Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.236 - 22.12.2005

on . Postato in News libri e riviste | Letto 237 volte

  • Consapevolezza e autoanalisi. Strategie di approssimazione all'esperienza inconscia
  • Mentalizzazione e competenza sociale. La comprensione della falsa credenza nello sviluppo normale e patologico
  • Il corpo consapevole. Un approccio somatico ed evolutivo alla psicoterapia
  • Educarsi alla resilienza. Come affrontare crisi e difficoltà e migliorarsi
  • Costruire la resilienza. Gli aspetti psicologici della costruzione dei legami e del significato
  • La capacità di perdonare. Implicanze psicologiche e spirituali
  • A spasso con Jung
  • La valutazione dello sviluppo infantile. Somministrazione e applicazione delle scale Bayley
  • Tipi d'oggi. Profili psicologici di ordinaria bizzarria
  • Counseling. Prospettive e applicazioni

Pia De Silvestris , Adamo Vergine
Consapevolezza e autoanalisi. Strategie di approssimazione all'esperienza inconscia
2005, Collana: Le vie della psicoanalisi, Pagine: 160
Prezzo: € 17,00
Editore: Franco Angeli

Gli psicoanalisti si sono sempre posti il problema di come tradurre la soggettività dell’esperienza clinica in una dimensione possibilmente condivisa.
Tale questione è diventata forse più complessa proprio a causa del progresso della psicoanalisi che si interroga, ancora più radicalmente, sulle modalità con cui lo psicoanalista arriva a pensare le sue esperienze. Una questione che riguarda fondamentalmente la formazione del pensiero e le sue origini.
In questo tipo di interrogazione si assume l’ipotesi che lo psicoanalista debba fare i conti, come ogni mente pensante o come ogni apparato psichico, egli stesso con le sue resistenze, le sue scissioni, le sue negazioni, in una parola con tutto ciò che lo determina e su cui non può avere un pieno dominio.
Gli autori cercano di mettere in scena il lavorio della mente, di coglierne le successioni e le sincronie, le radici prossime e remote di ogni punto di vista, mentre il pensiero cosciente è attento ad osservare il rapporto con l’altro e cerca di evidenziarne le sue dinamiche: i punti di fuga, di deviazione, di aggancio o di fissazione che si compiono nel continuo movimento delle emozioni, o delle ideazioni, o delle rappresentazioni, nel passaggio dall’uno all’altro, paziente e analista, sia nella loro spinta dall’inconscio verso la coscienza, che nel tentativo di captare e verbalizzare a livello di coscienza l’esperienza vissuta.
L’analista non è in grado di spiegare completamente le sue interpretazioni, o le sue costruzioni, alla stessa stregua in cui non si può pretendere che un artista spieghi la sua opera. Una poesia, un’opera figurativa, un’interpretazione ha origine proprio lì dove la spazio psichico vissuto non è occupabile immediatamente da una spiegazione cosciente, che può richiedere anche molto tempo di elaborazione per essere data.
Nel lavoro analitico pertanto si articolano, necessariamente, due strategie fondamentali: quella della consapevolezza, o del dominio provvisorio sull’enigma, e quella dell’approssimazione all’inconscio – postulato come entità inconoscibile – o dell’autoanalisi come lavorio inesauribile del pensiero.

Pia De Silvestris , membro ordinario della SIPsIA e della SIPP è coautore di molti volumi, tra cui: Il transfert nella psicoanalisi dei bambini (Borla, 1994, 2 ed.) ; La depressione nei bambini (Borla, 1997); Soggetti al delirio (Angeli, 2000); La ferita dello sguardo (Angeli, 2002); Trascrivere l’inconscio (Angeli, 2002).
Adamo Vergine , membro ordinario con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana, è coautore di molti libri, tra cui: La relazione analitica (Borla, 1981); Soggetto, relazione, trasformazione (Borla 1987); Il continuo e il discreto in psicoanalisi (Borla, 1987); Corpo-mente e relazione (Dunod, 1998); Nuove geometrie della mente (Laterza, 1999); Soggetti al delirio (Angeli, 2000); Trascrivere l’inconscio (Angeli, 2002).


O. Liverta Sempio , A. Marchetti , I. Castelli , F. Lecciso , C.Pezzotta
Mentalizzazione e competenza sociale. La comprensione della falsa credenza nello sviluppo normale e patologico
2005, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo, Pagine: 192
Prezzo: € 20,00
Editore: Franco Angeli

La teoria della mente studia la capacità dell'individuo di riconoscere l'esistenza di stati mentali in sé e negli altri e, in base ad essi, di prevedere e spiegare i comportamenti. Tale capacità riveste un ruolo centrale nelle nostre interazioni quotidiane: noi cerchiamo di comprendere come l'altro si senta (le sue emozioni), cosa l'altro voglia (i suoi desideri), cosa l'altro pensi (le sue credenze), per agire al meglio della nostra competenza sociale.
Qual è l'origine e quale il percorso evolutivo di questa abilità fondamentale per la nostra capacità di interazione? Quali legami sussistono tra teoria della mente e contesti di vita quotidiana? Quali strumenti sono i più adeguati e come possono essere utilizzati per valutare questa competenza nei bambini?
Questi gli interrogativi a cui il volume si propone di rispondere. Il testo si articola su un duplice piano: quello teorico-concettuale, a cui si riferisce la prima parte, che illustra l'excursus storico del paradigma di ricerca sulla teoria della mente e del compito più famoso ad esso connesso - il compito di falsa credenza - per giungere alle formulazioni teoriche più recenti; quello pratico-applicativo, a cui è dedicata la seconda parte, che propone una gamma di strumenti - utili nella ricerca e nella clinica - corredati di scheda del compito, griglia di risposta e di codifica, protocolli di esempio e di esercitazione e corrispondenti indicazioni per la verifica della correttezza delle codifiche svolte.
Il volume è rivolto ai ricercatori e agli studenti di discipline psicologiche, a chi opera nei servizi per l'età evolutiva e per la famiglia, in ambito scolastico, educativo e clinico, proponendo uno strumento utile alla valutazione dell'abilità di mentalizzazione nel bambino.

Olga Liverta Sempio, professore ordinario di Psicologia dello sviluppo e di Psicologia dell'educazione e Antonella Marchetti, professore straordinario di Psicologia dello sviluppo e di Psicologia dell'educazione, hanno fondato e dirigono l'Unità di Ricerca sulla Teoria della Mente, Dipartimento di Psicologia, Facoltà di Scienze della Formazione, Università Cattolica del Sacro Cuore (Milano). Nella medesima struttura svolgono la propria attività di ricerca e formazione Ilaria Castelli, psicologa e dottoranda di ricerca, Flavia Lecciso, ricercatore di Psicologia clinica, e Cristina Pezzotta, psicologa.


Ruella Frank
Il corpo consapevole. Un approccio somatico ed evolutivo alla psicoterapia
2005, Collana: Psicoterapie, Pagine: 160
Prezzo: € 18,00
Editore: Franco Angeli

"Vedo te che vedi me. Facendo esperienza dell'altro, facciamo esperienza di noi stessi"
Questo libro fornisce una prospettiva di assoluta freschezza fenomenologica e relazionale sia sullo sviluppo del bambino che sul trattamento psicoterapico. Parla della "danza" che il bambino fa con il mondo in cui si trova, per realizzare il bisogno primario di contatto con esso, e del come da questa egli formi il proprio carattere e i propri schemi corporei di relazione. Finalmente lo sviluppo del bambino è visto non più come qualcosa "del" bambino, ma come una co-creazione tra lui e il mondo che lo circonda. La spontaneità della crescita è la "gestalt" risultante, la forma che è sempre originariamente armonica, anche nel caso in cui crea in seguito il disagio, e porta la persona in terapia. Lo psicoterapeuta è chiamato a sostenere le intenzionalità di contatto implicite negli schemi corporei del paziente, attraverso la creazione di una nuova storia relazionale. L'autrice espone quindi il legame esperienziale che esiste tra la relazione terapeutica e gli schemi corporei evolutivi del paziente. Se la terapia ha successo, la persona è libera di vivere una vita spontanea e creativa.
L'opera è il frutto della maturità professionale di questa psicoterapeuta della gestalt newyorkese, membro dell'Istituto fondatore della psicoterapia della Gestalt, che ha dedicato la sua professione alla ricerca di una teoria non avulsa dalla terapia, di un approccio alla comprensione dello sviluppo che tenga conto del "confine di contatto", concetto cardine per la psicoterapia della Gestalt.
La focalizzazione sulla prospettiva fenomenologico-relazionale e gli esempi clinici rendono il libro uno strumento fondamentale per tutti gli psicoterapeuti, di qualsiasi approccio, nonché un'interessante lettura per i genitori, gli insegnanti, gli educatori in genere che possono così avere strumenti nuovi per considerare l'espressione corporea.

Ruella Frank, dirige il Center for Somatic Studies, è Full Member del New York Institute for Gestalt Therapy e fa parte dello staff didattico del Gestalt Associates for Psychotherapy. Oltre alla pratica privata a New York, insegna in diversi istituti di formazione europei e conduce un proprio training in Europa.


Elena Malaguti
Educarsi alla resilienza. Come affrontare crisi e difficoltà e migliorarsi
2005, pagine: 240
Prezzo: € 16,00
Editore: Erickson

Avere due genitori divorziati comporta necessariamente dei traumi e uno sviluppo affettivo e relazionale negativo? Subire abusi e violenze nell’infanzia significa divenire un adulto violento e abusante? Vivere in una condizione di disabilità rende impossibile una completa integrazione nella società? La risposta a queste domande non è necessariamente affermativa, poiché sappiamo che ci sono persone che nonostante le avversità riescono a resistere e a riorganizzare positivamente la loro vita: questa loro capacità di rimanere in piedi è definita nella letteratura scientifica come «resilienza».
Il volume, grazie a un’attenta analisi teorica del fenomeno, alla presentazione di alcune testimonianze di persone «resilienti» e all’elaborazione di possibili strategie di intervento, è un valido strumento per quanti (genitori di bambini in difficoltà, genitori adottivi, psicologi, operatori dei servizi socio-sanitari, persone che si trovano a dover gestire situazioni di crisi, ecc.) vogliano imparare a far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici e ad aiutare a superare anche le situazioni più dolorose e difficili.

Elena Malaguti. Pedagogista, psicologa e psicoterapeuta, ricercatrice e docente di Pedagogia Speciale Alma Mater Università di Bologna. La sua attività di ricerca è rivolta prevalentemente allo studio dei sistemi di aiuto e alla costruzione di percorsi di cura e riabilitazione.


Boris Cyrulnik , Elena Malaguti
Costruire la resilienza. Gli aspetti psicologici della costruzione dei legami e del significato
2005, pagine: 274
Prezzo: € 22,50
Editore: Erickson

Il volume raccoglie importanti saggi e articoli scientifici - alcuni dei quali inediti - dei maggiori esperti sulla resilienza, ovvero della capacità di resistere e reagire positivamente a situazioni traumatiche che per la loro gravità possono pregiudicare il benessere e lo stato di salute psico-fisico dell’individuo. È un ambito di studio che rimane ancora largamente inesplorato, di cui si comincia a discutere anche nel nostro Paese. Scopo del presente libro è quello di tentare una prima sistematizzazione del concetto, per rivelarne le sorprendenti potenzialità, anche in connessione con altre discipline - psicologia, medicina, pedagogia speciale, filosofia - nel trattamento e nell’integrazione della disabilità, nella clinica e nella terapia, nei piccoli e grandi traumi che si devono affrontare lungo il corso dell’esistenza (morte, separazioni, incidenti, perdita del lavoro, guerra, catastrofi naturali, abusi, maltrattamento, migrazioni). Gli autori ci guidano nel mondo della resilienza riferendosi a esemplificazioni cliniche e pedagogiche, e a suggestioni filosofiche che mirano non solo a mettere in grado l’individuo di riconoscere e sfruttare le proprie competenze e risorse (a volte ancora latenti) di fronte a un evento traumatico (empowerment, coping), ma anche a influenzare la cultura di riferimento, coinvolgendo la famiglia, la comunità, i sistemi socio-sanitari, educativo-scolastici, politici ed economici, per una riorganizzazione positiva che valorizzi le differenze in tutte le sue forme, riconoscendovi le indispensabili risorse per il miglioramento complessivo della società.

Boris Cyrulnik. E' Directeur d’Enseignement Université Toulon – Var, è autore di numerosi volumi pubblicati in Italia, fra cui Il dolore Meraviglioso, I brutti anatroccoli, Il coraggio di crescere editi da Frassinelli. Svolge attività di ricerca scientifica internazionale.
Elena Malaguti. Pedagogista, psicologa e psicoterapeuta, ricercatrice e docente di Pedagogia Speciale Alma Mater Università di Bologna. La sua attività di ricerca è rivolta prevalentemente allo studio dei sistemi di aiuto e alla costruzione di percorsi di cura e riabilitazione.


Giulianini Annalisa
La capacità di perdonare. Implicanze psicologiche e spirituali
2005, pagine: 160
Prezzo: € 9.50
Editore: San Paolo

Perdonare è difficile, a volte impossibile ma è essenziale per l’equilibrio ed il benessere psichico, ed è anche indice del raggiungimento della maturità affettiva della persona. Questa è la tesi del libro che indaga quello che la religione cristiana indica come uno tra i valori più importanti ed impegnativi da osservare, e lo fa analizzandolo dal punto di vista psicologico, inusuale ed originale per la tematica.
Un contributo importante per riflettere sui rapporti interpersonali spesso messi in crisi da eventi offensivi e più in generale sulle proprie fragilità e infantilismi nel rapporto con noi stessi e con gli altri.
Cercare la gioia è talmente insito nella nostra natura che si potrebbe pensare di trovare facilmente la propria mappa in questa ricerca. In realtà non è così, anzi seguire la propria mappa potrebbe essere un tranello. È facile, infatti, trasferire sugli altri il nostro personale concetto di normalità, rischiando di seguire la mappa delle reazioni piuttosto che quella dell'azione consapevole. La mappa che l'autrice presenta in queste pagine evidenzia alcune tappe: fiducia, amore, coraggio, perdono, comprensione. Seguire questi segnali nella quotidianità conduce alla serenità e rende più facile gestire anche i momenti di disagio e di dolore.

Annalisa Giulianini, nata a Roma nel 1977, si è laureata in psicologia nel 2003 presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium” di Roma, città dove attualmente risiede. La tesi di laurea, da cui questo libro è tratto, è stata insignita, nel settembre 2004, del V premio Giancarlo Milanesi, riconoscimento assegnato ogni due anni dalla Società italiana di Psicologia della religione alla miglior tesi di laurea su un argomento di psicologia della religione.


Quaglino G.P., Romano A.
A spasso con Jung
2005, Collana : Minima, Pagine: 162
Prezzo: € 11,50
Editore: Raffaello Cortina

Spesso con grande preveggenza, Carl Gustav Jung ha delineato idoli, falsi miti, tic, derive dell’uomo alle prese con la modernità. Gli autori di questo volume hanno così scelto quaranta “massime” tratte dall’opera junghiana, presentandole con brevi commenti che ne mettono in evidenza il carattere aforistico e paradossale. I commenti non hanno intonazione rigorosamente teorica o filologica ma, chiamando magari a testimoni filosofi, scrittori, poeti, mettono in evidenza aspirazioni, fantasie, timori che si aggirano nel mondo contemporaneo.

Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione all’Università di Torino.
Augusto Romano è un analista junghiano dell'ARPA


Black M.M., Matula K.
La valutazione dello sviluppo infantile. Somministrazione e applicazione delle scale Bayley
2005, Collana "Aspetti della psicologia", pagine: 184
Prezzo: € 12,80
Editore: il Mulino

Nella valutazione dello sviluppo infantile, le Scale Bayley (Bsid-II) sono lo strumento più frequentemente usato in campo internazionale, prestandosi bene a finalità sia scientifiche sia cliniche e diagnostiche. Le scale consentono di descrivere e misurare lo sviluppo mentale, motorio e comportamentale in bambini di età compresa tra uno e quarantadue mesi. Tale strumento può essere utilizzato nella descrizione del livello di sviluppo raggiunto dal bambino come pure nella diagnosi e trattamento di bambini con ritardi di sviluppo e disabilità. Questo volume fornisce una approfondita disamina delle Scale Bayley e, con l'ausilio di esempi pratici e casi clinici, guida il lettore nella somministrazione, nell'attribuzione dei punteggi e nella interpretazione degli stessi. Il testo in questa edizione è adattato e integrato da contributi specificamente pensati per la realtà italiana.

Maureen M. Black insegna nel Dipartimento di Pediatria della University of Maryland, School of Medicine. Kathleen Matula insegna nel Dipartimento di Pediatria della University of Texas, Health Science Center.



Fernando Dogana
Tipi d'oggi. Profili psicologici di ordinaria bizzarria
2005, Collana: Saggi Giunti, Pagine: 360
Prezzo: € 18,00
Editore: Giunti

Ogni essere umano, che lo ammetta o no, vuol sentirsi unico. Desidera distinguersi, uscire dall’anonimato, possedere almeno un po’ d’originalità. Ama riconoscersi, e farsi riconoscere, per quel quid di speciale che lo differenzia da tutti gli altri. L’analisi delle differenze individuali è uno dei compiti della psicologia della personalità ed è anche l’obiettivo di questo libro. L’autore, percorrendo il variegato paesaggio della vita quotidiana, mette a fuoco un’ampia varietà di tipi psicologici, rintraccia le motivazioni profonde dei comportamenti e degli stili di vita individuali, esplora le piccole o grandi bizzarrie, i tratti di originalità, stravaganza, eccentricità, che rendono particolare e irripetibile ogni persona.


Di Fabio A., Sirigatti S. (a cura di)
Counseling. Prospettive e applicazioni
2005, pagine: 362
Prezzo: € 15,00
Editore: Ponte alle Grazie

Il libro presenta, esplora e valuta in tutti i suoi aspetti il counseling, disciplina psicologica di cui si sente parlare sempre più spesso e ora oggetto di corsi e master universitari, e la figura di counselor, professione emergente, che "aiuta le persone ad aiutarsi" e opera in tutti i campi, dalla scuola all'azienda, alle strutture medico-sanitarie, agli ambiti dell'orientamento, della formazione e dei servizi sociali.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolare tipi...

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

News Letters