Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.269 - 10.8.2006

on . Postato in News libri e riviste | Letto 233 volte

  • I segreti delle donne. I volti nascosti dell'identità femminile
  • L' amore è una droga leggera
  • Come superare l'angoscia
  • Identità di genere e media
  • Relazioni ferite. Prendersi cura delle sofferenze nel rapporto Io-Tu
  • Il "peso" del corpo. Conoscere, affrontare e vincere i disturbi dell'alimentazione
  • Il disagio della bellezza
  • Sei introverso? Manuale per capire ed accettare valori e limiti dell'introversione (propria o altrui)
  • Psicoterapeuti generalisti. Competenze essenziali di base: dall'adeguatezza verso l'eccellenza
  • Salute e malattia psicosomatica. Significato, diagnosi e cura
  • I Segreti di casa Pascoli
  • Sottomesse. La violenza sulle donne nella coppia
  • Tradire. Segnali di confusione amorosa
  • Verità e menzogna delle emozioni
  • Matematica e sesso

Luigi De Maio, Cinzia Tani
I segreti delle donne. I volti nascosti dell'identità femminile
2006, Open Space, pagine: 294
Prezzo: € 8,80
Editore: Sperling & Kupfer

Da sempre le donne mantengono dentro di sé una sorta di stanza privatissima, di cui custodiscono gelosamente le chiavi: è il luogo in cui conservano i cosiddetti "segreti", ovvero parti della loro identità, pezzi della propria biografia, relazioni, amicizie, passioni intellettuali o persino innocenti passatempi che però vengono celati all'esterno. Una caratteristica che ha origine nella posizione subalterna patita per secoli e che ancora oggi, per molti versi, le condiziona, inducendole a una specie di autocensura su quanto potrebbe apparire ribelle o anticonformista nel loro modo di essere e di comportarsi. Il "segreto" diventa così quasi un "istinto di fuga"; oppure un modo per non confrontarsi con l'altro; oppure ancora una risorsa per non soccombere, una riserva dove rifugiarsi nei momenti critici. Questo libro si avventura coraggiosamente nei luoghi più segreti dell'identità femminile e grazie al brillante piglio narrativo di Cinzia Tani e allo sguardo acuto dello psicoterapeuta Luigi De Maio offre alle lettrici la possibilità di conoscersi un po' più a fondo e ai loro partner l'opportunità di comprenderle meglio.

Luigi De Maio, medico, neuropsichiatra, psicologo e psicoterapeuta, esercita la professione a Roma e a Napoli; collabora inoltre con alcune testate giornalistiche. Insegna Analisi transazionale presso l'Associazione Italiana di Sessuologia Clinica. Ha partecipato a vari programmi televisivi e ha pubblicato diversi saggi scientifici.
Cinzia Tani vive e lavora a Roma. Ha diretto i mensili Elite e Firma ed è stata autrice e conduttrice di programmi radiotelevisivi, e ha pubblicato numerosi libri di successo. Insegna Storia sociale del delitto alla facoltà di Sociologia dell'Università La Sapienza di Roma.


Reynaud Michel
L' amore è una droga leggera
2006, pagine: 280
Prezzo: € 14,00
Editore: Ponte alle Grazie

L'amore è un elisir portentoso o un veleno micidiale? È una droga leggera, spiega Michel Reynaud, psichiatra francese e esperto nella cura delle tossicodipendenze. E ci dà la conferma scientifica di questa affermazione. Quando amiamo produciamo delle sostanze euforizzanti che attivano il circuito naturale del piacere e inducono a desiderarne ancora. L'innamoramento, allora, può divenire simile a una tossicomania: la mancanza dell'oggetto amoroso viene avvertita come insopportabile. Eppure, premunirci contro l'uso tossico dell'amore è possibile. Con un'analisi scientifica rigorosa, illustrata da esempi tratti dall'esperienza clinica e dalla letteratura, Reynaud esamina fase per fase lo stato dell'innamoramento nei suoi aspetti biologici, psicologici e sociali. Aiutandoci a comprendere il sistema del desiderio, del piacere e dell'attaccamento, ci consente di neutralizzarne le trappole, di evitare le passioni distruttive, di migliorare le proprie possibilità di costruire un legame o di sopravvivere alla rottura. Imparare come vivere una passione senza provare sofferenza: questa è la vera arte di amare.


Luciano Verdone
Come superare l'angoscia
2006, Collana: Note di psicologia, pagine: 40
Prezzo: € 3,50
Editore: Paoline

La conoscenza del sé, dei meccanismi, spesso inconsci, che condizionano la nostra vita privata e di relazione.
L’autore, L. Verdone, invita alla conoscenza del proprio io più profondo attraverso riflessioni articolate tra psicologia e filosofia. In particolare, egli prende in considerazione l’angoscia che talvolta si sperimenta nelle varie situazioni della vita. Conoscerla, individuarne le motivazioni spesso mascherate dall’ego, sono strategie importanti che aiutano a superare i conflitti che ne possono derivare.


Saveria Capecchi
Identità di genere e media
2006, pagine: 128
Prezzo: € 9,50
Editore: Carocci

Cosa si intende oggi per “femminilità” o per “identità femminile”? E per “mascolinità” o “identità maschile”? Quali sono i modelli di donna e di uomo prevalentemente diffusi dai media? Il volume offre una panoramica delle ricerche e dei dibattiti in corso relativi al tema “genere e media” (immagini di donne e uomini nei contenuti; carriere femminili e maschili; interpretazioni e usi dei pubblici). Ne emerge un quadro complesso, che attesta la difficoltà delle donne ad occupare spazio e rilevanza nell’arena culturale mediatica.

Saveria Capecchi insegna Comunicazioni di massa e Sociologia presso l’Università di Bologna. Tra le sue pubblicazioni: Ridendo e sognando (con le soap). Il pubblico di Un posto al sole e di Beautiful (Roma 2000).


M.L. Verlato , M. Anfossi
Relazioni ferite. Prendersi cura delle sofferenze nel rapporto Io-Tu
2006, Pagine: 272
Prezzo: € 25,00
Editore: la Meridiana

Lo psicoterapeuta attraversa continuamente relazioni sofferenti. La sua professione è riaffermare il profondo valore di senso insito nell’affrontare eventi critici, ferite e drammi nei quali si racchiude la via per scoprire e accrescere la propria autenticità.
Numerosi sono i modi per prendersi cura delle ferite dell’intersoggettività. Incrociando la psicoterapia umanistica rogersiana con una lettura fenomenologica della teoria dell’attaccamento, questo volume delinea un inedito approccio integrato per la cura dei disturbi della personalità. Secondo questa visione, per affrontare le crisi della vita è necessario che qualcuno (e non qualcosa) ci “riconosca”, ci “accolga”, ci “alleni”, ci permetta di apprendere, di costruire in noi la capacità di dare un senso alle nostre ferite e diventare “resilienti”.
Ne deriva una psicoterapia basata non tanto sull’analisi dei sintomi, ma sulla creazione di uno spazio di accoglienza e confronto dialogico, volto al comune obiettivo della crescita interiore del cliente; una psicoterapia dove si cercano insieme le parole per decodificare e simbolizzare quanto avviene dentro e fuori di sé, favorendo la riflessività.
Solo in un sicuro ed empatico incontro Io-Tu si possono lentamente trasformare le cicatrici in ricami, ricucendo gli strappi proprio nella dimensione in cui più intensa è stata la disfunzionalità. Questo permette di trovare il proprio unico e personalissimo cammino di vita e portarlo a compimento, con quell’equilibrio e integrità di fondo che Buber definirebbe l’opera fatta di getto: “Come realizzare un lavoro in un sol getto? Non in altro modo che con un’anima unificata”.


Raffaele Ruocco , Pietro Alleri
Il "peso" del corpo. Conoscere, affrontare e vincere i disturbi dell'alimentazione
2006, Collana: Self-help, pagine:144
Prezzo: € 14,50
Editore: Franco Angeli

Cosa accade quando il corpo diventa l'oggetto delle nostre emozioni più forti?
Oggetto d'amore o, all'opposto, d'odio?
Se il divario tra il corpo che desidereremmo avere e quello reale è troppo grande il corpo finisce per rappresentare soltanto "un peso" e il suo controllo continuo diventa lo strumento raffinato di una violenta manipolazione che, frequentemente, porta ai disturbi del comportamento alimentare.
Per affrontarli in modo efficace gli autori presentano in questo volume un percorso terapeutico che accompagna il lettore-paziente e i suoi familiari dalla comprensione del fenomeno al modo in cui farvi fronte passo dopo passo.
Analizzando i fattori di rischio socio-culturali, individuali e familiari, gli atteggiamenti nei confronti del cibo, ma anche i modi per sostenere il cambiamento gli autori propongono uno strumento operativo ricco di esempi tratti dall'esperienza e di modelli da compilare espressamente pensati per i pazienti che vorranno intraprendere il cammino suggerito. Completa il volume un esempio di pianificazione alimentare studiato dalla dietista Anna Maria Morbidelli.

Raffaele Ruocco, medico-nutrizionista, è specialista in Scienza dell'alimentazione e igiene e Medicina preventiva. Responsabile del Programma di riabilitazione nutrizionale della rete interaziendale dell'A.O. Ausl 2 di Perugia per la diagnosi e la cura dei disturbi dell'alimentazione e del peso è esperto di Terapia cognitivo-comportamentale ed autore di numerosi articoli e linee guida.
Pietro Alleri, è specialista in Clinica pediatrica e malattie dell'apparato respiratorio. È responsabile del Day-Hospital e dell'Unità di ricovero in età evolutiva per la diagnosi e il trattamento riabilitativo dei disturbi dell'alimentazione e del peso presso l'ospedale di Todi. Esperto di Terapia cognitivo-comportamentale è autore di numerosi articoli scientifici.


Giovanni Mierolo , Maria Teresa Rodriguez
Il disagio della bellezza
2006, Collana: Jonas. Studi di psicoanalisi applicata, Pagine: 160
Prezzo: € 14,50
Editore: Franco Angeli

La storia umana è stata illuminata dalla luce della bellezza, per lungo tempo ritenuta in grado di condurre verso la Verità e il Bene, al punto che la nostra tradizione ha visto, alle sue origini, una guerra sanguinosa per la conquista di Elena e del suo mistero. Impossibile, dunque, rinunciare alla perfezione del bello, da sempre intrecciato con l'armonia e il benessere.
Come può la bellezza coniugarsi, oggi, con il disagio? Come può convivere con il malessere, con un essere non correlato al bene? Sono stati Kant e Sade, di cui Lacan ha colto i punti di convergenza, a introdurre una radicale trasformazione del gusto e a consentire di pensare a una felicità implicata con il male, proponendo una diversa correlazione tra il bene e il bello. Ma il binomio disagio-bellezza riguarda in particolar modo l'universo femminile, laddove il corpo magro dell'anoressia testimonia il compito impossibile, per le donne, di indossare la bellezza, di farne un complemento alla mancanza.
Non a caso, dunque, il binomio disagio-bellezza è sempre più frequentato dalla psicoanalisi, dall'arte, dalla filosofia, dalla sociologia, ambiti che si incontrano in questo volume a esplorare un enigma che, da Elena in poi, lascia intatto il suo mistero e ci appare ancora, come ha notato Leopardi "senza regola, senza esattezza, senza ragione".


Luigi Anepeta
Sei introverso? Manuale per capire ed accettare valori e limiti dell'introversione (propria o altrui)
2006, Collana: Le Comete - Per capirsi di piu' e aiutare chi ci sta accanto, Pagine: 112
Prezzo: € 13,00
Editore: Franco Angeli

Secondo il senso comune l’introverso è chiuso, riservato, poco socievole, freddo, mentre l’estroverso è aperto, espansivo, comunicativo, affabile.
Così l’introverso, fin da bambino, viene “giudicato” negativamente. Gli adulti cercano di aiutarlo ad aprirsi, a sciogliersi, con strategie più o meno fallimentari. I coetanei lo guardano per lo più con timore e antipatia.
Sembrerebbe paradossale, ma, pur avendo un corredo emozionale molto ricco e un’intelligenza vivace, i soggetti che, per sorte, ricevono il “dono” dell’introversione, manifestano difficoltà più o meno rilevanti di adattamento sociale e, con una frequenza inquietante, disturbi di varia natura.
Delineando le caratteristiche dell’introversione, così come si esprimono nel corso delle fasi evolutive e analizzandone i valori e i limiti, l’autore giunge alla conclusione che il disagio degli introversi è dovuto meno alla loro vulnerabilità costituzionale che all’impatto con un mondo sociale che non offre loro adeguate opportunità di sviluppo e li induce a percepire la propria diversità in termini negativi.
Il modello normativo dominante, fatto su misura degli estroversi, che governa l’educazione e la vita di relazione, si può dunque ritenere lesivo dei diritti di una minoranza che veicola ed è testimone del “sogno” di un mondo più umano.
Il libro si rivolge ai genitori e agli insegnanti al fine di aiutarli a capire ciò che accade nella soggettività dei bambini e dei ragazzi introversi.
Agli introversi adulti esso offre strumenti per valutare in termini più realistici la loro condizione al fine di coltivare i valori e di accettare i limiti ad essa intrinseci.

Luigi Anepeta, psichiatra critico, impegnato da molti anni a costruire un modello psicopatologico interdisciplinare che illumini i nessi reciproci tra soggettività e storia sociale, dopo aver partecipato alla stagione antistituzionale, si è dedicato alla psicoterapia, alla formazione di operatori e alla ricerca. Ha pubblicato La politica del Super-io (Armando, 1992), Il mondo stregato (Armando, 1995), Abracadabra (Edizioni Libreria Croce, 2000), Miseria della neopsichiatria. Sul delirio e sulla predisposizione schizofrenica (Angeli, 2001), Star Male di Testa (Edizioni Libreria Croce, 2002). Attraverso un sito Web persegue l’obiettivo di delineare i fondamenti di un sapere panantropologico.


Edoardo Giusti Flavia Germano
Psicoterapeuti generalisti. Competenze essenziali di base: dall'adeguatezza verso l'eccellenza
2006, Collana: Psicoterapia & Counseling, pagine: 254
Prezzo: € 23.00
Editore: Sovera Multimedia

Il concetto di competenza assume un ruolo di crescente rilevanza nei più diversi ambiti professionali come recentemente in quello psicoterapeutic. "Quali competenze riconoscere come necessarie e sufficienti per una clinica sempre più efficace ed efficiente? Chi può valutarle e con quali strumenti?" Sono interrogativi che continuano ad influenzare la pratica e la ricerca scientifica del settore. Il testo offre una panoramica dettagliata delle abilità richieste allo psicotarapeuta che svolge un lavoro qualitativo "sufficientemente buono", a prescindere dal suo modello originale di appartenenza.
L'integrazione pluralistica e multivariata di competenze teoriche, tecniche, etiche, di management e di collaborazione tecnico-professionale si arricchisce dell'atteggiamento all'auto-formazione permanente.

Edoardo Giusti è Presidente dell'ASPIC e direttore della scuola di specializzazione in Psicoterapia Integrata autorizzata con Decreto Ministeriale. È professore a contratto presso la Scuola di specializzazione in Psicologia Clinica dell'Università degli Studi di Padova. Svolge attività di ricerca clinica e di supervisione didattica per psicoterapeuti.
Flavia Germano è psicologa e psicoterapeuta, ha studiato ad Amburgo e si è specializzata presso il McLean Hospital di Boston - Harvard Medical School e presso l'ASPIC di Roma.
Svolge a Roma attività consulenziale privata e di gruppo. È coautrice dei testi "Etica del con-tatto fisico" e "Terapia della rabbia" (2003).


Edoardo Giusti, Alessandra Bonessi, Virginia Garda
Salute e malattia psicosomatica. Significato, diagnosi e cura
2006, Collana: Psicoterapia & Counseling, pagine: 240
Prezzo: € 22.00
Editore: Sovera Multimedia

Lo stato di salute include il benessere fisico e mentale oltre all'assenza di manifestazioni patologiche attive. A volte parti e funzioni del corpo sono investite da emozioni troppo intense, generando ripercussioni fisiche dei processi psichici.
Il deficit di elaborazione simbolica e l'assenza di rappresentazioni immaginative per elaborare i conflitti alterando l'unità dell'organismo.
La sintonia MenteCorpo potenzia la gestione ottimale dello stress e la sostanziale prevenzione della malattia.

Edoardo Giusti è Presidente dell'ASPIC e direttore della scuola di specializzazione in Psicoterapia Integrata autorizzata con Decreto Ministeriale. È professore a contratto presso la Scuola di specializzazione in Psicologia Clinica dell'Università degli Studi di Padova. Svolge attività di ricerca clinica e di supervisione didattica per psicoterapeuti.
Alessandra Bonessi è psicologa psicoterapeuta e consulente in sessuologia clinica.
Svolge attività privata ed opera in ambito scolastico sia con lo sportello d'ascolto sia conducendo gruppi di educazione socio-affettiva.
Inoltre ha approfondito la tematica del fenomeno dell'introversione come possibile fenomeno di disagio.
Virginia Garda è psicologa e psicoterapeuta, svolge attività privata a Roma e Salerno. Collabora con la Società Italiana di Medicina Psicosomatica, sezione Salernitana.
Si occupa di formazione e della conduzione dei gruppi esperienziali all'interno dei corsi ECM per medici di medicina di base.


Vittorino Andreoli
I Segreti di casa Pascoli
2006, Collana: BUR Saggi , Pagine: 256
Prezzo: € 9,20
Editore: Rizzoli

10 agosto 1867: una fucilata colpisce a morte Ruggero Pascoli. Quella morte inattesa, seguita subito da quella madre, scatenerà una serie di eventi che faranno sì che la vita di Giovanni Pascoli si svolga sempre all'insegna della sofferenza. Prima la dura lotta per studiare; poi la voglia di ricostruire, proiettandosi nel padre, la "vecchia" famiglia con Ida e Maria (Mariù); la determinazione ad affermarsi come insegnante e poeta; poi lo scatenarsi di un amore inconfessabile e impossibile; di un nubifragio nell'alcol per lenire un dolore tanto forte: una dipendenza, tenuta all'epoca segreta per non "comprometterne" l'immagine. In questo saggio-indagine, Vittorino Andreoli studia il "caso Pascoli", facendo parlare i documenti, visitando i luoghi in cui vissero Giovanni e le sue due sorelle, interpretando alla luce della psicologia fatti che erano stati stravolti dalle versioni ufficiali. Quali erano i veri rapporti che univano il poeta alle sue due sorelle? Perché al suo grande successo come docente e poeta, Giovanni reagì rifugiandosi nel mondo stravolgente dell'alcolismo? Perché la sua poesia, soprattutto nei momenti più alti, è sempre segnata dalla tragedia del senso della morte? Vittorino Andreoli ricompone un quadro che ci lascia sconvolti, confermando, ancora una volta, la verità di una celebre frase di Tolstoj: "Tutte le famiglie felici si somigliano, ogni famiglia è infelice a suo modo".

Vittorino Andreoli (Verona 1940), neurologo e psichiatra di fama mondiale, riesce a unire al rigore dell'analisi scientifica una eccezionale capacità di divulgazione. Tra i suoi libri ricordiamo: tra un'ora, la follia (1999), Cronaca dei sentimenti (2000), i giardini della miseria (2002), Fuga dal mondo (2003), Versi sotto la terra (2004), Dietro lo specchio (2005), Racconti segreti (2005), Alfabeto delle relazioni (2005).


Marie-France Hirigoyen
Sottomesse. La violenza sulle donne nella coppia
2006, pagine: 252
Prezzo: € 15.50
Editore Einaudi

Troppo spesso del fenomeno si riscontra soltanto la parte visibile, ossia l'aggressione fisica. Sebbene sia la prima a essere scoperta e quindi denunciata, questa costituisce solo un aspetto del problema, la parte emersa dell'iceberg. Tutto ha inizio ben prima di zuffe e botte e, come vedremo presto, in principio ci sono comportamenti impropri, intimidazioni, microviolenze che preparano il terreno. Parlando di "donne picchiate", nascondiamo l'essenza del problema. In realtà, è impossibile fare una distinzione fra violenza psicologica e violenza fisica perché, quando un uomo picchia la propria donna, la sua intenzione non è quella di farle un occhio nero, ma piuttosto mostrarle che è lui a comandare e lei non deve far altro che comportarsi bene. Lo scopo della violenza è sempre il dominio.

Marie-France Hirigoyen è psichiatra, psicanalista e psicoterapeuta familiare. Esperta in vittimologia, ha svolto numerose ricerche sulla molestia morale e partecipa spesso a stage di formazione insieme a medici del lavoro e presso aziende pubbliche e private. Molestie morali, best seller in Francia, ha suscitato una vasta eco sull'argomento, cui sono stati dedicati articoli e trasmissioni televisive. Nel 2006 Einaudi ha pubblicato Sottomesse.


Roberta Giommi
Tradire. Segnali di confusione amorosa
2006, pagine: 200
Prezzo: € 16,00
Editore: Frassinelli

Si tradisce con la mente, con il cuore o con il corpo. Si è traditi, riportando nell'anima una ferita difficile da rimarginare. In tutti i casi è un'esperienza forte della vita perché ci fa misurare con le nostre parti fragili, con la gelosia, il senso di colpa, l'impossibilità di controllare gli eventi e l'angoscia primaria di essere abbandonati. Ma rappresenta anche una sfida a cambiare le regole, a rivedere ruoli e dinamiche all'interno della coppia e a far emergere in noi risorse inaspettate. Negare tutto o dire la verità? Scoprire l'inganno o far finta di niente? E dopo? Si può ancora salvare un rapporto? L'autrice muove dalla sua vasta esperienza di psicoterapeuta e da un'ampia casistica per suggerire di non prendere decisioni "a caldo". Meglio cercare di rileggere il passato per interrogarsi su quale futuro si desidera davvero. Se invece una relazione è solida, come scongiurare il pericolo che vi s'insinui un'altra persona? Con la sorveglianza "vigile", che non significa limitare la libertà dell'altro, bensì ascoltarne i segnali e non trascurare, nonostante il lavoro, i figli e gli impegni sociali, i momenti di scambio e intimità. L'arte di vivere insieme s'impara anche attraverso l'acquisizione di abilità all'apparenza poco "romantiche", come la contrattazione e la negoziazione, che costituiscono tuttavia potenti antidoti al tradimento. Questo sorprendente manuale per l'uso, corredato da un ricco repertorio di storie vere, offre il conforto di una voce amica, sensibile e competente, che sa raccontare i sentimenti e trovare delle risposte.


Serge Tisseron
Verità e menzogna delle emozioni
2006, pagine: 200
Prezzo: € 13,00
Editore: Ponte alle Grazie

"Devi fare quello che ti senti"; "Segui il tuo cuore"... Le emozioni sono quanto mai di moda: ascoltarle è sinonimo di sincerità, di autenticità, di star bene con se stessi. Ma, come i pensieri, anche le emozioni possono essere indotte, represse, mascherate: in una parola, false. Sin dal primo vagito, assieme al latte materno ciascuno di noi assimila un bagaglio emotivo che contiene l'impronta fedele della propria storia familiare. Custodito nei recessi sotterranei dell'inconscio, tale bagaglio riemerge continuamente mescolando e sfalsando i piani: capita così che dietro un'emozione che crediamo autentica se ne celi un'altra che non sappiamo riconoscere o accettare; o può accaderci addirittura di fare da cassa di risonanza a emozioni non nostre, sgorgate da una storia che non abbiamo vissuto. E in questo gioco di specchi in cui verità e menzogna si confondono, vengono spesso a galla segreti di famiglia, che, invisibili all'occhio della ragione, attraversano le generazioni sul filo sottile delle emozioni. Sull'onda di un argomentare serrato e impeccabile un famoso psichiatra e psicanalista ci fornisce la chiave per la comprensione dei meccanismi sottesi al funzionamento della sfera emotiva, spiegandoci come scoprire e riconoscere le emozioni che crediamo nostre e che invece si sono impadronite di noi, e come liberarcene per dare spazio alla nostra emotività autentica e personale.


Clio Cresswell
Matematica e sesso
2006, pagine: 192
Prezzo: € 12.50
Editore: Salani

Qual è il limite oltre il quale è meglio non scendere a compromessi nella vita di coppia? Che cosa, esattamente, ci fa trovare attraente un’altra persona? Quanti partner bisogna avere prima di trovare l’uomo o la donna della nostra vita? L’amore non è solo questione di chimica, ma anche di matematica! Siete bravissimi con i calcoli, ma in amore non ne azzeccate una? La matematica non è solo una questione di quantità: le sue equazioni e i suoi modelli riescono a comprendere, spiegare e prevedere le situazioni più complesse, con tutte le loro varianti apparentemente irrazionali.
Un libro divertente e istruttivo, per appassionati di matematica, curiosi di scienze, innamorati disorientati, e per chi ancora non ha trovato una risposta alla domanda: che cos’è l’amore?

Clio Cresswell, ricercatrice di matematica, scrittrice, presentatrice televisiva ed educatrice, è nata in Inghilterra, ha trascorso l’infanzia in Grecia, è cresciuta nel Sud della Francia e ha frequentato l’università in Australia. La formazione in un certo senso poco ortodossa di Clio ha contribuito grandemente al suo modo diversificato ed eclettico di guardare alla vita. Le sfide intellettuali la divertono e adora l’estrema diversità dell’allenamento di corpo e mente.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre con disturbo narcisistic…

emcla, 32     Dopo diversi anni di quella che riconosco essere una dipedenza affettiva mi sono trovata a leggere del disturbo narcisistico di per...

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Il Cyber-Sex

La Cyber-Sex Addiction: pornografia, sesso in rete e dipendenza. Il termine Cyber-Sex, dall’inglese “sesso (Sex) cibernetico (Cybernetic), si riferisce all’att...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

News Letters