Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.237 - 29.12.2005

on . Postato in News libri e riviste | Letto 193 volte

  • Per una psicologia dei diritti dei minori. Costruzioni sociali, responsabilità e ruoli educativi
  • Introduzione alla psicologia dell'educazione
  • La funzione del gruppo in adolescenza. Il gruppo dei pari, terapeutico e di classe. I seminari di Area G
  • Danzaterapia e psicologia del profondo. L'uso psicoterapeutico del movimento espressivo e rituale
  • Esplorare l'inconscio
  • TAP-D. Test delle Abilità Prassiche nella Disabilità
  • Diventa ciò che sei. Un cammino di psicospiritualità cristiana
  • Sogni senza sbarre. Storie di donne in carcere
  • Anoressia e isteria. Una prospettiva clinico-culturale
  • Una casa per un pò. Dall'abuso alla comunità per minori. Una storia vera

Giovanna Petrillo
Per una psicologia dei diritti dei minori. Costruzioni sociali, responsabilità e ruoli educativi
2005, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 224
Prezzo: € 22,00
Editore: Franco Angeli

Questo volume propone di considerare i diritti dei minori nell'ottica della psicologia sociale e della psicologia dello sviluppo. I diritti vengono colti come un ambito definito solo in parte dagli esperti del settore, vale a dire dal mondo giuridico: considerati in relazione a specifiche condizioni di vita e di sviluppo, se ne evidenziano le implicazioni in termini di sviluppo del ragionamento sociale e morale, significati socialmente elaborati e condivisi, processi di attribuzione di responsabilità riferita al loro effettivo rispetto, coinvolgimento degli adulti all'interno delle relazioni educative, percezioni di efficacia personale e collettiva in relazione a diverse fasi dello sviluppo e a contesti di appartenenza "normali" e "critici".
Si tratta di un testo di carattere interdisciplinare, che propone diverse chiavi di lettura, contributi di rassegna critica e dati di ricerca raccolti con diverse metodologie, convergenti nel considerare il minore come un soggetto sociale attivo e competente, partecipe dei processi decisionali che lo riguardano e suscettibile di acquisire una cultura del rispetto e della centralità della persona, in una visione che vede diritti e doveri, esigenze personali e della società, reciprocamente complementari.
Da questa cultura, condivisa con gli adulti e le agenzie che hanno il dovere di occuparsene, emerge una nuova idea della tutela, che concilia la tensione alla protezione con l'aspirazione all'autonomia e alla libertà, in un'ottica di prevenzione del rischio psicosociale e di promozione del benessere, nel quadro dello sviluppo complessivo dell'identità.

Giovanna Petrillo insegna Teoria e metodi della psicologia sociale, Dimensioni psicosociali del sé e dell'identità e Comunicazione di pubblica utilità presso la Facoltà di Sociologia dell'Ateneo Federico II di Napoli; inoltre insegna Psicologia sociale presso il Corso di Laurea in Psicologia dei processi relazionali e di sviluppo. È coordinatore del Dottorato in Psicologia della salute e prevenzione del rischio individuale e sociale, vice-direttore del Corso di perfezionamento in Management dei servizi sanitari della Facoltà di Sociologia dell'Ateneo Federico II di Napoli e presidente della S.I.P.SA. (Società Italiana di Psicologia della Salute). È componente della Direzione della Rivista Psicologia della Salute (Angeli). È autrice e curatrice di numerose pubblicazioni in ambito nazionale ed internazionale, tra cui: Psicologia sociale della salute. Salute e malattia come costruzioni sociali (Liguori, Napoli, 1996), Santé et Société. La santé et la malarie comme phénomènes sociaux (Delachaux et Niestlé, Neuchatel-Paris, 2000), con A. Labella, R. Felaco Dimensioni psicologiche nella gestione delle emergenze. Dalla riparazione del danno al potenziamento delle risorse (Liguori, Napoli, 2004), La salute tra scienza e conoscenza. Comunicazione pubblica & promozione della salute (Liguori, Napoli, 2004).


Filippo Petruccelli
Introduzione alla psicologia dell'educazione
2005, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 176
Prezzo: € 19,00
Editore: Franco Angeli

Di norma, per educazione si intende quell'attività tipicamente umana che, attraverso influenze e atti esercitati volontariamente da un individuo su un altro, tende a formare le disposizioni che corrispondono ai fini della società e della cultura in cui il soggetto è inserito. In questo senso, solo un approccio multidisciplinare può affrontare globalmente i numerosi problemi che il tema comporta.
L'educazione è quindi un fenomeno complesso, allo studio del quale contribuiscono numerose discipline come la pedagogia, la sociologia, l'antropologia, la psicologia, la politica, ecc. Questo volume presenta uno degli approcci possibili allo studio dell'educazione, quello psicologico, definendone i costrutti teorici, le metodologie di ricerca e i risvolti applicativi.
Il processo educativo affida la sua scientificità da un lato alle conoscenze psicologiche a cui fa riferimento, dall'altro alle metodologie di progettazione e di controllo che col tempo sperimenta.
Nel testo vengono presentati degli spunti teorici sull'educazione: l'apprendimento, la relazione d'aiuto, il counseling , la peer education , il disagio e la dispersione, i processi decisionali, il bilancio delle competenze. Vengono, inoltre, illustrati alcuni campi applicativi della psicologia dell'educazione: il contesto scolastico, i mass media e lo sport.
Un manuale introduttivo per avvicinare gli studenti dei corsi di laurea di Psicologia e Scienze della formazione alle principali problematiche della psicologia dell'educazione.

Filippo Petruccelli , avvocato, psicologo e psicoterapeuta., è professore associato di Psicologia dello Sviluppo presso l'Università di Cassino. Ha fondato e dirige la Scuola di Specializzazione in Psicoterapie Brevi ad Approccio Strategico dell'Istituto per lo Studio delle Psicoterapie. Ha organizzato, curandone gli atti, numerosi convegni nazionali ed internazionali ed è socio di varie società scientifiche, quali la AIP, la SIPs, la SIPG, la SIPSI, la SISS, la FIS. Ha pubblicato oltre centotrenta lavori teorici e sperimentali su riviste scientifiche e volumi, soprattutto nei campi della psicologia clinica, giuridica e dello sviluppo.


Cesare Freddi
La funzione del gruppo in adolescenza. Il gruppo dei pari, terapeutico e di classe. I seminari di Area G
2005, Collana: Psicoterapie, Pagine: 160
Prezzo: € 15,00
Editore: Franco Angeli

La cultura antropologica e psicologica del XX secolo è passata da una concezione dello sviluppo umano prevalentemente individualistica ad una di tipo relazionale; in questo ambito si è recentemente acceso un interesse particolare per lo studio dei gruppi dei pari nell'infanzia e nell'adolescenza, con l'intento di analizzarne le dinamiche, comprenderne le specificità e confrontarle con quelle dei gruppi degli adulti.
Il testo evidenzia l'incidenza della relazione tra pari nella formazione del sé in adolescenza e l'importanza del ruolo che essa svolge nel favorire e sostenere il processo di differenziazione, individuazione e separazione. Per l'adolescente, infatti, il gruppo dei pari è uno spazio transizionale al cui interno, attraverso il rapporto e il confronto con i coetanei, può tollerare sentimenti di solitudine e di discontinuità, vivere esperienze di identificazione, di gemellarità e di fusione, ricercare e costruire nuovi modelli e valori generazionali, sperimentare relazioni con l'altro sesso.
L'adulto, in un gruppo di adolescenti, può diventare un nuovo oggetto di identificazione e svolgere la funzione di organizzatore e differenziatore del mondo interno dell'adolescente, agevolando così il suo processo di soggettivazione e di costruzione dell'identità personale.
A partire da queste considerazioni il testo propone utili spunti di riflessione sia sulla funzione del gruppo - dei pari e scolastico - in adolescenza, sia sulla specificità ed efficacia dell'intervento terapeutico in setting gruppale in questo periodo evolutivo.
Il volume si articola in tre sezioni: la prima è dedicata al gruppo dei pari; la seconda al gruppo terapeutico e la terza si sofferma in particolare sul gruppo classe. Il taglio che contraddistingue le diverse parti rende il testo un utile strumento sia per gli psicoterapeuti di gruppo e gli psicologi scolastici sia, soprattutto nella terza parte, per gli insegnanti.

Cesare Freddi è psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico, direttore didattico di Area G Scuola di Psicoterapia a orientamento psicoanalitico per adolescenti e adulti. All'attività clinica e formativa affianca l'attività di ricerca, occupandosi del funzionamento mentale in adolescenza e dell'intervento clinico in vari contesti, in particolare nel setting di gruppo. In questo ambito ha pubblicato numerosi lavori.


Chodorow Joan
Danzaterapia e psicologia del profondo. L'uso psicoterapeutico del movimento espressivo e rituale
2005, pagine: 166
Prezzo: € 17.50
Editore: Red

La danzaterapia è una tecnica psicoterapeutica che deriva da ciò che C. G. Jung chiamava ‘immaginazione attiva’.
L’autrice ricorre alla propria esperienza personale di danzaterapeuta e psicanalista per sottolineare l’importanza di esprimere le proprie emozioni attraverso il corpo.
Ma il libro è anche l’occasione per tornare sui concetti fondamentali di Jung e discutere, sempre dal punto di vista della psicologia del profondo, le teorie sugli affetti.

Joan Chodorow, laureata in Filosofia, membro del C.G. Jung Institute di San Francisco, svolge la professione di psicoterapeuta. Della sua formazione culturale fanno parte gli studi di danza, così come l’esperienza di danzatrice professionale e di insegnante.


George Frankl
Esplorare l'inconscio
2005, Collana «Programma di Psic.Psichiat.Psicoter», pagine: 192
Prezzo €18,00
Editore: Bollati Boringhieri

Il libro presenta anzitutto una ricognizione di ampio respiro attraverso tutta la storia della psicoanalisi, a partire dalle sue radici nell’ipnosi e nel concetto ottocentesco di inconscio. L’ipnosi, il modello reichiano e il tema della fisicità e del linguaggio del corpo sono fra i temi più cari all’autore anche per quanto riguarda la sua pratica di psicoanalista. La trattazione, essenzialmente clinica, introduce il lettore nel cuore del metodo terapeutico di Frankl, collocabile nel filone della psicoanalisi particolarmente interessata agli aspetti psicosomatici, i cui riferimenti più classici sono Alexander, Balint, Ferenczi, Groddeck, Reich. Ma l’autore è anche attento ai rapporti tra psicoanalisi e cultura, filosofia, sociologia, antropologia (Adorno, Chodorow, Deleuze e Guattari, Foucault, Fromm, Koestler, Lash, Malinowski, Marcuse, Margaret Mead, Popper, Reik, Ricœur, Schrödinger, Sorokin) e agli sviluppi del pensiero psicoanalitico negli ultimi decenni (Bowlby, Fairbairn, Gedo, Kohut, Lacan, Róheim, Sandler, Segal, Spence, Spezzano). Scritto in un linguaggio piano e leggibile, il libro è ricco di informazioni e sarà utile nella formazione di psicologi, psichiatri e psicoanalisti, e anche dei medici di orientamento psicosomatico.

George Frankl, nato a Vienna, ha operato come psicoanalista a Londra, dove ha formato decine di psicoanalisti e psicoterapeuti. Tra i suoi interessi, la filosofia e le culture preistoriche. È autore di numerosi volumi che hanno avuto successo soprattutto negli Stati Uniti, fra i quali i due volumi di The Social History of the Unconscious, The Unknown Self e The Failure of Sexual Revolution. Exploring the Unconscious è il suo primo lavoro proposto in edizione italiana.


Gianna Friso , Patrizio Emanuele Tressoldi
TAP-D. Test delle Abilità Prassiche nella Disabilità
pagine: 82 + CD-ROM
Prezzo: € 39,00
Editore: Erickson

Il TAP-D è il primo strumento pubblicato in Italia per la valutazione delle prassie e delle abilità motorie relative alle competenze lavorative degli adolescenti e degli adulti con disabilità mentale e motoria. È adatto anche nei casi, meno gravi, in cui si abbiano soltanto delle difficoltà nell’utilizzare correttamente un oggetto per la sua funzione specifica, non si riescano a coordinare i movimenti oppure non si sappiano rappresentare i propri segmenti corporei e gli oggetti esterni nello spazio.
Le otto prove proposte verificano l’efficienza di altrettante abilità considerate necessarie per l’integrazione nel mondo del lavoro: concentrazione visiva, manipolazione fine, resistenza fisica, destrezza manuale, coordinazione oculo-manuale, costanza oculo-motoria, pianificazione motoria e prassie visuo-spaziali.
Oltre alle prove, il volume comprende un’accurata introduzione teorica e fornisce tutte le informazioni importanti per una corretta applicazione dello strumento e per la registrazione dei punteggi necessari per la preparazione di un profilo personale, essenziale per definire un percorso rieducativo specifico.
Al volume è allegato un CD-ROM che contiene copia degli allegati e dei protocolli stampabili e il software necessario per la somministrazione della prova di concentrazione visiva.

Gianna Friso. Psicologa, perfezionata in psicopatologia dell'apprendimento. Fa parte del Gruppo MT ed è autrice di materiali e contributi di ricerca in campo educativo.
Patrizio Emanuele Tressoldi. Ricercatore presso il Dipartimento di Psicologia Generale dell'Università di Padova. Si occupa prevalentemente di metodologie per l'analisi e il trattamento dei disturbi di apprendimento e di ricerca sugli effetti dell'apprendimento cooperativo.


Valerio Albisetti
Diventa ciò che sei. Un cammino di psicospiritualità cristiana
2005, Collana: Psicologia e personalità
Prezzo: € 9,00
Editore: Paoline

L’idea portante del volume è quella di riscoprire il valore della propria individualità come dono che Dio ha fatto all’uomo creandolo. E per riuscirvi bisogna innanzitutto contare sull’aiuto di Gesù, il Cristo. È Lui il Guaritore in assoluto, afferma V. Albisetti. Ma non si devono trascurare i mezzi a disposizione per guarire le ferite della vita, le negatività sperimentate nell’infanzia o nell’età adulta, tutti quei limiti che non hanno permesso uno sviluppo armonico della propria personalità.
Prenderne coscienza e riappropriarsi del proprio io come valore ineludibile della persona modellandolo sull’Io del Cristo come traspare dalla Scrittura. Molte, infatti, sono le citazioni della Sacra Scrittura a conferma e stimolo del suo pensiero formativo. È ciò che l’Autore chiama psicospirtualità cristiana, in quanto il tutto è pervaso da una forte componente spirituale. Frequenti sono anche i richiami autoreferenziali dell’Autore che si pone quasi come “io narrante”. Senz’altro come “presenza accanto” a chi legge.
Un volume di psicologia che “accompagna” la persona nel discernimento del sé, nell’individuare conflitti da superare e “strumenti” da utilizzare per la crescita armonica del proprio io.


Ravasi Bellocchio L.
Sogni senza sbarre. Storie di donne in carcere
2005, Collana : Collana di psicologia analitica, pagine: 196
Prezzo: € 15,50
Editore: Raffaello Cortina

Per circa due anni Lella Ravasi Bellocchio ha incontrato, nel carcere milanese di San Vittore, un gruppo di donne di differenti età e paesi di provenienza, quasi tutte con figli. L’autrice ha lavorato con queste donne attraverso i loro sogni, in un “setting” molto particolare: una cella, sigillata da otto porte di ferro che ogni volta si chiudevano alle sue spalle. “Sogni senza sbarre” racconta l’esperienza dell’analisi in modo rivoluzionario, ponendo le basi per una nuova lettura e interpretazione della realtà femminile fuori e dietro le sbarre.

Lella Ravasi Bellocchio lavora a Milano come analista junghiana. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Di madre in figlia” (1987), “La lunga attesa dell’angelo” (1992) e “Come il destino” (1999).


Barbetta P.
Anoressia e isteria. Una prospettiva clinico-culturale
2005, Collana : Psicologia clinica e Psicoterapia, Pagine: 166
Prezzo: € 16,00
Editore: Raffaello Cortina

Esiste una libido alimentare che possa essere considerata il fulcro della costellazione anoressica? I legami tra i sintomi psicosomatici e l’abuso sessuale sono scontati come spesso si è indotti a credere? E come parlano le anoressiche della loro condizione quando lo sguardo dello psicologo è assente, per esempio quando dialogano in rete sulla propria sofferenza riguardo al rapporto con il cibo e con il corpo? A queste domande insolite quanto importanti risponde il volume di Pietro Barbetta che, sulla base di una ricerca etnografica e di esperienze terapeutiche individuali e familiari, ripensa l’anoressia integrando la prospettiva clinica con quella culturale e antropologica.

Pietro Barbetta è professore di Psicologia dinamica all’Università di Bergamo e didatta presso il Centro milanese di terapia della famiglia.


Francesca Emili
Una casa per un pò. Dall'abuso alla comunità per minori. Una storia vera
2005, Pagine: 128
Prezzo: € 8.00
Editore: Magi

Una storia vera di allontanamento dalla famiglia d'origine di due fratelli, Valeria e Michele, e la loro vita o, meglio, tentativi di ritrovare la vita da bambini nella comunità per minori. Prelevati dalla scuola da una volante della polizia, senza avere il tempo chi di salutare la compagna di banco chi di prendere la penna preferita, Michele e Valeria vivono ciò che noi sappiamo sia «l'allontanamento d'urgenza». Michele e Valeria sono bambini e non capiscono che portarli via da casa è per prendere distanze, fisiche e mentali, dalla situazione traumatica nella quale vivevano, per ridurre al minimo il rischio d'insorgenza di sindromi gravissime, per ridare loro la tranquillità di pensare che d'ora in poi saranno finalmente i grandi a risolvere ogni problema, per provare a restituire loro l'infanzia. Ma Michele e Valeria non lo sanno e domandano: «Perchè ci hanno portato via? E se ci trovano? Questa è una prigione per i bambini?». Uno spaccato di vita nella comunità per minori, in dodici settimane di lotta, da parte di tutti, per riacciuffare l'infanzia.

Francesca Emili, nata nel 1973 a Roma, è laureata in psicologia e da anni si occupa delle emergenze sociali. Già impegnata in un team d'intervento con, tra gli altri, il compito di pronta accoglienza dei minori a rischio e vittime di maltrattamenti e abusi, attualmente presta la sua opera presso una casa-famiglia di Venezia. È autrice di scritti inerenti l'intervento d'urgenza nell'infanzia.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

Dismorfismo corporeo

L’interesse sociale nei confronti del Disturbo di Dismorfismo Corporeo (BDD) è cresciuto solo recentemente nonostante sia stato documentato per la prima volta n...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters