Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.238 - 5.1.2006

on . Postato in News libri e riviste | Letto 306 volte

  • Volontariato: professione benessere. Il benessere organizzativo nel non profit
  • Donne e professione. Percorsi della femminilità contemporanea
  • Musicopedagogia. L'esperienza sonoro-musicale come aiuto alla persona nella relazione pedagogico clinica
  • Pronto... mamma. Le risposte agli interrogativi più frequenti sui bambini da zero a tre anni
  • CreAttività. Manuale per stimolare la creatività negli adolescenti
  • Gioco d'azzardo e morale. Una tossicomania senza farmaci. Il giocatore.
  • Il racconto che trasforma. Testo e scrittura nella costruzione della persona
  • Piccolo dizionario. La ricerca della bellezza. La via estetica per migliorare se stessi e il mondo
  • Essere neonati. Osservazioni psicoanalitiche
  • Il viaggio con i bambini nella psicoterapia
  • La depressione in adolescenza

Eu-tròpia
Volontariato: professione benessere. Il benessere organizzativo nel non profit
2005, Collana: Psicologia delle organizzazioni - diretta da Enzo Spaltro, Pagine: 112
Prezzo: € 13,00
Editore: Franco Angeli

La ricerca sul benessere nell'ambito del volontariato, evidenziando indicatori personali e professionali di benessere e malessere, fornisce utili suggerimenti per prevenire situazioni di disagio e sindromi da lavoro (ansia, mobbing, stress, depressione e burn out); evidenzia le strategie di coping e di promozione del benessere che, a "costo zero" o con pochi investimenti economici, consentono la promozione del benessere. Da questa ricerca si ricavano utili indicazioni e best practices trasferibili anche ad altre tipologie organizzative.
Questo libro è rivolto non solo ai responsabili di organizzazioni di volontariato, ma agli psicologi del lavoro e ai formatori e consulenti che intervengono nelle organizzazioni, siano esse pubbliche, private o del non profit e, soprattutto, sarà di sicuro interesse per i direttori delle Risorse Umane e per gli specialisti dell'Area Personale che respirano il clima organizzativo e sono responsabili del benessere e/o del malessere delle persone al lavoro.

"È confortante che la condivisione, la disponibilità verso l'altro, la collaborazione si dimostrino elementi importanti nel raggiungimento del benessere, e la considerazione che "regalando benessere, si raggiunge benessere" è un incoraggiamento per tutti noi" (Gianni Ravasi, Presidente Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Sezione Milanese).


Valeria Schimmenti
Donne e professione. Percorsi della femminilità contemporanea
2005, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 224
Prezzo: € 20,00
Editore: Franco Angeli

Quali sono i percorsi di sviluppo che contribuiscono a determinare la specificità dell’essere donna? E come, nel contesto storico e sociale attuale, tale specificità si esplicita declinandosi in differenti status e ruoli? Questo volume intende rintracciare i fili individuali, relazionali e sociali che si sono intrecciati e sviluppati attorno e attraverso la donna come premesse per l’esplorazione del vissuto individuale e dell’immaginario sociale inerente alla scelta e all’identità professionale di persone che vivono una molteplicità di ruoli.
Indagare il legame tra le problematiche intrinsiche all’identità femminile, gli stereotipi e le difficoltà presenti nei contesti con i quali le donne si confrontano è il leit motiv che accompagna l’intero volume. Il lavoro è strutturato secondo un’ottica di genere, la sola capace di dare conto dei fenomeni di sex-typing presenti negli ambiti lavorativi
Le ricerche che fanno da supporto all’analisi prospettano un immagine di donna in transizione: sospesa tra vecchie problematiche e modelli tradizionali di identificazione e la nascita di nuovi modi di essere donna. L’obiettivo perseguito è suscitare riflessioni sulla condizione attuale della donna lavoratrice, sul cambiamento del terreno di conflitto tra donne e società sulle modalità di gestione delle proprie aspirazioni e mete.

Valeria Schimmenti, è professore di Psicologia dello Sviluppo nella Facoltà di Psicologia 1 dell’Università di Roma La Sapienza. I suoi studi vertono sui modelli e meccanismi dello sviluppo socio affettivo tra il versante personale e quello sociale. Per le edizioni Angeli ha pubblicato: Il problema della scelta. Un’indagine nella scuola media dell’obbligo (1991); Il computer: rappresentazione ed apprendimento nell’età scolare (1996); Identità e differenze etniche. Strategie d’integrazione (2° ed. 2003).


Mauro Carboni
Musicopedagogia. L'esperienza sonoro-musicale come aiuto alla persona nella relazione pedagogico clinica
2005, pagine: 128
ISBN: 88-7487-293-3
Prezzo: € 10.00
Editore: Magi

La Musicopedagogia si colloca in un ambito d'intervento specifico della relazione d'aiuto realizzata dal pedagogista clinico. È un metodo che offre l'opportunità
di una nuova e diversa dimensione comunicativa, facilitando il potere trasformativo
di ogni atto conoscitivo, inteso come un agire continuo, in evoluzione, un'assimilazione che conduce all'estensione dell'essere. La gamma delle proposte musicopedagogiche offre alla persona nuovi ambiti d'espressione, risorse e capacità che trovano consolidamento nella potenzialità dialettica delle esperienze sonoro-musicali.
In questi termini l'evoluzione creativa e la gratificazione, insite nel concretizzare
i propri gesti espressivi, divengono elementi determinanti per la focalizzazione del percorso di crescita e di cambiamento, contribuendo a definire nuove progettualità.

Mauro Carboni è pedagogista clinico, musicoterapista e docente presso l'Università degli Studi di Roma IV – IUSM, la SSIS del Lazio e l'ISFAR Post-Università delle Professioni. È autore di numerosi articoli pubblicati su «Pedagogia Clinica-Pedagogisti Clinici» e di vari libri e saggi in ambito pedagogico, didattico e musicoterapico.

 

D'orsi Laura
Pronto... mamma. Le risposte agli interrogativi più frequenti sui bambini da zero a tre anni
2005, Collana: Quaderni per crescere, Pagine: 96
ISBN: 88-8358-737-5
Prezzo: € 9.00
Editore: Armando

Che sollievo sapere che c'è sempre qualcuno all'altro capo del telefono pronto ad ascoltarci! "pronto mamma" è come una linea diretta con l'esperto creata per tutte le donne alle prese con le prime difficoltà legate alla crescita e all'educazione dei prorpri bambini.


F. Di Mari , P. Misesti
CreAttività. Manuale per stimolare la creatività negli adolescenti
2005, Pagine: 184
ISBN: 88-89197-65-X
Prezzo: € 15,00
Editore: La Meridiana

Creatività significa crescere. Infatti sperimentando se stessi nell’esplorazione delle diverse possibilità, si cresce. E impara a mettere in relazione il proprio complesso mondo interiore con quello esteriore, osservandolo in modo originale, assegnandogli significato e modificandolo. Per dirla con Winnicott, “è solo nell’essere creativo che l’individuo scopre il sé”. Specie con gli adolescenti, la creatività serve a instaurare una relazione positiva con la realtà, sviluppando al tempo stesso fiducia in se stessi e nelle proprie potenzialità. Per i giovani - ai margini della società degli adulti e, quindi, con possibilità più limitate - vivere strategie creative significa soddisfare il bisogno di autonomia e di affrancamento dalle appartenenze familiari. Nei percorsi proposti in questo volume, ricco di suggerimenti operativi e assolutamente inedito, la creatività è un processo applicabile in qualunque situazione: per fare un ricamino a punto croce, scrivere un libro o risolvere un problema di fisica quantistica. Gli insegnanti, educatori e operatori sociali si preparino: la creatività costa fatica, impegno, energie. Il pensiero di Galileo prima di entrare a far parte del senso comune scatenò un putiferio. La deviazione dalla norma, il cambiamento, la novità suscitano resistenze, disapprovazione, biasimo. Eppure solo il pensiero creativo produce mutamento. Pensateci: in fondo, educare alla creatività significa investire nel futuro.

Francesca Di Mari, sociologa, è impegnata in attività di ricerca e in campo educativo, come educatrice e come progettista per interventi formativi nelle scuole.
Paola Misesti, pedagogista, è impegnata da anni in campo educativo, presso il Centro Studi Prospettive di Como, sia come educatrice che come progettista per interventi formativi nelle scuole. Si divide tra l'Italia e gli stati Uniti dove approfondisce e perfeziona la sua formazione pedagogica.


Dionigi Tettamanzi, Luigi Cancrini, Fëdor Dostoevskji
Gioco d'azzardo e morale. Una tossicomania senza farmaci. Il giocatore.
2002, pagine: 236
Prezzo: € 10.00
Editore: Edup

Un documento di critica verso il gioco d'azzardo e un'analisi dettagliata del gioco come forma di dipendenza attraverso la lettura del romanzo di Dostoevskji.

 

Diego Garofalo
Piccolo dizionario. La ricerca della bellezza. La via estetica per migliorare se stessi e il mondo
2003, Area tematica: Psicologia, pagine:144
Prezzo: € 9.00
Editore: Edup

La bellezza va cercata ove appare e ove si nasconde. In questo senso, la bellezza diventa un tutt'uno con l'amore per la vita e la cura della bellezza può diventare la via per essere migliori.

Diego Garofalo è psicologo, psicoanalista e saggista. Esponente della psicoanalisi interpersonale e culturalista, ha pubblicato: La psicoanalisi interpersonale. Introduzione all’opera di Karen Horney (Padova, 1979); Psicologia e scuola (Roma, 1979); Prevenzione, scuola e territorio (Roma, 1981); Prevenzione psicosociale e salute (Roma, 1989). Per la Edup ha già pubblicato: Una psicoanalisi a misura d’uomo. Le nuove vie dei neofreudiani (Roma, 1995); L’importante è essere normali (Roma, 1998); Piccolo dizionario delle dipendenze psicologiche (Roma, 2000); Analisi di gruppo (Roma, 2001); Piccolo dizionario. Il Male di vivere (Roma, 2002); Piccolo dizionario. La ricerca della bellezza (2003); Le nostre ansie quotidiane (2005).


Dina Vallino, Marco Macciò
Essere neonati. Osservazioni psicoanalitiche
2004, Collana: La camera dei bambini, Pagine: 264
ISBN: 8826315558
Prezzo: € 21,00
Editore: Borla

Che cosa prova un bambino nei suoi primi quattro mesi di vita? Significa qualcosa per un neonato essere un neonato? Queste domande stanno al cuore della ricerca psicoanalitica sul neonato a partire da Freud.
Ma dopo 50 anni di Infant Observation la riposta può essere di molto approfondita.
L’Infant Observation permette di andare in profondità nella comprensione di un neonato come persona, in varie situazioni del tutto quotidiane della sua vita (in braccio alla sua mamma, insieme a lei, senza di lei, col papà, con fratelli e sorelle ecc.). Emerge un mondo di vita che non è raggiungibile con i metodi osservativi della psicologia evolutiva e che ci mette in contatto con l’angoscia esistenziale del neonato che rapidamente trascorre, con le cure appropriate dell’ambiente, in felicità di vivere.
Dalle Osservazioni scaturiscono i momenti salienti della vita di un “comune” normale neonato: la primissima vita sentimentale e il suo movimento; gli iniziali lampi di pensiero e sequenze ideative; gli albori dell'intenzionalità; il riconoscimento da parte della madre di ciò che prova il suo bambino è un elemento organizzatore del suo "senso di esistere".
La seconda parte del libro ," Ambienti emotivi del neonato", è particolarmente destinato ai genitori e ai loro problemi di “adulti soccorritori”.
La tesi degli Autori è che la complessità della crescita mentale di un neonato è tale che persino i genitori più dediti e affettuosi si imbattono in difficoltà di comprensione e soccorso del loro bambino, ma può aiutarli a uscire dai momenti di crisi la loro capacità di immaginare e anche giocare e divertirsi col bambino, festeggiarne la sua esistenza.
Vengono presentate situazioni osservative del primo anno di vita in cui è sottolineato come sia una vera e propria arte della madre e del padre suscitare nei fratelli affetto e solidarietà nei figli invece che attivare rivalità e gelosia.
Gli Autori sono convinti che la presenza di un neonato è, anche per i suoi adulti, un’occasione unica di crescita mentale.

Dina Vallino. Psicoanalista con funzioni di training della Società psicoanalitica italiana e psicoanalista infantile, da anni conduce gruppi di Infant Observation secondo il metodo di Esther Bick. Con le Edizioni Borla ha pubblicato "Raccontami una storia. Dalla consultazione all’analisi dei bambini" (premio Gradiva 1999).
Marco Macciò. Filosofo e saggista, studioso di storia della psicoanalisi, ha pubblicato" Il pendolo di Galileo" (ESI, Napoli).


Maria Luisa Algini
Il viaggio con i bambini nella psicoterapia
2003, Collana: La camera dei bambini, Pagine: 224
ISBN: 8826315078
Prezzo: € 17.50
Editore: Borla

Un "viaggio" speciale, quello analitico. Non è possibile pensarne un'unica versione, come fosse un itinerario organizzato e collaudato che si realizza secondo un modulo costante: stesse strade, stessi mezzi di spostamento, stesse soste, stesse mete.
Dovrò parlare di tanti "viaggi", con tanti bambini, per far intuire cosa può essere un Viaggio analitico. Di tanti momenti, per far immaginare le tante cose che vi possono accadere.
Di tanti modi di procedere e di concludere. Perché ciascuno procede a misura delle proprie risorse. E soprattutto della propria sofferenza.
Questo libro vorrebbe tentare di far intuire a chi è fuori, genitori, insegnanti ed educatori, il senso di quanto succede dentro, durante quel Viaggio in cui direttamente o indirettamente si potrebbe essere o si è già coinvolti. E di far intravedere come per giungere alla meta sia necessaria, in vario modo, la partecipazione profonda di tutti.
Fatto di capitoli brevi, che non intendono "spiegare" sistematicamente quanto avviene in una psicoterapia, ma piuttosto far "intuire", alludere, aiutare a immaginare quanto accade oltre la soglia della stanza d'analisi, non è una trattazione sistematica ma piuttosto un percorso di sentieri multiformi che si incrociano e si intersecano.

Maria Luisa Algini vive e lavora a Roma. È membro ordinario della Società italiana di Psicoterapia Psicoanalitica dell'Infanzia e dell'Adolescenza (SlPSiA) e Docente al Corso di Psicoterapia ASNE-SIPSiA.
Autrice di numerosi lavori scientifici, per le Edizioni Borla dirige la collana La camera dei bambini, dove sono apparsi II transfert nella psicoanalisi dei bambini e La depressione nei bambini, scritti in collaborazione.


Dominique J. Arnoux
La depressione in adolescenza
2005, Collana: Identità e carattere, Pagine: 160
ISBN: 8826315655
Prezzo: € 19.00
Editore: Borla

Età di conflitti, di cambiamenti, l’adolescenza è anche un periodo particolarmente esposto alla depressione. Dalla depressività – noia, morosità – alla depressione caratteristica, le depressioni mascherate – anoressia bulimia, inibizioni, fobie scolari – all’atto suicidario, questo libro fa il punto sulle espressioni depressive in adolescenza.
Come appare la depressione? Dietro quali forme si mantiene? Come trattare gli stati depressivi? Tante questioni alle quali risponde quest’opera, incrociando approcci teorici e clinici.
Questo libro si rivolge a tutti coloro che s’interessano degli adolescenti, qualunque sia il loro campo di esercizio. Riproponendo gli approcci tradizionali, permette di portare un altro sguardo sulla depressione in adolescenza.

Dominique J. Arnoux è psichiatra e psicoanalista. E’ membro ordinario della Società Psicoanalitica di Parigi. Oltre alla sua attività privata di psicoanalista, è direttore di un centro di consultazioni e di trattamenti per bambini e adolescenti: il CMPP dell’associazione del Centro Etienne Marcel, nel cuore di Parigi. Egli abborda il tema della depressione in adolescenza a partire da un’ampia esperienza maturata in ospedale, istituzioni di cura e organismi di ricerca.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo. È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione a mod...

News Letters