Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.198 - 10.3.2005

on . Postato in News libri e riviste | Letto 219 volte

  • Cambiare idee. L’arte e la scienza della persuasione
  • Minori, disagio e aiuto psicosociale
  • Difendere i figli dal bullismo
  • Distimia. Dal temperamento alla malattia
  • Spazi incontro alla disabilità. Progettare gli ambienti di vita nelle pluriminorazioni sensoriali
  • I disturbi alimentari: un progetto integrato comunitario
  • Dire, fare, cambiare. Guida pratica al cambiamento in terapia e nella vita quotidiana
  • La scrittura dell'altro
  • Fondamenti di biologia per la psicologia
  • L’uso della forza. Il self empowerment nel lavoro psicosociale e comunitario
  • Satana in tribunale: Politici e forze dell'ordine alle prese con i delitti dell'occulto


Howard Gardner
Cambiare idee. L’arte e la scienza della persuasione
2005, Collana: Campi del sapere,Pagine: 248
Prezzo: € 23,00
Editore: Feltrinelli

Che cosa occorre per modificare un’opinione politica, una preferenza per un certo prodotto, un’idea di bello o una teoria scientifica? Le possibilità di riuscirci in modo apprezzabile sono piuttosto ridotte. Non sappiamo bene come una certa idea si fissi né come sia possibile modificarla. In questo libro Howard Gardner utilizza la sua teoria delle intelligenze multiple e le sue ricerche sull’apprendimento e sulla creatività per mettere a fuoco gli aspetti di questo affascinante enigma e indicarne gli elementi costitutivi, aiutandoci a capire come modificare il nostro modo di interagire con gli altri nei rapporti di lavoro, nell’ambiente familiare e in ogni altro aspetto della nostra vita. L’idea diffusa che il cambiamento avvenga all’improvviso, in una sorta di repentina illuminazione, è per Gardner totalmente sbagliata. Al contrario, sostiene, le rivoluzioni mentali avvengono per piccoli passi, gradualmente, secondo percorsi identificabili che possono essere attivamente e positivamente influenzati. Esempi di potenti “agenti di cambiamento” sono quelle personalità che hanno segnato, nel bene e nel male, vere e proprie svolte nella politica, nella scienza, nelle arti, negli affari, da Stalin a Margaret Thatcher a Nelson Mandela, da Charles Darwin a Sigmund Freud, ai grandi innovatori dell’arte del Novecento: Picasso, Stravinskij, Schoenberg e molti altri. Ma anche persone meno dotate e famose che hanno saputo imprimere cambiamenti di prospettiva nell’ambiente in cui vivono. Demistificando un fenomeno fondamentale della vita umana, Cambiare idea apre nuovi orizzonti e nuove possibilità per migliorare i nostri rapporti con gli altri.

Howard Gardner insegna scienza dell’educazione e psicologia alla Harvard University. È codirettore del Progetto Zero, un programma sperimentale sui meccanismi dell’apprendimento.


Speltini Giuseppina
Minori, disagio e aiuto psicosociale
2005, Collana "Aspetti della psicologia", pagine: 368
Prezzo: € 23,50
Editore: Il Mulino

Protagonisti di questo lavoro sono adolescenti e giovani, seguiti lungo diversi percorsi di sviluppo: da quelli "normali", caratterizzati dalle risorse e dai rischi che ogni processo di crescita comporta, ad altri più difficili, segnati dalle esperienze dell'immigrazione e della vita nelle comunità minorili, fino a quelli più esplicitamente disadattivi, che toccano i mondi della tossicodipendenza e della devianza. Sono poi prese in considerazione le professioni dell'aiuto psicosociale. Chiamate a intervenire nei casi di disagio minorile, esse si confrontano costantemente con potenzialità e limiti di tale intervento, nonché con il costo emotivo e il possibile logoramento che ne conseguono. Destinato in particolare a psicologi, educatori e operatori sociali (in formazione o in attività professionale), il volume può essere un utile strumento di riflessione per tutti coloro che sono impegnati in progetti di intervento (preventivo e riparativo) sulle difficoltà della crescita.

Giuseppina Speltini insegna Psicologia dei gruppi e Psicologia di comunità nella Facoltà di Scienze della formazione dell'Università di Bologna. Con il Mulino ha pubblicato "I gruppi sociali" (con A. Palmonari, 1999) e "Stare in gruppo" (2002).


Evelyn M. Field
Difendere i figli dal bullismo
2005, pagine: 280
Prezzo: € 9,80
Editore: Tea

«Sotto l’una o l’altra forma, prima o poi, la maggior parte dei bambini subisce derisioni o altre forme di bullismo; fortunatamente i più sanno resistere e si riprendono. Tuttavia, studi recenti mostrano che spesso le vittime ne soffrono molto, e indipendentemente dal fatto che il bullo intenda davvero ferirle oppure stia solo scherzando! In certi casi le vittime possono sperimentare difficoltà anche nella vita adulta, se non viene fatto un intervento appropriato anche sul piano psicologico. Negli ultimi decenni la ricerca sull’argomento si è allargata. Nello stesso tempo gli psicologi hanno perfezionato lo studio delle competenze comunicative e hanno sviluppato tecniche semplici e pratiche che chiunque – bambino, adolescente, adulto – può utilizzare. La psicologia, dunque, ci offre una vasta gamma di possibilità per contrastare il fenomeno, il che significa che, in genere, la situazione è molto migliorata rispetto al passato. Oggi sono molti i metodi tra cui scegliere per gestire il problema, ma dovrete usare il vostro intuito e il buon senso per individuare il migliore per voi e per vostro figlio.»

Evelyn M. Field, psicologa e consulente famigliare a Melbourne, Australia, lavora con bambini e adulti da più di 30 anni. Si è specializzata soprattutto nell’aiutare le vittime del bullismo. È madre di due figli, ormai adulti.


Luca Pani
Distimia Dal temperamento alla malattia
2004, pagine: 44
Prezzo: € 10,00
Editore: Masson

È una condizione depressiva cronica caratterizzata dal tono dell'umore cronicamente depresso, presente per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno per almeno due anni. Rappresenta da sola il 25-35 % di tutte le forme depressive, con una prevalenza nella popolazione generale intorno al 3-6%. I disturbi depressivi, di cui la distimia fa parte, sono responsabili di un alto tasso di disabilità (circa il 10% delle assenze dal lavoro è dovuto a sintomi di depressione con una media di otto giorni di invalidità in un mese), che è uguale o maggiore di quella causata da altre malattie croniche come il diabete, l'artrosi e l'ipertensione. Il costo stimato dei disturbi depressivi nel nostro paese è di circa 400 milioni di euro all'anno. La distimia è molto frequente, e in costante aumento, sia nel mondo occidentale sia nelle nazioni in via di sviluppo e sempre più spesso giungono all'osservazione del medico di medicina generale pazienti affetti da distimia in forme più o meno facilmente riconoscibili.


Roberto Canalini , Patrizia Ceccarani , Emanuela Storani , Stefan Von Prondzinski
Spazi incontro alla disabilità. Progettare gli ambienti di vita nelle pluriminorazioni sensoriali
2005, pagine: 138
Prezzo: € 19,50
Editore: Erickson

Da quarant’anni la Lega del Filo d’Oro, attraverso il contributo sinergico di tante diverse professionalità, si occupa di studiare e trovare ogni modalità utile ai fini dell’educazione e riabilitazione delle persone con pluriminorazione psicosensoriale, così da garantire lo sviluppo di tutte le loro potenzialità.
Tra i vari aspetti sui quali si va ad agire con il lavoro di recupero, riveste un ruolo centrale la cura degli spazi interni ed esterni, perché la riuscita dell’intervento educativo riabilitativo e la qualità della vita di una persona sordocieca e pluriminorata psicosensoriale dipendono fortemente, oltre che dalle relazioni personali, anche dal contesto nel quale essa vive, lavora e si muove: eliminare le barriere architettoniche, facilitare gli accessi, attrezzare i percorsi, scegliere gli arredi, individuare i colori più adeguati, posizionare opportunamente le fonti di illuminazione sono interventi determinanti per promuovere l’autonomia, l’indipendenza e l’integrazione.
Spazi incontro alla disabilità rappresenta una sintesi dell’esperienza maturata nel campo della cura dei «luoghi di vita» delle persone con pluridisabilità, e fornisce informazioni e suggerimenti per far sì che l’ambiente non solo non ostacoli il loro funzionamento, ma lo supporti e lo agevoli il più possibile. A questo riguardo assume particolare importanza la multisensorialità, che consiste nello strutturare gli spazi in modo che rispondano alle diverse modalità percettive (la persona che non vede farà affidamento sul tatto e sull’udito, quella che non sente e ha disabilità motorie utilizzerà maggiormente la vista, ecc.) e che permettano di fare esperienze diverse, nonché di interagire e comunicare secondo le molteplici forme individuali.
Il libro si rivolge, oltre che a progettisti e architetti, a tutti coloro che desiderano creare (o rinnovare) ambienti educativi, formativi e residenziali che siano sicuri, fruibili, piacevoli e stimolanti per tutti.


Deganis Angela
I disturbi alimentari: un progetto integrato comunitario
2005, Classificazione: Psicologia generale e sperimentale - Psicologia clinica e psicoterapia
Pagine: 160
Prezzo: € 16,00
Editore: Franco Angeli

I disturbi dell'alimentazione sono diventati uno dei problemi emergenti dell'attuale società del benessere. L'anoressia, come simbolo dell'efficientismo e della mancanza di spessore della moderna maniacalità societaria; la bulimia, come esempio di rifiuto e di difesa dalle prestazioni assillanti della medesima organizzazione collettiva; in mezzo, uno spettro variamente intersecantesi di disfunzioni e di malesseri individuali e comunicativi.
Questo lavoro di gruppo intende stabilire dei parametri definiti per inquadrare le modalità d'approccio a questa questione che è, con coincidente sincronicità, di pertinenza personale, famigliare, gruppale e comunitaria.
La caratteristica del momento storico attuale è quella di creare i problemi e, contemporaneamente, di istituire gli apparati preposti alla loro soluzione, ottenendo soltanto di rendere endemici gli stessi se non addirittura di aggravarli. In questa generale confusione sorgono, con pericolosa spontaneità, associazioni, comitati e iniziative che si propongono di affrontare secondo gli orientamenti più disparati - spiritualisti, alternativi, new age, organicisti, ecc... - le gravi problematiche esposte, spesso con pressapochismo e approssimazione.
Gli autori di questo volume tentano di organizzare un percorso di conoscenza, d'informazione e di terapia seguendo il precetto dettato dal rigore della parola, in opposizione al concetto disordinato delle "parole in libertà". Termini come "clinica", "arteterapia", "musicoterapica", "simbolismo", "integrazione", "olismo mente-corpo", "rianimazione comunitaria" non lasciano spazio a fraintendimenti e a facilonerie, e neppure ad avvicinamenti superficiali e a generiche sinonimie. Ogni espressione ha una sua sede in un preciso paradigma di intransigente scientificità, anche quando l'esposizione origina e si sviluppa all'interno di una più ampia visione filosofica, culturale ed artistica.
Un'operazione di setaccio per gli operatori del settore, di opportunità per i portatori del disagio, di speranza per il progetto in divenire.


O'Hanlon Bill , Fantechi Charlie John
Dire, fare, cambiare. Guida pratica al cambiamento in terapia e nella vita quotidiana
2005, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo, Pagine: 128
Prezzo: € 14,00
Editore: Franco Angeli

La caratteristica principale che accomuna le persone che attraversano un momento difficile è vedere ridotto il numero delle scelte a loro disposizione. Ciascuna delle tecniche descritte in questo volume è finalizzata ad aumentare le possibilità di scelta della persona, mettendola in condizione di poter scegliere. Il dolore e la sofferenza concentrano l'attenzione del singolo sulle sue sensazioni negative più immediate, impedendogli di rifugiarsi in quei processi di astrazione e semplificazione che renderebbero la sofferenza meno invalidante.
Attraverso strumenti comunicativi evoluti, prestiamo attenzione alle difficoltà del cliente e partecipiamo alla sua sofferenza, ma appena percepiamo un varco ci muoviamo rapidamente e con sapiente delicatezza, su argomenti che ci proporranno tutta una serie di risorse che potremo sfruttare per il cambiamento. Sebbene non ci piaccia restare con le mani in mano, il nostro non è mai un approccio manipolativo visto che, nel momento in cui abbiamo messo il cliente nella condizione di scegliere tra diverse alternative, lasciamo a lui la scelta. Con il nostro intervento, restituiamo al cliente una prospettiva più ampia dalla quale osservare le sue problematiche, riattivando le sue capacità metacognitive, in questo modo forniamo un aiuto concreto che può influire notevolmente sulla situazione problematica.
Il volume condensa le nostre modalità operative e per questo costituisce una lettura decisamente indicata per lo specialista, quanto un'utile fonte per chiunque sia interessato alle strategie di risoluzione dei problemi umani in tempi brevi e nel totale rispetto della persona.

Bill O'Hanlon , psicoterapeuta e ipnotista, è ritenuto uno dei terapeuti più innovativi a livello internazionale. Allievo diretto di Milton Erickson è riuscito a condensare e raffinare le idee del maestro nella sua Terapia Inclusiva delle Possibilità. Autore e co-autore di molti libri interessanti, tra i quali Psicoterapia breve: 51 metodi semplici ed efficaci, edito da Franco Angeli, tiene workshop e seminari in tutto il mondo sui temi della psicoterapia.
Charlie John Fantechi , psicologo e psicoterapeuta, dirige il Centro di Psicoterapia Breve di Firenze. È membro della Società Italiana di Ipnosi e docente presso la SSIS dell'Università di Firenze. Consulente di alcune tra le più importanti Società italiane, tiene numerosi workshop e seminari sulla comunicazione efficace e sulle strategie d'intervento nei contesti interpersonali.

Michel De Certeau
La scrittura dell'altro
2004, Collana : Culture e società, Pagine: 148
Prezzo: € 16,50
Editore: Raffaello Cortina

L’antropologia è il sapere che l’Occidente moderno conquistatore riporta al ritorno dal suo viaggio presso l’altro, il “selvaggio”, convenzionalmente confinato nella forma orale della comunicazione, legato a una dimensione corporea inconscia, inconsapevole dei propri significati. Michel de Certeau, nome di punta dell’antropologia francese contemporanea, scava negli aspetti più nascosti del lavoro di scrittura attraverso cui l’antropologia traduce la parola orale e insensata dell’altro. Per i suoi temi, “La scrittura dell’altro” è destinato a un’ampia fascia di lettori interessati ad antropologia, filosofia e scienze umane, storia e scrittura della storia, rapporto tra scrittura letteraria e scrittura scientifica.

Michel de Certeau (1925-1986), gesuita francese che si è interessato di antropologia, storia, scienza delle religioni e psicoanalisi, è l’autore di un’opera eccezionale per ampiezza, lucidità e ricchezza.


Antonio Comparini
Fondamenti di biologia per la psicologia
2005, Collana: Scienze della mente, Pagine: 304
Prezzo: € 24,00
Editore: Laterza

Le caratteristiche dei viventi e i concetti fondamentali della biologia. La cellula, la sua organizzazione e fisiologia, il metabolismo. La riproduzione, la genetica formale e molecolare. I fondamenti della biologia di importanza basilare nello studio della psicologia.

Antonio Comparini insegna Biologia applicata e Genetica presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova. Si occupa attualmente di problematiche psicologiche, affrontate secondo un approccio evoluzionistico. È autore di Guida alla Psicologia Evoluzionistica (in collaborazione con Sabrina Costa, Padova 2000).


Stefano Gheno
L’uso della forza. Il self empowerment nel lavoro psicosociale e comunitario
2005, pagine: 235
Prezzo: € 22,00,
Editore: McGraw-Hill

Si può usare la forza con chi è più debole? Scommetteremmo che la risposta - immediata - che viene spontanea sia agli esperti, psicologi, educatori e operatori sociali, sia alle altre persone, è: "certamente no! Poverino".
In questo libro, invece, si sostiene che non solo si può, ma - in qualche modo - si deve. L’operatore deve usare la forza, ma soprattutto deve confidare e sviluppare la forza dei propri clienti. Si tratta evidentemente di intendersi su cosa si intende per "forza". La forza di cui si tratta nel volume deriva dal sentimento di potere che le persone hanno, per usare un termine oggi assai diffuso, il loro empowerment. Non di un potere di sopraffazione, però, ma di un potere di autonomia che può trasformarsi in servizio. Di un potere forte ma pacato, non autoritario ma di potenziamento.
Si tratta della forza del costruire contrapposta alla sconfitta del distruggere. Di una forza legata ai concetti di libertà e responsabilità, di creatività e partecipazione.
Per molto tempo (e per molti versi ancora oggi) chi ha operato sul disagio lo ha fatto a partire da una concezione quasi di ineluttabilità, come se la persona in difficoltà fosse - per questo - definita dall’essere priva di risorse e possibilità. L’approccio dell’empowerment, al contrario, propone di partire da ciò che la persona già possiede, per svilupparlo. Aumentandone così le possibilità d’essere e d’agire.
L’autore raccoglie in questo volume l’esito di un decennio circa di esperienze di ricerca, formazione e intervento in ambito sociale ed educativo, operate nel nostro paese e all’estero, il cui filo rosso è sempre stato quello di un’ipotesi positiva circa le possibilità delle persone, della loro efficacia e responsabilità.
Nel libro si propone ai lettori sia una riflessione teorica del processo di sviluppo del sentimento di potere personale, sia un approccio metodologico e alcuni strumenti operativi per facilitarne la crescita in quelle persone che si trovano in una condizione di disagio psicosociale.

Stefano Gheno insegna Psicologia dei gruppi e delle organizzazioni sociali presso la facoltà di Sociologia dell’Università Cattolica di Milano.

Murgia David, Di Chio Fabio
Satana in tribunale: Politici e forze dell'ordine alle prese con i delitti dell'occulto
2005, pagine: 208
Prezzo: € 12.00
Editore: San Paolo

Questo libro è un viaggio attraverso i casi “satanici” avvenuti in Italia, i numerosi misteri ancora irrisolti e dietro i quali c’è l’ombra delle sette. In queste pagine vi sono quattordici anni di cronache in cui il Maligno è stato il movente di crimini sanguinari.
Dati alla mano, qui si mostra come negli ultimi anni i crimini legati a sette dell’occulto sono più che raddoppiati. “Bambini di Satana”, “Bestie di Satana” o “Angeli di Sodoma” che siano, ciò che vediamo non è altro che la punta di un iceberg di una serie infernale di delitti che vengono perpetrati nel nome del Maligno, senza che i colpevoli possano sempre essere assicurati alla giustizia. Criminologi, antropologi, esorcisti, magistrati e forze dell’ordine lanciano l’allarme: occorre una task force anti-demonio, squadre di investigatori formate e preparate a questa tipologia di reati. Servono specialisti da inviare all’Inferno.

Fabio Di Chio, 40 anni, romano, giornalista de “Il Tempo”. Come cronista di nera ha realizzato diverse inchieste sul fenomeno del satanismo, dalla fine degli anni Ottanta a oggi. In particolare, si è interessato a culti e riti esoterici, al cybersatanismo e al fenomeno delle sette pseudo-religiose in Italia. Nel 2003 è stato autore di un’inchiesta in Somalia sulle trasformazioni religiose nel Paese dovute all’attiva presenza del fondamentalismo islamico. Attual­mente vive e lavora a Roma, nella redazione cronaca nazionale.
David Murgia, 33 anni, giornalista professionista, è vaticanista e si è occupato per il quotidiano “Il Tempo” di numerose inchieste sul mondo dell’occulto e del satanismo con interviste a esorcisti e demonologi. È autore di reportage sul fenomeno delle sette in tutta Italia. È stato membro del Comitato per il Grande Giubileo del 2000 ed è consulente presso alcune Congregazioni vaticane. Ha partecipato con una conferenza a Sydney all’iniziativa del ministero degli Esteri I vaticanisti italiani raccontano il XXV anno di pontificato di Giovanni Paolo II. È coautore del volume Andate in tutto il Mondo (Dehoniane, 2004) e autore di Carlo d’Asburgo (Segno, 2004).


Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

News Letters