Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.210 - 2.6.2005

on . Postato in News libri e riviste | Letto 273 volte

  • Ecologia dello sviluppo e individualità
  • Il cibo come fonte di essere e ben-essere
  • Che cos'è l'apprendimento? Le concezioni degli studenti
  • Il momento presente. In psicoterapia e nella vita quotidiana
  • Intimità e alienazione. Il Sé e le memorie traumatiche in psicoterapia
  • Mancini. Analisi di un fenomeno sottovalutato
  • Deficit dell'attenzione iperattività e impulsività
  • La dimensione onto-psicosomatica. Nuovi orizzonti nella psicoterapia
  • Tabula rasa. Perché non è vero che gli uomini nascono tutti uguali
  • Lettera alla tua famiglia
  • La polis mafiosa. Comunità e crimine organizzato
  • Lo sguardo di Igea. Soggetti, contesti e azioni di psicologia della salute. Vol. I

Dario Varin
Ecologia dello sviluppo e individualità
2004, Collana : Nautilus, pagine: 238
Prezzo: € 19,00
Editore: Raffaello Cortina

Le relazioni tra sviluppo individuale e ambiente sono rivisitate, in questo volume, dal punto di vista delle prospettive aperte dall’ecologia dello sviluppo, dalla genetica comportamentale e dalle ricerche sul temperamento. L’individualità rientra in gioco con le sue radici psicobiologiche ma anche con le sue dimensioni intrapsichiche, attualmente rivalutate in alcuni ambiti delle neuroscienze. In una prospettiva più attenta alle differenze individuali, vengono riesaminati problemi che hanno una rilevanza sempre maggiore nell’ambito sociale, come la crescita psicologica in contesti di povertà, l’influenza della televisione e i differenti percorsi dello sviluppo etico-sociale.

Dario Varin insegna Psicologia dello sviluppo e dell’educazione all’Università di Milano-Bicocca. È autore di numerose pubblicazioni sui temi del rapporto individuo-ambiente.


Fata Anna
Il cibo come fonte di essere e ben-essere
2005, Pagine: 112
Prezzo: € 13,00
Editore: Armando

Alimentarsi: un atto che avviene più volte nell'arco della giornata, spesso routinario, scontato, compiuto distrattamente in concomitanza con altre azioni, di fronte a un giornale aperto o ad una televisione accesa.
Ci vengono offerti continuamente consigli nutrizionali sempre più uguali a se stessi, spersonalizzati, poco sentiti, al punto da sembrare cliché. Tutto ciò si ripete fino a quando ci accorgiamo d'improvviso che qualcosa non "funziona" più: il mecanismo si inceppae ci troviamo a dover fare i conti con noi stessi.
È possibile, con una maggiore consapevolezza dei significati più profondi del cibo e del cibarsi, riavvicinarsi alla sfera alimentare in modo più sano, maturo e ricco di piacere.
Quest'opera si propone di accompagnare il lettore in un percorso di conoscenza di se stesso e dei significati più profondi e personali della sfera alimentare.
Se infatti il cibo è la fonte del nostro essere, in quanto indispensabile alla sopravvivenza, allora perchè esso non può costituire anche la fonte del nostro ben-essere?

Anna Fata è psicologa e si occupa di psicologia del benessere. Collabora con numerose riviste e siti Internet per i quali ha scritto articoli scientifici e divulgativi. È accreditata all'Ordine degli Psicologi della Lombardia in Psicologia delle nuove tecnologie. La sua pubblicazione più recente è Gli aspeti psicologici della formazione a distanza (2004).


Sonia Pèrez Tello Alessandro Antonietti Antonella Marchetti
Che cos'è l'apprendimento? Le concezioni degli studenti
2005, pagine: 144
Prezzo: € 12.80
Editore: Carocci

Lo studio delle concezioni dell´apprendimento che gli studenti sviluppano spontaneamente ha messo in luce i loro molteplici significati. Si ritiene infatti che esse siano correlate con il comportamento dello studente sia come rappresentazioni che egli si costruisce riflettendo su come impara, sia come credenze che inducono a studiare in una certa maniera. Le concezioni dell´apprendimento possono essere influenzate da comportamenti che fanno parte della matrice culturale in cui si sviluppano e a propria volta modificano i comportamenti di studio. Il testo compie una rassegna critica di quanto sinora emerso sull´argomento analizzando, attraverso un nuovo strumento e la sua applicazione a vari campioni di studenti, la pluridimensionalità delle concezioni dell´apprendimento per giungere a proporre un modello teorico che integra convinzioni, emozioni e attribuzioni.

Sonia Pèrez Tello. Docente-collaboratrice di Psicologia dell'Educazione nella Facoltà di Scienze Sociali dell'Universidad de Chile, è consulente del Ministerio de Educación del Cile. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Psicologia Sociale e dello Sviluppo presso l'Università Cattolica di Milano e ha insegnato Psicologia dei processi di apprendimento presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Cattolica di Brescia.
Alessandro Antonietti. È professore ordinario di Psicologia Generale presso la Facoltà di Psicologia dell'Università Cattolica di Milano, ove dirige il Servizio di Psicologia dell'Apprendimento e dell'Educazione (spaee).
Antonella Marchetti. È professore straordinario di Psicologia dello Sviluppo e Psicologia dell'Educazione presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università Cattolica di Milano. Codirige l'Unità di Ricerca sulla Teoria della Mente presso la medesima Università.


Daniel N. Stern
Il momento presente. In psicoterapia e nella vita quotidiana
2004, Collana : Psicoanalisi e ricerca, pagine: 246
Prezzo: € 24,00
Editore: Raffaello Cortina

Anche se noi siamo vivi e coscienti solo “qui e ora”, il momento presente nell’esperienza quotidiana è stato poco studiato. In questo libro Stern focalizza l’attenzione su quei momenti di esperienza intensa e immediata che durano qualche secondo ma rivelano verità fondamentali sulla psiche. Ponendo il momento presente al centro della psicoterapia, l’autore modifica la nostra concezione del cambiamento terapeutico, evidenziando come il rapporto con gli altri nel presente possa riscrivere il nostro passato e definire il nostro futuro.

Daniel N. Stern insegna Psicologia all’Università di Ginevra e Psichiatria al Medical Center della Cornell University di New York. Per le nostre edizioni ha pubblicato “Le interazioni madre-bambino” (1998) e curato, con G. Fava Vizziello, “Dalle cure materne all’interpretazione” (1992).


Russell Meares
Intimità e alienazione. Il Sé e le memorie traumatiche in psicoterapia
2004, Collana : Psicologia clinica e Psicoterapia, pagine: 254
Prezzo: € 24,00
Editore: Raffaello Cortina

Quando la struttura del Sé viene danneggiata da un’esperienza traumatica, il risultante senso di vuoto interiore lascia l’individuo senza voce, tranne quella che viene rivolta all’ambiente esterno. È compito del terapeuta favorire l’emergere di una forma di conversazione che permetta l’integrazione della memoria del trauma nell’esperienza di sé del paziente. L’indagine di Russell Meares sulla relazione tra il Sé e il linguaggio è di immediata utilità per i professionisti nel campo della psichiatria e della psicoterapia e di grande interesse per chiunque si occupi delle teorie della memoria, del linguaggio e della coscienza umana.

Russell Meares è professore di Psichiatria all’Università di Sydney e primario di Psichiatria al Westmead Hospital della stessa città.


Danielski Vanderlei
Mancini. Analisi di un fenomeno sottovalutato
2005, Collana: Bambini e genitori, Pagine: 96
Prezzo: € 10,00
Editore: Armando

Nostro figlio scrive o mangia con la mano sinistra? Ciò non significa necessariamente che sia mancino ma può essere sintomo di qualcos'altro. Essere mancini infatti, non significa soltanto scrivere con la mano sinistra. Sapevate che si può essere mancini di vista o di udito e che ciò può creare seri problemi diapprendimento, soprattutto nel caso di un bambino disabile? E sapevate che possiamo avere una voce mancina o destrorsa che può provocare reazioni negative a livello affettivo e sociale?
Essere mancini può rivelare dunque traumi subiti nel passato che possono creare delle difficoltà nei bambini , soprattutto a scuola.
Leggere questo libro significa avere più informazioni per educare meglio i nostri figli e i nostri alunni.

Vanderlei Danielski è nato in Brasile nel 1945. Psicologo è specializzato in Ipnosi presso il Centro Internazionale di Ipnosi Medica e Psicologica di Milano e in Training Autogeno, Psicologia della scrittura e Analisi immaginativa. Dopo aver svolto l'attività di psicologo presso le scuole elementari e medie di Roma, esercita attualmentela professione a Verona e tiene corsi sui problemi di apprendimentoe di comunicazione sui bambini con sindrome di Down, autistici e sui bambini con difficoltà scolastiche, sia in Italia che in Brasile. È autore di numerosi testi sui problemi infantili e adolescenziali.


AIDAI (a cura di Gianluca Perticone)
Deficit dell'attenzione iperattività e impulsività
2005, Collana: Medico -Psico-Pedagogica, Pagine: 112
Prezzo: € 14,00
Editore: Armando

Conoscere e comprendere il DDAI (Disturbo da Deficit di Attenzione e di Iperattività) consente di gestire i comportamenti di bambini che presentano tale disturbo al fine di sostenerli nel loro percorso di apprendimento e di crescita.
Il presente volume è un manuale di facile consultazione per gli insegnanti e per i genitori. Il suo scopo è dare indicazioni precise per individuare precocemente questo disagio e fornire linee guida per un corretto stile di intervento sul bambino e sulla classe.
Un testo che non restringe il campo d'azione esclusivamente alla scuola ma che incoraggia la collaborazione tra scuola e famiglia attraverso la condivisione delle modalità educative,

Gianluca Perticone, insegnante elementare, pedagogista perfezionato in Psicopatologia dell'Apprendimento; consulente psicopedagogico presso scuole e associazioni; formatore scolastico sulle problematiche legate agli alunni con DDAI. È coordinatore nazionale dell'AIDAI-Comitato scuola.


Facchini Francesco
La dimensione onto-psicosomatica. Nuovi orizzonti nella psicoterapia
2005, Collana: Psicoanalisi e psichiatria dinamica, Pagine: 144
Prezzo: € 15,00
Editore: Armando

Il testo, fondendo originalmente psicologia , scienza e filosofia, vuole offrire una nuova ed illuminante interpretazione delle cause originanti disturbi psicosomatici. Spesso, le persone che soffrono di nevrosi presentano sintomi correlati ad un quadro clinico complesso nel quale interagiscono molteplici fattori. Di fonte alle tecniche psicoterapeutiche, l'inquadramento metodologico proposto dall'autore si presenta come un'innovazione operativa che postula la presenza di una struttura profonda: Il Sé-ontologico distinto dal Sé mentale della psicologia tradizionale, il quale influisce notevolmente sul mantenimento della salute e sullo svolgimento del programma di vita.

Francesco Facchini, psicologo-psicoterapeuta accreditato in psicologia clinica, è specializzato in medicina psicosomatica, ipnosi clinica, tecniche cognitivo-comportamentali ed umanistico.esistenziali. In qualità di ricercaotre umanistico, studia le le relazioni esistenti fra nevrosi fobico-ossessive-isteroifdi su base esistenziale ed i contenuti di natura psicofilosofica presenti nelle tematiche dei pazienti. Pirobata, è autore di varie pubblicazioni di psicologia applicata, fra le quali due studi sulla dimensione metafisica: L'ombra venuta dall'ignoto (Napoli 2003) e La filosofia dei maestri spirituali (Brescia 2003). Nella stessa collana, di Armando ricordiamo: Psicologia Quantica. Le dimensioni dell'essere (2005).


Steven Pinker
Tabula rasa. Perché non è vero che gli uomini nascono tutti uguali
2005, Collana Saggi, Pagine 632
Prezzo: € 25,00
Editore: Mondadori

Negli ultimi anni, scienze d'avanguardia come la psicologia evoluzionistica, la genetica del comportamento, la teoria computazionale della mente e la neuroscienza cognitiva hanno individuato le basi genetiche di alcune caratteristiche individuali, confermando così l'idea dell'esistenza di una "natura umana" già parzialmente definita prima che cultura e società inizino a esercitare il loro influsso nel processo di sviluppo dell'identità personale. Tuttavia, numerosi filosofi e scienziati continuano a rifiutare con ostinazione il concetto stesso di "natura umana", nel timore che la scoperta di facoltà e tendenze innate possa legittimare discriminazioni razziste o sessiste, ineguaglianze giuridiche e sociali, ridurre il peso della responsabilità individuale, spezzare i legami sociali e dissolvere, così, il senso della nostra vita.
Attraverso un serrato confronto critico con le ancor oggi radicate teorie della "Tabula rasa" e del "Buon Selvaggio" Steven Pinker afferma che non c'è nulla da temere dalla scoperta di una comune e peculiare "qualità" della specie umana, fondata sull'attività fisiologica del cervello capace di coscienza e decisione. Esaminando l'idea di natura umana in tutte le sue implicazioni etiche, politiche ed emotive, l'autore affronta poi temi scottanti come le differenze psicobiologiche fra uomini e donne o le componenti genetiche della violenza maschile ma anche dell'intelligenza e dei sentimenti.

Steven Pinker è docente di psicologia e direttore del Centro di neuroscienza cognitiva al Massachussets Institute of Technology. Ha insegnato anche a Harvard e Stanford, ed è noto in tutto il mondo per i numerosi premi e riconoscimenti internazionali ottenuti dai suoi studi sulla cognizione visiva e sulla psicologia del linguaggio. Tra i suoi libri più noti: L'istinto del linguaggio (1996), Come funziona la mente (2000) e Tabula rasa (2005) pubblicati da Mondadori.


Andreoli Vittorino
Lettera alla tua famiglia
2005, Collana: Saggi Italiani, Pagine: 160
Prezzo: € 10,00
Editore: Rizzoli

La famiglia è come un ensemble musicale. Ciascuno strumento segue la propria voce, ma è solo dall’armonia del loro intreccio che scaturisce la musica e prende vita la partitura. E’ a questo insieme che Vittorino Andreoli rivolge, con la consueta passione, la sua lettera, una lettera che è prima di tutto un invito a rinunciare alla passività e a vincere la paura. La vita familiare, quando si fonda sulla paura, può generare conflitti, lacerazioni e ferite difficili da rimarginare. Ma se è arpeggiata sulle corde dei sentimenti diventa la fonte primaria di energia, uno strumento di libertà, il luogo dove ciascuno è chiamato a esprimere le proprie differenze in nome della ricchezza di tutti.
In questo libro Andreoli ci conduce lungo le strade che percorriamo ogni giorno, dal risveglio affrettato e spesso già stanco fino al ritorno a casa la sera, dopo aver affrontato le sfide del mondo. Nelle piccole come nelle grandi esperienze, nella cena quotidiana come nella generazione dei figli, il suo sguardo affettuoso ed esperto si sofferma su quelli che possono apparire semplici dettagli ma che in realtà costituiscono la trama della melodia: la coloritura degli affetti. Sempre tese a cercare il significato più profondo delle relazioni, queste pagine evocano il dialogo ma rispettano il silenzio, parlano di dolore e insieme celebrano la gioia. E chiamano ogni membro della famiglia – mariti e mogli, padri e madri, figli, zii, nonni, - a mettersi in gioco, a considerare le conseguenze che hanno parole e gesti sugli altri familiari, a riflettere con serenità sul senso intorno al quale ruota il loro progetto comune.
Perché solo accettando di aver bisogno degli altri possiamo essere veramente noi stessi.

Vittorino Andreoli è uno fra i più autorevoli studiosi della psiche. E’ autore di libri di grande successo pubblicati da Rizzoli (e disponibili nel catalogo Bur). Nel 2004 sono usciti: Lettera a un adolescente (oltre 100.000 copie vendute) e I miei matti (terza ristampa)


Di Maria Franco
La polis mafiosa. Comunità e crimine organizzato
2005, Collana: La societa', Pagine: 144
Codice Volume: 1420.1.57
Prezzo: € 16,00
Editore: Franco Angeli

“La verità è che la Sicilia ha bisogno della mafia”. Non è un battuta, più o meno inquietante. È, invece, un’affermazione molto seria di un personaggio ben noto in Sicilia. Ci sono molti modi per leggere la criminalità mafiosa, quello psicologico sociale è sicuramente il meno utilizzato.
Nasce da questa esigenza un volume che, volutamente, non è scritto solo da studiosi di psicologia. Psicologi di comunità e psicologi clinici dialogano con sociologi e magistrati nel tentativo di offrire una possibile rete di significati alla dinamica sociale della mafia.
Ne nasce un serrato dibattito che mette in luce i pericoli di una “polis mafiosa” che attraversa le persone e manipola la società.
Un volume per capire meglio, ma anche per riflettere sugli spazi di cambiamento; un libro a tratti amaro, a tratti ottimista, come amara ed ottimista è la realtà dell’impegno contro le mafie.

Franco Di Maria è professore ordinario di Psicologia Dinamica presso l’Università degli Studi di Palermo. Gruppoanalista, è co-direttore di “Forum. Journal of the International Association of Group Psychotherapy”. È autore, tra l’altro, di Il segreto e il dogma: percorsi per capire la comunità mafiosa (Angeli, 1998), Psicologia della convivenza. Soggettività e socialità (Angeli, 2000), Psicologia per la politica. Metodi e pratiche (Angeli, 2005) e, in collaborazione con G. Lavanco, Ad un passo dall’inferno. Sentire mafioso e obbedienza criminale (Giunti, 1995).


Braibanti Paride , Zunino Anna
Lo sguardo di Igea. Soggetti, contesti e azioni di psicologia della salute. Vol. I
2005, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 368
Prezzo: € 22,00
Editore: Franco Angeli

Spesso rappresentata vicino al padre Esculapio, dio della Medicina, Igea era venerata come dea della salute. Attraverso il suo sguardo, questo volume vuole percorrere i contesti in cui la salute chiede voce, accompagnando coloro che intendano avvicinarsi ed ascoltarne le parole. Negli ultimi anni la psicologia della salute ha affrontato significativi processi di sviluppo teorico che la allontanano da un orientamento riduzionista e di supporto alla medicina, per dirigersi verso più complesse concettualizzazioni fondate su approcci qualitativi, critici e costruttivisti. In questo quadro epistemologico in continua evoluzione, il volume propone una chiave di lettura critica dei processi psicologici, socioeconomici e culturali implicati nella costruzione e nella promozione della salute, volgendo l'attenzione in particolar modo ai contesti urbani, educativi e di cura in cui la salute ha luogo.
Lo sguardo di Igea non potrà infatti soffermarsi ancora entro lo spazio angusto in cui è stata confinata la health psychology , segnato dalla prospettiva individualista, dall'attenzione al sé e dall'egemonia culturale della social cognition . Rintracciando nuove convergenze con la psicologia ambientale e di comunità, in una prospettiva di incontro teorico e metodologico anche con le altre scienze antropologiche e sociali, la psicologia della salute potrà così confrontarsi con la crescente complessità delle sfide ecologiche, politiche e culturali che caratterizzano il nostro tempo.

Paride Braibanti è docente di Psicologia della salute e di Psicologia sociale presso l'Università degli Studi di Bergamo e docente presso la Scuola di specializzazione in Psicologia della salute, Università di Roma "La Sapienza".
Anna Zunino è docente di Psicologia della salute presso l'Università degli Studi di Genova.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Ipnosi

Particolare stato psichico, attraverso il quale è possibile accedere alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo, concedendo al singolo l'apertura della...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

News Letters