Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.290 - 18.1.2007

on . Postato in News libri e riviste | Letto 263 volte

  • Carl Rogers. Un rivoluzionario silenzioso
    Lo psicoterapeuta centrato sulla persona che rivoluzionò la psicologia
  • La realtà virtuale in psicologia clinica. Nuovi percorsi di intervento nel disturbo di panico con agorafobia (con CD-ROM)
  • Rifornimento in volo. Il lavoro psicologico con gli adolescenti
  • Psicoanalisi ed ermeneutica. Prospettive continentali
  • La valutazione dell'attenzione. Dalla ricerca sperimentale ai contesti applicativi
  • Psicologia dell'integrazione sociale. La vita della persona con disabilità in una società plurale
  • Le tossicodipendenze
  • Un percorso di psicoterapia. Come chiudere ferite dolori e paure della propria storia
  • Vincere quasi sempre con le 3 A
    1 L'Autostima 2 L'Assertività 3 L'Autoefficacia

C. Rogers , D. E. Russel
Carl Rogers. Un rivoluzionario silenzioso
Lo psicoterapeuta centrato sulla persona che rivoluzionò la psicologia

2006, Pagine: 416
Prezzo: € 30,00
Editore: La Meridiana

Carl R. Rogers, uno dei fondatori del movimento di psicologia umanistica, è tra gli psicologi più influenti del ventesimo secolo. Il suo impatto sull’insegnamento, sul counseling, sulla psicoterapia, sulla risoluzione dei conflitti e sulla pace è senza paragoni. Carl Rogers ha determinato una trasformazione basilare e profonda nel campo della psicologia e delle relazioni umane. La sua intensa convinzione che ogni persona avesse valore, dignità e la capacità di autodeterminarsi, era contraria al pensiero diffuso ai suoi tempi.

David E. Russell, direttore dell’Oral History Program dell’Università di Santa Barbara (California), intervistò Carl Rogers nel 1986. Egli trascrisse e revisionò quel materiale per realizzare Carl Rogers: un rivoluzionario silenzioso. L’intervista venne registrata l’anno prima di quello della morte di Carl Rogers, e questo ha fatto sì che questo libro sia il più completo, aggiornato resoconto del pensiero e dell’opera di Rogers e del loro sviluppo durante l’arco della sua vita.


Francesco Vincelli, Giuseppe Riva, Enrico Molinari
La realtà virtuale in psicologia clinica. Nuovi percorsi di intervento nel disturbo di panico con agorafobia (con CD-ROM)
2006, pagine: 255
Prezzo: Euro 29,00,
Editore: McGraw-Hill

Numerose ricerche in diverse aree geografiche hanno dimostrato l’efficacia della Realtà Virtuale (RV) nel trattamento delle sofferenze psicologiche. Gli ambienti ricreati mediante le tecnologie di realtà virtuale possono rappresentare un ulteriore contesto di interazione sociale attraverso il quale è possibile sperimentare emozioni e azioni, per far rivivere agli utenti le proprie paure, le difficoltà, i comportamenti disfunzionali e per far risaltare, nel contesto protetto di un laboratorio sperimentale o di uno studio clinico, il materiale cognitivo che ne sta alla base. Per queste ragioni anche la Psicologia, così come ormai da decenni la Medicina, può avvalersi della realtà virtuale come moderno strumento per l’assessment, la diagnosi e l’intervento. A dimostrazione del corpus teorico descritto nei primi capitoli, gli autori illustrano nella seconda parte i risultati di una ricerca clinica a carattere multi-centrico, sul trattamento psicologico del Disturbo di Panico con Agorafobia (DPA). Il trial clinico controllato evidenzia che la terapia del DPA assistita mediante la realtà virtuale consente di ottenere risultati efficaci in tempi più brevi rispetto alle terapie classiche. Per stimolare la ricerca e l’impiego clinico della RV viene allegato al volume un prezioso CD-ROM che contiene una versione funzionante di VEPDA (Virtual Environments for Panic Disorders with Agoraphobia) - l’applicazione di realtà virtuale utilizzata dagli autori per condurre le ricerche presentate. Il volume, scritto e curato con grande rigore metodologico e prima esperienza organica in Italia, è indirizzato a quanti, psicologi, psicoterapeuti, ricercatori e studenti non si accontentino di stare a guardare ciò che accade intorno a loro, ma vogliano sperimentare nuovi strumenti e metodi per la cura della sofferenza psichica.

Francesco Vincelli è professore a contratto di Metodi e Tecniche dei Test Psicologici presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e docente di Psicoterapia nelle scuole di specializzazione nazionali afferenti all’AIAMC.
Giuseppe Riva ha insegnato come Professore Incaricato presso l’Università degli Studi di Cagliari ed è attualmente Professore Associato di Psicologia Generale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.
Enrico Molinari, psicologo e psicoterapeuta è Professore Ordinario di Psicologia Clinica presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove insegna anche Psicologia della riabilitazione. Dirige il Servizio di Psicologia clinica dell’Istituto Auxologico Italiano. Dal febbraio 2006 è Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia e componente del Consiglio Nazionale.


Giovanna Montinari
Rifornimento in volo. Il lavoro psicologico con gli adolescenti
2006, Collana: Adolescenza, educazione e affetti, Pagine: 336
Prezzo: € 30,00
Editore: Franco Angeli

"Rifornimento in volo" è ormai un "marchio". "Rifornimento in volo" è una cooperativa sociale che opera nell'area della prevenzione e della presa in carico di adolescenti in difficoltà e di quanti si occupano di loro. Fondata nel 1996 da psicoterapeuti dell'adolescenza legati ai modelli psicoanalitici della psicoterapia dell'adolescenza e rappresentati da Arnaldo Novelletto, fondatore dell'ARPAd, la Cooperativa ha promosso interventi di consultazione e di psicoterapia, di gestione di servizi psicoeducativi per il territorio, di prevenzione e di ricerca.
Particolare attenzione ha sempre posto al servizio di accoglimento, consentendo così l'avvio di un processo di comprensione reciproca fra psicologo e adolescente e favorendo la condivisione di una maggiore consapevolezza nelle decisioni circa la forma di intervento più adeguata. Fra le diverse proposte terapeutiche sono previsti interventi plurifocali quali "il Compagno Adulto" e il laboratorio psicoeducativo.
La Cooperativa rappresenta un servizio "cerniera" fra il pubblico e il privato e propone un'esperienza di integrazione fra gli aspetti psicoanalitici e sociali delle nuove forme di disagio degli adolescenti e delle loro famiglie. Per questo progetta e realizza anche ricerche-intervento nei contesti naturali dei giovani e nelle istituzioni pubbliche e private che si occupano di loro.
In questo volume, che vuole essere una sorta di punto di riferimento per quanti lavorano con gli adolescenti, è presentata una ricca casistica clinica, che mostra come l'applicazione del modello psicoanalitico di psicoterapia agli adolescenti sia fertile e favorisca interessanti sviluppi. In particolare viene posto l'accento sul gruppo di lavoro degli operatori, gruppo pensante capace di integrare ed elaborare la complessità della domanda di aiuto che gli adolescenti pongono.

Giovanna Montinari, psicologa, psicoanalista (SPI e IPA), specializzata in terapia familiare e in psicoterapia dell'infanzia e dell'adolescenza, è socio ordinario e docente nel corso quadriennale ARPAd di Psicoterapia dell'Adolescente e del Giovane Adulto. Ha lavorato nei servizi pubblici territoriali ed è stata consulente del carcere minorile di Roma. Socio fondatore e presidente della Cooperativa Sociale Rifornimento in volo, ha scritto numerosi lavori nel campo della psicoanalisi e della psicoterapia dell'adolescenza e della famiglia.


Giuseppe Martini
Psicoanalisi ed ermeneutica. Prospettive continentali
2006, Collana: Psicoanalisi contemporanea: Sviluppi e prospettive - Metodologia, teoria e tecnica psicoanalitica, Pagine: 160
Prezzo: € 18,00
Editore: Franco Angeli

Il raffronto con la filosofia ermeneutica rappresenta un nodo cruciale nello sviluppo teorico e clinico della psicoanalisi, sebbene la sua portata sia stata sinora limitata da una ricezione troppo ristretta e unilaterale. Ciò ha condotto ad alcuni equivoci, quali l’enfasi su una narrazione coerente e autoconclusa o su certe tendenze relativiste, aspetti che hanno attirato soprattutto quelle correnti della psicoanalisi nordamericana sensibili alla così detta “crisi della metapsicologia”.
Il confronto della psicoanalisi con l’ermeneutica come disciplina molteplice, dalle radici tipicamente europee (cioè, come oggi è invalso dire, continentali) con il suo duplice versante, metodico e ontologico, consente, grazie anche all’incontro con la fenomenologia, non solo un approfondimento dei nuclei epistemologici fondamentali ma anche l’apertura di prospettive senz’altro utili nel lavoro clinico.
L’ermeneutica “parla” allora a tutta la psicoanalisi, grazie alla sua costante riflessione sul simbolo, il linguaggio, l’alterità e, soprattutto, per la sua duplice attenzione tanto alla narrazione ed all’interpretazione quanto all’irrappresentabile ed all’intraducibile.
Per testimoniare questo dialogo il Centro di Psicoanalisi Romano, sezione della Società Psicoanalitica Italiana, ha organizzato un Convegno dal titolo “Psicoanalisi ed ermeneutica: equivoci, convergenze, prospettive”. Per quell’occasione è stata pensata e organizzata la conversazione con Paul Ricoeur che raccorda le due parti del libro (l’una più teorica, l’altra clinica) e ci fornisce una visione sintetica ma molto articolata ed attuale del suo pensiero più maturo.
Questo volume raccoglie molti dei lavori presentati nel corso dell’incontro e successivamente rielaborati. Ad esso hanno contribuito Aldo Cono Barnà, Sergio Bordi, Giovanna Goretti, Domenico Jervolino, Giuseppe Martini, Gaspare Mura, Anna Maria Nicolò, Paul Ricoeur.

Giuseppe Martini è psicoanalista membro del Centro di Psicoanalisi Romano e della Società Psicoanalitica Italiana, primario psichiatra a Roma e docente presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria del-l’Università di Ancona. Redattore della rivista Interazioni, ha pubblicato numerosi saggi in tema di psicoterapia delle psicosi, psicopatologia, rapporti tra psicoanalisi e psichiatria. Tra i suoi lavori Ermeneutica e narrazione. Un percorso tra psichiatria e psicoanalisi (Bollati Boringhieri, Torino, 1988) e il recente La sfida dell’irrapresentabile. La prospettiva ermeneutica nella psicoanalisi clinica (Angeli, Milano, 2005).


Santo Di Nuovo
La valutazione dell'attenzione. Dalla ricerca sperimentale ai contesti applicativi
2006, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 160
Prezzo: € 17,00
Editore: Franco Angeli

La valutazione specifica dei processi di attenzione è stata riservata, per antica tradizione della ricerca psicologica, agli aspetti sperimentali e di laboratorio; è invece spesso sottovalutata da insegnanti, educatori, riabilitatori. La funzione attentiva è infatti considerata uno scontato presupposto di tutte le attività psichiche, piuttosto che un insieme di abilità da apprendere. Spesso entra solo marginalmente nella formazione e nella riabilitazione, mentre costituisce invece la "porta" attraverso cui tutti i processi formativi e abilitativi debbono farsi strada.
Altro equivoco frequente è che l'attenzione sia solo un processo "cognitivo" (lo è certamente), trascurando però con questo le componenti emozionali, motivazionali, affettive. Eppure la mescolanza di aspetti cognitivi ed emozionali è preminente proprio nella sindrome da "deficit attentivo", più comunemente nota come iperattività. In essa la componente cognitiva si associa ad impulsività, inadeguata capacità di auto-regolazione, difficoltà nei rapporti interpersonali.
La valutazione obiettiva e possibilmente psicometrica dell'attenzione è di rilievo indiscutibile sia nella ricerca sperimentale che nei settori applicativi della psicologia, e su di essa è centrato il volume che presentiamo. Esso fa riferimento all'assessment specifico e mirato, come presupposto dello studio empirico dell'attenzione in diversi settori:
- sviluppo normale: reading readiness e altri apprendimenti che configurano, più in generale, la school readiness;
- sviluppo deficitario: disabilità evolutive, ritardo mentale;
- condizioni specifiche dello sviluppo: sindrome ADHD o di iperattività;
- psicologia dello sport;
- psicologia del lavoro (viene esemplificato il caso dei piloti aeronautici);
- studio dell'emotività e dello stress;
- psicologia dell'età adulta;
- studio dell'età anziana, normale e patologica.

Santo Di Nuovo è ordinario di Psicologia e preside della Facoltà di Scienze della formazione dell'Università di Catania. È autore di numerosi saggi e volumi riguardanti la metodologia della ricerca, il test di Rorschach, le tecniche per la diagnosi dei deficit evolutivi e del ritardo mentale.


Vanessa Bozuffi
Psicologia dell'integrazione sociale. La vita della persona con disabilità in una società plurale
2006, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 192
Prezzo: € 16,00
Editore: Franco Angeli

Come si caratterizza il percorso esistenziale della persona con disabilità psichica?
Questa è la domanda che sottende l'intero volume che, integrando prospettiva psicodinamica e psicosociale, propone una riflessione sul corso di vita e sull'interazione delle variabili personologiche e culturali nella costruzione dell'identità personale e sociale.
Dall'analisi dell'integrazione sociale, scolastica e lavorativa emerge la centralità, per la determinazione del percorso evolutivo, del tema della rappresentazione sociale della persona con disabilità, che viene affrontato sia in chiave storica sia in chiave sistemica; in questo senso tanto la dimensione affettiva quanto quella sessuale, vengono individuate come tappe evolutive e indicatori di adultità.
Anche in vista della formazione dei futuri operatori, il libro propone i risultati di una ricerca condotta dall'autrice sui meccanismi che determinano la rappresentazione, nella mente degli altri, della vita affettiva e sessuale di chi presenta una disabilità: si mette in luce, in particolare, l'importanza che ricopre il ruolo lavorativo per la formazione di una rappresentazione "adulta", che favorisce il dischiudersi di possibilità esistenziali insperate.
Il volume si propone dunque come spunto di riflessione per quanti già operino o si stiano formando nell'ambito delle professioni di sostegno e aiuto, in particolare studenti delle Facoltà di Psicologia, Scienze della formazione e dei corsi di specializzazione per insegnanti di sostegno e SISS.

Vanessa Bozuffi è insegnante di sostegno nella Scuola Primaria dove ricopre funzioni di coordinamento per l'integrazione sociale degli alunni con disabilità. Svolge attività di ricerca sui temi dell'integrazione scolastica, degli interventi di sostegno e di alfabetizzazione interculturale nelle scuole, della metodologia della ricerca qualitativa e delle dinamiche di gruppo. Collabora con la Facoltà di Psicologia dell'Università degli Studi di Parma.


Maree Teesson, Louisa Degenhardt, Wayne Hall
Le tossicodipendenze
2006, Collana "Aspetti della psicologia", pagine: 176
Prezzo: € 13,50
Editore: il Mulino

Perché alcune persone hanno problemi con alcol e droghe, e altre no? Come si sviluppa una dipendenza da sostanze? Le risposte a tali interrogativi rimandano a questioni ardue, dal momento che la dipendenza è il risultato di un complesso insieme di fattori. Inquadrando il fenomeno nel contesto delle diverse teorie sulla dipendenza (neuroscientifiche, comportamentali, di personalità, scelta razionale), il volume presenta un'ampia panoramica delle maggiori forme di dipendenza, affrontate da molteplici punti di vista: diagnosi, epidemiologia, modelli biologici e psicologici, trattamento. Delle varie forme di dipendenza sono descritti natura, cause, effetti, conseguenze per la salute, strategie di intervento farmacologiche e/o psicologiche. Lo strumento, integrato da aggiornati riferimenti alla realtà italiana, sarà assai utile per quanti si occupano del problema delle tossicodipendenze in ambito clinico e sociale.

Maree Teesson insegna nell'University of New South Wales a Sydney; è vicedirettore del National Drug and Alcohol Research Centre della medesima università.
Louisa Degenhardt, psicologa clinica, è ricercatrice presso il National Drug and Alcohol Research Centre dell'University of New South Wales.
Wayne Hall insegna nell'University of Queensland a Brisbane; è direttore dell'Office of Public Policy and Ethics della medesima università.


Maddalena Bosio
Un percorso di psicoterapia. Come chiudere ferite dolori e paure della propria storia
2006, pagine: 102
Prezzo: € 10.00

Il libro espone un percorso attraverso il quale si sviluppa il comportamento nevrotico, a partire dall'infanzia.
Le costruzioni di certi modelli comportamentali prodotti fino ai primi anni di vita si rivelano fallimentari sia rispetto ai propri bisogni o sogni, sia nelle relazioni con gli altri.
I sogni sono costruzioni a difesa dei bisogni dell'infanzia insoddisfatti e di realtà difficili o pericolose da gestire in un'epoca in cui il bambino non possiede strumenti adeguati per affrontarle.
Le paure, il più delle volte irrazionali agli occhi dell'intelletto, sono il prodotto di quei momenti in cui il bambino è privo degli strumenti appropriati per affrontare la realtà sentendosi in balia di se stesso; di un forte sentimento di impotenza e quindi di pericolo.
La paura è alla base di alcune forme di violenza che si sviluppano in età adulta.
Il processo di recupero in compagnia del proprio terapeuta, è una lenta e dolorosa rivisitazione di ciò che è successo; del recupero di un mondo emotivo messo a tacere per tanto tempo; della sepoltura di buona parte di ciò che che avevamo costruito così faticosamente.
Affrontando il passato con queste modalità si avrà un cambiamento nel modo di essere della persona ed un miglioramento nelle relazioni con gli altri.


Giusti Edoardo, Testi Alberta
Vincere quasi sempre con le 3 A
1 L'Autostima 2 L'Assertività 3 L'Autoefficacia

2006, Collana: Psicoterapia e counseling
L'Autostima pag. 224; L'Assertività pag.224; L'Autoefficacia pag. 92
Prezzo: € 46.00
Editore: Sovera Multimedia

1 L'Autostima è un'esperienza soggettiva e stabile di valutazione positiva del proprio valore basata sulla considerazione che si ha di sé.
Le convinzioni e i sentimenti che nutriamo nei confronti di noi stessi influenzano la nostra vita, il modo in cui ci comportiamo nel lavoro, negli affetti, nei vari ruoli che rivestiamo come genitori, come partner, come amici, come colleghi.
La carenza di autostima è uno dei segnali d'allarme di una personalità disfunzionale ed una condizione presente in molti stati di disagio psicologico.

2 L'Assertività rappresenta un'abilità essenziale nell'affermare se stessi in modo costruttivo, scevro da passività o aggressività e frutto di scelte responsabili.
Esprime la capacità di autoaffermazione soggettiva autentica ed efficace, finalizzata al raggiungimento dei propri obiettivi nel rispetto degli altri.
Sviluppare la propria assertività consente di comunicare adeguatamente opinioni personali, di trovare strategie efficaci per la soluzione dei problemi e di acquisire maggiori competenze utili a risolvere i conflitti nelle varie situazioni quotidiane.

3 L'Autoefficacia si riferisce alla percezione di sé come persona capace di ottenere un dato effetto e di raggiungere uno scopo, di essere all'altezza di determinati eventi e di essere in grado di cimentarsi con successo nei compiti di vita.
Le convinzioni di efficacia personale giocano un ruolo cruciale nella salute psicologica e fisica come pure nella riuscita professionale e nelle strategie di cambiamento.
Essere persuasi delle proprie abilità e competenze consente di gestire le situazioni nuove e incide positivamente sul livello di perseveranza di fronte agli impegni assunti.

Edoardo Giusti è Presidente dell'ASPIC e direttore della Scuola di specializzazione in Psicoterapia Integrata autorizzata con Decreto MInisteriale. È professore a contratto presso la Scuola di specializzazione in Psicologia Clinica dell'Università degli studi di Padova. Svolge attività di ricerca clinica e di supervisione didattica per psicoterapeuti.
Alberta Testi è psicologa psicoterapeuta. Cultore della materia presso la Facoltà di Psicologia 1 dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". È vicepresidente dell'Associazione "Areté. Psicologia e Sviluppo" dove da anni gestisce Servizi di Psicologia Scolastica. Ha maturato un'importante esperienza nell'ambito del supporto psicologico a bambini, adolescenti e famiglie. A Tivoli ha attivato il Centro Intervento Psicologico "Oikos" dove svolge attività clinica privata.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’ec...

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotato ...

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

News Letters