Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.293 - 8.2.2007

on . Postato in News libri e riviste | Letto 187 volte

  • Bambini perfetti. Una evoluzione del concetto di Falso Sè
  • Le perdite e le risorse della famiglia
  • Il funzionamento del paziente psichiatrico: manuale di valutazione. Verso un nuovo Asse V del DSM
  • La dislessia. Interventi della scuola e della famiglia
  • Psicologia generale. Nuova edizione
  • Pedofilia. Un approccio multiprospettico
  • Crimini allo specchio. Omicidi seriali e metodo scientifico
  • L'amore che cura. Guida alla relazione d'aiuto
  • Il giudice onorario minorile
  • So cosa stai pensando. Come interpretare i segnali che il nostro interlocutore invia...

Manuele Matera
Bambini perfetti. Una evoluzione del concetto di Falso Sè
2007, Ricerche e Contributi in Psicologia, pag. 174
Prezzo: € 14,50
Editore: Edizioni Psiconline

Al mondo ci sono persone che sembrano ottenere gloria e riconoscimenti senza troppa fatica, da tutti invidiati e presi a modello, ma che nessuno riesce ad avvicinare tanto sono centrati su loro stessi. Inspiegabilmente cadono in tragiche depressioni, assurde e incomprensibili per chi pensava di conoscerli bene. Poi ci sono coloro che, pronti a disprezzare gli altri, oscillanti fra la depressione e la maniacalità, fanno dell’antisocialità uno scudo per combattere solitari in un mondo che è irrimediabilmente contro di loro. Infine c’è chi convive quotidianamente a fianco di dipendenze da droghe, sette o manie.
Ma chi sono veramente queste persone? Come mai hanno dovuto trovare strategie così tanto dolorose per poter sopravvivere? Chi si nasconde dietro queste immagini che ricordano (se addirittura non lo sono di professione) attori pronti a cambiare parte se la situazione lo richiede, quando meno gli altri se lo aspettano? Cosa si nasconde di tanto inquietante dietro l’iperattività di manager e persone di successo costantemente in competizione e preoccupate dal non avere abbastanza tempo a disposizione ?
Nel mare delle diversità attuali si trova una luce che hanno visto tutti, un’infanzia che li accomuna e che a suo tempo ha inesorabilmente segnato il loro futuro: da bambini, ubbidienti e dotati di capacità superiori alla norma, alimentavano l’orgoglio dei genitori: erano “perfetti”, i più bravi e diligenti di tutti.

Manuele Matera è psicologo libero professionista e svolge attività privata nelle province di Pistoia e Firenze. Collabora con Vertici Network di Psicologia e scienze affini e con la Scuola di Psicoterapia Comparata di Firenze presso la quale è specializzando in psicoterapia. Ha lavorato nell’ambito della tossicodipendenza, dei disturbi del comportamento alimentare e all’interno di progetti inerenti il tema della genitorialità; esperto di informatica, da sempre si interessa in maniera attiva al rapporto tra psicologia e nuove tecnologie.


Maurizio Andolfi Antonello D`Elia (a cura di)
Le perdite e le risorse della famiglia
2007, Collana: Psicoterapia con la famiglia, Pagine: 332
Prezzo: € 24,00
Editore: Raffaello Cortina

Il tema del lutto e della sofferenza viene affrontato da un punto di vista inusuale, attraverso lo sguardo di clinici che lavorano con le famiglie. La terapia è l’ambito in cui affiorano le potenzialità di crescita e di cambiamento individuale e relazionale o, al contrario, di disgregazione dei legami familiari che le perdite possono comportare.
La sfida è quella di riuscire a far condividere sentimenti individuali, trasformando la famiglia in una risorsa fondamentale per affrontare in gruppo il senso e insieme il valore della perdita.

Maurizio Andolfi insegna Psicodinamica dello sviluppo e delle relazioni familiari all’Università “La Sapienza” di Roma. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, “La terapia narrata dalle famiglie” (con C. Angelo e P. D’Atena).
Antonello d’Elia, psichiatra e psicoterapeuta, insegna presso l’Accademia di psicoterapia della famiglia.


James A. Kennedy
Il funzionamento del paziente psichiatrico: manuale di valutazione. Verso un nuovo Asse V del DSM
2007, Collana: Psicodiagnostica, Pagine: 300
Prezzo: € 40,00
Editore: Raffaello Cortina

L’Asse V di Kennedy o Asse K è uno strumento alternativo alla Scala per la Valutazione Globale del Funzionamento (VGF) dell’Asse V del DSM-IV, considerata da molti di insufficiente efficacia.
A differenza del VGF, l’Asse K propone un approccio multidimensionale alla valutazione del paziente che indaga sette aree: accanto alla valutazione quantitativa del funzionamento, il clinico può descrivere le caratteristiche qualitative del problema del paziente.
Oltre al suo utilizzo nella fase di osservazione iniziale, l’Asse K si propone come strumento di valutazione per indagare i cambiamenti a medio e lungo termine.

James A. Kennedy insegna Psichiatria all’University of Massachusetts Medical School (Worcester, Massachusetts).


Chiara De Grandis
La dislessia. Interventi della scuola e della famiglia
2007, pagine: 155
Prezzo: € 18,00
Editore: Erickson

La dislessia è un disturbo frequente nei bambini e riuscire a diagnosticarla in tempo è estremamente importante, perché permette di evitare che essa comporti ulteriori difficoltà nell’apprendimento: un bambino che legge male, infatti, avrà anche problemi in ortografia e sarà impacciato nella comprensione dell’enunciato delle sue consegne, impiegando più tempo ed energie per svolgere i compiti.
Questo libro, rivolto a genitori di bambini dislessici e insegnanti di ogni ordine e grado, spiega che cos’è la dislessia, descrivendo nel dettaglio le cause e le problematiche che essa comporta, riservando particolare attenzione anche alla disortografia. Dopo una breve introduzione teorica e una panoramica dei metodi di intervento esistenti, l’autrice illustra, attraverso pratici suggerimenti, che cosa si può fare, a casa e a scuola, per sviluppare le potenzialità dei bambini dislessici e aiutarli a superare il loro problema, coinvolgendoli con giochi, scioglilingua, dettati, attività manuali e strumenti multimediali. Il libro contiene inoltre alcune schede operative con esercizi di discriminazione fonemica, consapevolezza fonologica, arricchimento lessicale, punteggiatura, ecc. e molti riferimenti a pubblicazioni e siti internet che possono servire da ausilio nell’intervento di recupero.


Pier Carla Cicogna Miranda Occhionero
Psicologia generale. Nuova edizione
2007, pagine: 360
Prezzo: € 29,30
Editore: Carocci

Il manuale, con un aggiornamento e un ampliamento rispetto alla precedente edizione, è rivolto agli studenti di facoltà e corsi di studio che richiedono una conoscenza generale dei fondamenti sperimentali della psicologia. Il volume introduce alla comprensione delle dinamiche dei processi cognitivi e dei comportamenti sulla base di evidenze scientifiche e prende in considerazione i temi tradizionali dello studio del comportamento e della mente: la percezione, l’attenzione e la coscienza, l’apprendimento, la memoria, il linguaggio, il pensiero e le emozioni. Ambiti che sono continuo oggetto di ricerca sperimentale, e necessitano di un aggiornamento costante. Le acquisizioni classiche sono state integrate con i dati della ricerca più recente, che ha introdotto nello studio dei processi cognitivi nuovi paradigmi sperimentali, sviluppati grazie all’evoluzione tecnologica nel settore delle neuroscienze e della psicofisiologia.

Pier Carla Cicogna è docente di Psicologia generale all’Università di Bologna. Svolge la propria attività di ricerca nell’ambito della psicologia della memoria e della psicofisiologia del sonno e del sogno.
Miranda Occhionero è docente di Psicologia generale all’Università di Bologna. Svolge la propria attività di ricerca nell’ambito della psicologia dei processi cognitivi e dei fondamenti epistemologici della psicologia della coscienza.


Anna Coluccia , Ernesto Calvanese
Pedofilia. Un approccio multiprospettico
2007, Collana: Criminologia, Pagine: 272
Prezzo: € 20,00
Editore: Franco Angeli

Il volume presenta al lettore una lettura multiprospettica della questione pedofila, ponendosi quale obiettivo prioritario quello di offrire una esplorazione del tema che vada oltre il pregiudizio. Gli autori procedono quindi ex negativo, vale a dire assumendo come dato di partenza l'inquietante proteiformità del fenomeno oggetto della loro analisi, interrogandosi metodologicamente sul suo inafferrabile profilo di fenomeno sociale ancora vivente, e come tale riottoso ad essere intrappolato in gabbie ermeneutiche rigide e solo nominalmente "infallibili".
Dopo aver richiamato le radici storico-culturali della pratica pedofila, sottolineandone la intrinseca diversità rispetto al fenomeno come appare oggi, vengono illustrati gli apporti definitori offerti alla questione della pedofilia dal sapere psichiatrico. Un'attenzione particolare è dedicata alla percezione sociale del problema, con l'analisi dei più diffusi stereotipi e pregiudizi che si contendono il ruolo di facile strumento per una comprensione corriva della pedofilia.
L'indagine sulla percezione sociale trova nel contesto scolastico un campione di riferimento particolarmente rappresentativo: sapere che cosa pensano insegnanti e studenti del pedofilo e della pedofilia si dimostra operazione conoscitiva non fine a se stessa, ma vera e propria azione di intervento culturale dotata di un suo feedback efficace, dal momento che contribuisce a donare una nuova prospettiva di riferimento a chi fronteggia il problema "sul campo".

Anna Coluccia, avvocato specialista in Criminologia Clinica, è professore di Criminologia e Difesa Sociale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Siena. Dirige, in qualità di direttore scientifico, l'Osservatorio sulla sicurezza della provincia di Siena. È responsabile tecnico del progetto "Siena Città Sicura" su incarico del Comune di Siena. È autrice di oltre 130 pubblicazioni, di cui 16 monografiche, in materia criminologica, in particolare sull'immigrazione, la tossicodipendenza, l'infanzia maltrattata, le patologie sociali e familiari di interesse criminologico.
Ernesto Calvanese è professore di Criminologia presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano. Criminologo clinico e psicologo, è stato membro esperto dei Tribunali di Sorveglianza di Milano (1979-1986) e di Brescia (1986-1992). È autore di oltre 80 pubblicazioni in materia criminologica, nonché di altre due monografie, la prima sulla questione del rapporto, controverso, tra media e prospettiva riabilitativa della pena e la seconda in tema di reazione sociale e del quadro di consenso e dissenso nei confronti di condotte devianti e delinquenziali, appartenenti all'area della tossicodipendenza, del reato tout court, della sessualità, del conflitto sociale.


Marco Monzani
Crimini allo specchio. Omicidi seriali e metodo scientifico
2007, Collana: Psicologia investigativa e criminale, Pagine: 192
Prezzo: € 17,50
Editore: Franco Angeli

L'intento di questo volume è sottolineare l'importanza del metodo scientifico nel campo della scienza dell'investigazione e, in particolare, della psicologia investigativa.
In quest'ottica, il testo muove dalla fenomenologia dell'omicidio seriale e dagli approcci delle maggiori Scuole che si occupano della costruzione del profilo criminologico, per riflettere sull'uso del metodo scientifico nella definizione del profilo personologico del serial killer. Succes-sivamente si sofferma sul "contributo" che la vittima di un reato seriale - prima, durante e dopo il reato stesso - può dare alle indagini, in particolare attraverso la criminalistica e la medicina legale. Infine, prendendo ad esempio due casi "storici" del panorama italiano degli ultimi decenni - il caso di Gianfranco Stevanin e il caso del c.d. Mostro di Firenze - e attraverso la comparazione delle relative indagini, il testo evidenzia come l'applicazione di un metodo scientifico rigoroso - e di più: rigorosamente falsificazionista - contribuisca in modo significativo al buon esito delle indagini.
Il volume, dal taglio didattico, si rivolge in particolare agli studenti delle Facoltà di Psicologia e Scienze Giuridiche e, per i numerosi approfon-dimenti, anche a psicologi, criminologi, operatori delle forze dell'ordine e di polizia giudiziaria.

Marco Monzani, giurista e criminologo, è docente di Criminologia alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli studi di Ferrara. Fa parte dello staff permanente dell'AIPI (Associazione Italiana di Psicologia Investigativa); si occupa in particolare di vittimologia e di reti di sostegno alle vittime di reato.


Carlo Lazzari , Maria Angela Masino
L'amore che cura. Guida alla relazione d'aiuto
2007, Collana: Self-help, Pagine: 112
Prezzo: € 12,50
Editore: Franco Angeli

In un mondo dominato dalla fretta, dalla competizione socio-economica e dalla perdita del contatto umano è alto il rischio di vivere sotto il segno della solitudine, del sospetto, della paura. E sempre più frequente si fa strada, di conseguenza, il desiderio di essere protetti e aiutati.
Ma, come bene illustra questo volume, non è sempre necessario essere psicoterapeuti, assistenti sociali o counselor per saper dare, e ricevere, sostegno e amore: a volte, una parola o uno sguardo caldo bastano per stabilire rapporti forti, di scambio solidale, che infondono la voglia di andare avanti, di vivere, e di tornare a combattere.
Ma come, quando e perché nascono, si sviluppano e si consolidano le relazioni di aiuto? Queste sono le domande a cui il volume vuole dare risposta, attraverso una ricca casistica di esempi concreti tratti dall’esperienza, la loro discussione ed un utile apparato di “esercizi” per focalizzare attitudini e atteggiamenti. Riflettendo su cosa voglia dire amare, sugli elementi – come il carisma, la sincerità o l’empatia – che intervengono in una relazione d’aiuto, e su come quest’ultima possa diventare terapeutica, gli autori indagano il rapporto helper-fruitore suggerendo al lettore come imparare ad aiutare ed ad essere aiutato. Perché “l’amore... curi”.

Carlo Lazzari, medico e psicologo, specializzato in counselling individuale, si occupa di psicologia della salute, psicoterapia e psicologia del lavoro. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste nazionali e internazionali.
Maria Angela Masino, giornalista e divulgatrice scientifica, vive e lavora a Milano. Si occupa di psicologia, benessere, bellezza e costume per Elle, Grazia, Gioia.


Piera Serra
Il giudice onorario minorile
2006, Collana: Puer - Testi, Pagine: 224
Prezzo: € 22,00
Editore: Franco Angeli

Il giudice onorario minorile, una figura professionale che compendia funzioni giudiziarie e competenze psicologiche nonché socio-pedagogiche, è nato nel 1934, quando è stato istituito in Italia il Tribunale per i minorenni.
Ma chi è oggi il giudice onorario minorile, di quale cultura è portatore e che parte svolge nell'amministrazione della giustizia minorile? Questo volume, scritto per rispondere alla diffusa richiesta di uno strumento formativo, parte dalla categorizzazione delle funzioni del giudice onorario minorile e delle sue metodologie per arrivare alla descrizione degli ambiti di operatività e della condizione professionale.
Si intende in questo modo offrire riferimenti utili a definire una funzione in cui una persona, il giudice onorario, integra e coniuga in modo complesso le conoscenze cliniche con l'esercizio di poteri giurisdizionali, esercizio che implica l'assunzione di un diverso punto di vista e di una diversa deontologia che non si sostituisce, ma si somma a quella della professione di origine.
L'autrice, avvalendosi di una lunga esperienza clinica e di ricerca, presenta inoltre una casistica dei legami familiari sui quali la giustizia minorile è chiamata ad operare, dando alcune chiavi di lettura delle comunicazioni tra il bambino, i suoi adulti e il giudice e suggerendo alcuni criteri per valutare l'impatto psicologico che l'intervento giudiziario può produrre nei diversi casi.
Il volume, rivolto in primo luogo ai giudici onorari e a coloro che si proporranno in futuro di svolgere questa funzione, ma anche a tutti i professionisti che a vario titolo operano nell'ambito della giustizia minorile, intende dunque contribuire alla definizione di un patrimonio di conoscenze cliniche che si è andato sedimentando nel corso degli anni e facilitare uno scambio proficuo all'interno dei tribunali.
Concludono il testo un'Appendice e un Glossario che offrono una sintesi di elementi del diritto minorile e che sono curati da due fra i giuristi minorili più qualificati nella ricerca e nella formazione: Elisa Ceccarelli e Luciano Spina.
La Postfazione è di Piercarlo Pazé, direttore della rivista MinoriGiustizia, cui si deve altresì l'editing giuridico del testo.

Piera Serra è psicologa psicoterapeuta e criminologa, autrice di numerose pubblicazioni sulle psicopatologie minorili e della famiglia. È stata per dieci anni giudice onorario al Tribunale per i minorenni di Bologna.


Lillian Glass
So cosa stai pensando. Come interpretare i segnali che il nostro interlocutore invia...
2006, Collana: Vivere oggi, Pagine: 272
Prezzo: € 13.50
Editore: Eco

Una guida efficace per padroneggiare i meccanismi che ci permettono di entrare in comunicazione con gli altri, per capire davvero le persone al di là dell'immagine che lasciano trapelare di sé, e per trarne vantaggio sul piano personale e lavorativo.
L'autrice, dopo aver sottoposto il lettore a un test d'ingresso per saggiarne le capacità nell'analizzare i tratti psicologici del proprio interlocutore, prende in esame i quattro codici attraverso i quali ogni individuo esprime inconsapevolmente se stesso e la propria disposizione nei confronti dell'altro:
· il modo di parlare;
· l'intonazione della voce
· il linguaggio del corpo
· la mimica facciale

Attraverso l'analisi minuta delle più piccole sfumature dei vari codici e imparando a decifrarle correttamente, il lettore avrà modo di incamerare una mole incredibile di informazioni utili, diventando al tempo stesso più ricettivo e intuitivo, e acquisendo la necessaria obiettività per non lasciarsi ingannare dalle apparenze.

Lillian Glass, laureata in psicologia e in scienze delle comunicazioni, oltre che docente presso la University of Southern California e autrice di innumerevoli pubblicazioni scientifiche su riviste specializzate, annovera tra i suoi pazienti celebri star di Hollywood, politici e uomini d'affari. È nota al pubblico americano per le sue frequenti apparizioni televisive.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e depressione (151012456…

Paolo, 26     Salve, da una settimanella a questa parte ho sviluppato una serie di sintomi apparentemente slegati (almeno secondo il medico) e qu...

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Personalità

“Esistono bisogni emotivi primitivi, esistono bisogni di evitare la punizione e di conservare il favore del gruppo sociale, esistono bisogni di mantenere l’armo...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

News Letters