Pubblicità

PSICOLOGIA NEWS n.197 - 3.3.2005

0
condivisioni

on . Postato in News libri e riviste | Letto 335 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
  • La dislessia: un nuovo approccio per la diagnosi e il trattamento
  • Il test dei colori. Volume con le carte colorate per il test
  • Gli specchi dell'eros maschile
  • Volontari al fronte. Prepararsi all'emergenza attraverso il gruppo
  • Asclepio e il centauro. Il compito della psicanalisi nell'epoca delle psicoterapie
  • L’assessment nei servizi sociali. La valutazione iniziale negli interventi di aiuto e controllo
  • Educazione e felicità. Un rapporto possibile, anzi necessario
  • Il test rapido dei colori Lüscher
  • Volontariato di Pubblica Assistenza. Vent'anni di progetti e passioni

Elena Simonetta
La dislessia: un nuovo approccio per la diagnosi e il trattamento
2004, pagine: 145
Prezzo: € 18.00
Editore: Carlo Amore

Questo libro nasce da molti anni di esperienza dell’autrice nel trattamento dei disturbi di apprendimento e di confronto con le persone dislessiche; si propone anche di presentare alcune possibilità di prevenzione della dislessia, già nella scuola dell’infanzia.
Il contributo originale e innovativo, rispetto a ciò che è stato pubblicato fino a ora, riguarda la considerazione della dislessia come una possibile manifestazione di un disturbo più profondo e più ampio: il disturbo d’identità.
Inoltre l’autrice propone una differenziazione e una denominazione particolare per individuare, tra i disturbi di apprendimento, i sintomi della dislessia e quelli relativi alle manifestazioni disfunzionali associate e aggravanti le difficoltà di apprendimento: la disgnosia. Nel testo si integrano, per spiegare le difficoltà di lettura, giustificazioni neurofisiologiche,elementi di psicologia dinamica e un contributo operativo che nasce dalla psicomotricità funzionale.
Si rivolge ad un ampio pubblico di lettori tra cui : psicologi, pedagogisti, medici, educatori, insegnanti, logopedisti, psicomotricisti, genitori.
L’iter terapeutico proposto nel libro è stato ed è tutt’ora utilizzato nella riabilitazione delle persone dislessiche e disgnosiche con risultati molto positivi ed incoraggianti.
Viene anche presentato, per la prima volta, uno strumento coadiuvante il percorso riabilitativo: “l’occhialino magico”, concepito e utilizzato per modificare e sviluppare corretti automatismi motori oculari.


Max Lüscher
Il test dei colori. Volume con le carte colorate per il test
Collana Psiche e coscienza, Pagine: 174
Prezzo: € 12.50
Editore: Astrolabio

Il test cromatico ideato da Lüscher, essendo in grado di offrire indicazioni utilissime circa le condizioni fisiologiche del soggetto, la sua sorgente di tensione, i meccanismi di compensazione e le sue aspettative, si pone come uno strumento della massima importanza per la pratica di tutti gli psicoterapeuti.


Baldaro Verde J., Todella R.
Gli specchi dell'eros maschile
2004, Collana : Psicologia e... , Pagine: 214
Prezzo: € 16,00
Editore: Raffaello Cortina

È sempre vero che gli uomini pensano a una cosa sola? L’apparenza di una sessualità libera alla portata di tutti invade la nostra vita in molti modi. Ma, a un’analisi più attenta, l’eros, più che una conquista degli ultimi trent’anni, appare, come in passato, un privilegio per pochi. Indagando la sessualità maschile e i suoi “specchi” (le donne) anche attraverso modelli resi celebri dal cinema e dalla letteratura, gli autori offrono una chiave di lettura che permette di conoscere meglio la complessità dell’eros, evitando la tendenza a banalizzarlo e dunque a ucciderlo.

Jole Baldaro Verde è stata docente di Teorie della personalità all’Università di Genova e ha fondato, in questa stessa città, la Scuola superiore di sessuologia. Nelle nostre edizioni ha pubblicato “Donna, maschere e ombre” (1987), “Lo spazio dell’illusione” (1990) e, con grande successo, “Illusioni d’amore” (1992).
Roberto Todella, sessuologo, è membro della Società italiana di andrologia e autore di numerose pubblicazioni in campo medico e sessuologico.


Brunori Luisa , Gagliani Giuliana , Gibin Anna Maria
Volontari al fronte. Prepararsi all'emergenza attraverso il gruppo
2004, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 144
Prezzo: € 16,00
Editore: Franco Angeli

Viviamo un tempo in cui la guerra ci prende da tutte le parti, nonostante la distanza fisica e culturale.
I mezzi di comunicazione di massa mostrano scene in cui fiction e realtà si confondono e ci confondono. Le nostre città e il nostro quotidiano sono invasi da gente sofferente e disperata perché fuggita dai luoghi in cui fisicamente la guerra si materializza.
Persone traumatizzate per eventi tragici e inimmaginabili nella loro crudezza e persone che, nel tentativo di aiutarle a "metabolizzare" la sofferenza, si contagiano a loro volta perché i racconti, le immagini che vengono evocate e le rappresentazioni che ne derivano sono tali da sconvolgere i sentimenti e la mente.
Questo è lo scenario in cui si colloca il lavoro dei volontari; di quelli di guerra, in particolare.
Autori di scienze umane si sono cimentati in saggi che prendono in considerazione il fenomeno da vari punti di vista; quello psicologico è il più manchevole ed è per questo che si è voluto dare un contributo.
Una cosa, infatti, è descrivere sociologicamente che "nella scuola di Bezlan erano presenti soprattutto donne e bambini e altra cosa è comprendere cosa avrà potuto provare la mamma che ha dovuto scegliere quale dei due figli salvare... e ha dovuto sciogliere la mano della figlia dal suo braccio mentre si stava allontanando da lei..."
Questi sono i contenuti emotivi che i volontari che si occupano di guerra devono affrontare ma soprattutto devono comprendere come trasformarli per non esserne travolti.
Questo è il focus del libro che è stato composto da tre colleghe che da tempo operano nell'ambito della formazione ai gruppi presso il laboratorio del Dipartimento di Psicologia dell'Università di Bologna.

Luisa Brunori , direttrice del CIRIG e professore associato di Psicologia dinamica, insegna Teorie e tecniche della dinamica di gruppo presso la Facoltà di Scienze della formazione e di Psicologia dell'Università di Bologna. Presidente della Group Analytic Society, London. Fondatrice dell'Istituto di Gruppoanalisi di Bologna.
Giuliana Gagliani , psicoterapeuta individuale e di gruppo, collabora con il Centro interdipartimentale per la ricerca e l'intervento sui gruppi (CIRIG). È membro della Group Analytic Society, London e dell'Istituto di Gruppoanalisi di Bologna.
Anna Maria Gibin, psicoterapeuta e responsabile del Servizio per i disturbi alimentari presso l'Azienda AUSL di Parma, collabora con il Centro interdipartimentale per la ricerca e l'intervento sui gruppi (CIRIG) ed è membro della Group Analytic Society, London e del Istituto di Gruppoanalisi di Bologna.


Perrella Ettore
Asclepio e il centauro. Il compito della psicanalisi nell'epoca delle psicoterapie
2005, Classificazione: Psicologia generale e sperimentale - Psicologia clinica e psicoterapia
Pagine: 240
Prezzo: € 20,50
Editore: Franco Angeli

Che cosa hanno in comune le numerose forme di psicoterapia oggi esistenti, che si occupano non solo di manifestazioni differenti, ma spesso si fondano su teorie molto diverse? Ed in che modo la psicanalisi, senza perdere la propria funzione e la propria ricchezza teorica, può rapportarsi a queste esperienze, che talvolta sottovalutano – o addirittura ignorano – la sua tradizione?
A queste domande cercano di dare una risposta gli interventi raccolti in questo volume.
Nonostante il diverso orientamento delle pratiche terapeutiche, il disagio di cui esse si occupano è fondamentalmente uno solo, ed è quindi utile che esse si confrontino tanto sui propri oggetti, quanto sui propri metodi. La psicanalisi, poi, ha tutto da guadagnare se non dimentica che, prima ancora che terapeutica, essa è formativa (la terapia è un effetto della sua esperienza, che ha come meta la formazione individuale di chi la compie).
I testi raccolti in questo volume, che affrontano tematiche differenti delineando una panoramica ampia ed esauriente, sono suddivisi in diverse sezioni: Il problema della formazione; Psicanalisi e medicina; Psicanalisi e psicomotricità: l’infanzia; Comunità ed accompagnamento; Nuove forme cliniche: le dipendenze, anoressia e bulimia, l’abuso sessuale.
Il testo, curato da Ettore Perrella, raccoglie scritti di Sergio Erba, Meletis Meletiadis, Anna Barracco, Pietro Borracino, Arcangelo Sapio, Sebastiano Argentiero, Mariangela Della Valle, Maria Mutata Margherita, Giovanni Chiavazza, Francesco Stoppa, Rita Sciorato, Amedea Lo Russo, Finizia Scivittaro, Marisa Galbussera, Moreno Blascovic, Cristina Roccia, Dante Ghezzi.

Ettore Perrella , psicanalista, è coordinatore dell’“Accademia platonica delle Arti” di Padova. Fra i suoi volumi ricordiamo: Il tempo etico; La formazione degli analisti e il compito della psicanalisi; Psicanalisi e diritto (tutti usciti presso le edizioni Biblioteca dell’immagine di Pordenone, fra il 1991 e il 1995); Per una clinica delle dipendenze; Per una clinica delle perversioni; La psicanalisi dopo la psicanalisi (pubblicati da FrancoAngeli fra il 1998 ed il 2000). Sta curando attualmente per l’Editore Bompiani di Milano la traduzione italiana delle opere di Gregorio Palamas; il primo volume, Atto e luce divina , è già uscito, ed il secondo, Dal sovraessenziale all’essenza , è di prossima pubblicazione.


Judith Milner , Patrick O'Byrne
L’assessment nei servizi sociali. La valutazione iniziale negli interventi di aiuto e controllo
2005, pagine: 218
Prezzo: € 19,00
Editore: Erickson

L’assessment è una delle competenze più importanti esercitate dal servizio sociale professionale. Costituisce un aspetto fondamentale anche per gli interventi di altre professioni di aiuto, come gli educatori extrascolastici. Il termine «assessment» si riferisce infatti alla raccolta di informazioni e all’analisi effettuate dall’operatore sociale rispetto alla situazione di una singola persona o di una famiglia. Cosa dovrebbe «vedere», con i suoi occhi di esperto, un operatore sociale che si trovi ad osservare una situazione? Con quali finalità? Quale angolo visuale e quali strumenti possono guidare l’osservazione?
Questo volume orienta il lettore nella complessità dei concetti e delle teorie che possono essere presi a riferimento per questa fase fondamentale del processo di aiuto.
Gli autori offrono una disamina chiara e approfondita delle principali «mappe» teoriche – da quelle tradizionali alle più innovative – che possono guidare l’analisi preliminare delle diverse situazioni degli utenti e la scelta condivisa della strategia d’intervento più opportuna.
Con una marcata impostazione operativa, questo libro si segnala nel panorama italiano come una delle poche pubblicazioni specificamente dedicate al tema dell’assessment.


Nell Noddings
Educazione e felicità. Un rapporto possibile, anzi necessario
2005, pagine: 290
Prezzo: € 18,00
Editore: Erickson

Il principio che orienta ogni forma di educazione dovrebbe essere quello di costruire un mondo in cui sia possibile, e al contempo desiderabile, che i nostri figli/alunni siano felici. Perché allora la felicità non è considerata, se non in alcuni sporadici casi, l’obiettivo primario e dichiarato di ogni progetto educativo? Educazione e felicità sono, nonostante tutto, due nozioni intimamente correlate: non solo la felicità dovrebbe essere uno degli scopi su cui definire le pratiche educative, ma un’adeguata educazione dovrebbe contribuire, a sua volta, a promuovere la felicità a livello individuale e collettivo.
Questo libro vuole innanzitutto fornire indicazioni teoriche e metodologiche utili a far capire ai bambini che cosa significa realmente essere felici, promuovendo la capacità di gestire la propria infelicità e alcune affioranti forme di malinconia e depressione infantile. Senza concedere nulla né all’edonismo né alle moderne teorie del benessere individuale, sottolinea l’importanza a fini educativi di un ambiente domestico accogliente, di un’adeguata cura genitoriale e soprattutto di una scuola che sappia «produrre» e quindi valorizzare la felicità di ogni alunno. Un’occasione per riflettere sui veri scopi dell’educazione; una proposta, infine, per fare della felicità un metro di valutazione per la qualità della vita scolastica e per il lavoro degli insegnanti.


Lüscher Max
Il test rapido dei colori Lüscher
2004, Collana L'altra medicina, pagine: 158
Prezzo: € 14,46
Editore Red

Sono sottili i legami che uniscono i colori alla psicologia umana. Partendo dalla reazione emotiva e mentale che ogni colore suscita in noi, lo psicologo svizzero Max Lüscher ha ideato un test della personalità basato proprio sulla preferenza, o l'avversione, per determinati colori. Utilizzato da psicologi, insegnanti, medici, il test di Lüscher, nella forma presentata in questo libro, può essere usato da tutti con eccellenti risultati. Sono quattro gli ambiti psicologici che il test dei colori ci rivela: l'immagine che abbiamo di noi stessi; il rapporto sentimentale con il partner; La capacità di reagire alle diverse situazioni; il nostro atteggiamento rispetto al futuro.


Bagnato Maria Pia
Volontariato di Pubblica Assistenza. Vent'anni di progetti e passioni
2004, Collana: Politiche e servizi sociali
Pagine: 160
Prezzo: € 12,00
Editore: Franco Angeli

In questi ultimi venti anni il volontariato ha vissuto trasformazioni e riconoscimenti che hanno sviluppato una riflessione, sempre più allargata, sui diversi movimenti e le associazioni che nel tempo si sono costituite e hanno iniziato a operare sul territorio.
Si vuole qui testimoniare l'attività della Pubblica Assistenza - Croce Blu di Modena che festeggia il suo XX anniversario. La prima parte del libro traccia un percorso storico dal 1981, anno della sua costituzione, ad oggi e ne descrive i progetti e le attività promosse; nella seconda parte una ricerca psico-sociale descrive le caratteristiche qualitative e quantitative dei volontari: chi sono, che cosa cercano, che cosa pensano del loro servizio, quali sono le loro motivazioni. La ricerca è stata effettuata sui volontari che prestano servizio in emergenza-urgenza. Nella terza parte del libro sono raccolti gli atti del convegno Nonni al Centro organizzato per l'inaugurazione del Centro Diurno per anziani "La Noce" gestito dalla Croce Blu di Modena.
Il volume è rivolto a chi vive un'esperienza di volontariato, a chi vorrebbe viverla e sta meditando sulla scelta, a chi studia il volontariato e a chi si confronta con questo mondo, così differente e in continua evoluzione. Ma è soprattutto dedicato a quei cinquemila uomini e donne che ogni giorno in provincia di Modena, con serenità, partecipano alle attività di Pubblica Assistenza, accendono nuove speranze, alimentano sentimenti di fiducia e solidarietà reciproca, costruendo quel capitale sociale del quale Modena può essere fiera.

Maria Pia Bagnato , psicologa, psicoterapeuta, è presidente e socio fondatore della Cooperativa Sociale Oltre il Blu di Modena. Ha fatto parte della Commissione nazionale sanità dell'Anpas. Socia della Pubblica Assistenza dal 1982, è responsabile della formazione dei volontari dal 1990. Ha pubblicato articoli su Energie Nuove, rivista di volontariato culturale, e con l'Università del Terzo Settore di Pisa una ricerca dal titolo Handicap e Turismo a Modena, 1999

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la f...

Algofilia

L’algofilia (dal greco ἄλγος "dolore" e ϕιλία "propensione") è la tendenza paradossale e patologica a ricercare il piacere in sensazioni fisiche dolorose. ...

News Letters

0
condivisioni