Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.273 - 14.9.2006

on . Postato in News libri e riviste | Letto 215 volte

  • Il filo rosso dell'amore. Innamoramento, perdita, rinascita
  • Psicologia dell’atteggiamento religioso. Percorsi e prospettive
  • Il piacere di lavorare. Viaggio in se stessi per ritrovare la passione del fare
  • Psicologia generale. Nuova edizione aggiornata
  • Amare senza soffrire. Guida all’“amore intelligente”
  • Manuale di sopravvivenza per psico-pazienti
  • Modelli di famiglia. Conoscere e risolvere i problemi tra genitori e figli
  • I volti della depressione. Abbandonare il ruolo della vittima: curarsi con la psicoterapia in tempi brevi

Alessandro Costantini
Il filo rosso dell'amore. Innamoramento, perdita, rinascita
2006, pagine: 232
Prezzo: € 15,80
Editore: Erickson

Due sguardi che si incrociano, un colpo di fulmine, un amore che inizia quasi per caso. Il progetto di una vita insieme, l’attesa di un figlio, i sogni di una coppia felice che si stanno per realizzare. Poi, all’improvviso, l’evento drammatico, duro, radicale.
Il racconto autobiografico di un percorso attraversato da un filo rosso che dimostra come il vero amore possa insegnare ad affrontare qualsiasi prova. Anche la più dura: la perdita della persona amata.
Ricordi, immagini, riflessioni di un viaggio dentro se stessi, nella difficile lotta contro il dolore.
Il filo rosso dell’amore è l’energia vitale che abita in noi e non vuole spegnersi anche quando è colpita a morte. Una luce che ci aiuta a risorgere e a ritrovare il senso del vivere.

Alessandro Costantini è pedagogista, psicologo, psicoterapeuta, iscritto all’Ordine della Regione Emilia Romagna. Vive e lavora a Ferrara, dove svolge la sua attività nell’ambito della prevenzione del disagio giovanile e della promozione al benessere della persona, nella scuola e sul territorio. È formatore di corsi sulla comunicazione e terapeuta individuale e di coppia.


Eugenio Fizzotti
Psicologia dell’atteggiamento religioso. Percorsi e prospettive
2006, pagine: 264
Prezzo: € 21,00
Editore: Erickson

In un tempo di rinata attenzione per le tematiche spirituali, l’autore ci conduce in modo sistematico nello studio psicologico dell’atteggiamento religioso, sia per quanto riguarda il suo assetto epistemologico e scientifico, sia per quanto riguarda le tappe evolutive nello sviluppo dell’individuo nelle sue diverse dimensioni (rituale, sociale, affettiva, cognitiva, motivazionale).
Per autori come Freud, Jung, James, Allport, Frankl la componente psicologica dell’esperienza religiosa ha rappresentato un punto irrinunciabile per la comprensione della persona nella sua totalità. Allo stesso modo ai giorni nostri, lo studio psicologico dell’uomo non può prescindere dalla spinta che lo porta alla ricerca del trascendente e dell’Assoluto. In questo senso possono essere letti i fenomeni legati ai cosiddetti Nuovi movimenti religiosi che rispondono al connaturato bisogno di sacro dell’uomo e – forse oggi più che mai – alla ricerca del benessere e della cura di sé.

Eugenio Fizzotti è docente di psicologia della religione all’Università Salesiana di Roma, presidente dell’Associazione di Logoterapia e Analisi Esistenziale Frankliana (A.L.Æ.F.) e socio fondatore del Viktor-Frankl- Institut di Vienna.


Giorgio Piccinino
Il piacere di lavorare. Viaggio in se stessi per ritrovare la passione del fare
2006, pagine: 248
Prezzo: € 16,00
Editore: Erickson

Come mai si incontrano manager, professionisti, impiegati allegri e motivati, pieni di iniziativa e altri invece tristi e delusi? Perché ci sono insegnanti che dopo pochi anni di lavoro finiscono per non poterne più di allievi e genitori, mentre altri per tutta la vita si sentono soddisfatti e gratificati dalla loro occupazione? Ci sono persone che diventano oggetti e strumenti passivi nelle mani delle organizzazioni e altre invece che si sentono coinvolte e partecipi degli obiettivi del proprio ente di appartenenza. Quali sono i fattori che determinano queste differenze di approccio? E come si può fare per riscoprire il piacere in quello che si fa? Questo libro, che cerca di rispondere a tali interrogativi traendo spunto dalla teoria dell’analisi transazionale, prende per mano il lettore e lo aiuta a conoscere i suoi atteggiamenti nei confronti del lavoro e a individuare le sue potenzialità e i comportamenti più utili al suo personale progetto di felicità. Fornisce indicazioni importanti per scoprire quali sono i passi necessari per costruire il successo in qualsiasi tipo di impiego. Un libro come un corso di formazione per ritrovare la gioia e il piacere del fare, e per dare un significato nuovo al proprio tempo di lavoro.


Luigi Anolli Paolo Legrenzi
Psicologia generale. Nuova edizione aggiornata
2006, Collana "Manuali", pagine: 328
Prezzo: € 23,00
Editore: il Mulino

Questo manuale, qui presentato in una nuova edizione aggiornata, offre un panorama chiaro e completo della psicologia generale nei suoi diversi aspetti: dimensione storica, nozioni di base, teorie fondamentali, esperimenti classici, problemi applicativi. Nella visione degli autori la psicologia esce dai confini strettamente accademici per svolgere un ruolo cruciale nelle società multiculturali, sempre più complesse e caratterizzate da un ritmo accelerato di cambiamento. In questa prospettiva hanno privilegiato, accanto ai temi tradizionali, approcci più avanzati connessi con la "nuova psicologia".
All'indirizzo http://www.mulino.it/aulaweb docenti e studenti troveranno materiale utile alla didattica e all'apprendimento.

Luigi Anolli insegna Psicologia della comunicazione e Psicologia della cultura presso l'Università di Milano-Bicocca, dove dirige il CESCOM (Centro Studi per le Scienze della Comunicazione). Per il Mulino ha pubblicato "La vergogna" (2000), "Mentire" (2003), "Psicologia della cultura" (2004), "L'ottimismo" (2005), "Fondamenti di psicologia della comunicazione" (2006). Paolo Legrenzi insegna Psicologia cognitiva presso l'Università IUAV di Venezia, dove dirige la Scuola di Studi Avanzati. Per il Mulino ha pubblicato tra l'altro "Storia della psicologia" (IV ed. 1992), "La felicità" (1998), "La mente" (2002), "Creatività e innovazione" (2005).


Gloria Tate
Amare senza soffrire. Guida all’“amore intelligente”
Pagine: 144
Prezzo: € 9,90
Editore: Il punto d'incontro

Un testo agile e appassionante, che risponde a domande che stanno letteralmente “a cuore” a tutti, come: “Perché l’amore fa soffrire?”; “Perché rende gelosi e, talvolta, persino violenti?”; “Cos’è l’amore?”; “Esiste veramente?”. Secondo una celebre psicologa canadese, per superare davvero, una volta per tutte, i problemi e le sofferenze create da quello che comunemente chiamiamo amore, cioè l’amore emotivo, passionale, è necessario arrivare a comprendere e a praticare l’“amore intelligente”, ovvero un amore che parte, innanzitutto, dall’amore per se stessi e che non “rimbecillisce”, che non esclude totalmente la capacità di ragionare. Una visione dell’amore finalmente liberatoria, che ci fa superare i limiti che troppo spesso ci impediscono di voler bene veramente a noi stessi e alle persone che diciamo di amare. Mettendo in pratica i principi qui esposti in modo chiaro e piacevole si impara dunque, tra l’altro, a:
Gestire i propri rapporti amorosi in modo non solo passionale, ma anche intelligente. Amare se stessi. Disinibirsi nei confronti di se stessi e degli altri. Impedire agli altri di farci perdere il nostro amor proprio. Amare sempre di più, sempre meglio e... senza più soffrire!


Giorgio Nardone
Manuale di sopravvivenza per psico-pazienti
2006, Pagine: 182
Prezzo: € 7,80
Editore: Tea

Quando ci ammaliamo ci troviamo di fronte alla scelta fondamentale, e importantissima, della persona che ci aiuterà a superare il momento difficile nel quale ci troviamo. Il crocevia della decisione è sempre arduo da affrontare, ma lo è molto di più se in quel momento non stiamo bene e siamo quindi più fragili, più confusi, più vulnerabili. Se poi la malattia che ci affligge è una cosiddetta «malattia della mente», lo sconcerto davanti alla vastità dell’«offerta» può portare all’immobilismo o a una decisione non consapevole, casuale. Giorgio Nardone, ricercatore di fama internazionale e terapeuta egli stesso, ha saltato la barricata per unirsi alle schiere dei pazienti, calandosi nei loro panni ed esplorando da questa prospettiva le attuali offerte della psichiatria e della psicoterapia. Questo libro, ormai un classico del genere, rappresenta una guida preziosa e insostituibile per trovare il terapeuta giusto con il minimo costo personale, esistenziale ed economico.

Giorgio Nardone, fondatore insieme a Paul Watzlawick del Centro di Terapia Strategica, è direttore della scuola di comunicazione e problem solving strategico, della scuola di psicoterapia breve strategica di Arezzo e docente di tecnica di psicoterapia breve. È autore di numerose opere tradotte in molte lingue straniere tra cui L’arte del cambiamento, La mente contro la natura e Correggimi se sbaglio, tutti pubblicati da Ponte alle Grazie.


Giorgio Nardone- Emanuela Giannotti- Rita Rocchi
Modelli di famiglia. Conoscere e risolvere i problemi tra genitori e figli
2006, Pagine: 152
Prezzo: € 7,50
Editore: Tea

La famiglia, nonostante gli attacchi ricevuti durante gli anni della contestazione e le conseguenti trasformazioni, ha resistito, ed è ancora la struttura fondamentale della nostra società. È un’organizzazione retta da regole che proteggono e permettono ai figli di crescere… regole che possono a volte diventare troppo rigide e portare a dei problemi. In questo libro Giorgio Nardone, noto terapeuta e studioso italiano di terapia breve strategica, ha riassunto, insieme ai suoi collaboratori, il lavoro di anni di ricerca e intervento in una serie di schemi di organizzazione familiare. I genitori e i figli potranno trovare la descrizione di sei modelli esemplari di gruppi familiari, quelli che più spesso ricorrono nel panorama attuale e che in questi ultimi anni emergono come responsabili della formazione di nodi problematici all’interno della famiglia italiana. Mentre le descrizioni teoriche sono sempre seguite da storie cliniche che illustrano i modelli, le strategie di soluzione sono semplici e chiare, le terapie molto veloci e gli esempi riportati illustrano perfettamente la formazione di meccanismi negativi e il loro scioglimento in seguito alla terapia.

Giorgio Nardone, fondatore insieme a Paul Watzlawick del Centro di Terapia Strategica, è direttore della scuola di comunicazione e problem solving strategico, della scuola di psicoterapia breve strategica di Arezzo e docente di tecnica di psicoterapia breve. È autore di numerose opere tradotte in molte lingue straniere tra cui L’arte del cambiamento, La mente contro la natura e Correggimi se sbaglio, tutti pubblicati da Ponte alle Grazie.
Emanuela Giannotti, psicologa-psicoterapeuta, è ricercatore associato presso il C.T.S. di Arezzo e responsabile del Centro affiliato di Terapia Strategica di Lucca.
Rita Rocchi, laureata in filosofia e psicologia, è insegnante. Specializzata in Terapia Strategica, collabora alle attività di studio e di ricerca del C.T.S. di Arezzo.


Emanuela Muriana - Laura Pettenò - Tiziana verbitz
I volti della depressione. Abbandonare il ruolo della vittima: curarsi con la psicoterapia in tempi brevi
2006, pagine: 224
Prezzo: € 13.00
Editore: Ponte alle grazie

Depressione: parola molto usata nel nostro secolo e nello scorso per descrivere quella che viene considerata una malattia, diagnosticata con incredibile frequenza anche quando il «malato» è affetto da altre patologie o da problemi, che possono produrre reazioni depressive. Le autrici di questo libro, a partire dalla pratica clinica, hanno studiato come si forma, come si mantiene e come si interrompe l’ideazione depressiva, come il paziente subisce la realtà in modo impotente, in quanto non si sente in grado di affrontarla e come rinuncia trasformandosi in vittima.
L’intervento clinico, per sbloccare il meccanismo depressivo, si focalizza sulla relazione che i pazienti intrattengono con se stessi, con gli altri e con il mondo; in altre parole sulla modalità stessa che li ha portati ad assumere la posizione di vittima. La depressione non è quindi vista come una malattia, ma come una sofferenza, effetto di disagi diversi, che si manifesta con molte facce, tutte accomunate da uno stesso atteggiamento: la rinuncia.

Emanuela Muriana, psicologa e psicoterapeuta, si è specializzata al Centro di Terapia Breve Strategica di Arezzo, diretto da Giorgio Nardone e al Mental Research Institute di Palo Alto con Paul Watzlawick. È ricercatore e docente della Scuola di Specializzazione in Terapia Breve Strategica. Insegna inoltre ai Masters clinici in Italia e all’estero. È responsabile dello Studio affiliato di Terapia Strategica di Firenze, dove svolge attività clinica e di consulenza.
Laura Pettenò, psicologa e psicoterapeuta, specializzata presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo e al Mental Research Institute di Palo Alto. Opera in ambito clinico, si occupa inoltre di difficoltà del comportamento, di apprendimento e iperattività. È ricercatore e docente della Scuola di Specializzazione di Terapia Breve Strategica di Arezzo. Svolge la propria attività di psicoterapeuta a Venezia e Treviso. Ha pubblicato diversi lavori sul deficit di apprendimento e iperattività.
Tiziana Verbitz, psicologa e psicoterapeuta, specializzata in Psicoterapia Breve Strategica ad Arezzo e al Mental Research Institute di Palo Alto sotto la supervisione di Paul Watzlawick. Ricercatore e docente alla Scuola di Specializzazione in Terapia Breve Strategica di Arezzo. Insegna a Masters clinici in Italia e all’estero. Svolge attualmente la propria attività di psicoterapeuta a Udine e Trieste. Ha pubblicato con Alessandro Salvini Il pensiero antinomico (Franco Angeli, 1985) e con Giorgio Nardone e Roberta Milanese Le prigioni del cibo (Ponte alle Grazie, 1999).

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, form...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (in...

News Letters