Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.276 - 5.10.2006

on . Postato in News libri e riviste | Letto 215 volte

  • Come nasce un'idea. Intelligenza, creatività, genio nell'era della distrazione
  • Spogliati. Il linguaggio segreto del look
  • Come riconoscere il lupo cattivo e vivere felici (senza la nonna)
    Dieci celebri favole insegnano ad avere successo
  • Realizzazione di sé e sicurezza interiore. Autoaffermazione, relazione, passione
  • Minori a rischio. Come costruire progetti di tutela
  • La dimensione narcisistica della personalità
  • Psicologia pedagogica. Manuale di psicologia applicata all'insegnamento e all'educazione
  • Tutto quello che un genitore non dovrebbe fare
  • Cocco di mamma. I sette errori più comuni dei genitori nel crescere un figlio unico

Alberto Oliverio
Come nasce un'idea. Intelligenza, creatività, genio nell'era della distrazione
2006, Pagine: 159
Prezzo: € 16.50
Editore: Rizzoli

Creativi si nasce o si diventa? Cosa distingue il genio artistico di Picasso o di Mozart dall'abilità con cui Darwin o Keplero hanno saputo guardare alla realtà con occhi nuovi? In che modo è possibile sviluppare una mente creativa? Come mettere a frutto le idee dei singoli, così da potenziare le capacità di innovazione e adattamento di un gruppo produttivo e di una società? Alberto Oliverio traccia un panorama completo dei diversi aspetti della creatività: le sue radici biologiche e culturali, le caratteristiche della personalità creativa, i meccanismi percettivi e neuronali attraverso cui il cervello è in grado di elaborare idee innovative. Dalle vicende storiche di personaggi come Galileo, Beethoven, Proust, Freud, apprendiamo che il genio è in gran parte innato, ma che la creatività è anche tecnica e disciplina: possiamo svilupparla, e soprattutto occorre tenerla allenata. A questo scopo, Oliverio propone accanto alla riflessione teorica un'ampia gamma di esercizi, test ed esperimenti pratici studiati per stimolarci a pensare fuori dagli schemi, e soprattutto al di là delle distrazioni che continuamente "dirottano" l'attività della mente verso le mille piccole emergenze della nostra vita lavorativa e familiare.


Catherine Joubert, Sarah Stern
Spogliati. Il linguaggio segreto del look
2006,pagine: 198
Prezzo: € 12,90
Editore: Piemme

Kim va pazza per l'intimo. Chloè indossa più strati di vestiti larghi, ha il piercing all'ombelico e due angeli tatuati, sul seno e sul ventre. Lisa è perennemente insoddisfatta dei regali del marito. Sarah non sa fare a meno dei suoi stivali rossi di pitone. Catherine appena può corre in bagno a togliersi gli slip per sfuggire dalla noia. Muriel mette sempre maglioni bianchi e biancheria rossa. Il professor Pierre veste solo di nero. I vestiti sono dappertutto: si moltiplicano nei nostri armadi, ci fanno l'occhiolino dalle vetrine, si presentano come oggetti del desiderio, si offrono, si scambiano, rendono frenetici i nostri agognati pomeriggi di saldi. Di solito, si parla di loro in modo frivolo. Apparenza. Qualcosa più legato alle sfilate che non alle caratteristiche di chi si veste. Oppure semplice vezzo. Tutti i gusti sono gusti. Ognuno ha i suoi, quindi perché parlarne? E invece loro, gli abiti e gli accessori, parlano. E il loro linguaggio segreto dice molto di noi e di chi ci circonda. Sono la nostra "seconda pelle", quella che sa delle nostre fantasie, delle nostre paure, della nostre passioni più autentiche, della nostra sessualità, e che ricorda di noi ciò che fatichiamo a ricordare. Che si sia fashion-victims o pervicacemente allergici alla moda, trendy o casual, gli abiti svelano almeno tanto quanto celano.


Cary Jehl Broussard, Anita Bell
Come riconoscere il lupo cattivo e vivere felici (senza la nonna)
Dieci celebri favole insegnano ad avere successo

2006, pagine: 320
Prezzo: € 13,50
Editore: Sperling & Kupfer

Cenerentola moderna, la tua fata madrina che ti guiderà con lungimiranza attraverso difficoltà e ostacoli; Cappuccetto Rosso ormai disincantata, imparerai a smascherare il lupo cattivo di turno; brutto anatroccolo che si trasforma in uno splendido cigno, troverai la via per riconoscere e far riconoscere i tuoi punti di forza. Rileggere le favole dell'infanzia anche da adulti serve a questo: esse non smettono mai di insegnarci qualcosa, soprattutto a coloro che si sentono prigionieri di un incantesimo che giorno dopo giorno esaurisce le energie e le speranze. L'autrice - convinta che non ci sia affatto bisogno del principe per arrivare al castello - presenta dieci delle più popolari fiabe e e ne ricava un utilissimo decalogo per accompagnare le donne nel loro percorso verso il successo professionale e personale.

Cary J. Broussard, esperta di marketing con una particolare attenzione al mondo femminile, è una delle principali portavoce delle donne e della loro specificità sul lavoro, e ha ideato il programma Wyndham Women on their way®, che ha migliorato i servizi in viaggio d'affari per donne in tutto il pianeta. Richiestissima come consulente e conferenziera, ha raggiunto una fama internazionale.
Anita Bell è un'autrice free lance che ha collaborato a diversi libri su lavoro, psicologia e relazioni interpersonali.


Maria Menditto
Realizzazione di sé e sicurezza interiore. Autoaffermazione, relazione, passione
2006, pagine: 268
Prezzo: € 15,50
Editore: Erickson

Partendo dal suo lavoro quotidiano di psicoterapeuta, formatrice e consulente di organizzazioni, l’autrice propone un percorso per potenziare la sicurezza interiore, porre le basi dell’autoaffermazione e della leadership e rafforzare i legami sociali. Nel libro vengono evidenziati gli ostacoli che si incontrano lungo questo difficile cammino e definite nel dettaglio le competenze che sono indispensabili per fronteggiare il disagio, la complessità, l’imprevedibilità che caratterizzano la nostra epoca. Infatti, solo riconoscendo e attingendo alle proprie risorse, è possibile imparare a gestire le difficoltà e i cambiamenti, consolidare l’autostima e, all’interno di un nuovo paradigma dell’identità e della relazione, acquisire sicurezza di sé e realizzarsi.
Contenuti
- Tempi difficili per la realizzazione di sé e la sicurezza interiore della donna e dell’uomo
- L’insicurezza in se stessi e nelle relazioni: l’assenza del padre
- Trappole e ostacoli alla realizzazione di sé: resistenze, proibizioni, senso di colpa, vergogna
- Autoaffermazione e relazione: soli o insieme nel percorso verso l’autorealizzazione
- Il potere delle azioni consapevoli: riflettere, decidere e scegliere
- La leadership diffusa: realizzare se stessi condividendo con gli altri passioni e obiettivi
- La cassetta degli attrezzi del leader creativo: le tecniche della gestalt psicosociale
Appendice
- Un’esperienza formativa di successo XIV Summer Gestalt Training
- Il Centro di formazione della Fondazione Italiana Gestalt compie trent’anni

Maria Menditto. Psicologa psicoterapeuta, ha fondato e dirige la Scuola di Formazione 'Società Italiana Gestalt'. È consulente di organizzazioni in comunicazione e gestione delle risorse umane. È esperta in tecniche di comunicazione, con particolare attenzione all'attivazione delle risorse, al consolidamento dell'autostima ed alla gestione dei processi di cambiamento nei gruppi."


Giuseppina Mostardi , Gilda Scardaccione , Marina Petrosino
Minori a rischio. Come costruire progetti di tutela
2006, Collana: Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo, Pagine: 240
Prezzo: € 22,00
Editore: Franco Angeli

L'area di interesse presa in esame da questo testo è quella del disagio minorile in tutte quelle manifestazioni che prevedono l'intervento dell'autorità giudiziaria e dei servizi competenti, anche al di fuori della commissione di un reato e dell'intervento dell'autorità giudiziaria penale. Il testo si focalizza sull'individuazione degli strumenti che sono di ausilio agli operatori e agli esperti per costruire progetti di intervento che abbiano come obiettivo primario la tutela del bambino e dell'adolescente in difficoltà.
La prima parte, infatti, si articola sulla costruzione di progetti di tutela nei confronti di minori abusati e maltrattati in ambito familiare. Un nuovo orientamento di ricerca ha messo in evidenza anche un'altra forma di abuso, ancora nascosto, e di difficile diagnosi, cioè quella dell'abuso psicologico istituzionale, argomento che è ampiamente trattato nel volume.
L'elaborazione di progetti di tutela prevede un percorso il cui momento significativo è rappresentato dalla valutazione complessiva del rischio psicosociale del minore, con l'individuazione di strumenti e procedure in una prospettiva di co-progettazione.
La seconda parte è dedicata alla delicata questione degli adolescenti a rischio di devianza ovvero a quegli adolescenti con grandi problemi di adattamento sociale, sebbene non autori di reato: primo punto da affrontare è quello della definizione del concetto di adolescente a rischio, definizione che ha subito diverse formulazioni sia nella prospettiva giuridica sia nella definizione degli interventi.
La valutazione di rischio di devianza per gli adolescenti oggetto di definizione giuridica, che ha orientato la fisionomia degli interventi, viene esaminata in una prospettiva internazionale; ampio spazio viene infatti dedicato all'attuazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti del Fanciullo, con la constatazione di come la sua applicazione a livello nazionale abbia comportato una particolare attenzione alle problematiche dell'infanzia, attribuendo un ruolo a volte marginale alle problematiche adolescenziali. Si prospetta dunque un maggior investimento di risorse nella progettazione e attuazione di progetti di prevenzione e intervento anche nei confronti degli adolescenti, nonché la creazione di servizi specializzati.

Giuseppina Mostardi, assistente sociale, psicologa, è docente a contratto di Psicologia dello Sviluppo all'Università della Calabria. Già Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, è autrice di pubblicazioni in tema di progetti di tutela all'infanzia in ambito giudiziario civile.
Gilda Scardaccione, psicologa, criminologa, è professore associato di Criminologia presso l'Università G. d'Annunzio, Chieti- Pescara. È autrice di numerose pubblicazioni in tema di disagio e devianza giovanile e di analisi degli interventi da parte dell'autorità giudiziaria.
Marina Petrosino, psicologa clinica e di comunità.


Juan Manzano , Francisco Palacio Espasa
La dimensione narcisistica della personalità
2006, Collana: Psicoanalisi contemporanea, pagine: 144
Pagine: 144
Prezzo: € 18,00
Editore: Franco Angeli

Esiste sempre, in proporzioni variabili, un funzionamento narcisistico coesistente ad un funzionamento oggettuale. Ciò presuppone una scissione evolutiva e difensiva della personalità. Quando questa dimensione narcisistica è predominante, si può parlare di narcisismo patologico, le cui forme di organizzazione sono due: il "narcisismo persecutore" ed il "narcisismo maniacale". Parallelamente, nelle cure analitiche e psicoterapeutiche si può mettere in evidenza l'esistenza di un doppio transfert narcisistico ed oggettuale.
Arricchito di esempi clinici che illustrano i differenti aspetti di questo doppio transfert, questo libro propone un modello di comprensione originale del narcisismo, delle organizzazioni narcisistiche patologiche e delle loro manifestazioni nei trattamenti psicoanalitici e psicoterapeutici.

Juan Manzano è psicoanalista della Società Svizzera di Psicoanalisi di Ginevra (IPA); è anche psichiatra e professore di psichiatria del bambino e dell'adolescente.
Francisco Palacio Espasa è professore e direttore del servizio di psichiatria del bambino e dell'adolescente (Ospedale Universitario di Ginevra) e psicoanalista della Società Svizzera di Psicoanalisi di Ginevra (IPA). Tra le sue opere tradotte in italiano, ricordiamo Psicoterapia con i bambini (Cortina, 1995), Depressione di vita, depressione di morte (Cortina, 2004), e con Juan Manzano, Curare il bambino (Boringhieri, 1998), Scenari della genitorialità. La consultazione genitori-bambino (Cortina, 2001).


Lev Semenovic Vygotskij
Psicologia pedagogica. Manuale di psicologia applicata all'insegnamento e all'educazione
2006, pagine: 388
Prezzo: € 25,00
Editore: Erickson

Contenuti
- Presentazione (Carlo Trombetta)
- Introduzione (Maria Serena Veggetti)
- Prefazione
- Pedagogia e psicologia
- I concetti di comportamento e di reazione
- Le leggi principali dell’attività nervosa superiore (del comportamento) dell’uomo
- I fattori biologico e sociale nell’educazione
- Gli istinti come oggetto, meccanismo e strumento dell’educazione
- L’educazione del comportamento emotivo
- Psicologia e pedagogia dell’attenzione
- Il consolidamento e la riproduzione delle reazioni (memoria e immaginazione)
- Il pensiero come forma di comportamento particolarmente complessa
- L’interpretazione psicologica dell’educazione al lavoro
- Il comportamento sociale nello sviluppo infantile
- Il comportamento morale
- L’educazione estetica
- Esercizio e affaticamento
- Il comportamento anormale
- Temperamento e carattere
- La questione del talento e gli obiettivi individuali dell’educazione
- Principali modalità per lo studio della personalità infantile
- La psicologia e il maestro

Lev Semenovic Vygotskij. E' stato autore della concezione psicologica definita “storico culturale” in quanto metodologia innovativa per ripensare interventi educativi, rieducativi, terapeutici e di istruzione scolastica prendendo l’avvio da concetti psicologici non riduzionistici del livello di funzionamento psichico umano. Inviso al potere burocratico in epoca sovietica e ancor più nel periodo tardo staliniano, questo volume , del 1926, è stato riedito solo nel 1991 in Russia e mai tradotto in occidente. La concezione psicologica storico-culturale ha costituito il fondamento per la Neurolinguistica, definita e praticata da A.R. Lurija, collaboratore dell’A. in Russia.


John C. e Linda D. Friel
Tutto quello che un genitore non dovrebbe fare
2006, pagine: 220
Prezzo: € 14.00
Editore: Pan

Partendo dall’idea che anche i piccoli cambiamenti possano dare luogo a risultati sorprendenti, gli autori propongono una tecnica graduata per migliorare sensibilmente la qualità della vita familiare e bandire comportamenti nocivi originati da sette errori di base:
• viziare i figli arrivando a deresponsabilizzarli;
• penalizzare la vita di coppia trascurando il partner;
• costringere i figli a svolgere troppe attività extrascolastiche impegnative;
• trascurare la propria dimensione spirituale ed emotiva;
• pretendere di instaurare con i figli un rapporto amichevole da pari a pari;
• non riuscire a imporre regole e limiti;
• aspettarsi che il figlio realizzi i sogni frustrati dei genitori.

John C. e Linda D. Friel, psicologi statunitensi, sono specializzati soprattutto inproblematiche legate alla famiglia e alla vita di coppia.


Carolyn White
Cocco di mamma. I sette errori più comuni dei genitori nel crescere un figlio unico
2006, pagine: 250
Prezzo: € 14.50
Editore: Pan

Cocco di mamma, basato sulla reale esperienza di una madre e supportato da centinaia di interviste a figli e a genitori di figli unici, esalta i privilegi e le opportunità di queste famiglie “ristrette” e offre una guida pratica e divertente per capire e superare gli sbagli più comuni della coppia nel crescere un figlio unico.

Carolyn White, madre e scrittrice, è un'autrice già affermata negli USA, grazie soprattutto a Only Child, che ha riscosso un notevole successo.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

News Letters