Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.309 - 31.5.2007

on . Postato in News libri e riviste | Letto 213 volte

  • Il teatro della spontaneità
  • La scelta imperfetta. Caratteristiche e limiti della decisione umana
  • La necessità del caso. La sincronicità negli incontri che ci trasformano
  • La dissociazione somatoforme. Elementi teorico-clinici e strumenti di misurazione
  • Who shall survive? Principi di sociometria, psicoterapia di gruppo e sociodramma
  • La fabbrica delle immagini. Cultura e psicologia nell'arte filmica
  • Il counseling sistemico pluralista. Dalla teoria alla pratica
  • Coppie. Una storia psicanalitica: il nodo di Lacan
  • Bullismo Stop
  • Vivere bene per essere piú felici

Jacob Levi Moreno
Il teatro della spontaneità
2007, Collana: Psiche, pagine: 148
Prezzo: € 14.00
Editore: Di Renzo

La creatività può essere considerata come un riflesso del divino sull’umano. Jacob Levi Moreno parte dal dato empirico e parziale per individuare nella creatività l’elemento vitale di tutta la storia dell’universo. Nello psicodramma si realizza la creatività, non già fine a se stessa, ma caratterizzata da una “ricaduta” curativa, pedagogica e sociale sugli attori spontanei, specialmente se bambini o adolescenti. Lo psicodramma non è fictio scenica, come il teatro tradizionale, con riti predisposti e attori professionisti, ma è il teatro di tutti, che riesce a condurre chi lo pratica verso la liberazione, realizzando appieno quello che Aristotele ha definito “catarsi”.

Jacob Levi Moreno (Bucarest 1889 - New York 1974) è entrato nella storia della psicologia e del teatro come creatore dello psicodramma e pioniere della psicoterapia di gruppo. A lui si deve l’idea rivoluzionaria di considerare l’individuo nel suo sistema di relazioni sociali e affettive.
Rivelando l’importanza del gioco di ruolo, del corpo e dell’immagine, Moreno ha proposto agli inizi del secolo una regia terapeutica basata sul fare oltre che sul dire. Le sue innovazioni hanno influenzato la Gestalt Therapy, la terapia della famiglia e la tecnica delle costellazioni familiari, e sono alla base dello psicodramma analitico.

Acquista il libro on line

Gabriella Pravettoni, Gianluca Vago (a cura di)
La scelta imperfetta. Caratteristiche e limiti della decisione umana
2007, pagine: 230
Prezzo: € 22,00
Editore: McGraw-Hill

Ogni giorno, e per molte volte, siamo chiamati a compiere delle scelte, a prendere decisioni, a risolvere problemi, dai più semplici e automatici, ai più complessi e rischiosi. Lo studio delle basi neurofisiologiche e dei meccanismi decisionali implicati nei processi cognitivi, individuali e collettivi, ha delineato un quadro di conoscenze multidisciplinari in continua evoluzione.
Questa raccolta vuole fornire uno strumento di studio per introdurre il lettore alle conoscenze di base nel campo dell’analisi dei processi di presa di decisione. A un iniziale inquadramento sui contenuti generali della psicologia del giudizio, fanno seguito delle note più approfondite sui risultati ottenuti in campo neuroeconomico e della teoria della mente, poi il volume affronta alcuni modelli specifici di studio in ambiti tra loro diversi, ma nei quali si può identificare un comune denominatore legato appunto ai processi di scelta e decisione, e all’analisi euristica degli errori: le dinamiche della decisione di gruppo, lo studio e l’analisi dell’errore in medicina, i modelli decisionali nell’organizzazione politica, sociale, di mercato.
Siamo convinti che la lettura di questo volume possa contribuire alla costante crescita di interesse intorno allo studio dei processi cognitivi della presa di decisione, uno dei campi di indagine più promettenti e stimolanti delle scienze del comportamento.

Gabriella Pravettoni è Professore straordinario di Psicologia Cognitiva presso il Dipartimento di Studi Sociali e Politici della Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano.
È responsabile della Sezione "Ricerche" della rivista Ergonomia.
È presidente del Centro di Orientamento allo Studio e alle Professioni (COSP) dell’Università degli Sudi di Milano.
È direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca e Intervento sui Processi Decisionali (IRIDe) dell’Università degli Studi di Milano.
Gianluca Vago è Professore Ordinario di Anatomia patologica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, e dirige l’Unità Operativa di Anatomia patologica dell’Ospedale "Luigi Sacco" di Milano.
Fa parte del Centro di ricerca interuniversitario "Thomas Chalmers", dedicato allo studio e alla diffusione delle metodiche della Evidence-Based Medicine, ed è responsabile della sezione medica del Centro Interdipartimentale di Ricerca e Intervento sui Processi Decisionali (IRIDe) dell’Università degli Studi di Milano

Acquista il libro on line

Vézina Jean-François
La necessità del caso. La sincronicità negli incontri che ci trasformano
2007, Collana: Lecturae, Pagine: 218
Prezzo: € 20.00
Editore: Ma. Gi.

Che cosa sarebbe la psicologia se Jung non avesse incontrato Freud? Che cosa sarebbe la filosofia se Sartre non avesse incontrato Simone de Beauvoir? Che cosa sarebbe la nostra vita se non avessimo incontrato quell'autore, quell'uomo o quella donna? È lecito chiedersi se la vita simbolica, oltre che nei sogni, si manifesti anche nella realtà sotto forma di coincidenze significative? Due avvenimenti non collegati da nessuna causa, ma che tuttavia, accadendo simultaneamente, creano un senso per la persona che ne è soggetta... la sincronicità è senza dubbio uno dei fenomeni psichici più affascinanti. Questo libro, della sincronicità indaga innanzitutto la sfera relazionale. Parla degli incontri, sincronistici appunto, che fanno sì che persone, autori e opere si presentino nella nostra vita in momenti determinanti, acquisendo così un valore simbolico di trasformazione. Vengono esaminati i processi psichici che si manifestano sotto forma di motivi tematici o di inclinazioni che ci attirano e ci conducono impercettibilmente verso una persona, un lavoro oppure un paese. L'autore spiega in che modo possiamo approfondire il senso di un avvenimento sincronistico e, per creare ipotesi interpretative, fa ricorso anche a metafore tratte dalle scienze della complessità e dalla teoria del caos.

Acquista il libro on line

Ellert R. S. Nijenhuis
La dissociazione somatoforme. Elementi teorico-clinici e strumenti di misurazione
2007, Collana Psiche e coscienza, Pagine 308
Prezzo: € 24.00
Editore: Astrolabio

Il testo presenta un approccio innovativo e rigoroso allo studio dei fenomeni dissociativi che si manifestano nel corpo. Nijenhuis dimostra che anche le componenti somatiche della dissociazione, e non solo quelle psicologiche, svolgono un ruolo determinante nell’adattamento evolutivo alle esperienze traumatiche. Molti pazienti presentano sintomi somatici cronici di natura dissociativa che possono essere paragonati alle strategie universali di sopravvivenza delle specie animali. Al volume sono acclusi due strumenti di misurazione della dissociazione elaborati dall’autore: il questionario sulla dissociazione somatoforme e la lista delle esperienze traumatiche.

Acquista il libro on line

Jacob Levi Moreno
Who shall survive? Principi di sociometria, psicoterapia di gruppo e sociodramma
Note: a cura di Maurizio Gasseau
2007, Collana: Psiche, Pagine: 416
Prezzo: € 24.00
Editore: Di Renzo

Per Moreno la sociometria, insieme allo psicodramma e alla psicoterapia di gruppo, rappresenta uno dei tre vertici di un lavoro triadico di trasformazione nei gruppi. Sconosciuta alla maggior parte degli psicoterapeuti, la sociometria proposta da Moreno in questo testo diventa uno studio matematico delle caratteristiche psicologiche delle genti, una tecnica sperimentale basata su metodi quantitativi, una scienza delle relazioni interpersonali dove le idee di Moreno precorrono gli studi psicoanalitici sull’intersoggettività.
Il ruolo nello psicodramma avrà per lui la funzione di penetrare nell'inconscio sociale e di dare ad esso forma e ordine; ma è anche quella di strutturare l'evolversi della personalità individuale in sistemi di ruoli che trovano i loro riferimenti evolutivi in varie matrici di ruolo che i controruoli e le relazioni hanno concorso a consolidare.
Jacob Levi Moreno (1889-1974) è entrato nella storia della psicologia e del teatro come creatore dello psicodramma e pioniere della psicoterapia di gruppo. A lui si deve l’idea rivoluzionaria di considerare l’individuo nel suo sistema di relazioni sociali e affettive.
Rivelando l’importanza del gioco di ruolo, del corpo e dell’immagine, Moreno ha proposto agli inizi del secolo una regia terapeutica basata sul fare oltre che sul dire. Le sue innovazioni hanno influenzato la Gestalt Therapy, la terapia della famiglia e la tecnica delle costellazioni familiari, e sono alla base dello psicodramma analitico.

Acquista il libro on line

Teresa Biondi
La fabbrica delle immagini. Cultura e psicologia nell'arte filmica
2007, Collana: Forma Mentis, pagine: 288
Prezzo: € 26,00
Editore: Magi

La storia del cinema ci regala un grande numero di film che contengono immagini e fatti provenienti da ogni parte del mondo, raccontati da svariati punti di vista e, quindi, in grado di divenire un compendio della cultura, della conoscenza e dell’anima umana.
Il volume illustra i concetti che sottendono la costruzione del racconto filmico e le forme di rappresentazione attraverso immagini.
Dalle immagini nella mente alle immagini in movimento... La capacità del cinema di riprodurre immagini mentali, modi di pensare e comportamenti nei diversi ambienti culturali di appartenenza si concretizza nella creazione di una vera e propria psico-antropologia filmica della contemporaneità, in grado di mettere in scena le caratterizzazioni tipiche dei popoli e delle nazioni e la multiculturalità e multietnicità, anche nell’ottica della globalizzazione, con il conseguente annullamento delle specificità culturali, delle differenze e dei contenuti originari.
Il volume, attraverso la prospettiva interdisciplinare dell’analisi filmica – che permette l’approfondimento delle funzioni simboliche –, considera il prodotto filmico l’espressione e la rappresentazione dell’inconscio e dell’immaginario individuale e collettivo. Partendo dalla teoria moreniana che afferma la capacità magica della riproduzione tecnica delle «immagini viventi» e dall’analisi del linguaggio filmico, si prosegue alla scoperta degli strumenti utilizzati dalla cinematografia per esteriorizzare l’inconscio, all’esame delle forme e delle tecniche del pensiero narrativo, della capacità di simulare attività mentali e di mettere in scena l’essenza intima del pensiero dell’uomo correlato con le azioni dell’ambiente.
Uno studio della commedia all’italiana, in chiusura del volume, riassume ed esemplifica le tesi portanti dell’intera trattazione.

Teresa Biondi, nata nel 1973, laureata in DAMS indirizzo Spettacolo e diplomata in «Produzione» presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, socio AISEA (Associazione Italiana per le Scienze Etno-Antropologiche). Già docente a contratto di Antropologia culturale e sociale presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, attualmente insegna Analisi filmica presso il Corso di formazione «Cultura della Moda» della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma «Tor Vergata». Collabora con varie riviste di cinema e ha pubblicato diversi saggi di storia del cinema, analisi filmica e antropologia visiva.

Acquista il libro on line

Cecilia Edelstein
Il counseling sistemico pluralista. Dalla teoria alla pratica
2007, pagine: 400
Prezzo: € 23,50
Editore: Erickson

Cecilia Edelstein presenta al pubblico italiano il primo volume sistematico e completo sul counseling sistemico, inquadrandolo nei suoi sviluppi storici e socio-culturali, nei suoi riferimenti teorici ed epistemologici, per arrivare a definire un modello pluralista di counseling che, traendo le sue origini dalla terapia familiare e dal pensiero sistemico nelle sue varie declinazioni, rivela le proprie potenzialità in un’ampia varietà di contesti. In questo modello, le abilità comunicative — non solo verbali — vengono a essere il motore del processo evolutivo che porterà il cliente a essere protagonista attivo del cambiamento all’interno del proprio contesto di vita e di relazioni. Completano il volume le esperienze di professionisti che lavorano nei diversi ambiti del counseling, che offrono al lettore una ricca panoramica sulle possibilità della sua applicazione, ampliando gli orizzonti della relazione di aiuto.
Con i contributi di: A. Battaglia, S. Benedetti, G. Bert, I. Bozzetto, A. Caruso, C. Fabbri, I. Gandini, M. Giuliani, A. Martinelli, T. Monini, P. Muraro, G. Parisi, S. Quadrino, L. Ubbiali, F. Vadilonga.
Cecilia Edelstein. E' psicologa, terapeuta familiare, etnopsicologa e counselor. È stata ricercatrice all'Università di Haifa (Israele), e da quando si è trasferita in Italia (nel 1990) si occupa di counseling, comunicazione interculturale e terapia transculturale, collaborando con servizi pubblici e privati di molte città. È direttrice della Scuola di Counseling Sistemico di Bergamo e responsabile scientifca del corso di Counseling e Terapie Interculturali e del corso sul Counseling genitoriale per gli operatori dei Centri per le Famiglie della regione Emilia Romagna.

Acquista il libro on line

Muriel Drazien (a cura di)
Coppie. Una storia psicanalitica: il nodo di Lacan
2007, pagine: 176
Prezzo: € 16,50
Editore: Carocci

In entrambi i sessi si riscontra di frequente l’impossibilità di formare una coppia, stare in coppia, vivere senza coppia. Infatti si può credere di voler qualcosa senza che questo qualcosa sia ciò che il desiderio inconscio comanda. Non è impossibile che il desiderio inconscio sia quello di avere un desiderio insoddisfatto. Nella spinta a formare una coppia ci sono mille attese, mille idee ricevute su come questa debba essere e a quali desideri o bisogni sia chiamata a rispondere. Qual è l’elemento che può tenere insieme due individui? Questo mediatore è inerente al linguaggio, è lo stesso significante della mancanza, quella mancanza che, maschio o femmina, caratterizza il desiderio dell’essere parlante. Rispetto a un’idea di coppia fatta di due, Jacques Lacan ha introdotto un terzo elemento, simbolico, che tiene insieme le coppie: un paradosso fondamentale, perché le due metà non faranno mai “uno”, e il loro essere “due” deve essere pensato a partire da questo “tre”. I saggi qui riuniti spaziano dallo studio dei grandi monoteismi all’archeologia, dalla clinica delle psicosi allo studio dei rapporti tra amici, madre-figlia e professore-allievo, sino alla storia e alla letteratura.

Muriel Drazien. Psicanalista, è stata allieva di Jacques Lacan e membro dell’Ecole Freudienne de Paris dalla fondazione; ora fa parte della Segreteria permanente dell’Association Lacanienne Internationale. Nel 1981 ha fondato a Roma l’Associazione Psicanalitica Cosa Freudiana. Dirige la Scuola di specializzazione per la formazione degli psicoterapeuti Laboratorio Freudiano, riconosciuta dal miur (www.lacanlab.it). È autrice di numerosi saggi apparsi su riviste italiane e straniere; di prossima pubblicazione, Joyce secondo Lacan e L’atto criminale.

Acquista il libro on line

Alessandro Costantini
Bullismo Stop
2007, Pagine: 144
Prezzo: € 14.00
Editore: Italianova

Riedizione di un testo di successo del 2002 esce, attualissimo, in concomitanza del piano governativo Smonta il bullo che, per la prima volta, affronta a livello nazionale il fenomeno del bullismo nelle scuole.
Il libro parte da un presupposto fondamentale: ogni adulto che si rapporta con gli adolescenti ha un dovere etico verso la collettività. Non può esimersi dal considerarsi un educatore, una figura di riferimento necessaria ai ragazzi che stanno sviluppando delicati processi d’identità e devono imparare a convivere frenando la propria aggressività. Nella vita famigliare, scolastica o sportiva, nell’associazionismo o nel volontariato, bisogna favorire la crescita e l’integrazione dei giovani nella vita adulta e insegnar loro, con responsabilità e partecipazione, a rispettare le regole.
Il rapporto tra educazione e aggressività mette in risalto come la comunicazione, il modo con cui ci si confronta, possa essere considerata un metodo, e uno strumento, per contrastare le forme di prepotenza.
Tra le indicazioni pratiche contenute nel testo:
• un piano di intervento per contrastare e prevenire il bullismo a scuola
• un metodo per una comunicazione efficace con gli adolescenti
• tecniche per costruire un vero dialogo in famiglia

Alessandro Costantini. Pedagogista, psicologo psicoterapeuta, vive e lavora a Ferrara dove svolge la sua attività con le scuole nel settore dell’educazione. Formatore sui temi della comunicazione, delle droghe e del bullismo. Terapeuta individuale e di coppia. Autore della prima edizione del presente testo col titolo Tra regole e carezze (Carocci, 2002), pubblicato in Brasile da Italianova nel 2004, ha partecipato nel 2006 al Convegno Internazionale sull’Educazione (SABER) di San Paolo (Brasile), dove ha tenuto alcune conferenze presso i più prestigiosi College.
è autore di articoli di psicologia e co-autore di libri sull’età evolutiva. Suo un importante libro sull’amore di coppia: Il filo rosso dell’amore (Erickson, 2006).

Acquista il libro on line

Flavio Gikovate
Vivere bene per essere piú felici
2007, Pagine: 144
Prezzo: € 7.00
Editore: Italianova

Come gestire le insicurezze e i dubbi in amore, nelle relazioni interpersonali, nella società e con noi stessi, da noi generate e dipendenti dalla nostra formazione, dall’ambiente in cui viviamo e dalle influenze che subiamo? Come fare per gestire le frustrazioni, le paure, le ansie? Vivere da soli è salutare? Vivere Bene per essere piú felici ci aiuterá a risolvere questi problemi, suscitando delle riflessioni e indicando un cammino per vivere bene approfittando della felicitá, risultato naturale delle attitudini e del comportamento delle persone con equilibrio emozionale, personale e professionale.

Flavio Gikovate è medico psichiatra brasiliano. Si è laureato all’Università di San Paolo nel 1966 e ha lavorato all’Istituto di Psichiatria di Londra. Attualmente opera come terapeuta nella sua clinica privata dedicandosi alle diverse forme di terapia breve per il trattamento dei disturbi tipici delle persone normali. È stato pioniere in Brasile nelle terapie della sfera sessuale e negli studi sulla vita affettiva e coniugale. È autore di oltre 20 opere sul tema dei conflitti psicologici nella vita quotidiana. Scrive per la “Folha de São Paulo”, il maggior quotidiano brasiliano ed è opinionista della rivista Marie Claire. Oratore ricercato, ha tenuto conferenze in numerose Università brasiliane e dell’America Latina. Vive e lavora a San Paolo.

Acquista il libro on line

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

News Letters