Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.259 - 1.6.2006

on . Postato in News libri e riviste | Letto 261 volte

  • La coppia come paziente. Relazioni patologiche e consultazione clinica
  • Pubertà e adolescenza. Il tempo della trasformazione: segnali di disagio tra gli 11 e 14 anni
  • Il fascino discreto della famiglia. Mutazioni familiari e nuove competenze
  • La triade schizofrenica
  • Figli di un tappeto volante. Strumenti e percorsi per affrontare in classe l'adozione e situazioni familiari non tradizionali
  • Dinamiche e strategie del colloquio clinico
  • Genitori per amore: Le domande cruciali sui figli e sul loro futuro
  • Bambini agitati e disattenti
  • Vulnerabilità alla psicosi. Uno studio psicoanalitico
  • Psicoterapia psicoanalitica

Fabio Monguzzi
La coppia come paziente. Relazioni patologiche e consultazione clinica
2006, Collana: Psicoterapia della famiglia, Pagine: 160
Prezzo: € 16,00
Editore: Franco Angeli

In numerosi e diversificati contesti, psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, neuropsichiatri ed operatori socio-sanitari si confrontano con una crescente domanda d'aiuto formulata dalle coppie, a seguito di crisi della relazione coniugale o a causa di problematiche genitoriali.
Il volume propone alcune linee di osservazione e modalità di intervento con la coppia in un ambito consulenziale. L'attenzione è rivolta alla costruzione di un contesto di ascolto sensibile e rispettoso, in grado di coniugare, in un unico atto di comprensione, l'intreccio emotivo inconscio tra i partner e gli aspetti interattivi e relazionali della coppia.
La proposta dell'autore è il recupero di una dimensione clinica come fase preliminare in cui effettuare un processo diagnostico relazionale; l'obbiettivo è di mettere in evidenza gli indici di rischio ed i nuclei patologici, le aree funzionali di scambio della coppia e, complessivamente, i fattori prognostici, permettendo così di proporre soluzioni cliniche specifiche. La consultazione diagnostica, condotta con i principi evidenziati si configura come un processo dinamico trasformativo che può assumere, per molte situazioni, le caratteristiche proprie di un trattamento breve.
Il volume, rivolto a quanti si occupano di interventi clinici con le coppie, rappresenta un utile strumento per stimolare la riflessione dei terapeuti esperti e per accompagnare i terapeuti in formazione nel vivo dell'esperienza clinica con le coppie.

Fabio Monguzzi, psicologo e psicoterapeuta, si occupa da molti anni di clinica della relazione di coppia. Libero professionista, vive e lavora a Milano dove collabora con lo Studio associato dell'Associazione per la Ricerca in Psicologia Clinica (ARP) e con il Centro di Terapia Familiare dell'Asl Città di Milano. Docente presso European Institute of Systemic-relational Therapy (EIST), è autore di numerosi contributi sui temi delle relazioni di coppia e familiari.


Luisa Carbone Tirelli
Pubertà e adolescenza. Il tempo della trasformazione: segnali di disagio tra gli 11 e 14 anni
2006, Pagine: 240
Prezzo: € 25,00
Editore: Franco Angeli

Abbiamo circoscritto una fascia d'età, quella che va dagli 11 ai 14 anni, il tempo della trasformazione che prepara e scandisce - con la percezione - che sono in atto cambiamenti fisici e psichici che porteranno inevitabilmente a divenire adulti, - l'esordio dell'adolescenza.
Ci si è tradizionalmente riferiti alla pubertà come ad un evento proprio della sfera biologica, mentre con la parola adolescenza si definisce un'esperienza protratta nel tempo con delle caratteristiche legate alla storia del soggetto ed ai i suoi vissuti anche in relazione ad un appartenenza familiare e sociale.
Come psicoanalisti, come osservatori del mondo interno, ma anche delle modalità relazionali degli individui, sappiamo però che il tempo che accompagna i cambiamenti pubertari, se è vero che mette in primo piano il corpo con le sue trasformazioni, attiva contestualmente una specifica fantasmatizzazione che invade lo scenario dell'immaginario. Ciò crea uno scompaginamento del mondo interno che testimonia, nell'organizzazione dell'Io, la presenza incalzante di tematiche e problematiche che investono l'identità.
Nei ragazzi di quest'età spesso rileviamo i repentini cambiamenti di umore e comportamento, i cali di attenzione e di rendimento scolastico, l'apertura totalizzante a nuovi interessi e persone, ma anche l'isolamento e la chiusura nei confronti dei coetanei e il timore del gruppo, l'eccessivo investimento narcisistico del proprio corpo a scapito dei rapporti oggettuali. Ed è da tutto ciò che deriva l'incertezza del confine tra normalità e patologia.
Il libro si propone di studiare questi scenari attraverso scritti teorici e clinici. È rivolto agli psicoterapeuti ma anche ad altri operatori che si relazionano a ragazzi di questa età. È diviso in tre parti.
La prima, Identità e identificazione tratta delle identificazioni con il padre e con la madre, costitutive dell'identità, va quindi al cuore del compito che si pone all'individuo con l'esordio dell'adolescenza. La seconda, Prodromi ed esordi del disturbo. Il trattamento, affronta il tema degli esordi e pone alcuni problemi di tecnica. La terza, I ragazzi ed il mondo degli adulti, è dedicata all'ambiente sociale in cui sono inseriti i ragazzi e al supporto che come psicoterapeuti possiamo offrire a genitori e insegnanti.

Luisa Carbone Tirelli, psicoterapeuta dell'età evolutiva. Presidente dell'Associazione Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica Infantile (A.I.P.P.I.)


Angela Maria Di Vita, Maria Garro
Il fascino discreto della famiglia. Mutazioni familiari e nuove competenze
2006, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 216
Prezzo: € 22,00
Editore: Franco Angeli

Il volume focalizza l’attenzione sulle evoluzioni intergenerazionali nonché sugli eventi, normativi e non, che propone il ciclo di vita della famiglia.
Alla coppia, attrice principale delle relazioni, è richiesto un notevole impegno non solo nella sperimentazione di nuovi e diversi modelli di appartenenza al familiare, ma anche nella concretizzazione della consapevolezza genitoriale.
In tal senso la prima parte del volume esamina l’aspetto relativo al percorso individuale dei partner impegnati nello svincolo dalla famiglia d’origine e nella costruzione di un’identità sociale (doppia carriera); una seconda parte riguarda la ricerca di una solidarietà coniugale che possa garantire il superamento degli ostacoli che mettono in gioco la genitorialità sociale (adozione e procreazione assistita). Una terza ed ultima parte, infine, affronta situazioni specifiche entro le quali il ruolo genitoriale può essere espresso attraverso manifestazioni di violenza (abuso) o, ancora, a causa di patologie per mezzo di una richiesta di un intervento esterno, di intenso impatto emotivo, e strettamente correlato ad un’esigenza individuale, familiare e sociale.
Situazioni, in particolare, che rinviano alla questione generale del volume circa la valutazione dell’efficacia degli interventi, in una visione ecologica e nel rispetto di prospettive multiple.
Il volume è rivolto, oltre che a studenti di psicologia e di scienze dell’educazione, alle diverse figure professionali (psicologi, neuropsichiatri, educatori, operatori di comunità) e a quanti lavorano con le famiglie in contesti di prevenzione, di intervento e di sostegno.

Angela Maria Di Vita è professore ordinario di Psicodinamica dello Sviluppo e delle relazioni familiari e di Psicodinamica dell’Intervento Clinico con le famiglie presso la Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli studi di Palermo. Tra le sue pubblicazioni più recenti per le nostre edizioni: Oltre Proserpina (2000), La famiglia che nasce (2002); Genitorialità a rischio (2004); La valutazione della famiglia (2005).
Maria Garro è psicologa, ricercatore in Psicologia Sociale, presso la Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli studi di Palermo.


Danilo Solfaroli Camillocci , Gaspare Vella
La triade schizofrenica
2006, Pagine: 160
Prezzo: € 18,00
Editore: Franco Angeli

L’elemento centrale di questo libro è la triade genitori-figlio, studiata anche sotto un profilo finora poco considerato dalla letteratura sistemica: i legami di genere. Il volume si propone di guidare il lettore nel mondo della famiglia in cui si manifesta un sintomo schizofrenico, presentando un modello trigenerazionale, i cui elementi focali sono:
- l’esistenza di meccanismi ad impatto schizofrenogeno già nelle famiglie di origine dei genitori;
- la formazione della coppia coniugale in base all’attesa totalizzante di un rapporto perfetto, da cui origina lo stallo secondo due modalità fondamentali: “per opposizione” e “per raggiro”;
- la reciproca attribuzione di “ruoli-maschera” da parte dei coniugi/genitori, cui si ancora l’esperienza del figlio futuro paziente;
- la presenza nella famiglia di un’altra triade, definita “eccitata”;
- l’improvvisa invalidazione dell’esperienza del figlio, con frammentazione del Sé e insorgere di comportamenti provocatori intesi a ricostruire una valida trama della propria esperienza.
Vengono riportati casi clinici, risultati di follow up, modalità terapeutiche e problemi incontrati.

Danilo Solfaroli Camillocci, psicologo e psicoterapeuta sistemico-relazionale, lavora a Roma ed è didatta dell’Istituto Italiano di Psicoterapia Relazionale. È autore di numerose pubblicazioni sulla realtà familiare, tra cui Né con te né senza di te, la coppia in stallo con Gaspare Vella, La tana del coniglio, Identità e relazioni con Enrico Visani e Ridere, ridere, ridere ancora con Monica Vella.
Gaspare Vella, già professore ordinario di Clinica Psichiatrica, titolare della 1a Cattedra di Psichiatria e primario del Servizio Speciale di Psicologia Clinica e Psicofarmacologia del Policlinico Umberto I di Roma, è stato presidente della Società Italiana di Psichiatria. È autore di numerose pubblicazioni italiane e straniere, tra cui Il concetto di depersonalizzazione, Le allucinazioni tattili, Gli stati d’ansia, Gli esiti della schizofrenia, Psicoterapia relazionale, Il paradosso e il sistema familiare con Camillo Loriedo, Né con te né senza di te, la coppia in stallo con Danilo Solfaroli Camillocci, Psichiatria e psicopatologia. Manuale per medici e psicologi e Metodologia della diagnosi in psicopatologia con Massimiliano Aragona.


Simona Giorgi
Figli di un tappeto volante. Strumenti e percorsi per affrontare in classe l'adozione e situazioni familiari non tradizionali
2006, pagine: 104
Prezzo: € 11.00
Editore: Magi

Il volume presenta percorsi educativi finalizzati all'accoglienza del bambino adottato o quello proveniente da famiglie non tradizionali nella classe e nella scuola. Alla parte teorica del libro, destinata all'esame delle nuove esigenze imposte alla didattica dai cambiamenti e dall'evoluzione della società moderna, seguono proposte operative da adottare nella pratica quotidiana. Percorsi creativi, percorsi per immagini, angoli delle confidenze sono solo alcune delle idee mirate a condividere e ad accettare la diversità e a costruire un buon clima emotivo, base imprescindibile per qualunque apprendimento. Riuscire a far sentire i bambini in classe a proprio agio, promuovendo sentimenti di autonomia e collaborazione e atteggiamenti positivi nei confronti di sé e degli altri, è la finalità principale di questa trattazione. Ricco di consigli pratici e di idee originali, il libro vuole stimolare – attraverso la ricchezza insita nella diversità – la creatività, in primis delle insegnanti affinché diventino capaci di trasmetterla agli alunni. Un grande merito di questo libro è costituito anche dai consigli su cosa, con un bambino adottato, non bisognerebbe fare. Perché è ancora possibile, ahimè, incontrare una maestra che, trascurando storie e contesti familiari, chiede agli alunni di portare le foto «di quando eravate appena nati».

Simona Giorgi, psicologa psicoterapeuta, specializzata in terapia e mediazione familiare presso l'Istituto di Terapia Familiare di Firenze, è Responsabile del Centro di Terapia Familiare dell'Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia e Adolescenza della ASL3 di Pistoia. Si occupa da anni di adozioni ideando e curando progetti in favore dei bambini e degli adolescenti adottivi e conducendo gruppi per i genitori.Ha curato per le Edizioni Magi il volume Cavalcando l'arcobaleno.


Roberto Pani Samanta Sagliaschi
Dinamiche e strategie del colloquio clinico
2006, pagine: 208
Prezzo: € 16,10
Editore: Carocci

Il colloquio riveste un ruolo significativo nella nostra vita, in ambito familiare, professionale e sociale; si propone di comprendere ciò che avviene nell’altro, di scoprire il modo in cui sperimenta la situazione e di individuare il suo vissuto. Il colloquio clinico costituisce un incontro rappresentato da andamento e modalità di conduzione in assoluto singolari. In particolare, pur essendoci in parte una standardizzazione delle condotte e delle accortezze tecniche, tale momento viene vissuto in forma personalizzata, non solo in riferimento al tipo di problema del paziente, ma anche in base alla personalità e alle caratteristiche professionali del conduttore. Ciò che conta nel colloquio è prima di tutto la relazione dinamica che si stabilisce tra i partecipanti, che non solo rende efficace e terapeutico lo strumento, ma ne detta quindi le modalità operative e le condizioni di sviluppo. Questo è valido sia in relazione al colloquio clinico vero e proprio, sia al suo impiego in campi disciplinari differenti. Il volume propone al lettore una panoramica sul colloquio, sulle dinamiche e sulle strategie che avvengono al suo interno, focalizzando l’attenzione sul colloquio nell’infanzia e nell’adolescenza e analizzando, inoltre, i diversi contesti di applicazione dello strumento.

Roberto PANI è professore di Psicologia clinica all’Università “Alma Mater” di Bologna, membro e docente all’Istituto di Milano della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica, docente all’Istituto COIRAG di Padova. Insegna, inoltre, in diverse altre Scuole di Psicoterapia Psicoanalitica.
Samanta SAGLIASCHI è psicologa, perfezionata in Criminalistica medico-legale. Svolge attività di ricerca presso la Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.


Dumesnil Francois
Genitori per amore: Le domande cruciali sui figli e sul loro futuro
2006, pagine: 312
Prezzo: € 16.00
Editore: San Paolo

Le principali questioni educative che ogni genitore prima o poi si trova ad affrontare concretamente, dalla nascita all’adolescenza dei figli, in forma di domande e risposte.
Ogni “capitolo” è in realtà una domanda, alla quale – in non più di 2-3 pagine – viene data una risposta. Le domande sono 90 e sono state distribuite nelle 4 parti che compongono il libro: le aspettative dei genitori (es: Quale posto spetta al padre?), la personalità del bambino (es: Si può criticare un bambino senza distruggerlo interiormente?) i problemi del bambino (es: Mio figlio ha continui sbalzi d’umore. A che cosa devo attribuirli?) e la famiglia e la società (es: Quale ruolo spetta ai nonni nell’educazione dei figli?).
Un libro concreto, chiaro, affabile, equilibrato e rasserenante.

François Dumesnil è dottore in Psicologia. Lavora all’ospedale Rivière-des-Prairies di Parigi e ha consigliato numerosi genitori alle prese con bambini in difficoltà.


Phelan Thomas W.
Bambini agitati e disattenti
2006, pagine 192
Prezzo: € 16.50
Editore: Red

I disturbi da deficit di attenzione e iperattività (DDAI) sono in tutto il mondo oggetto di una sempre maggiore attenzione. Essi si manifestano nel bambino con eccessi di impulsività e irrequietezza, indisciplina in famiglia e a scuola.
Questo testo espone con estrema chiarezza quali terapie e quali atteggiamenti adottare per gestire il comportamento dei bambini dai 2 ai 12 anni affetti da DDAI. DI questo disturbo, che può creare al più piccolo notevoli svantaggi sociali, l’autore illustra le cause, i sintomi, la prognosi, le tecniche per abituare il bambino all’autocontrollo e a potenziare le sue capacità di socializzazione. Il testo fornisce inoltre precise indicazioni per individuare precocemente il disturbo.

Thomas W. Phelan è uno psicologo statunitense specializzato nel trattamento dei bambini con DDAI: egli stesso ha un figlio affetto da questo disturbo. E’ fondatore dell’Illinois Association for Hyperactivity and Attentino Deficit Disorder.

 

Franco De Masi
Vulnerabilità alla psicosi. Uno studio psicoanalitico
2006, Collana : Psicologia clinica e Psicoterapia, Pagine: 282
Prezzo: € 22,00
Editore: Raffaello Cortina

Tenendo conto delle teorie analitiche più valide e delle recenti scoperte neuroscientifiche, questo libro apre nuove prospettive conoscitive sulla natura e sulla terapia della psicosi. L’autore individua le modalità principali dello sviluppo psicotico, prospetta, sotto una luce inedita, i precursori infantili della malattia e mette in evidenza i nodi problematici attorno a cui si gioca il processo curativo, spiegando perché il lavoro terapeutico con questi pazienti sia complesso e difficile.

Franco De Masi è psichiatra e membro della Società psicoanalitica italiana. Tra le sue pubblicazioni, “La perversione sadomasochistica” (Bollati Boringhieri 1999) e “Il limite dell’esistenza” (Bollati Boringhieri 2002).


Nancy McWilliams
Psicoterapia psicoanalitica
2006, Collana : Psicologia clinica e Psicoterapia, Pagine: 404
Prezzo: € 35,00
Editore: Raffaello Cortina

Un dialogo e un ascolto efficaci, il transfert e il controtransfert, la sicurezza emotiva e un atteggiamento empatico e sintonizzato sui bisogni del paziente: sono questi per Nancy McWilliams i principi essenziali del trattamento psicodinamico. Attingendo ad anni di esperienza, l’autrice presenta una serie di importanti dati clinici, in quella che può essere considerata un’opera psicoanalitica fondamentale e un’imprescindibile guida per i terapeuti.

Nancy McWilliams insegna Teoria psicoanalitica e terapia alla Graduate School of Applied and Professional Psychology del New Jersey. Nella collana di Psicologia clinica ha già pubblicato “Il caso clinico’’ (2002).

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la gest...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters