoi bisogni più profondi, che aveva a lungo represso. In un'altalena di ricordi e speranza, di ossessioni della memoria e dell'inconscio, attraverso il dolore e la pietà per i casi umani, la protagonista si avvia verso una nuova esistenza in cui il passato, anziché essere rifiutato, viene recuperato e accettato.


Aldo Galeazzi, Paolo Meazzini
Mente e comportamento. Trattato italiano di psicoterapia cognitivo-comportamentale
2004, Collana: Manuali e monografie di psicologia Giunti, Pagine: 608
Prezzo: € 29,00
Editore: Giunti

La terapia cognitivo-comportamentale rappresenta ormai da decenni l'approccio psicoterapeutico più diffuso e di maggiore comprovata efficacia nel panorama internazionale. In pressoché ogni settore clinico, riabilitativo e formativo, le strategie e le metodologie di intervento cognitivo-comportamentali permettono di affrontare problemi e disturbi psicologici in modo estremamente concreto, rapido e mirato. Il volume illustra in modo ampio e dettagliato le premesse teoriche e le radici filosofiche di tale approccio, le tecniche, i settori di applicazione, le evidenze che sono alla base della sua diffusione. Questi elementi aiutano a comprendere i motivi per cui anche in Italia gli psicoterapeuti cognitivo-comportamentali siano in continuo aumento e godano di un credito sempre più solido. Le evidenze circa l'efficacia dei loro interventi determinano crescenti richieste non solo in psicoterapia, ma in modo estensivo anche in altri settori vitali e cruciali come quello medico-sanitario, formativo ed educativo, organizzativo e manageriale, sociale e familiare, ecc. Mente e comportamento è in grado di soddisfare non solo le esigenze dei professionisti del settore, ma anche quelle degli studenti universitari che seguono corsi di laurea in materie psicologiche, formative, mediche, motorie, riabilitative e di coloro che desiderano conoscere in modo approfondito questa prospettiva fondamentale della psicologia moderna.

Scritti di: Beatrice Bauer, Carlo Blundo, Silvana Cilia, Raffaele Cioffi, Davide Dèttore, Daniele Fedeli, Emilio Franceschina, Aldo Galeazzi, Giuseppina Majani, Paolo Meazzini, Paolo Michielin, Daniela Palomba, Rosanna Riedi, Aristide Saggino, Ezio Sanavio, Claudio Sica, Maddalena Tomas, Mariarosa Ventura, Giulio Vidotto, Germano Zanusso.

Maiolo Giuseppe
Psicologia del quotidiano. Vocabolario essenziale per vivere meglio
2004, Pagine: 184
Prezzo: 9,50
Editore: San Paolo

Adolescenza, Aggressività, Autostima, Bugie, Colori, Creatività, Distacchi, Emozioni, Fiabe, Gioco e giocattoli, Innamoramento, Malinconia, Maternità, Narcisismo, Orgoglio, Pregare, Pubertà, Rabbia, Separarsi, Vergogna: queste e molte altre parole di uso comune che divengono percorsi possibili di interpretazione della vita di ogni giorno.
Un libro chiaro ed efficace, in forma di vocabolario essenziale, per cercare chiavi di lettura e di conoscenza e ampliare il proprio sapere nelle relazioni quotidiane.

Giuseppe Maiolo, giornalista e scrittore, esercita la professione di psicologo clinico. Psicoterapeuta di orientamento junghiano, si occupa di adulti e adolescenti, di prevenzione del disagio giovanile e di formazione dei genitori. E’ condirettore della rivista Nuove tendenze della Psicologia e autore di numerosi articoli e pubblicazioni di carattere divulgativo.


Aba Associazione per lo studio e la ricerca sull'anoressia, la bulimia, i disordini alimentari e l'obesità
La psicosi nella cura dell'anoressia-bulimia. Una sfida clinica
2004, Collana ABA, pagine: 135
Prezzo: € 14,00
Editore: Franco Angeli

Il testo è dedicato all'incontro con la psicosi nella clinica dell'anoressia, della bulimia e dell'obesità.
Questo incontro, mai banale né scontato, si caratterizza per un elemento di sorpresa perché l'analista entra in contatto con il rapporto che il soggetto psicotico ha con la parola, il corpo e il godimento, un rapporto singolare, specifico e difficilmente riconducibile ai modi del soggetto nevrotico di costruire il rapporto con il reale dell'esistenza e della sessualità. D'altra parte questo incontro è per l'analista anche una scommessa, il cui risultato, né prevedibile né programmabile, è di grande valore in quanto solo attraverso esso la psicosi può indicare la via da seguire per riconoscere come la parola possa incontrare l'Altro.
Non a caso molti degli interventi raccolti in questo volume sono le testimonianze della doppia valenza che la parola "psicosi" porta con sé: tutti i lavori descrivono, nella cura e nel transfert, il tempo necessario per prendere contatto con essa, attraverso i punti, i nodi e le scansioni che segnano da un lato il rapporto tra soggetto psicotico e psicoterapeuta, dall'altro i percorsi logici del lavoro di costruzione che il soggetto compie per strutturare un rapporto possibile con l'Altro.

L'ABA (Associazione per lo studio e la ricerca sull'anoressia, la bulimia, i disordini alimentari e l'obesità) è stata fondata da Fabiola De Clercq nel 1991. Da allora svolge un'intensa attività clinico-teorica, nonché di informazione e sensibilizzazione del discorso sociale al fenomeno anoressico-bulimico. L'ABA, presente sul territorio nazionale con quattordici Centri Associati, offre un servizio di consultorio psicologico permanente.


Curi Novelli Mirella
Dal vuoto al pensiero. L'anoressia dal vertice psicoanalitico
2004, Collana: Psicoanalisi psicoterapia analitica, Pagine: 176
Prezzo: € 17,00
Editore: Franco Angeli

Il volume raccoglie i contributi di un gruppo di psicoanalisti e psicoterapeuti che hanno una vasta esperienza di lavoro con pazienti sofferenti di anoressia, bulimia, e disturbi dell’alimentazione. I diversi contributi, sostenuti da punti di vista complementari e da un impegno clinico corale, mettono in primo luogo a fuoco i disturbi dell’alimentazione a base psichica dal punto di vista della nosografia psichiatrica e ricostruiscono la storia inquietante di un’antica patologia che si va sempre più diffondendo. Descrivono poi i criteri diagnostici e gli indirizzi terapeutici attuali, e la costruzione di un progetto, fino a concludere con la proposta di interventi di gruppo mirati alla prevenzione, a scuola e nelle famiglie.
Il cuore del volume è costituto dai saggi imperniati sui casi clinici, condotti con metodo psicoanalitico in cui si riflette sul tipo di approccio più proficuo nella cura dei disturbi dell’alimentazione: setting psicoanalitico duale o setting gruppale? Dal sentimento di vuoto, dal non-pensiero che caratterizza chi soffre di patologie alimentari può nascere, attraverso la psicoanalisi, il pensiero. La mancanza può essere ordinata da un vertice organizzatore in un processo di significazione e diventare concezione.
Il volume si rivolge a psicoanalisti, psicoterapeuti, psichiatri, a quanti operino nel campo dell’istruzione e ai genitori che vogliano saperne di più su una patologia sempre più diffusa e drammatica.
Scritti di: Francesco Comelli, Mirella Curi Novelli, Simonetta Diena, Vera Marna Fioravanti, Patrizia Gammaro Moroni, Ronny Jaffè, Stefania Marinelli, Daniela Moggi, Michele Morelli, Patrizia Roversi, Michele G.Sforza.

Mirella Curi Novelli è psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana e dell’IPA e direttore dell’Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo di Milano. Da molti anni si occupa della ricerca in psicoanalisi e di psicoanalisi di gruppo.


Dowling Emilia , Gorell Barnes Gill
Lavorare con i bambini e i genitori nel processo di separazione e divorzio
2004, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo, Pagine: 192
Prezzo: € 20,00
Editore: Franco Angeli

Il sostegno ai bambini e alle famiglie che vivono l’esperienza della separazione e del divorzio costituisce un problema fondamentale della società contemporanea. A volte tuttavia è difficile, per quanti lavorano in questo ambito, ascoltare la “voce” del bambino. Emilia Goldwind e Gill Gorell Barnes, psicoterapeute impegnate da molti anni nella pratica clinica con i bambini e le famiglie, si pongono l’obiettivo di colmare questa lacuna, e di permettere che venga ascoltato il bambino.
Lavorare con i bambini e i genitori che affrontano il processo di separazione e divorzio coniuga la ricerca teorica con l’approccio clinico e pratico di lavoro con le famiglie che vivono i traumi collegati a questa transizione.
Le autrici si soffermano in particolare sul contesto allargato della vita del bambino, e dedicano alcuni capitoli alle conseguenze del divorzio nella vita quotidiana, nella scuola e in altre situazioni. I problemi legati al divorzio vengono focalizzati prendendo in considerazione il punto di vista di ciascun membro della famiglia. Affiancare il lavoro con il singolo a quello con la famiglia, aiuta i genitori a risolvere le difficoltà, dando la possibilità ai bambini provati dalla separazione dei genitori di continuare a vivere la propria vita.
È questo, dunque, un libro essenziale sia per gli operatori professionali che si trovano “in prima linea” sia per gli specialisti che lavorano insieme alle famiglie e ai bambini coinvolti in questa difficile transizione.

Emilia Goldwind è psicologa clinica e terapeuta familiare. È direttore dell’Istituto di Child Psychology del Child and Family Department presso la Tavistock Clinic, è docente presso il dipartimento di Psicologia del Birbeck College (University of London). Oltre al suo lavoro con le famiglie in corso di separazione, offre consulenza a famiglie e scuole. In tutti gli ambiti del suo lavoro si interessa particolarmente del punto di vista dei bambini.
Gill Gorell Barnes , terapeuta familiare, è honorary senior clinical lecturer alla Tavistock Clinic e consulente presso l’Institute of Family Therapy di Londra. Ha lavorato con le famiglie per oltre trent’anni, specializzandosi nel trattamento delle famiglie in corso di separazione e, nell’ultimo decennio, incentrando il suo lavoro clinico sulle situazioni ad alta conflittualità e sull’intervento con le coppie incapaci di raggiungere un accordo che salvaguardasse i bisogni dei bambini.


Carlino Bandinelli Angela , Manes Sabina
Il disegno del bambino in difficoltà. Guida all'interpretazione dei test della figura umana, della famiglia, dell'albero e della casa
2004, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo, Pagine: 168
Prezzo: € 22,00
Editore: Franco Angeli

Questo libro è dedicato a tutti coloro che vogliono capire i bambini. È rivolto ai genitori, agli insegnanti a quanti si interessano al disagio infantile.
Non è facile entrare nel mondo segreto dei bambini perché essi comunicano i loro sentimenti, le loro paure, i loro bisogni in modo cifrato. Ma i disegni sono le parole mute con cui il bambino racconta di sé senza timore e senza finzioni.
Questo libro ci accosta con competenza e con amore al mondo dell’infanzia in difficoltà. Narra i drammi che ruotano intorno alla vita di questi piccoli disegnatori e cerca di dar loro voce, attraverso l’interpretazione delle loro produzioni grafiche. I disegni sono analizzati in base al
- test della figura umana,
- test della famiglia,
- test dell’albero,
- test della casa e del sole.

Angela Carlino Bandinelli , esperta a livello nazionale di pedagogia speciale e didattica differenziata, è docente in Corsi biennali di specializzazione polivalente degli insegnanti di sostegno. Ha operato per molti anni come consulente pedagogica presso l’Istituto di Ricerca Scientifica sul ritardo mentale Oasi di Troina (En). Collabora con l’Istituto Cottolengo di Torino. Ha ideato e diretto il C.I.R.hs e il Centro pedagogico di riferimento per l’handicap e lo svantaggio culturale (RI.HA.S.), un servizio gratuito rivolto al territorio nazionale. È autrice di oltre settanta pubblicazioni, tra cui raccolte di narrativa per l’infanzia, ricerca storica nel sociale e testi scolastici. Ha pubblicato, inoltre, strategie didattiche e strumenti di lavoro per alunni con difficoltà di apprendimento, handicap e svantaggio culturale.
Sabina Manes , psicologa e psicoterapeuta infantile, ha fondato ed è presidente dell’Associazione culturale J.L. Moreno. Ha ideato e condotto per il Dipartimento Scuola educazione della Rai numerose trasmissioni radiofoniche e televisive tra cui Psicologia dell’infanzia, Il bambino e la psicoanalisi , l’altro bambino, La biblioteca di Alice . Ha pubblicato: I racconti della Rustica (Guaraldi, 1973), Leggere per fare (Giunti, 1977), Lavoro minorile (Savelli, 1977), L’altro bambino (Eri, 1981), La mamma è una farfalla, papà un delfino (Mondadori, 1994), L’intelligenza: istruzioni ed avvertenze per l’uso del cervello (Minerva, 2000) . Per la FrancoAngeli ha ideato e curato: 83 giochi psicologici per la conduzione dei gruppi (1998) e 68 nuovi giochi psicologici per la conduzione dei gruppi (1999).


Stanchieri Luca
Il meglio di sé. Come sviluppare le proprie potenzialità con il lifecoaching
2004, Collana: Trend/Le guide in un mondo che cambia, Pagine: 96
Prezzo: € 12,00
Editore: Franco Angeli

Come si può esprimere il meglio di sé? Come migliorare l’efficacia della propria performance?
Come realizzare una vita migliore?
Si può esprimere il meglio solo partendo dal meglio, mettendo cioè in primo piano ciò che più ci gratifica e ci piace. È una scelta e una possibilità che possiamo donarci di fronte alle incertezze e al caos di questa nostra era. E l’autore di questo volume ci insegna come.
Grazie a una serie di metodologie studiate per incrementare l’efficacia della nostra performance, impareremo a riconoscere le potenzialità e aree di miglioramento su cui concentrarci, analizzeremo i punti di partenza e i punti di arrivo e costruiremo un ponte che li congiunga. Sceglieremo e verificheremo nell’ambito della creatività quali sono i nostri punti di forza e li useremo come materia prima per costruirci il nostro piano di azione. Cercheremo di prepararci all’azione allenando la nostra auto-efficacia. Ci daremo tempi, modi, strumenti e alleati per realizzare il nostro progetto ed infine obiettivi. Impareremo in particolari quali obiettivi ci servono per motivarci meglio, quelli che saranno verificabili, precisi, misurabili e stimolanti al tempo stesso. Infine affronteremo gli ostacoli, i nostri “nemici interni”, quelli che più ci bloccano e ci frenano, prendendone consapevolezza e rendendoli occasioni per crescere e superarci.
Protagonisti del libro siamo noi, che, sin dalle prime pagine, siamo chiamati ad un atteggiamento attivo, di riflessione e immaginazione, di ricerca e fantasia, di creatività e progettualità.
Un libro di self-help che è anche un’occasione per ripensare la propria vocazione e autenticità, uno stimolo a individuare il proprio talento, per porlo al centro dell’espressione di noi stessi. Un libro dunque dedicato a chi vuole crescere, superarsi, per aumentare il proprio “livello di felicità”.

Luca Stanchieri vive e lavora a Roma come libero professionista. È uno dei pionieri del life coaching in Italia. Ha pubblicato numerosi articoli e saggi sul coaching ed è responsabile didattico della Scuola permanente di coaching.


Baiguini Luca
Il pubblico nelle tue mani. Tecniche ed abilità per tenere con successo discorsi e presentazioni
2004, Collana: Trend/Le guide in un mondo che cambia, Pagine: 144
Prezzo: € 13,00
Editore: Franco Angeli

7-38-55 è il terno di numeri che solitamente viene citato per indicare il peso dei diversi fattori sull'efficacia della comunicazione:
- 7% è l'impatto del linguaggio verbale;
- 38% è l'impatto del linguaggio paraverbale;
- 55% è l'impatto del linguaggio non verbale.

Questi numeri, frutto degli studi del prof. Albert Mehrabian, portano con sé una conseguenza importante: gli aspetti verbali di un intervento in pubblico incidono soltanto per il 7% sulla sua efficacia.
Il resto è affidato al linguaggio paraverbale e non verbale.
Questo libro mette a disposizione una serie di tecniche e di strumenti nati proprio per controllare e migliorare questi aspetti della tua comunicazione.
Attraverso un gran numero di esempi e di esercizi imparerai facilmente a:
- preparare il tuo intervento sia dal punto di vista materiale che mentale;
- sviluppare rituali ed abitudini positive;
- gestire le obiezioni;
- utilizzare al meglio lo spazio ed i gesti;
- stabilire, perseguire e raggiungere un obiettivo;
- creare un rapporto con il pubblico;
- guidare il pubblico;
- adattare il tuo comportamento;
- sfidare il pubblico;
- sfruttare in pieno le tue risorse interne e la tua energia;
- utilizzare quanto succede in sala per i tuoi obiettivi;
- installare ed utilizzare convinzioni potenzianti.

Questo volume è, quindi, un percorso fatto di apprendimento, di esercizi e, se lo vorrai, di approfon-dimenti e di interazioni con l'autore. Infatti, questo non è soltanto un libro, è anche un sito internet: all'url http://publicspeaking.mindpoint.it trovi una serie di materiali a corollario di quanto hai appreso ed una piccola community di lettori con la quale potrai sempre confrontarti.

Luca Baiguini , formatore e consulente, ha fondato nel 2001 il portale internet www.MINDpoint.it, uno dei primi siti italiani dedicati alle tematiche della crescita personale e professionale.


Lorenzetti, R. Stame, S.
Narrazione e identità. Aspetti cognitivi e interpersonali
2004, Collana: Percorsi, pagine:186
Prezzo: € 18,00
Editore: Laterza

Raccontare è un’attività che dà coerenza e significato all’esperienza sia individuale che condivisa, contribuendo così alla costruzione dell’identità. Mediante l’analisi di narrazioni autobiografiche e non, scritte e orali, i saggi che compongono il testo ci guidano in un viaggio attraverso le dimensioni della memoria, della temporalità, della verosimiglianza, della negoziazione, esplorando anche le modalità non verbali della narrazione.

Roberta Lorenzetti è ricercatrice all’Università di Bologna dove insegna Psicologia della comunicazione presso il corso di laurea in Scienze della comunicazione. Tra le sue pubblicazioni, Compagni di viaggio. Inferenze ed anafora (Bologna 1999), La coscienza incarnata in Scienze della mente (a cura di A.M. Borghi e T. Iachini, Bologna 2002).
Stefania Stame è professore ordinario di Psicologia generale e di Psicolinguistica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna. Tra i suoi principali interessi di ricerca, la comprensione del discorso secondo una prospettiva pragmatica e interpersonale e lo studio della memoria in contesti naturali. Su questi temi ha pubblicato saggi e ricerche.


Corinne Sweet
Come dire di no
2004, Pagine: 250
Prezzo: € 12.50
Editore: Armenia

Molte persone, specialmente le donne, fanno fatica a dire di no agli altri; in pratica dicono di si anche quando non vorrebbero, e poi provano risentimento sia verso se stesse sia verso le persone con le quali sono state compiacenti. L'autrice stila un elenco di sedici domande per aiutarci a capire se siamo affetti dala "sindrome dell'eccessiva compiacenza" e ci insegna a dire di no e a capire che: siamo insinceri quando acconsentiamo pur non volendo; sprechiamo tempo ed energie quando ci impegniamo in qualcosa soltanto per non deludere gli altri; il farci carico dei problemi altrui fa sì che gli altri non si assumano le loro responsabilità. Nel sottolineare il fatto che, se vogliamo conquistare la fiducia in noi stessi, dobbiamo riuscire a non essere gentili e disponibili incondizionatamente, l'autrice ci insegna a essere noi stessi, senza volere a tutti i costi apparire migliori e senza temere di venire giudicati sgarbati o egoisti.


P.Webley, C. B. Burgoyne, S.E.G. Lea, B. M. Young
Psicologia economica della vita quotidiana
2004, Aspetti della psicologia, pagine: 312
Prezzo: € 25,00
Editore: Il Mulino

Dall'infanzia all'età adulta, fino al pensionamento e alla vecchiaia, questo volume esplora da un punto di vista psicologico le situazioni economiche che ogni individuo deve affrontare nel corso della propria vita. Gli autori introducono anzitutto il concetto di comportamento economico e gli strumenti necessari per studiarlo. Passano quindi in rassegna le questioni economiche che contraddistinguono le diverse fasi dell'esistenza: la socializzazione economica (con il problema dell'impatto della pubblicità sui bambini), che cosa significa diventare adulti da un punto di vista economico (il primo reddito, i primi acquisti), il comportamento economico delle famiglie e del consumatore maturo, con particolare riferimento a problemi come l'acquisto della casa, le disuguaglianze di reddito tra uomini e donne, la copertura previdenziale, il testamento e l'eredità. Da ultimo, gli autori delineano le caratteristiche comuni dei diversi problemi economici lungo l'arco della vita e accennano agli sviluppi futuri della psicologia economica.

Paul Webley, Carole B. Burgoyne, Stephen E.G. Lea e Brian M. Young sono membri dell'Economic Psychology Research Group presso l'Università di Exeter.


Claudio Marazzini
Le fiabe
2004, pagine: 128
Prezzo: € 9.00
Editore: Carocci

Qual è l´origine delle fiabe? Come mai lo stesso racconto si ritrova in posti lontani tra loro, privi di contatti storici? Come si legge una fiaba? Il libro dà risposta a queste e altre domande, illustrando i rapporti tra fiaba, narrativa e mito. Presenta le grandi raccolte delle varie nazioni e quelle "d´autore", affronta i problemi legati al reperimento del materiale, alla registrazione, alla trascrizione, alla "purezza" e autenticità del repertorio, alle innovazioni moderne, alle contaminazioni, allo stile del narrare popolare. Il soggetto è la fiaba orale considerata nella sua specificità, ma il riferimento va anche agli studi teorici dei Grimm, di Propp e di altri importanti autori.

Claudio Marazzini è professore ordinario di Storia della lingua italiana nella nuova "Università del Piemonte orientale - A. Avogadro" (Facoltà di Lettere di Vercelli).


Mancia Mauro
Sentire le parole
2004, Collana: Programma di Psic.Psichiat.Psicoter.
Prezzo: € 20,00
Editore: Bollati Boringhieri

In questa raccolta di scritti – che nel loro insieme compongono un saggio di grande compiutezza e organicità – Mauro Mancia ci offre le sue riflessioni su alcuni aspetti della psicoanalisi di oggi e degli anni recenti, ma anche sulle vicende storiche di questa disciplina. Il suo discorso esprime l’ottica che gli è peculiare e che gli deriva dalla sua formazione e dalla sua attività di ricerca nel campo della neurofisiologia,
rendendolo una figura inconfondibile tra gli analisti italiani. Di qui una particolare attenzione al fenomeno oggi estremamente significativo del dialogo tra psicoanalisi e neuroscienze; i capitoli sulla memoria; l’originale trattazione del fenomeno onirico. Ma anche i raffinati scorci clinici, le considerazioni sull’amore di transfert,
le incursioni nell’arte e nella letteratura.

Mauro Mancia, analista didatta della Società Psicoanalitica Italiana, è neurofisiologo
dell’Università degli Studi di Milano. Tra i suoi lavori ricordiamo: "Il sogno come religione della mente" (1987), "Nello sguardo di Narciso" (1990), "Dall’Edipo al sogno" (1994), "Sonno e sogno" (1996). Per le nostre edizioni, "Percorsi. Riflessioni sulla psicoanalisi contemporanea" (1995) e, con Luigi Longhin, "Temi e problemi in psicoanalisi" (1998) e "Sentieri della mente" (2001).


Günter Amendt
No drugs no future. Le droghe nell'età dell'ansia sociale
2004, Collana: Serie Bianca, Pagine: 208
Prezzo: € 12
Editore: Feltrinelli

La questione delle droghe, è oggi al centro di una nuova campagna proibizionista, mentre nella società "globale" che impone flessibilità e velocità, l’ansia di prestazione e la depressione tendono a essere fronteggiati con l’uso legalizzato degli psicofarmaci. E' davvero inimmaginabile un futuro senza droghe?
No drugs no future: è davvero inimmaginabile un futuro senza droghe? Le condizioni di vita dell’uomo nelle ricche società occidentali rendono indispensabile l’uso di sostanze psicoattive senza le quali non è più possibile far fronte al lavoro e alla quotidianità. La politica internazionale proibizionista imposta dagli Stati Uniti costituisce uno dei più gravi errori, correggibile a patto di prendere le distanze dall’illusione di una società libera dal consumo di stupefacenti, accettando cioè le droghe come parte integrante della realtà. L’uomo contemporaneo vive in uno stato di permanente sovraccarico e si assiste a un aumento graduale della richiesta di farmaci per il ripristino di una "personalità armoniosa". Non casualmente, questa tendenza si è manifestata all’inizio degli anni sessanta quando l’industria farmaceutica ha invaso il mercato con una gamma di prodotti (tranquillanti, sedativi, ipnotici e antidepressivi) promossi da una campagna pubblicitaria di dimensioni inaudite. La promozione di un farmaco come il Valium rappresenta uno dei maggiori successi di marketing dell’industria farmaceutica. Il movimento di protesta mondiale e la subcultura delle droghe degli anni sessanta e settanta fecero scivolare in secondo piano l’euforia scatenata dalla novità degli psicofarmaci. Era il momento della marijuana, ma anche quello dell’Lsd e di lì a poco sarebbero arrivate eroina e cocaina. Queste sostanze entravano in concorrenza con quelle dell’industria farmaceutica che ha risposto alla perdita di controllo sui consumi proponendo il metadone, una droga con elevato potenziale di assuefazione e notevoli effetti collaterali. Grazie alla cultura techno degli anni ottanta i produttori di droghe sintetiche hanno ricevuto un’ulteriore spinta innovativa. Improvvisamente, le pillole tornano di moda nella cultura giovanile. Di nuovo, l’industria farmaceutica cavalca l’onda proponendo un "Lifestyle segment" che raccoglie un’intera gamma di prodotti, dagli integratori vitaminici, al Viagra, alla "happy pill", alla "pillola del dopo-tutto". Con il crollo delle società socialiste dell’Europa dell’Est viene meno anche un confine temporale: l’adattamento alla crescente velocità delle tecnologie informatiche richiede una mente sostenuta da sostanze psicoattive e un corpo alimentato da ricostituenti sintetici. L’antidepressivo euforizzante Prozac è la nuova offerta farmaceutica. Flessibilità e mobilità, le due parole più importanti nel vocabolario della modernizzazione, sono molto più che semplici categorie economiche: esse hanno una corrispondenza psichica. Stupefacenti e psicofarmaci, dunque, rivestono un doppio ruolo. In quanto sostanze psicotrope e generi voluttuari aiutano a sopportare la vita quotidiana; come sostanze per migliorare prestazioni fisiche e psichiche garantiscono il perdurare di condizioni sociali di sfruttamento.

Günter Amendt (1939), sociologo e giornalista, è tra i maggiori esperti sulla questione delle droghe. Dei suoi libri, ricordiamo: Il movimento degli studenti medi in Germania (Einaudi 1970); insieme a Patrick Waldner, Le nuove droghe (Feltrinelli 1998); Das Sex Buch (Rowohlt 1994); Sexfront (Rowohlt 1982). Ha stilato la voce “Droghe” nel Lessico postfordista (Feltrinelli 2001).

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Insonnia

L'insonnia è un disturbo caratterizzato dall'incapacità di prendere sonno, nonostante ce ne sia il reale bisogno fisiologico. ...

Identificazione

L’identificazione è quel processo psicologico, attraverso il quale un individuo assume una o più caratteristiche di un altro soggetto, modificandosi parzialme...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

News Letters