Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.316 - 19.7.2007

on . Postato in News libri e riviste | Letto 240 volte

  • Quaderni IREP 5 Famiglia e nuove patologie emergenti
  • Antropologia culturale e Psicopatologia
  • Il complesso di Barbablù. Psicologia della cattiveria e dell'odio
  • Il dramma del bambino dotato e la ricerca del vero Sé. Riscrittura e continuazione
  • Psicoterapia con la procedura immaginativa. Metapsicologia e cenni metodologici
  • La condivisione del benessere. Il contributo della Psicologia Positiva
  • Non dicevo sul serio. Riflessioni su ironia e psicologia
  • Educare all’affettività. A scuola di emozioni, stati d’animo e sentimenti
  • Inutile piangere sul cuore spezzato. Il manuale salvagente per le rotture in amore

Cianciusi Lorenzo, Baldassarre Mirella, Petrini Piero
Quaderni IREP 5 Famiglia e nuove patologie emergenti
2007, Pagine: 254
Prezzo: € 19,00
Editore: Alpes

In questo numero inizia la pubblicazione dell’impegno clinico fornito dagli operatori dell’IREP nella ricerca e nella applicazione del programma di prevenzione al disagio mentale presso il territorio. Il Servizio di Psicoterapia Sociale presso il nostro Istituto, ideato da Mirella Baldassarre e sostenuto nella Sezione Psichiatrica da Piero Petrini, è nato dall’intento di fornire ai meno favoriti, anche economicamente, la possibilità di affrontare il disegno psichico. Si è rivelato in questi anni un ottimo osservatorio per “ripensare” il programma di prevenzione. Ciò ci consente di riflettere sulle vicende dello sviluppo psichico a partire dalla prima infanzia e sull’importanza basilare che assume il contesto ambientale: famiglia e scuola, perché l’entrata del bambino nella Scuola Materna segna un cambiamento nel suo rapportarsi con l’altro, l’uscita dal microcosmo familiare e il primo confronto con il contesto sociale, la Scuola Materna, ciò evidenzia il livello evolutivo raggiunto dal suo psichismo. L’intervento psicologico in questo momento evolutivo si rivela fondamentale per aiutare bambino e famiglia a sviluppare una reciproca armonica comunicazione.

Acquista il libro on line


Pietro Bria, Emanuele Caroppo
Antropologia culturale e Psicopatologia
2007, Pagine: 242
Prezzo: € 19,00
Editore: Alpes

Il libro, rivolto a addetti ai lavori e al vasto pubblico colto, si propone di avviare un dibattito tra esperti nel campo della psicopatologia e dell'antropologia culturale, al fine di pervenire ad una decostruzione della cultura dell'occidente come depositaria del verbo medico e favorire in tal modo una serie di ricongiungimenti tra culture diverse. Appare infatti oggi più che mai necessario considerare, accanto ai modelli della cultura occidentale (si veda ad esempio il punto di vista neuro-biologico), anche quelli specifici di altre culture che prescindono da questo o non se ne lasciano colonizzare, favorendo non una mera globalizzazione ma un affiancamento integrato di autonomie. La medicina biologica tecnicizzandosi ha vinto attualmente su tutti i campi, dimostrandosi la medicina migliore, ma il rischio che si corre è quello di perdere l'Uomo reificandolo. Chi lavora nell'ambito della psicopatologia si trova a confrontarsi con sistemi di pensiero che sono diversi dal sistema di pensiero studiato dagli psicopatologi occidentali. Lo stesso Foucault auspicava la nascita di una materia che avesse per oggetto la storia dei sistemi di pensiero. Tutti i sistemi di pensiero se confrontati non sono gerarchizzati ma, nessuno escluso, hanno un seme di verità nella relazione terapeutica, nell'essere umano che si ammala. Tutte le ritualità apotropaiche presenti nelle culture preletterate, non sono altro, ad esempio, che una forma di prevenzione paragonabile alla nostra. Mentre nell'800 il contatto con queste culture avveniva tramite il racconto dei pochi viaggiatori, oggi le vediamo in casa nostra. Questo spinge gli Autori del volume a ritenere che un corretto concetto di psicopatologia non possa esistere se non nell'accezione di psicopatologia culturale.

Acquista il libro on line

 

Jean-Albert Meynard
Il complesso di Barbablù. Psicologia della cattiveria e dell'odio
2007, Pagine: 240
Prezzo: € 17,50
Editore: Frassinelli

Cattivi si nasce o si diventa? L'odio è un sentimento naturale? L'uso di sostanze chimiche - dalle amfetamine agli steroidi - può esacerbare certi comportamenti? Un grande psichiatra francese, Jean-Albert Meynard, risponde a questi e a molti altri quesiti sulla psicologia del male, etichettata come complesso di Barbablù, con riferimento all'omonimo, sanguinario personaggio della celebre fiaba di Perrault. Davanti all'escalation di violenza propinata dalla realtà quotidiana sorge spontaneo l'interrogarsi sull'origine e le motivazioni profonde di queste esplosioni: dal terrorismo all'infanticidio, dagli omicidi seriali agli abusi domestici. Ma si parla anche di sadismo, di sete di dominio, di disprezzo e ironia e di quei perversi meccanismi che incatenano spesso le persone in relazioni vittima-carnefice. In un appassionante percorso che contempla l'uomo sotto il profilo evoluzionistico, biologico e psicologico, attingendo anche alla storia e alla letteratura, questo libro fornisce un quadro estremamente sfaccettato dei comportamenti umani, dai più normali ai più devianti. Inoltre l'autore offre una scelta di linee guida e consigli utili a tutti affinché, una volta presa coscienza di questo fenomeno, se ne sappiano gestire adeguatamente le manifestazioni e, nel caso di genitori ed educatori, si imposti una corretta linea di condotta.

Acquista il libro on line


Alice Miller
Il dramma del bambino dotato e la ricerca del vero Sé. Riscrittura e continuazione
2007, Collana «Universale Bollati Boringhieri», pagine: 128
Prezzo: € 16,00
Editore: Bollati Boringhieri

A quale prezzo psicologico si ottiene un «bravo bambino»? Di quali sottili violenze è capace l’amore materno?
Per l’autrice, il dramma del «bambino dotato» – il bambino che è l’orgoglio dei suoi genitori – ha origine nella sua capacità di cogliere i bisogni inconsci dei genitori e di adattarvisi, mettendo a tacere i suoi sentimenti più spontanei (la rabbia, l’indignazione, la paura, l’invidia) che risultano inaccettabili ai «grandi». In tal modo, viene soffocato lo sviluppo della personalità più autentica, e il bambino soffrirà di insicurezza affettiva e di una sorta di impoverimento psichico. Da adulto, sarà depresso, oppure si nasconderà dietro una facciata di grandiosità maniacale.
Numerosissimi esempi documentano la sofferenza inespressa di questi bambini e, al tempo stesso, le difficoltà dei genitori, incapaci di essere disponibili verso i figli.

Alice Miller vive e lavora a Zurigo, dove per vent’anni ha esercitato come psicoanalista.
Si è andata progressivamente distaccando dalle istituzioni e dalle posizioni teoriche e tecniche della psicoanalisi tradizionale, impostando un proprio modo di concepire e di praticare la psicoterapia. Tra i suoi molti libri: per Garzanti, La fiducia tradita (1991), L’infanzia rimossa (1992), Le vie della vita (1998); per Cortina, Il risveglio di Eva (2002), La rivolta del corpo (2005).

Acquista il libro on line

 

Giuseppe Toller - Alberto Passerini
Psicoterapia con la procedura immaginativa. Metapsicologia e cenni metodologici
2007, Psicologia clinica - Rocca Stendoro, Pagine: 144
Prezzo: € 14.00
Editore: Armando

L'uomo contemporaneo può ancora definirsi "essere immaginifico"? Egli vive un processo dalla propria affettività ma il suo mondo interiore è pronto a rianimarsi sotto la spinta delle immagini e dei simboli: cardine di un metodo psicoterapeutico. La procedura Immaginativa propone una chiara visione antropologica e solide basi concettuali, cui ancorare tecniche e interventi. Un utile strumento didattico per chi si accosta alla formazione in psicoterapia e per i cultori dell'Immaginario.

Acquista il libro on line

 

Antonella Delle Fave
La condivisione del benessere. Il contributo della Psicologia Positiva
2007, Collana: Serie di psicologia, Pagine: 368
Prezzo: € 28,50
Editore: Franco Angeli

Il volume raccoglie i contributi di studiosi che oggi in Italia si occupano di psicologia positiva, attraverso programmi di ricerca e di intervento centrati su temi - quali il benessere, l'ottimismo, le esperienze ottimali, l'empowerment, la resilienza, l'auto-determinazione - che da qualche anno suscitano un crescente interesse sia nell'ambito accademico sia in quello professionale.
Tutti gli autori che hanno partecipato alla stesura del volume sono accomunati da una visione eudaimonica del benessere, inteso non come soddisfazione di bisogni soggettivi e conseguimento di obiettivi personali, ma come condizione ottimale che scaturisce da un'integrazione armonica tra crescita individuale e sviluppo culturale. Per questo è stato scelto il titolo La condivisione del benessere: l'auspicio è che il sostanziale rovesciamento di paradigma cui la psicologia positiva in questi anni sta contribuendo - enfatizzando abilità e risorse rispetto a deficit e patologie - conduca alla consapevolezza che le potenzialità umane possono realizzarsi pienamente solo in un contesto di uguaglianza che valorizzi le differenze e i punti di forza individuali, attraverso, quindi, la loro condivisione.
In questa prospettiva il testo intende offrire una panoramica aggiornata sugli studi e sulle applicazioni in psicologia positiva, rivolgendosi ai professionisti di area psicologica, sanitaria, educativa ed occupazionale, ed ai ricercatori che in vari contesti si occupano di benessere e sviluppo.

Antonella Delle Fave, medico, specialista in psicologia clinica, è professore di psicologia generale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Milano. Autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, è attualmente Presidente dello European Network of Positive Psychology e della Società Italiana di Psicologia Positiva. Per i nostri tipi ha già curato l'edizione del volume Dimensions of well-being. Research and intervention (2006).

Acquista il libro on line

 

Antonella Marchetti , Davide Massaro , Annalisa Valle
Non dicevo sul serio. Riflessioni su ironia e psicologia
2007, Collana: Serie di psicologia
Argomenti: Psicologia generale e sperimentale
Pagine: 176,
Prezzo: € 16,00
Editore: Franco Angeli

Negli ultimi anni è cresciuto vertiginosamente l'interesse per lo studio della capacità dell'individuo di conoscere la mente propria e altrui: la conquista di questa abilità è un'impresa lunga e complessa, nel corso della quale il soggetto raffina la competenza di interpretare le relazioni interpersonali sulla base di stati mentali.
In tale contesto, l'ironia diventa oggetto di interesse in quanto modalità di comunicazione sofisticata; i pensieri e le emozioni si rincorrono nella delicata orchestrazione di significati letterali e figurati al fine di ricostruire - tra opacità e penombre - il senso complessivo dell'interazione.
Il volume affronta il tema della comprensione dell'ironia dalla prospettiva della psicologia dello sviluppo: soffermandosi sull'evoluzione del concetto di ironia e delle sue funzioni, il testo mostra come l'ironia "abiti" la psicologia ingenua in svariate condotte sociali e illustra le principali teorie che hanno cercato di spiegare come si realizzi la comprensione del messaggio ironico, per analizzare lo sviluppo di tale competenza in particolare nell'età evolutiva. Offre infine, con un contributo di Gabriella Maria Gilli, uno sguardo sull'ironia nell'arte e nel design, a ulteriore riprova del valore sociale e culturale che questa forma di comunicazione riveste nell'esperienza umana.
Il volume propone dunque, a studenti e studiosi, una sintesi aggiornata dei principali lavori scientifici in questo ambito di indagine; per tutti coloro che, pur non occupandosene scientificamente, usano e subiscono l'ironia, rappresenta uno stimolo per la riflessione sulle modalità di funzionamento di questa rilevante componente dell'interazione sociale.

Antonella Marchetti è professore straordinario di Psicologia dello Sviluppo e Psicologia dell'Educazione presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nella medesima struttura svolgono la propria attività Davide Massaro, ricercatore di Psicologia dello Sviluppo e Psicologia dell'Educazione, e Annalisa Valle, dottoranda di ricerca in "Persona, sviluppo, apprendimento. Prospettive epistemologiche, teoriche ed applicative".

Acquista il libro on line

 

Dario Ianes , In collaborazione con Heidrun Demo
Educare all’affettività. A scuola di emozioni, stati d’animo e sentimenti
2007, Pagine: 240
Prezzo: € 19,50
Editore: Erickson

Una delle «educazioni» psicologicamente più vitali, quella delle emozioni e della vita affettiva, si sta diffondendo nelle attività scolastiche con interventi di vario genere: laboratori di scoperta delle emozioni, percorsi di autoconsapevolezza, di espressione affettiva, di lavoro su di sé e sulle relazioni.
Gli insegnanti sono sempre più consapevoli dell’importanza del lavoro sulle intelligenze emotive e sociali dei loro alunni, ma vogliono vedere ben chiaro nelle varie proposte disponibili, per poterle applicare e adattare con creatività e senso critico nelle loro classi. C’è inoltre la necessità di comprenderne bene gli ingredienti psicologici e formativi fondamentali per progettare e realizzare un lavoro efficace rivolto ai vari piani della vita affettiva degli alunni.
Il testo illustra nel dettaglio le tre dimensioni fondamentali della vita affettiva: le emozioni, gli stati d’animo e i sentimenti. Un lavoro equilibrato sull’affettività dovrà infatti rivolgersi a queste tre dimensioni, ma come?
La seconda parte del testo risponde alla domanda presentando materiali e attività sulle competenze indispensabili: riconoscere, comprendere ed esprimere stati affettivi, attraverso i vari alfabeti, i processi cognitivi, i valori e la negoziazione.

Acquista il libro on line

Greg Behrendt- Amiira Ruotola
Inutile piangere sul cuore spezzato. Il manuale salvagente per le rotture in amore
2007, Pagine: 248;
Prezzo: € 7,50
Editore: Tea

Il tuo rapporto di coppia fa schifo, ma non vuoi andartene perché forse, con un po’ di pazienza, lui cambierà? O peggio: sei stata mollata e non fai che pensare al tuo ex? Basta con le illusioni! È finita! Sì, certo, fa male! Un male tremendo! Le rotture sono tra le cose più strazianti che possano accadere. Ma c’è una buona notizia: riuscirai a venirne fuori, a dimenticare l’«uomo sbagliato» e a far riemergere la superdonna che c’è in te. Grazie al programma di DisintExizzazione proposto in questo libro riuscirai a guarire il tuo cuore spezzato e a indirizzarlo su una strada nuova, sicuramente migliore di quella appena lasciata.

Greg Behrendt, autore di spettacoli comici, consulente di Sex and the City per le prime tre serie. Abita a Los Angeles insieme alla figlia e alla moglie Amiira.
Amiira Ruotola, dopo aver lavorato per anni nell'industria discografica, ora scrive e fa la mamma a tempo pieno.

Acquista il libro on line

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

News Letters