Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.314 - 5.7.2007

on . Postato in News libri e riviste | Letto 239 volte

  • Immagini della mente
  • Amore perfetto, relazioni imperfette
  • Il senso come terapia. Fondamenti teorico-clinici della logoterapia di Viktor E. Frankl
  • Dinamiche di gruppo e tecniche di gruppo nel lavoro educativo e formativo
  • Danzare le origini
  • Early Psychosis. Dalla valutazione al trattamento
  • Lacan nella Cripta dei Cappuccini
  • Psicologia, organizzazioni e lavoro. Percorsi e sviluppi
  • Stare meglio insieme. Nei piccoli gruppi, a scuola, nei contesti produttivi e no profit

Lucignani G., Pinotti A.
Immagini della mente
2007, Collana: Saggi, Pagine: 302
Prezzo: € 26,80
Editore: Raffaello Cortina

È davvero possibile descrivere che cosa accade nel cervello quando si fa esperienza del bello artistico? E quando lo si crea?
In questo volume, il primo del genere in Italia, neuroscienziati, tra cui i pionieri della neuroestetica Semir Zeki e Lamberto Maffei, filosofi, tra cui Giulio Giorello, storici dell’arte come David Freedberg si confrontano su tali interrogativi, mostrando come, per rendere conto del mondo dell’arte, sia necessaria una collaborazione tra i diversi ambiti disciplinari.
Un efficace strumento per comprendere le ragioni profonde del dialogo tra arte, scienza e filosofia.

Giovanni Lucignani è professore di Diagnostica per immagini e radioterapia all’Università degli Studi di Milano.
Andrea Pinotti insegna Estetica all’Università degli Studi di Milano.

Acquista il libro on line

John Welwood
Amore perfetto, relazioni imperfette
2007, Collana: Universale Economica Saggi, Pagine: 208
Prezzo: € 8,50
Editore: Feltrinelli

Sebbene la maggior parte di noi in alcuni momenti senta di amare liberamente e apertamente, tuttavia non è sempre questo ciò che più importa nelle nostre relazioni intime. Ma se l’amore è così grande e potente, perché le relazioni umane sono tanto complicate e impegnative? Se l’amore è la fonte della felicità e della gioia, che cosa rende tanto difficile aprirsi pienamente a esso e lasciargli governare le nostre vite? John Welwood ci pone tali domande e indica come superare l’ostacolo fondamentale che impedisce di sperimentare il pieno fiorire dell’amore nelle nostre vite. Amore perfetto, relazioni imperfette comincia col mostrarci come tutti i nostri problemi relazionali sorgano da una ferita universale del profondo riguardo all’amore, che investe non solo le nostre relazioni personali, ma la qualità della vita nel nostro mondo nel suo complesso. Questa ferita si manifesta come un diffuso sentimento di non amore: un senso profondo di non essere intrinsecamente degni d’amore per quello che siamo. Ciò soffoca la nostra capacità di aver fiducia, e se anche siamo affamati d’amore non ci è facile aprirci e lasciarlo circolare liberamente dentro di noi. Una guida teorica e pratica per curare le nostre vite e il nostro mondo.

John Welwood è psicologo clinico, psicoterapeuta, insegnante e scrittore. Viene considerato un pioniere dell’integrazione del lavoro psicologico e spirituale e la novità del suo lavoro consiste nell’integrare insegnamenti contemplativi orientali e comprensione e pratica terapeutica occidentali. Conduce seminari sulla relazione consapevole e il lavoro psicospirituale noti in tutto il mondo. Tra i suoi libri: il bestseller Journey of the Heart, Love and Awakening e Toward a Psychology of Awakening e, in italiano, Come far funzionare un rapporto (Astrolabio Ubaldini 1994).

Acquista il libro on line

Eugenio Fizzotti
Il senso come terapia. Fondamenti teorico-clinici della logoterapia di Viktor E. Frankl
2007, Collana: Psicoterapie, pagine: 224
Prezzo: € 24,00
Editore: Franco Angeli

L’originalità della logoterapia e analisi esistenziale di Viktor E. Frankl sta nella definizione della persona come unità e nell’introduzione, nella riflessione psicologica, della dimensione noetica o spirituale che fa scoprire la totalità della persona sulla base delle sue relazioni, dei suoi aspetti costitutivi, delle sue espressioni, cogliendo soprattutto la capacità umana di prendere posizione di fronte a qualsiasi fattore biologico, psichico o sociale. L’unicità di ogni essere umano rappresenta la vera radice sia della libertà, che permette all’individuo di rifiutare il dominio delle forze esterne o interne, sia della responsabilità, grazie alla quale tende verso qualcosa di altro da sé, ovvero verso significati da realizzare o altri esseri umani da incontrare.
Alla luce della considerazione dell’uomo come eterna e inesauribile miniera di possibilità, trova piena giustificazione e comprensione il costrutto della volontà di significato, da cui traggono forza la lotta per l’esistenza e la sfida a salvare per sempre nel passato quanto viene scelto con quotidiana consapevolezza. In tal modo il riscatto dalla precarietà della transitorietà del tempo aiuta a individuare i compiti che la vita pone e a realizzarli con tenacia.
Il volume, frutto della collaborazione dei migliori conoscitori italiani della lezione frankliana, offre contributi di grande spessore scientifico che approfondiscono la valenza antropologica della logoterapia e ne lasciano intravedere il ruolo fondamentale nell’orizzonte psicologico e psicoterapeutico contemporaneo. Un approccio fondamentale per comprendere, ad esempio, le varie forme di disagio che danno origine a fenomeni di dipendenza, di aggressività e di suicidio, per risolvere l’emergente esigenza di umanizzazione del rapporto terapeutico oppure ancora per ridare valore alla capacità che ciascuno possiede di autotrascendersi e di autodistanziarsi. Un approccio che si traduce anche in originali tecniche per la cura sia di disturbi sessuali (dereflessione) che di stati fobici, ossessivi, compulsivi (intenzione paradossa).
PIE

Eugenio Fizzotti, docente ordinario di Psicologia della Religione e di Deontologia Professionale all’Università Salesiana di Roma, è l’unico italiano ad aver studiato la logoterapia e analisi esistenziale alla scuola di Viktor E. Frankl a Vienna. Presidente dell’Associazione di Logoterapia e Analisi Esistenziale Frankliana (A.L.Æ.F.), membro fondatore del Viktor-Frankl-Institut di Vienna, ha pubblicato numerosi volumi sulla logoterapia ed ha tradotto o curato la traduzione dal tedesco di quasi tutte le opere di Frankl.

Acquista il libro on line

 

Gaetano Venza
Dinamiche di gruppo e tecniche di gruppo nel lavoro educativo e formativo
2007, Collana: Serie di psicologia, pagine: 352
Prezzo: € 32,00
Editore: Franco Angeli

Un volume pensato per studenti universitari alle fasi iniziali del loro percorso, ma utile anche ad operatori della formazione psicosociale e dell’educazione, che vi troveranno temi che in genere sono dispersi in testi diversi. Vuole introdurre all’uso dei metodi e delle tecniche di gruppo nei contesti formativi ed educativi, premettendo una rassegna dei temi principali della dinamica di gruppo e dei gruppi di lavoro organizzativi, e della psicologia sociale dei gruppi.
Nella sua prefazione, Sergio Salvatore afferma che si tratta di un testo ad assetto bidimensionale, perché propone non solo un repertorio organizzato di conoscenze, ma si pone anche in costante dialogo con il proprio lettore, un dialogo caratterizzato dallo sforzo di esplicitare il non scritto, di offrire chiavi orientanti di lettura, di negoziare percorsi interpretativi e riflessivi.
Il volume, sempre per Salvatore, è caratterizzato da una forte e costante sottolineatura del carattere non meramente fattuale del gruppo, dunque della necessità di trattarlo in quanto fenomenologia contingente, che si configura ed acquista specifiche modalità di funzionamento in ragione dei contesti di pratica entro cui ed in ragione dei quali si dispiega. Questa idea di gruppo se non può considerarsi di per sé originale in assoluto – essa riflette una concezione più generale dei processi psicosociali di matrice socio-costruttivista – è sicuramente innovativa nel campo della psicologia dei gruppi, troppo spesso portatrice di una visione reificata, entro la quale il gruppo, invece che costrutto teorico, viene inteso e trattato come uno stato del mondo.
Tale idea è ancora di più da apprezzare nel momento in cui non è proposta nel quadro di uno scritto specialistico volto a riflettere sui fondamenti ontologici ed epistemologici della disciplina, ma di un libro con intenti formativi.

Gaetano Venza è associato di Psicologia Dinamica presso l’Ateneo di Palermo, dove insegna Teoria e Tecniche della Dinamica di Gruppo. Psicosociologo e psicoterapeuta, ha operato presso Servizi di Salute Mentale ed ha svolto attività di formazione e consulenza per aziende ed enti pubblici e privati. La sua attività di ricerca ha riguardato prevalentemente i temi delle logiche e metodiche della formazione psicosociologica, in particolare rispetto alle tematiche della convivenza. Per Franco Angeli ha pubblicato Formazione e trasformazioni (2005) e, con altri, Psicologia e psicodinamica dell’immersione subacquea (2006).

Acquista il libro on line

Vincenzo Bellia
Danzare le origini
2007, pagine: 230
Prezzo: € 20.00
Editore: Ma.Gi.

La danzamovimentoterapia si colloca tradizionalmente nel più generale filone dell'arte terapia, delle attività espressive, della socioterapia. La danzamovimentoterapia ispirata all'Expression Primitive ne costituisce, per la sua storia e per lo spessore e la diffusione delle sue applicazioni cliniche e psicosociali, uno dei filoni più significativi e interessanti. I contributi teorici del volume, pur eterogenei nei riferimenti culturali e nelle direzioni esplorative, parlano tutti dell'Expression Primitive quale «danza delle origini», nella pluridimensionalità dell'esperienza umana. Le origini sono così ora le coordinate antropologiche fondamentali, ora la relazione primaria, ora le primitive configurazioni gruppali, ora la dialettica appartenenza-individuazione e i rituali che ne segnano l'evoluzione… ma all'origine, punto di partenza e di inevitabile ritorno, sede stessa dell'intero processo, c'è il corpo. Danzare le origini è la ricerca di linguaggi con cui esprimere questi nuclei generatori dell'umano.

Vincenzo Bellia: psichiatra, psicoterapeuta gruppoanalista, danzamovimentoterapeuta (DMT-APID). Opera all'Azienda ASL di Catania, ove conduce gruppi clinici di danzamovimentoterapia (con soggetti psicotici e con disturbi alimentari) e presso la quale dirige una scuola di formazione in danzamovimentoterapia. Presidente dell'Association Européenne de danse-Thérapie, vicepresidente dell'Associazione Professionale Italiana Danzamovimentoterapia. Svolge attività didattica e di supervisione presso enti italiani e stranieri (Scuola di arti terapie convenzionata con l'Università di Roma Tor Vergata, Università Paris V «René Descartes», Scuola di psicoterapia della coirag).

Acquista il libro on line


R. Popolo, A. Balbi, G. Vinci
Early Psychosis. Dalla valutazione al trattamento
2007, pagine: 240
Prezzo: € 19,00
Editore: Alpes

“Early Psychosis” esprime non solo una diagnosi “precoce” ma anche e soprattutto una lettura epistemologicamente e metodologicamente diversa della malattia e antesignana di un approccio che si avvalga sia dell'osservazione clinica, sia dello “screening” (non possiamo aspettare che i pazienti giungano a noi), e soprattutto che si rivolga non tanto ai “sintomi” quanto alle “disabilità” in senso neurocognitivo, neuroaffettivo e della socializzazione. “EARLY PSYCHOSIS: dalla valutazione al trattamento” edito dai colleghi e amici Balbi, Vinci e Popolo giunge quanto mai a proposito nel panorama attuale, non privo di perplessità e ombre a riguardo della psicosi precoce, trattando le principali problematiche cliniche (fondamentale l'aver stressato l'importanza del DUP), i sistemi di valutazione, gli interventi terapeutici e riabilitativi. Il testo, update e manuale nello stesso tempo, sia per la ricchezza del contenuto che per il linguaggio, accessibile ai più diversi operatori della salute mentale, rivela la competenza che gli Autori hanno maturato a livello nazionale e internazionale in questo arduo ed encomiabile lavoro, reso difficile sia dalle conoscenze ancora limitate, sia da resistenze ideologiche, sia dall'organizzazione dell'assistenza. Sono convinto che questo libro troverà posto sulla scrivania di tutti gli operatori che hanno a cuore il destino di adolescenti e giovani adulti affetti da psicosi e che verrà adottato da scuole di specializzazione e corsi universitari e non per la formazione delle nuove leve. Mi auguro, infine, che questo lavoro dia agli Autori ancora più vigore nel continuare sulla strada intrapresa.

Acquista il libro on line

Ugo Amati
Lacan nella Cripta dei Cappuccini
2007, pagine: 62
Prezzo: € 15,00
Editore: Alpes

Il reale non è qualcosa che manca, che fa difetto. È piuttosto qualcosa che si trova sempre allo stesso posto, sia che ci si trovi nei suoi dintorni, sia altrove. È dunque la morte? È il Cristo morto di Holbein? Sono i teschi della Cripta dei Cappuccini in fondo a Via Veneto, nel Cimitero della Chiesa di Santa Maria della Concezione a Roma? È ciò che appare negli ultimi istanti della Dolce Vita quando i viveurs procedono in fila come ombre, per arrivare infine sulla spiaggia, dove l’occhio di Fellini mostra l’occhio inerte di una carcassa marina? È questo il reale, qualcosa che basta percorrere Via Veneto dalla Cripta dei Cappuccini fino all’Harry’s Bar per incontrarlo? Ugo Amati, immaginando un viaggio agli inferi, guidato dal suo “Virgilio” Jacques Lacan, si pone queste e altre domande rievocando la Dolce Vita e interrogandosi sulla Dolce Morte. Dentro alla propria analisi, terminabile e interminabile. Gianfranco Angelucci, si inserisce a tempo debito in questo viaggio, facendo apparire altre figure e altri significanti. Katabasi ma anche Anabasi

Acquista il libro on line


Gianluca Biggio
Psicologia, organizzazioni e lavoro. Percorsi e sviluppi
2007, pagine: 170
Prezzo: € 15.00
Editore: Kappa

La pubblicazione intende fornire una visione generale della Psicologia delle Organizzazioni in merito al comportamento organizzativo, al complesso rapporto tra le esigenze economico strutturali e la dimensione psicologica nella dinamica della vita organizzativa.
Verranno inoltre presi in considerzione i problemi psicosociali emergenti nell'attuale scenario della globalizzazione e dell'incertezza, descrivendo i tentativi di risposta ai nuovi percorsi di sviluppo delle organizzazioni.
Come si struttura il teme della motivazione nel contesto attuale? Come influisce l'incertezza socio economica sulle persone in azienda? Cosa possiamo dire dei fenomeni di aggressività latente come il mobbing? Cosa si fa in un'organizzazione di fronte al manifestarsi dello stress e del burn-out? Esistono nuove modalità di formazione dell'identità professionale? Possono essere utili i sempre più diffusi strumenti di supporto individuale allo sviluppo come il counselling organizzativo?
Questo scritto vuole offrire, nell'ambito della Psicologia delle Organizzazioni, una descrizione delle principali tematiche inerenti la Gestione delle Risorse Umane, cercando di riportare alcuni interrogativi e ipotesi di lavoro che animano il dibattito professionale e disciplinare più recente.

Gianluca Biggio è professore a contratto presso l'Università della Tuscia di Viterbo e l'Università La Sapienza di Roma.Psicologo e psicoanalista è associato alla S.I.P.P. (Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica).
Svolge da anni, oltre all'attività psicoterapeutica, consulenze presso organizzazioni private e di servizio sociale ed è autore di numerose pubblicazioni nell'area della Psicologia delle Organizzazioni, con particolare riferimento ala comprensione clinica del comportamento organizzativo e del rapporto tra identità sociale e identità individuale. Ha pubblicato nel 2005 il libro Counselling. Applicazioni e metodi e nel 2007 un successivo volume titolato Counselling Organizzativo.

Acquista il libro on line


Donata Francescato con Anna Putton
Stare meglio insieme. Nei piccoli gruppi, a scuola, nei contesti produttivi e no profit
2007, pagine: 264
Prezzo: € 9.45
Editore: Kappa

Molti segnali sembrano dirci che quella che ci aspetta è una società di uomini ripiegati su se stessi, interessati solo al proprio lavoro e ai propri rapporti affettiv più stretti. Eppure Donata Francescato e Anna Putton, studiose di psicologia di comunità, partendo dai risultati di svariate ricerche, spiegano che molti giovani (e meno giovani) stanno riscoprendo il piacere del "noi", incentivando la nascita di piccoli gruppi nella scuola, nei posti di lavoro, nell'associazionismo, nel volontariato e nelle strutture del tempo libero. IN un viaggio affascinante attraverso i contesti più importanti della società attuale, le autrici ci mostrano come i piccoli gruppi stanno mutando il modo di lavorare, di imparare, di curare la nostra salute e l'ambiente, di fare politica. Stare meglio insieme illustra perciò importanti novità scientifiche che cambieranno, per tutti, il modo di porsi di fronte agli altri, di comunicare e di vivere le proprie esperienze scolastiche e professionali e i propri rapporti interpersonali.

Donata Francescato, psicologa clinica di formazione americana è ordinaria di Psicologia di comunità all'Università "La Sapienza" di Roma. È autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e di molti libri di divulgazione, tra i quali ricordiamo Quando l'amore finisce (Il Mulino 1992), Figli sereni di amori smarriti (Mondadori 1994), Amore e potere (Mondadori 1998) e, con Willy Pasini, Il coraggio di cambiare (Mondadori 1999).
Anna Putton, psicologa, ha pubblicato, oltre a vari articoli scientifici, il volume Empowerment e scuola (Franco Angeli 1995).

Acquista il libro on line

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Desiderio

Tra Freud e Lacan: Dalla ricerca dell’Altro al Desiderio dell’Altro. Il desiderio, dal latino desiderĭu(m), “desiderare”, fa riferimento ad un moto intenso d...

Identificazione

L’identificazione è quel processo psicologico, attraverso il quale un individuo assume una o più caratteristiche di un altro soggetto, modificandosi parzialme...

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

News Letters