Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.183 - 18.11.2004

on . Postato in News libri e riviste | Letto 219 volte

  • Bum bum. Il debutto sessuale in adolescenza
  • Mi hanno ucciso le fiabe. Come spiegare la guerra e il terrorismo ai nostri figli
  • Le parole difficili. La formazione degli operatori in materia di maltrattamento e abuso minorile
  • L'analisi organizzativa. Paradigmi e metodi
  • Il segreto delle coppie felici
  • La felicità di far l'amore in cucina e viceversa. Riflessioni su sesso, cucina e letteratura
  • Il paziente che mente. Psicoanalisi e malafede
  • Giochi di città. Manuale per imparare a vivere in una comunità equa e sostenibile
  • L'apprendimento cooperativo. Concetti e contesti
  • La salute dei bambini. Una guida completa dalla nascita agli 11 anni
  • Le cose dell'amore
  • Ritrovarsi. Prima di cercare l'altro
  • Le immagini della mente. Per una psicoanalisi del cinema, dell'arte e della letteratura

Monique Pistolato
Bum bum. Il debutto sessuale in adolescenza
2004, Collana: prove Pagine: 128
Prezzo: € 12,00
Editore: La Meridiana

Le emozioni, i sentimenti e poi la rabbia, i sogni e le utopie. La prima volta. Un'orma che si imprime sul cuore con un carico di trepidazione e meraviglia, di bellezza e paura.
Storie per scoprire che ciascuno giunge al debutto sessuale con il suo speciale brevetto di volo, attraverso prove e collaudi, scoperte e aggiustamenti. Perchè l'originalità dei gesti di due persone, uniche, che s'incontrano, vale molto più che un manuale di istruzioni.
“Se mamma sapesse che David ha nove anni più di me... e che sua figlia si concederà grintosa senza il suo assenso. Senza padre a braccetto, velo, o messa, ma con la benedizione di Sabrina. Marta ama David. Dio se mamma sapesse quanto lo amo. Ma per lei che ha avuto un’educazione troglodita in fatto di sentimenti è sempre meglio la forma che la sostanza. Vorrei gridarglielo in faccia. Mamma, vorrei dirle che anch’io ho paura e, come canta Carmen, mi sento 'confusa e felice'. Sono eccitata. Contenta. Innamorata. Preoccupata. Sì preoccupata”.

Monique Pistolato, educatore-animatore professionale, lavora in diversi ambiti socio-sanitari, scolastici e ricreativi, occupandosi prevalentemente di minori. Dal 1990, operatore dei Centri età evolutiva del Comune di Venezia, affina la sua esperienza nella conduzione di laboratori creativi per adolescenti. Nel 1997 esordisce nella narrativa ricevendo diversi riconoscimenti. Tra i racconti premiati e pubblicati: Un taglio alla francese, Premio Serra Nazionale e Internazionale (San Giovanni Rotondo - Lubljana, 1999); INHOSPITAL, Premio Lune di primavera (Perugia 2003), L’Imbianchino Premio “Ore contate”, (Pavia 2004). Sue opere sono presenti in antologie e riviste letterarie.


Pas Bagdadi Masal
Mi hanno ucciso le fiabe. Come spiegare la guerra e il terrorismo ai nostri figli
2004, Collana: Le Comete - Per capirsi di piu' e aiutare chi ci sta accanto, Pagine: 96
Prezzo: € 14,00
Editore: Franco Angeli

Alfredo: “Secondo me dovrebbero dare il permesso agli americani di usare la bomba atomica così ne sganciano una su Bagdad ed è finita la guerra.”
Marco: “Sì, così però si fanno un sacco di vittime. Invece gli unici che devono morire sono quelli del partito di Saddam.”
Eleonora: “Io penso che sia sbagliato perché se butti una bomba atomica su Bagdad uccidi tutta la gente e poi anche… come si chiama… Aladino. Così uccidono tutte le nostre fiabe e dopo non ci sono più fiabe”
Guerre, massacri di innocenti, armi chimiche, attacchi kamikaze ed eventi naturali incontrollabili. Morte, dolore, fame. Le notizie dei disastri colpiscono grandi e piccini.
Gli adulti, in genere, cercano di dominare le loro angosce attraverso la conoscenza, l’informazione. Leggono giornali e libri, seguono i dibattiti in tv con esperti di ogni genere ed esprimono i loro pareri in vari modi. Purtroppo i mass media non hanno riservato altrettanto spazio ai bambini in modo di aiutarli ad impadronirsi della drammaticità del momento.
In questo libro, Masal Pas Bagdadi ha intervistato i bambini ed ha fermato i loro pensieri e le loro emozioni. E, nel proporci questi dialoghi, ci insegna a capirli, a rassicurarli, a star loro vicini. Ci dice cosa dirgli e come dirglielo, cosa fargli sapere e cosa non fargli vedere. Ci mette in guardia sulle difficoltà che si possono incontrare e ci suggerisce come affrontarle.
Come dice Masal, i bambini hanno bisogno di adulti in grado di contenere affettivamente il loro smarrimento e rispondere adeguatamente alle loro domande con semplicità, tenendo conto delle loro capacità di assorbire le tensioni. È indispensabile allora che gli adulti imparino ad ascoltare i bambini. Solo entrando in sintonia con loro e seguendo da vicino il loro modo di ragionare e percepire la realtà possono provvedere al loro fondamentale bisogno di sicurezza.

Masal Pas Bagdadi è psicoterapeuta e fondatrice, a Milano, del “Centro giochi di Masal”, un asilo-nido di impostazione psicoanalitica. Da anni svolge attività di terapia con bambini, adolescenti ed adulti. È autrice di libri ed articoli sulla condizione infantile. Per i nostri tipi ha pubblicato Mamma mi compri playboy? Come affrontare capricci, gelosie, curiosità sessuali, separazioni, crisi d'identità... (2° edizione, 2002); Proprio a me doveva capitare? Come affrontare le difficoltà della separazione per aiutare se stessi i nostri figli (2001); Genitori non si nasce ma si diventa. Come affrontare capricci, manie, enuresi notturna, pedofilia, separazione, sessualità adolescenziale (2002) e Il guardiano del palazzo. Crescere coi bambini all'asilo-nido. Un manuale per educatori e genitori (2002). Con Rizzoli ha pubblicato Ti cuocio, ti mangio, ti brucio e poi ti faccio morire (19967) e con Bompiani la sua autobiografia A piedi scalzi nel kibbutz (2002).


Rangone Gloriana , Chistolini Marco , Vadilonga Francesco
Le parole difficili. La formazione degli operatori in materia di maltrattamento e abuso minorile
2004, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo, Pagine: 112
Prezzo: € 13,00
Editore: Franco Angeli

La crescente attenzione della comunità sociale e scientifica per i temi della tutela di bambini e adolescenti, e la conseguente necessità di qualificare operatori di diversa professionalità per l’intervento in questo ambito, hanno portato al moltiplicarsi delle iniziative e delle proposte formative. Non sempre però queste sono tanto efficaci quanto richiederebbe la difficile realtà su cui si concentrano.
Formazioni anche autorevoli, istituite in territori evoluti dal punto di vista culturale e da quello dei servizi, lasciano talvolta alle loro spalle clamorosi casi di minori in stato di abbandono o di grave danno, incomprensibili omissioni ed errori di intervento. I formatori, a loro volta operatori del settore, che hanno autonomamente messo a punto metodiche utili, scendono in campo animati da una “vocazione” all’insegnamento certo meritevole, ma non sempre efficace per il conseguimento di risultati.
Parlare di maltrattamento e di abuso sessuale significa peraltro scontrarsi con una complessità di convinzioni, esperienze ed emozioni che rendono gli effetti dell’input formativo difficilmente prevedibili.
In questo contesto risultano particolarmente necessari quindi strumenti che, come questo testo, aiutino a comprendere questa complessità e a misurarsi con essa, senza cedere alla tentazione di trovare scorciatoie e semplificazioni, guidando alla costruzione di un metodo dell’intervento formativo nel campo della tutela minorile.

Marco Chistolini , psicologo e psicoterapeuta familiare, svolge attività formativa e di supervisione privatamente e all’interno di organismi del privato sociale. Docente ICoS, è consulente del Centro Affidi dei Comuni dell’Area Pistoiese e membro del centro Co.Me.Te di Pistoia. È coautore del volume L’adolescenza ferita (FrancoAngeli, 2003).
Gloriana Rangone , psicologa e psicoterapeuta familiare, si occupa di formazione e supervisione nel campo della tutela minorile e della psicoterapia, operando sia privatamente sia all’interno del Centro di Terapia dell’Adolescenza di Milano, dove coordina il settore formazione. Docente ICoS, e professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute della Facoltà di Psicologia dell’Università di Torino è coautrice del volume L’adolescenza ferita (FrancoAngeli, 2003).
Francesco Vadilonga , psicologo e psicoterapeuta familiare, collabora come consulente con i tribunali di Milano e di altre città italiane. Svolge attività di formazione e supervisione sia privatamente sia presso il Centro di Terapia dell’Adolescenza di Milano, di cui è responsabile. Docente ICoS, è coautore di L’adolescenza ferita (FrancoAngeli, 2003) e cocuratore, insieme a D. Ghezzi, di La tutela del minore (Cortina, 1996).


Antonio Strati
L'analisi organizzativa. Paradigmi e metodi
2004 pagine: 244
Prezzo: € 23.20
Editore: Carocci

Come si può studiare l´organizzazione? Con quali impianti teorici? Con quali apparati metodologici? Con quali intenti analitici e/o gestionali? Sono interrogativi cui il volume cerca di rispondere intrecciando temi e metodi di ricerca per comprendere e agire nelle organizzazioni. Alla luce dei contributi dei classici del pensiero organizzativo e in riferimento al fiorire di nuovi approcci di studio, di nuove controversie metodologiche e di nuove consapevolezze analitiche, l´organizzazione è considerata nel suo profilo complesso fatto di logos (essenza, natura), ethos (etiche, filosofie) e pathos (estetica, sentimento). Nel libro si illustra, perciò, la conoscenza tacita che, oltre a quella esplicita, caratterizza i saperi esperti, la nozione di "pratica", l´intermediazione degli oggetti nell´interagire sociale, la costruzione delle mappe cognitive, la comprensione estetica della vita organizzativa, la dialettica tra i generi, le relazioni tra comunità di pratiche e organizzazione, l´apprendimento organizzativo situato. Argomenti nuovi che si uniscono a quelli classici riguardanti il potere, il controllo e dominio, il conflitto, la negoziazione e partecipazione, le modalità decisionali nell´organizzazione, la specificità di un´organizzazione in quanto istituzione o il cosa distingua l´organizzazione dalla comunicazione organizzativa.

Antonio Strati è professore associato e insegna Sociologia dell´organizzazione nelle università di Trento e di Siena. Si è specializzato in Action Research in Organization Studies presso il Tavistock Institute di Londra ed è membro fondatore della Standing Conference on Organizational Symbolism (SCOS).


Steve Biddulph- Shaaron Biddulph
Il segreto delle coppie felici
2004, Manuali - Genitori e figli, pagine: 192
Prezzo: € 8,00
Editore: TEA

«Nel formarvi una famiglia, avete occasione di sondare i misteri della vita stessa. Non c’è fornace più ardente, né abisso più profondo in cui immergersi di un matrimonio con figli. Questo libro fondamentalmente è una guida di “auto-liberazione”: come introdurre più amore nella vostra vita e nel mondo intorno a voi, nel quale ve n’è disperatamente bisogno. Dovete sforzarvi di essere onesti e rischiare il rifiuto, continuamente. Non sempre sarà facile, ma sarà un atteggiamento autentico e l’intimità che costruirete sarà indistruttibile e indimenticabile. Alcune difficoltà sono inevitabili, ma confusione e solitudine non sono tra quelle. Nostro scopo è scacciare proprio il senso di confusione, fornirvi indicazioni e strumenti per il vostro viaggio e mostrarvi, attraverso storie ed esempi, che altre persone, in ogni parte del mondo, stanno compiendo il vostro stesso percorso e che quanto hanno imparato può essere condiviso. Se volete che il vostro rapporto e la vostra famiglia prosperino, senza dover soffocare il vostro modo di essere, il vostro cuore o i vostri valori, allora questo è il libro che fa per voi.»

Steve e Shaaron Biddulph vivono insieme da 25 anni, da 16 sono sposati e hanno due figli. Entrambi psicologi e terapisti, si occupano di problemi legati all'educazione dei genitori nella crescita dei bambini e operano in Australia, Stati Uniti e Nuova Zelanda. Attraverso i loro libri, soprattutto Il segreto dei bambini felici, che hanno venduto più di 2 milioni di copie nel mondo, i coniugi Biddulph sono diventati un punto di riferimento per le questioni legate alla famiglia e all'educazione dei figli.


Irène Frain
La felicità di far l'amore in cucina e viceversa. Riflessioni su sesso, cucina e letteratura
2004, pagine: 144
Prezzo: € 10.00
Editore: Ponte alle grazie

Perché un incontro amoroso è generalmente associato a un’ouverture culinaria? Perché il termometro della salute di una coppia si misura dalla qualità del tempo trascorso insieme attorno alla tavola? Perché, sostiene Irène Frain, vi è un nesso profondo tra cibo, desiderio e linguaggio e l’unica stanza della casa dove essi s’incontrano è la cucina. Attorno al focolare e al cibo, la coppia scopre il piacere di parlarsi, prendersi cura dell’altro, amarsi, nutrirsi.
In questa stanza così antica e viva che è la cucina, tutti i legami affettivi si intessono, le parole vere vengono pronunciate, le attrazioni si incarnano, la quotidianità si fa poesia. Un libro contro la perversione culinaria del cibo-spazzatura, a cui corrisponde una sessualità-spazzatura, senza erotismo né magia: un invito garbato e ironico a riprendersi il gusto e il tempo di mangiar bene, comunicare, sedurre.
"La cucina è il sesso della casa. Alcuni direbbero piuttosto: la sua anima. E se l’anima avesse eletto il suo domicilio nel sesso? Sarei quasi portata a pensano. Dopo tutto i teologi sono sempre stati molto vaghi sulla localizzazione di questa ipotetica parcella del fuoco divino. Dunque, anima o no, affermo: cucina, sesso della casa."

Irène Frain è nata a Lorient, in Bretagna, nel 1950. Ha insegnato Letteratura latina alla Sorbona e pubblicato romanzi di successo, libri di divulgazione storica e saggi di carattere antropologico.

 

Scarnecchia Mariagrazia
Il paziente che mente. Psicoanalisi e malafede
2004, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 112
Prezzo: € 12,00
Editore: Franco Angeli

Chi mente è sempre in malafede, ma chi è in malafede necessariamente mente? È questo l'interrogativo che fa da filo conduttore a tutti i contributi che compaiono in questo volume.
"Bugia" e "malafede", così come d'altra parte "verità", sono parole che nel senso comune hanno un significato totalmente differente da quello che assumono nella clinica psicoanalitica. A partire da questa constatazione, e dalla ricorrente presenza di una qualche forma di "menzogna" nel setting psicoanalitico, il testo presenta una disamina accurata di tutte le diverse forme del mentire che si generano in esso, non solo considerando "cosa" risulti distorto, ma anche il "perché" venga messa in atto una distorsione.
L'originalità della trattazione è da ricercare in una definizione che spoglia i due concetti di "malafede" e di "bugia" dell'alone moralistico che spesso li caratterizza e che, mantenendo una costante aderenza al rapporto terapeuta-paziente, enfatizza il profilo funzionale e non più solo quello strutturale dei due concetti.
Il testo, ricco di materiale clinico, si rivolge in particolare agli psicoterapeuti ma, grazie ai numerosi riferimenti letterari e filosofici, costituisce un utile strumento di riflessione anche per chi non strettamente addetto ai lavori.

Mariagrazia Scarnecchia , psicologa e psicoterapeuta, didatta della SIPP, è autrice di numerose pubblicazioni tra cui Oltre le colonne d'Ercole. Psicoterapia psicoanalitica della tossicodipendenza (FrancoAngeli, 1999); con P. Di Benedetto, L. Citterio, M. Paganoni, Stati autistici in pazienti non psicotici (Masson, 2000); con O. Bellini, Il lavoro della cura con la paziente anoressica. Il metodo integrato (FrancoAngeli, 2002).

 

Paola Rizzi
Giochi di città. Manuale per imparare a vivere in una comunità equa e sostenibile
2004, Collana: p come gioco, Pagine: 192
Prezzo: € 20,00
Editore: La Meridiana

E chi ha detto che solo gli urbanisti possano parlare di città? E chi ha stabilito che lo studio della città non abbia nulla a che fare con la scuola? Se si invoca un più saldo legame tra cittadini e istituzioni allora occorre educare alla comprensione del complesso sistema urbano, intersecando la geografia con le scienze, l'educazione civica con la letteratura e la storia. Basta qualche tradizionale lezioncina? No. Oggi "fare" città significa incrociare una quantità enorme di sguardi, bisogni, interessi, desideri. La città deriva da una intricata trama di relazioni: questa la ragione che rende il gioco di simulazione un utilissimo anzi indispensabile strumento di indagine e di conoscenza. Giocare per apprendere la città, insomma.
Questo più che un semplice libro, è un vero e proprio kit. Oltre a fornire tutti i riferimenti teorici e didattici essenziali, i lettori vi troveranno concrete proposte di gioco e di simulazione "pronte all'uso" per scoprire con i ragazzi che il modo migliore di capire la città è inventarsene una. Così il cittadino ritorna finalmente protagonista.

Paola Rizzi nata a Udine, urbanista, si occupa di gioco, simulazione e giocosimulazione in diverse discipline. Insegna analisi dei sistemi urbani alla Facoltà di Architettura di Alghero e Gaming Simulation Design and Application in diverse università straniere e italiane. E' stata presidente di ISAGA ed è co-organizzatrice della Summer School on Gaming Simulation Art and Design.


Maria Serena Veggetti
L'apprendimento cooperativo. Concetti e contesti
2004, pagine: 224, ISBN 88-430-3165-1
Prezzo: € 18.70
Editore: Carocci

Il volume presenta prospettive di ricerca di carattere genetico in psicologia cognitiva. I contributi esposti fanno riferimento comune alla tesi dell´apprendimento cooperativo, o potenziale, che sottende il processo dinamico dell´interiorizzazione delle conoscenze. Di tali ricerche si analizzano, comparandole, le idee di Piaget, Vygotskij, Gal´perin, Davydov e altri psicologi e psicopedagogisti della generazione successiva, per arrivare a proposte innovative in ambito di sperimentazioni didattiche. Il libro è destinato a psicologi e psicopedagogisti, insegnanti, docenti in formazione, studenti dei corsi di psicologia e dei corsi di laurea in Scienze dell´educazione e della formazione. I materiali contenuti nel volume sono comunque fruibili anche per chi desideri acquisire una maggiore informazione sulle abilità di base, prerequisito dell´apprendimento nella scuola primaria.

Maria Serena Veggetti si è laureata in Filosofia a Roma e specializzata in Psicologia a Mosca. Dopo aver insegnato Psicologia dello sviluppo presso la facoltà di Lettere dell´Università di Siena, è attualmente professore di prima fascia per Psicologia generale presso l´Università di Roma 1 (facoltà di Filosofia, dove insegna anche Psicologia dello sviluppo e dell´educazione, e prima facoltà di Medicina). Ha collaborato con alcuni esponenti della scuola psicologica di Mosca, A. N. Leont´ev, A. R. Lurija, V. V. Davydov e con studiosi rappresentativi della ricerca avanzata sul pensiero e i processi cognitivi, come J. S. Bruner e Z. P. Dienes. È membro di una serie di Associazioni di ricerca internazionali , di alcune delle quali è stata Chairperson.


Jane Collins
La salute dei bambini. Una guida completa dalla nascita agli 11 anni
2004, Pagine: 352
Prezzo: € 26.90
Editore: Tecniche Nuove

Il libro è come una bussola, uno strumento prezioso per orientarsi nel mondo di dubbi, preoccupazioni e incertezze del genitore, che deve in ogni momento farsi delle domande, darsi delle risposte e prendere decisioni. Le indicazioni e le informazioni vengono fornite “dialogando” con l’istinto del genitore, rafforzandone la fiducia nelle proprie capacità. La prima parte del libro è dedicata al neonato, la seconda è dedicata alla crescita del bambino fino alla pubertà. Attraverso i capitoli , i disagi e i problemi vengono introdotti nel contesto degli altri aspetti della vita del bambino – quali l’alimentazione, il sonno, il linguaggio, il gioco, la socialità, lo sviluppo emotivo e cognitivo, i problemi comportamentali e molto altro – e approfonditi nelle finestre di domande/risposte e di consigli utili. Una serie esauriente di tabelle diagnostiche chiare e sintetiche dialogano con il genitore sui problemi e le patologie più comuni: cause, sintomi e indicazioni di primo soccorso. La terza parte tratta le malattie e i disagi anche meno comuni con sintesi ed efficacia. La quarta è dedicata al pronto soccorso. In ogni capitolo del libro la salute emozionale marcia di pari passo con la salute fisica del bambino e le medicine complementari sono proposte come possibili opzioni terapeutiche nella cura dei disturbi.

Jane Collins è direttrice del Great Ormond Hospital NHS Trust di Londra. È consulente onoraria in pediatria nella stessa struttura, di cui è stata primario. Dal 1999 tiene una rubrica settimanale sul quotidiano The Times, dedicata alla salute dei bambini e al loro benessere in genere (problemi comportamentali, alimentazione sana, rapporti con gli altri e così via). La dottoressa Collins è sposata e ha due bambini.

 

Umberto Galimberti
Le cose dell'amore
2004, Collana: Super Universale Economica
Pagine: 176
Prezzo: € 8,00
Editore: Feltrinelli

L’eros declinato in tutte le sue “figure”. L’attrazione, il corteggiamento, la seduzione, il tradimento, la separazione, la solitudine, l’onanismo. Gli “enigmi dell’amore” rivisitati, alla luce del tempo che chiamiamo nostro, da un grande filosofo morale.
“Quando dico ‘ti amo’ che cosa sto dicendo di preciso? E soprattutto chi parla? Il mio desiderio, la mia idealizzazione, la mia dipendenza, il mio eccesso, la mia follia? E come si trasforma questa parola quando il desiderio si satura, l’idealizzazione delude, la dipendenza si emancipa, l’eccesso si riduce, la follia si estingue? Non c’è parola più equivoca di ‘amore’ e più intrecciata a tutte quelle altre parole che, per la logica, sono la sua negazione. Tutti, chi più chi meno, abbiamo fatto esperienza che l’amore si nutre di novità, mistero e pericolo e ha come suoi nemici il tempo, la quotidianità e la familiarità. Nasce dall’idealizzazione della persona amata di cui ci innamoriamo per un incantesimo della fantasia, ma poi il tempo, che gioca a favore della realtà, produce il disincanto e tramuta l’amore in un affetto privo di passione o nell’amarezza della disillusione. Qui Freud ci pone una domanda: ‘Quanta felicità barattiamo in cambio della sicurezza?’.” Umberto Galimberti ci consegna un volume (che in parte raccoglie suoi articoli pubblicati dal quotidiano “la Repubblica”) in cui l’acutezza del pensiero penetra i meandri del sentimento e del desiderio e il lettore morale registra i mutamenti intervenuti nella modalità di vivere (e patire) le dinamiche dell’attrazione, il patto con l’amato/a, la trama di autenticità e menzogna del rapporto amoroso, i percorsi del piacere (dall’onanismo alla perversione). Sullo sfondo si muove, come un fantasma, continuamente evocato e rimosso, quello che propriamente o impropriamente gli uomini non smettono di chiamare amore.

Nato a Monza nel 1942, è stato dal 1976 professore incaricato di Antropologia Culturale e dal 1983 professore associato di Filosofia della Storia. Dal 1999 è professore ordinario all’università Ca Foscari di Venezia, titolare della cattedra di Filosofia della Storia. Dal 1985 è membro ordinario dell’international Association for Analytical Psychology. Dal 1987 al 1995 ha collaborato con "Il Sole-24 ore" e dal 1995 a tutt’oggi con il quotidiano "la Repubblica".
Dopo aver compiuto studi di filosofia, di antropologia culturale e di psicologia, ha tradotto e curato di Jaspers, di cui è stato allievo durante i suoi soggiorni in Germania.


Edoardo Giusti
Ritrovarsi. Prima di cercare l'altro
2004, Collana: Scaffale aperto / Psicologia
Prezzo: € 15.00
Editore: Armando

Dopo L'Arte di separarsi, l'Autore era gia considerato colui che ognuno avrebbe voluto come terapeuta nei momenti difficili. Il suo libro, riTrovarsi, ne dà conferma. Profondamente umano, ma altrettanto scientifico, il saggio narra, attraverso un semplice "parlato scritto" chiaro e scorrevole, la recente evoluzione della psicologia clinica applicata al quotidiano. Questo compendio è dedicato a tutti coloro che si accostano alla psicoterapia, per capire di più e per meglio risolvere alcuni problemi. Gli operatori tecnici, inoltre, potranno trovarvi un valido aiuto per comprendere meglioe con maggior empatia i bisogni reali dell'utenza contemporanea.

Edoardo Giusti, Presidente dell'ASPIC e direttore della Scuola di psecializzazione in Psicoterapia Integrata autorizzata con Decreto Ministeriale, è professore a contratto presso la Scuola di specializzazione in Psicologia Clinica dell'Università degli Studi di Padova. Svolge attività di ricerca clinica e di supervisione didattica per psicoterapeuti.


Casadio Luca
Le immagini della mente. Per una psicoanalisi del cinema, dell'arte e della letteratura
2004, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 244
Prezzo: € 24,00
Editore: Franco Angeli

La psicoanalisi dell'arte, di moda fino agli anni '70, segna ora un profondo stallo. Negli ultimi decenni, però, sono nati molti nuovi modelli della mente, nuove prospettive cliniche incentrate sulla comunicazione emozionale e sul ruolo delle immagini. Questo libro si propone di aggiornare la psicoanalisi dell'arte, troppo lenta ad arricchirsi dei nuovi contributi, proponendo una descrizione epistemologica dei modelli della "psicoanalisi moderna" e delle loro possibili "applicazioni" al mondo dell'arte. Oltre gli studi, ormai storici di Freud, Jung e la Klein, sono qui discussi gli approcci più recenti: quelli di Bion, Matte Blanco, Bowlby, Langs, dei Baranger, Stern, Benedetti e Ferro, tra gli altri.
L'approccio epistemologico e multidisciplinare permette di cogliere, superando ogni specialismo, le trame comuni alla clinica e all'arte, come alla comunicazione sociale, soprattutto negli aspetti emotivi e relazionali. Il libro appare così rivolto tanto a psicologi, psicoanalisti, antropologi, filosofi, che esperti d'arte, e per questo motivo il linguaggio usato è comprensibile e volto alla chiarificazione dei presupposti degli approcci teorici, come al loro possibile "uso" nel campo dell'arte.
I campi della "psicoanalisi moderna" e dell'arte condividono una sensibilità comune per le immagini prodotte, tanto dalle "due persone che parlano in una stanza", che nelle moderne produzioni artistiche. Sia l'arte che la psicoanalisi sono considerate in questo volume nelle loro caratteristiche "costruttive" e sociali, per la loro capacità di ispirare nuovi significati, nuovi "mondi possibili", e, nella loro capacità di trasformare, tradurre, far evolvere emozioni, vissuti, immagini e narrazioni.

Casadio Luca (Roma, 1965), psicologo, psicoterapeuta e specialista in psicologia clinica, è un epistemologo che si occupa di clinica e di formazione nelle aziende. Tiene lezioni scientifiche e seminari per alcune scuole di specializzazione e ha scritto il volume, Sistemica: voci e percorsi nella complessità , Torino (2003), con Umberta Telfener, e la supervisione di Heinz von Foerster; ha partecipato con un suo contributo, inoltre, al volume Adolescenti che rischiano la vita , Milano (2004), a cura di Umberto Nizzoli e Claudio Colli, oltre ad aver scritto diversi articoli sulla clinica, l'epistemologia e l'arte.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

La sindrome di Alice nel Paese…

Disturbo neurologico  che colpisce la percezione visiva, associato a  emicrania, crisi epilettiche o sostanze stupefacenti. La sindrome di Alice nel ...

Desiderio

Tra Freud e Lacan: Dalla ricerca dell’Altro al Desiderio dell’Altro. Il desiderio, dal latino desiderĭu(m), “desiderare”, fa riferimento ad un moto intenso d...

News Letters